Euro Photo 2019… un successo che ha liberato le forme d’arte

E’ calato il sipario su Euro Photo 2019, kermesse dedicata alla fotografia e all’arte dell’immagine, con un bilancio nettamente positivo. La manifestazione di respiro nazionale, organizzata da Vincenzo Tortora presso il Castello La Sonrisa a S. Antonio Abate, ogni anno richiama fotografi professionisti ed amatoriali, videomakers, giornalisti, espositori di aziende nazionali ed internazionali ed un pubblico ansioso di scoprire le ultime novità in merito all’arte fotografica. Eccellente la risposta dei fotografi che hanno partecipato al workshop a cura del fotografo internazionale Luigi Fedeli che, con grande umiltà, ha dispensato il suo sconfinato sapere. Un viaggio nella storia della fotografia, ma anche una pratica sul campo che ha consentito ai corsisti di migliorare la propria capacità di interagire con i soggetti imparando a scattare con creatività, determinazione ed intuizione con il rilascio finale del meritato attestato. Comunicativo, innovativo ed originale Fedeli sperimenta da sempre tecniche nuove usando allo stesso tempo mente e cuore. I suoi scatti, ispirati ai grandi pittori italiani, hanno ricevuto oltre 150 premi fotografici in Italia e nel mondo decretandolo miglior fotografo di matrimoni: nel 2010 Fotografo Italiano dell’Anno F.I.O.F, 2016 1′ posto wedding nella competizione internazionale ASIA WPA a Shanghai, 2017 Top 20 a Hong Kong, 2018 1′ posto wedding Asia WPA e PPAC, Top 10 e Photographer of the Year in Pre Wedding Society, 2019 1′ Asia WPA. Grande soddisfazione per un altro award ricevuto proprio grazie ad uno scatto realizzato durante l’Euro Photo ed inviato ad una competizione online l’Abstract Canvas Canada a cui hanno partecipato 17.000 professionisti. Euro Photo ha dato poi spazio, nella due giorni, ad interessanti mostre d’arte a cura dei maestri Mimmo Fusco e Raffaele Sorrentino che hanno saputo regalare al pubblico poetiche emozioni nel guardare le opere d’arte come se ci si trovasse al loro interno; sala pose e realizzazione di shooting fotografici con le avvenenti fotomodelle dell’Associazione Mediterranea coordinate splendidamente dall’event e fashion planner Carolina Di Martino e curate nei dettagli, in un ritrovato desiderio di naturalezza e semplicità, dagli hair stylists Tonino Fontanella e Mimmo Bartiromo. Ospiti Matteo Giordano ed Imma Polese, titolari della Sonrisa e famosi protagonisti su Real Time de Il Castello del Boss delle Cerimonie, e i membri dell’Associazione Veritas Onlus Giusy e Marziano Todisco che si occupano della promozione e delle visite al Castello e Parco Archeologico di Lettere. Due i seguitissimi, importanti e applauditissimi convegni Photojournalism e L’importanza della fotografia nella comunicazione a cura rispettivamente di Salvatore Campitiello, Presidente dell’Assostampa Campania Valle Del Sarno e Consigliere dell’Ordine dei Giornalisti, ed Ottavio Lucarelli Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania. Momenti essenziali a cui hanno preso parte molti fotoreporter e giornalisti per comprendere la vera essenza di una comunicazione per immagini, le deontologie e i codici di comportamento. Presente anche Harry Di Prisco del Consiglio di Disciplina della Campania che ha mostrato tutto il suo entusiasmo nel partecipare ad un evento in cui i fotografi hanno potuto aggiornarsi e mettersi alla prova. Enzo Tortora ha consegnato agli illustri Presidenti Lucarelli e Campitiello un riconoscimento per la loro straordinaria passione, determinazione ed il continuo impegno per far garantire un’informazione di qualità. Il Castello è divenuto, infine, set di un’esclusiva sfilata di Alta Moda sposa e cerimonia condotta dalla giornalista Brigitte Esposito che ha presentato le nuove collezioni dell’Atelier Pastore since 1940 di Anna Viscardi e Vincenzo Pastore, a cui si sono alternate le vorticose, emozionanti ed intense coreografie artistiche di Ruben Citarella e Miriam Giordano, ballerini della Scuola di danza Arabesque di Elisa Bove. In passerella abiti come arma di seduzione, capolavori di maestria sartoriale che hanno esaltato i corpi e stupito il numeroso pubblico, frutto di uno mood che l’Atelier continua a dare tramite la sua personale, inconfondibile ed originale interpretazione. Sono pienamente soddisfatto dei risultati conseguiti dopo il lavoro organizzativo svolto – ha dichiarato il patron della kermesse Enzo Tortora Ho cercato nel mio piccolo di offrire una vetrina importante ai fotografi e ai visitatori grazie alla presenza di un eccellente fotografo internazionale e di grandi aziende nazionali ed internazionali. Ringrazio il mio grande amico Vittorio Trodella, gli ospiti, i partecipati, e tutti coloro che hanno realizzato insieme a me questa festa che ha coniugato la fotografia con l’arte, l’informazione con la moda, la danza con la musica e che hanno contribuito a rendere ricco e variegato il programma di appuntamenti.” Molto entusiasta Luigi Fedeli ha, invece, così commentato: Partecipare a Euro Photo 2019 è stata sicuramente un’esperienza positiva e stimolante. Il patron Enzo Tortora è l’artefice, l’ideatore e il realizzatore di una manifestazione pensata per il fotografo professionista. Un appuntamento creato sia per l’aggiornamento tecnico che per la formazione. Ho vissuto questa esperienza con molti colleghi che mi hanno seguito passo passo con vivo e passionale interesse in ogni singolo aspetto del mio workshop che faceva parte del pacchetto dell’iniziativa. Tutto è stato preparato a dovere e tutto alla fine è risultato più che efficiente per il corretto svolgimento di un lavoro serrato che doveva terminare alle 18,30 ma per l’interesse mostrato da tutti i partecipanti e per le innumerevoli domande a fine corso, è terminato alle 20,00. Euro Photo 2019 e Enzo Tortora sono sicuramente una realtà campana che si schiera dalla parte del professionista mettendolo nelle condizioni di aggiornarsi tecnicamente da un lato e professionalmente dall’altro. Pochissime sono oggi le realtà italiane che arrivano a tanto, anche a rischiare un risultato sia di facciata che economico, ma sovente è la passione e il desiderio di fare bella figura e di mettersi a disposizione degli altri che alimentano lo stimolo a organizzare, correre e prodigarsi per la buona riuscita dell’evento. Onore a Enzo Tortora quindi per avere ancora questa sana e invidiabile volontà di fare del bene alla categoria e di stare dalla parte del professionista. Ringraziamenti e ammirazione per l’incessante e instancabile andirivieni di Brigitte Esposito, affascinante e superlativa giornalista messasi sempre a disposizione in ogni istante per la buona riuscita dell’evento. Grazie anche per l’inaspettata intervista a 360 gradi che ha voluto dedicarmi a fine kermesse nella quale è emersa tutta la sua disinvolta e scrupolosa capacità professionale. Da parte mia e in onore di tanta disponibilità ed aspettativa, come sempre e senza reticenza alcuna, ho insegnato ciò che so, quello che in questi anni ha formato e alimentato la mia professione spiegando a tutti che l’immagine che si realizza è già retaggio del proprio cuore e frutto del proprio ingegno e bastano pochi secondi per realizzarla. Lo stupore di tutti è stato che in un solo scatto tutto ciò si materializzava nel file. Sono stato molto bene, lodato, apprezzato e ringraziato e sono sicuramente questi i valori umani che ti restano come ricordo“.

CLICCARE SULLA FOTO PER ACCEDERE ALLA PHOTOGALLERY 

Il Salotto di Bry è scritto e condotto dalla giornalista Brigitte Esposito per la regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, riprese e fotografia di Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangri Uno di Simona Stucchio e Antonio Mauro canale 639 visibile in tutta la Campania.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *