Premio Charlot, oltre 30.000 presenze per la manifestazione dedicata a Chaplin

La XXVIII edizione del Premio Charlot, partita lo scorso 11 luglio e conclusasi il 4 agosto, è stata certamente una ulteriore conferma che il progetto, ideato e curato da Claudio Tortora, nel corso degli anni è divenuto un serio contenitore di diverse discipline dello spettacolo ed un punto di riferimento nel panorama delle manifestazioni che si tengono in Italia, specie per il settore del cabaret e della comicità. Cinema, Musica (piano solo, cantautori, cantanti pop e blues), Mimo e Magia, Cabaret, Teatro, Televisione, Giornalismo, Radio, Spot Pubblicitari, Libri. Molte di queste discipline sono state, per questa XXVIII edizione, accuratamente curate, per fare in modo che la proposta potesse essere quanto più possibile internazionalizzata, rivolgendosi così ad un pubblico multietnico, in una città a grande vocazione turistica, mai dimenticando di sottolineare la proposta artistica della Campania, che può vantare di suo, grande tradizione e storicità oltre che importanti talenti Un format multidisciplinare di carattere internazionale, che, come ogni anno si è proposto, anche in questa edizione, di ricordare uno dei più grandi artisti mai esistiti. Un uomo Charlie Chaplin che è stato attore, autore di teatro, di cinema e di musiche indimenticabili, regista e tanto altro ancora. Ecco perché in questa XXVIII edizione il Premio Charlot ha aperto le sue porte a tutte queste forme di arte che, guarda un po’, nascono dal genio del grande Chaplin, per cercare di far conoscere, specie alle nuove generazione ciò che lui ha creato, ma soprattutto per premiare ed esaltare quelle eccellenze italiane che vivono di arte proprio come Charlot. Il tutto, quest’anno, si è svolto in cinque location: l’anteprima alla Stazione Marittima di Zaha Adid, poi la rassegna cinematografica al Teatro Delle Arti, poi all’Arena del Mare con il Blues, il cabaret, la gara dello Charlot Giovani, il teatro, la grande musica e la consegna dei Premi Charlot, ancora alla Libreria Feltrinelli che ha ospitato due incontri con alcuni ospiti della kermesse e per concludere al Teatro Dei Barbuti con tre appuntamenti rivolti a piccini e grandi. Risultato finale, oltre 30.000 presenze. Un risultato questo che colloca il Premio Charlot tra i primi posti delle manifestazioni organizzate nella provincia di Salerno e su tutto il territorio campano. “Sono veramente soddisfatto per la qualità della proposta, – afferma il patron Claudio Tortora – per la serietà, l’impegno e la competenza di tutto lo staff. La modernità ed il modo di interpretare un progetto di simili dimensioni, che è stato interpretato magistralmente da un gruppo di giovani, che ormai danno del tu ai grandi eventi. Il mio personale impegno e la caparbietà, -prosegue Tortora – sono stati premiati dall’interesse e l’attenzione degli Enti, quali la Regione Campania, nella persona del Governatore Vincenzo De Luca, dal Comune di Salerno, dall’autorità Portuale e dalla Scabec, e poi dal coinvolgimento e la partecipazione a 360 gradi di questi giovani, ormai al timone di questa iniziativa, che certamente assicurano continuità e lunga vita alla stessa. Quando le cose si realizzano con tenacia senza piagnucolare o agitarsi di fronte agli ostacoli, ma continuando a rimboccarsi le maniche e lavorare e crederci, i risultati vengono e restano nella storia e nessuno li può cancellare. In questa edizione abbiamo avuto oltre 200 artisti in scena per 23 serate di spettacolo, 100 persone impregnate nell’organizzazione e servizi tecnici organizzativi e logistici, oltre 30.000 presenze di pubblico, tra i quali molti turisti provenienti da diversi luoghi per assistere alla manifestazione che hanno assistito con entusiasmo alle nostre serate, ed ancora tantissima attenzione da parte della stampa, sia cartacea che televisiva che di molti siti internet e infine migliaia di partecipazioni su Facebook, Instagram, Twitter. Insomma risultati davvero eccezionali, per i quali voglio davvero ringraziare tutti. Grazie a tutti per il sostegno dato. Questa è la sintesi – conclude Claudio Tortora – del Premio Charlot XXVIII edizione. Da oggi inizia la XXIX edizione che vi annuncio già, sarà aperta a nuove realtà e a nuove discipline. Continuate a seguirci e come sempre Buona Risata a Tutti”.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *