“In direzione ostinata e contraria. Scampoli di umanità” martedì al Centro Sociale di Pagani

Per la prima volta debutta “Ritratti di Territorio d’inverno”. L’evento più atteso di ogni settembre, ideato dalla giornalista Nunzia Gargano nel 2014 e collegato all’omonimo blog, si arricchisce di un’anteprima.
“In direzione ostinata e contraria. Scampoli di umanità”: questo il titolo della serata – organizzata in collaborazione con Nicolantonio Napoli, direttore artistico di “Casa Babylon Teatro” – che traghetterà il pubblico #versoritratti19.
Martedì 26 febbraio, alle 21, presso l’Auditorium del Centro Sociale di Pagani si riderà, ci si emozionerà, si rifletterà.
Myriam Lattanzio, Anna Mazza, Niko Mucci, Vincenzo Sabatino, Nunzia Schiano, Antonio Trillicoso daranno volto, voce e sentimenti agli argomenti prescelti.
Un po’ di mistero, come è nello stile degli animatori di “Ritratti”, aleggia sulla kermesse di cui non è stato detto ancora molto. Nunzia Gargano, con Maria Pepe e Barbara Ruggiero, è già al lavoro. Proprio da lei arriva qualche indizio: “In direzione ostinata e contraria nasce per un’esigenza fisica e sentimentale. È un momento storico in cui ci si trova di fronte a un disorientamento generale. C’è la sensazione che tutto sia già scritto, che non ci siano possibilità, che non si possa inseguire le proprie aspirazioni. C’è bisogno di un po’ di militanza seria e orgogliosa che possa riaccendere la motivazione e la voglia di poter contribuire a cambiare le cose. Il tempo passa, ma io continuo a credere che ognuno possa essere artefice del proprio destino, anche se molti preferiscono mostrarsi rassegnati attendendo il ‘santo’ di turno che realizzi il miracolo di precarietà.
L’obiettivo è immenso, ma è giunto il momento di recuperare i tanti ‘scampoli di umanità’ e incominciare a metterci la faccia perché c’è ancora tempo per avere speranza”.
Per avere le idee più chiare, bisognerà attendere martedì prossimo.
L’ingresso è gratuito su invito.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *