Musica, l’Omaggio a Caruso dell’Artemus Ensemble

Proseguono gli appuntamenti musicali dell’Artemus Ensemble diretta dal maestro Alfonso Todisco, reduce dalle recenti esibizioni alla guida della Nuova Orchestra Scarlatti di Napoli e della KLK Symphony Orchestra di Lviv (Ucraina).

Il 4 agosto 2021 le note dell’orchestra da camera riecheggeranno nel cielo di Piano di Sorrento (in piazza Domenico Cota) sulle musiche di Zimmer, Williams, Piovani e Morricone.

Si prosegue il 7 agosto 2021 a Pompei (ore 21) con il Galà Lirico “Omaggio a Caruso”, in occasione dei cento anni dalla scomparsa del grande tenore napoletano (1921-2021). Il concerto, secondo appuntamento della IV Stagione Concertistica Artemus, si terrà nella cornice immersa nel verde della tenuta Bosco de’ Medici di Pompei. L’evento vedrà la partecipazione di quattro cantanti lirici d’eccezione: Concetta PepereKeta NinoFranco Cerri e Michael Alfonsi.

Il 14 agosto 2021 l’Artemus Ensemble si esibirà al Tempio della Maddalena di Capranica Prenestina (Roma), in collaborazione con il Coro Mysterium Vocis di Napoli diretto del Maestro Rosario Totaro, per un concerto che vedrà protagonisti alcuni dei più importanti compositori del ‘700 Napoletano, con musiche di Durante, Sala, Traetta e Porpora.

Dunque un’estate densa di impegni per il direttore dell’Artemus, il maestro Alfonso Todisco, che ha inciso in luglio il suo prossimo disco con la KLK Symphony Orchestra di Lviv (Ucraina), e prima ancora ha diretto in due occasioni la Nuova Orchestra Scarlatti, il 10 luglio a Napoli e l’11 luglio a Roma, in una serata al Pantheon dedicata alla musica sinfonica.

«Quest’anno – ha commentato il maestro Todisco – abbiamo avuto la possibilità, con la Nuova Orchestra Scarlatti, di esibirci nella stupenda cornice del Pantheon che è la massima espressione della gloria di Roma, un monumento che ha più di duemila anni di storia. In prima assoluta abbiamo eseguito un brano di Pericle Odierna: Mythos, composto e ispirato all’eterna storia del Pantheon. L’evento, andato sold-out malgrado sia iniziato poche ore prima della finale degli Europei di calcio, si è concluso con un omaggio a Piazzolla, nel centenario della sua nascita. Ho voluto fortemente che fosse ad ingresso gratuito perché cerco di lavorare tanto sulla divulgazione della musica d’arte».

L’Artemus Ensemble di Pompei, fondata l’11 novembre del 2017 da due giovani musicisti, Alfonso Todisco e Francesco D’Aprea, si è esibita in varie tipologie di formazioni orchestrali, ma si è specializzata nel repertorio cameristico per orchestra d’archi. All’interno del progetto sono coinvolti alcuni dei più talentuosi strumentisti ad arco della Campania. Inoltre dal 2018 i due giovani maestri hanno fondato anche un’Accademia musicale nel cuore della città.

Ad oggi si può considerare l’Artemus Ensemble una realtà, che si è imposta nel panorama musicale regionale e nazionale a suon di concerti e di applausi. Si tratta di un progetto costruito e composto da giovani in continua crescita, che è riuscito a creare un ampio movimento di interesse intorno alla musica d’arte: impresa a dir poco ardua oggi in Italia.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *