I volti dell’Altro: lo Spettacolo teatrale de La Nave dei Folli il 1 giugno a Sarno

Dimenticato. Ghettizzato. Violentato. Questo è l’Altro. Colui che è il diverso, l’eccentrico, il folle. Colui sul quale si è riversata la persecuzione più atroce della Storia. Le sue urla, il suo furore, il suo sangue non valevano nulla. Anzi meno di nulla. L’Altro è un randagio, senza casa, senza radici, senza identità, espulso dalla Comunità degli umani. Eppure, l’Altro, con il suo dolore e la sua angoscia, è spesso il protagonista della Storia. Perciò quest’anno, La Nave dei Folli, la Compagnia Teatrale del Liceo Classico-Scientifico-Linguistico-Scienze Applicate “T. L. Caro”, fortemente voluta dal Dirigente Prof. Giuseppe Vastola, ha dedicato il nuovo Spettacolo, “I volti dell’Altro“, a questo attualissimo tema, sviluppandolo dal Medioevo ad oggi.
Lo spettatore si vedrà catapultato in ambienti e situazioni reali e toccanti, passando dal tema del Paradiso perduto alla scena della condanna al rogo della prima strega, dalla storia della grande poetessa Alda Merini visitata dalla Follia al dramma degli immigrati ingoiati dal mare, dagli ambienti di emarginazione dei clochard al caso di una donna perseguitata da un amore malato. Questa nuova opera della “Nave dei Folli” ha voluto fondere storia e fantasia, cronaca e poesia con un’attenzione particolare alla tecnica del docu-teatro.
La tecnica della rappresentazione si incentrerà sulla mescolanza della recitazione con la musica, il canto e la danza. Un’orchestra eseguirà live brani tratti dal repertorio classico e moderno, jazz e folk, rock e pop, che esplicitano, chiariscono e ampliano i temi oggetto di recitazione. Insomma, la musica e la danza sono perfettamente congruenti con il recitativo e non fungono da elemento puramente esornativo, ma hanno il ruolo di esprimere con altri sottocodici (quello musicale e quello coreutico) le situazioni sceniche. Che sono finalizzate a un forte impatto sulla psicologia dello spettatore.
Protagonisti assoluti: gli studenti, che, come al solito, collaborano alla stesura di un sezione del testo e manifestano sul palco la loro professionalità e il loro mondo interiore, arricchito dall’esperienza formativa del Teatro.
Importante è stata la collaborazione della “Commissione Pari Opportunità – Sarno” e delle Associazioni “Spazio Donna” e “Mediavox”.
In sala, con la sua testimonianza, Filomena Lamberti, il cui volto porta i segni dell’acido.

I VOLTI DELL’ALTRO – La scheda
Testo e regia di FRANCO SALERNO
Docenti Tutor: PAOLA DE VIVO e FRANCO RONGA
Arrangiamento e direzione Musiche:CIRO RUGGIERO
Ritmi folk: UGO MAIORANO
Aiuto Regia: , ASSIA APREA, VINCENZO RENDINA, VIRIDIANA MYRIAM SALERNO
Staff Regia: MARIA ROSARIA MIRANDA (VIDEO DOCU-TEATRO) e GIACOMO IOVINO (RIPRESE VIDEO E FOTO)
Addetto-Stampa: VIRIDIANA MYRIAM SALERNO
Attori: ALICE ALTIERI, ARMANDO ANNUNZIATA, MARTINA ANNUNZIATA, CRISTIANA GIOIA CINIGLIO, SABATINO D’AMBROSIO, ANNA DELLO IACONO (COORDINATRICE), PASQUALE FRANZESE, ROSABELLA GISOLFI, LUCA GIUGLIANO, DAVIDE MAURELLI, MARIA TERESA MILONE, ROBERTO RAINONE, FEDERICO RAGOSTA, GIAMPAOLO RENDINA, GIULIA SQUILLANTE, BRUNO VENIA e ANNALISA VITOLO

Musicisti: CARMINE MICHELE ANNUNZIATA, FRANCESCO ASCOLESE, AMEDEO AULA,
LUIGI BUONAIUTO (COORDINATORE), GABRIELE COPPOLA, PASQUALE D’AMBROSIO,
FRANCESCO PAOLO ORZA e DINO PASCARIELLO
Cantanti: ASJA ANNUNZIATA, MARIA LUISA FRANCO, MARIAROSARIA IOVINO, ROSSELLA LANZETTA, PAOLA ROBUSTELLI, ALBACHIARA RUSSO, ENRICO SIRICA,
FLAVIA SIRICA e PATRIZIA SIRICA (COORDINATRICE)
Danzatrici: MARIA CELENTANO (COORDINATRICE), ANNALISA CORRADO, MARIKA CORRADO e ANNAMARIA ODIERNA
Trucco: FAIRY ACADEMY DI NOCERA INFERIORE
Disegno del Manifesto e della copertina del libro realizzato da Viridiana Myriam Salerno

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *