Teatro in Cammino – dal 28 luglio all’8 agosto spettacoli teatrali per famiglie e ragazzi

Si inizia mercoledì 28 luglio, alle ore 21, al Castello Vinciprova a Pioppi, frazione di Pollica, con “Mascherata Universale”, prodotto da Magazzini di Fine Millennio e tratto da “La storia di tutte le storie”diGianni Rodari, per la regia diMichele Monetta, che ne cura l’adattamento con Salvatore Cipolletta e in scena Igor Canto, Valeria Impagliazzo, Paola Maddalena, Maurizio Parlati, Cristina Recupito. La compagnia mette in scena un pirotecnico testo/canovaccio, come avveniva con i comici della Commedia dell’Arte che “scrivevano in piedi”, nel senso che sviluppavano i loro testi attraverso “parole-azioni”, in un sapiente gioco di improvvisazioni da codificare e non come un componimento poetico a tavolino.  

Si prosegue venerdì 30 luglio, alle ore 19, al Campetto di Mortora al Piano di Sorrento con I Teatrini in “Come Alice…”, testo e regia di Giovanna Facciolo, con Adele Amato de Serpis, Cristina Messere, Monica Costigliola, Valentina Carbonara. Un viaggio nel mondo di Alice, incontrando personaggi che assomigliano molto a quelli incontrati nella famosissima storia, ma che non sono esattamente come loro. Sarà perché stanno in un parco pubblico, tra alberi e piante curiose.

Domenica 1 agosto, alle ore 19, alla Villa Cerulli a Sant’Agata sui due Golfi ritorna in scena Muricena Teatro in “Don Quijote: errare è umano, perseverare è cavalleresco”,scritto da Carlo Boso e Raffaele Parisi, diretto da Antonio Perna, con Gabriella Errico, Raffaele Parisi e Antonio Perna. Don Quijote andrà in cerca di giganti che rubano il vento alla Terra e deturpano il nostro paesaggio, sfiderà il temibile Cavaliere dello Specchio, parteciperà alle nozze del ricco Camacho, cercherà di libererà un migrante dalla schiavitù del lavoro, incontrerà la potentissima Duchessa catalana e vivrà altre avventure spinto dal desiderio di sconfiggere il Mago Frestone e le ingiustizie di questo nostro mondo.

Venerdì 6 agosto, alle ore 18, a piazzetta San Nicola a Lacedonia Teatro Eidos presenta “La cicala, la formica e…”,liberamente tratto da “La favole” di Jean de La Fontaine, scritto e diretto da Virginio De Matteo e con Raffaella Mirra, Mimmo Soricelli e Virginio De Matteo. Lo spettacolo, pensato appositamente per i più piccoli, è un omaggio a Jean de La Fontaine e si snoda con freschezza e ritmicità. Con insuperabile ironia e acutezza e attraverso gli animali, La Fontaine tratta la natura delle cose e analizza la complessità della natura umana mettendone a nudo debolezze, pregi e difetti. Subito dopo La Mansarda dell’Orco va in scena con “Passeggiando tra le fiabe”, scritto da Roberta Sandias e diretto da Maurizio Azzurro. Due abitanti magici del bosco introdurranno i personaggi delle fiabe più famose e care ai bambini: Cappuccetto rosso alle prese con il lupo, Hansel e Gretel, La Principessa ed il Principe Ranocchio, e molti altri personaggi in un susseguirsi di sorprendenti ed inaspettati incontri.

Sabato 7 agosto, alle ore 18, a piazzetta San Nicola a Lacedonia il pubblico di Teatro in cammino potrà assistere a “Le favole della saggezza” de I Teatrini, scritto da Giovanna Facciolo, da Esopo, Fedro e La Fontaine, con Annarita Ferraro, Adele Amato de Serpis, e Melania Balsamo e con le percussioni dal vivo di Dario Mennella. Ai piedi di un bellissimo albero prendono vita le più famose favole di animali parlanti che dall’antichità hanno attraversato i secoli e le civiltà. Le percussioni e le giocose sonorità dialogano dal vivo con i divertenti e ironici personaggi che da Esopo a La Fontaine tramandano sagaci insegnamenti. A seguire, Teatro Eidos in “Pulcinella e il mistero del castello”, scritto e diretto da Virginio De Matteo, che è anche in scena con Raffaella Mirra, Mimmo Soricelli e Vincenzo De Matteo. Pulcinella e il Capitano Villars, arrivando per caso in un castello disabitato, si trovano a combattere con dei fasulli spiriti: essi altro non sono che ladruncoli in cerca di bottino. Pulcinella, finto coraggioso, scopre la sua vera arte che è quella di fuggire appena appena sente odore di pericolo. “Armamoce e …gghiate!” è il suo motto preferito. Sarà, infatti, il Capitano Villars a sgomberare il castello dagli “spiriti” e a liberare la bella muta prigioniera dei malviventi. La messa in scena, piena di azioni sceniche, lazzi e battute che ricalcano da vicino le modalità usate dai Comici dell’Arte, è una farsa fresca e deliziosamente divertente.

L’ultimo appuntamento della seconda edizione della rassegna è domenica 8 agosto, alle ore 18, sempre a piazzetta San Nicola a Lacedonia con Magazzini di Fine Millennio in “Mascherata Universale”.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *