Successo per Pasotti all’Unisa, il 16 febbraio arriva Dodi Battaglia dei Pooh

È attore di cinema, televisione e teatro, ma Giorgio Pasotti – ospite del primo incontro Davimedia del 2017 – a fare questo mestiere è approdato per caso: “nasco principalmente come atleta – ha dichiarato l’attore – e il mio sogno era diventare medico sportivo, nonostante poi mi sia innamorato davvero della recitazione. La consapevolezza del mio fisico e il modo in cui gestirlo mi ha aiutato molto anche nel mio percorso di attore”. Pasotti è l’esempio di come la disciplina e il sacrificio siano indispensabili per realizzarsi nella vita. A chi domandava del suo nuovo lavoro teatrale – attualmente in tournee – dal titolo “ Da Shakespeare a Pirandello”, Pasotti ha risposto: “ lo spettacolo nasce dalla volontà mia di riportare i classici a teatro, scomponendoli però in chiave moderna, in modo da restituirli ai giovani. Trovo che il teatro sia il più bello dei luoghi in cui fare arte – ha continuato l’attore- perché solo lì si trova quel contatto con il pubblico che riesce a ricaricarti. L’Aula dei Consigli, gremita, ascoltava attenta le parole di un personaggio intelligente e piacevole, che ha spaziato da episodi inerenti alla sua vita a dettagli sul percorso professionale di un artista. L’incontro è stato moderato dal Dottor Roberto Vargiu e dal Professor Marco Pistoia – rispettivamente Direttore Artistico e Scientifico Davimedia – e da Serena Stella del Teatro Novanta di Salerno. Il prossimo appuntamento è con Dodi Battaglia, chitarrista di fama mondiale e storico componente dei Pooh, che giovedì 16 febbraio sarà protagonista di un evento di “Musica e Parole” alle ore 18.30 presso il Teatro di Ateneo dell’Università degli Studi di Salerno e a seguire sarà la volta dell’attore Francesco Montanari, ospite il giorno seguente, venerdì 17 alle ore 14.15 sempre presso il Teatro di Ateneo.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *