L’oro di Napoli di Loredana Simioli e Peppe Iodice, quando la musica incontra la pizza

Nuova tappa per Very  Neapolitan Songs, la compilation  di canzoni napoletane con la direzione artistica di Gianni Simioli che, questa volta, ha fatto incontrare musica made in Naples  con un’arte tutta napoletana, quella della pizza. La compilation ha fatto  tappa nella Pizzeria “Antica Napoli “dei Fratelli Zombino e più precisamente nella nuova struttura inaugurata a Casoria. La compilation ha infatti come prerogativa quella di non essere acquistabile, ma viene regalata dagli stessi sponsor che hanno permesso la realizzazione e i Fratelli Zombino sono stati un asse portante per la concretizzazione di questo progetto e proprio per l’inaugurazione della nuova sede, hanno voluto una serata tutta made in Naples, con la colonna sonora composta dai brani della compilation come  quelli di  Andrea Sannino, Sangue Mostro, TheRivati, Francesco Di bella, Loredana Simioli e tanti altri. Per l’occasione, proprio Loredana Simioli insieme a  Peppe Iodice hanno dato vita ad un particolarissimo remake live della celebre scena L’oro di Napoli in cui Sofia Loren preparava ottime pizze fritte accanto ad un marito gelosissimo. Loredana Simioli in versione Mariarca-Loren insieme alla comicità dirompente di Peppe Iodice ha catapultato gli avventori nel film di De Sica, che sono stati deliziati dalle ottime pizze fritte fatte proprio dalle mani dei due attori. La scenografia, curata nei dettagli da Vincenzo D’Aniello ha reso tutto perfettamente realistico.  – “Il vero oro di Napoli- afferma Gianni Simioli, direttore artistico della compilation- sono le eccellenze del nostro territorio e l’arte di fare una buona pizza è una di queste e bisogna sempre supportarle, così come i Fratelli Zombino hanno supportato la realizzazione della compilation Very Neapolitan Songs”.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *