Il violino di Stella Manfredi dei KamaAk in concerto a FOQUS

Un carisma assolutamente bizzarro caratterizza il duo Stella Manfredi e Lui_G conosciuti anche come KamaAk. I loro progetti musicali si basano su suoni ipnotici, crescendo intensi, mescolati ad un sapore pop affascinanti. Nati nel 2017 il duo è composto dal Violino di Stella Manfredi e dai Bassi /Sintetizzatori ed Elettronica di Luigi Castiello.
Le loro sonorità racchiudono forme musicali molto diverse: accademica classica e quelle nate invece da ricerche sperimentali fino ad arrivare alla rielaborazione di classici della musica pop contemporanea. Il violino e il basso vengono estrapolati dai loro contesti tradizionali e immersi in nuove dimensioni a metà tra musica neoclassica ed elettronica pop.


La rassegna di musica dal vivo FoquSound conclude la sua parte estiva venerdi 30 luglio con il concerto di Maresa Galli 
con Bruno Persico al pianoforte.
La musica jazz è leit motiv dei due artisti, musicisti di lungo corso, autori, e compositori. Maresa Galli, già in formazione con i migliori jazzisti italiani, al fianco di Romano Mussolini e dei suoi favolosi ensemble, si esibita in concerto nei più prestigiosi teatri e negli storici locali cittadini dediti al jazz. Bruno Persico alterna l’attività concertistica con quella didattica del Centro Formazione Musicale di Napoli. Molteplici sono le sue composizioni, trascrizioni e rielaborazioni per diversi ensemble fino alla Big Band e l’orchestra Sinfonica. Come direttore d’orchestra attualmente collabora con la Nuova Orchestra Scarlatti. Maresa Galli dosa estensione e salti di tonalità con maestria di fine scuola lirica, tramettendo, con voce limpida e misurata, calore ed emozione. Il duo presenta un intenso viaggio sonoro nell’epoca d’oro del jazz, per raccontarla attraverso celebri standard e composizioni originali con leggerezza e divertissement.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *