Al via “Corbara e il Corbarino” 13^ edizione il 20 e 21 luglio 2019

Fiore all’occhiello della nostra programmazione è l’evento denominato “Corbara e il Corbarino” giunto ormai alla 13.a edizione.
“Se magna, se balla e se beve o’ vino… tammorra, tarantella e pomodorino”. La tammorra e le tarantelle accompagneranno tutti
i visitatori in una passeggiata tra stradine, gli affascinanti cortili e i lussureggianti giardini del borgo Sala.

Il percorso enogastronomico rappresenterà un appuntamento importante per gli amanti del famoso Pomodorino che verrà preparato in tutte le salse. In ogni angolo del caratteristico del percorso, all’interno delle strette viuzze del borgo sala,
saranno allestiti punti dove il pomodorino si presenterà in maniera diversa, ed ogni pietanza avrà un gusto diverso e speciale.
Camminando all’interno del percorso, dislocati in varie zone, sarà piacevole ascoltare i vari gruppi di musica popolare invitati per allietare l’evento, senza sosta.

I palati raffinati si tengano pronti, quest’anno le cucine e gli chef invitati sono determinati a spingersi verso mete mai raggiunte.

Anche quest’anno il sacro s’incontra con il profano, infatti, nel giorno di domenica 21 luglio, vi sarà la concomitanza con la
festa religiosa di Sant’Erasmo, compatrono di Corbara, molto famosa per la famosissima calata dell’angelo, rappresentazione centennale anch’essa ricca di fascino.

Ecco il ricco cartellone di “Vietri in Scena”: 11 spettacoli gratuiti nella Villa comunale

Si è tenuta con grande partecipazione nella Sala Giunta del comune di Vietri sul Mare, la conferenza stampa di presentazione della rassegna “Vietri in Scena” diretta artisticamente dal maestro Luigi Avallone. La manifestazione fa parte di un progetto annuale, “Vietri Cultura”, che gode del finanziamento Poc 2014-2020 linea strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura”. All’incontro hanno preso parte il sindaco di Vietri sul Mare, Giovanni De Simone; l’assessore alla Cultura e Turismo, Antonello Capozzolo; il direttore artistico Maestro Luigi Avallone e il presidente del Conservatorio di Musica Martucci di Salerno, Aniello Cerrato. “La tradizione musicale nella Città di Vietri sul Mare pone le sue radici negli anni Trenta. ‘Vietri in scena’ si colloca nel progetto ‘Vietri Cultura’ ed ha il compito di continuare questa tradizione artistica riproponendo anche le giovani promesse”, ha esordito il Maestro Avallone, sottolineando che per il 2019 la proposta culturale, che si terrà tra cielo e mare nella splendida e panoramica cornice della Villa Comunale, si articola in undici appuntamenti tra lirica, classica, jazz, pop, teatro e danza, programma condiviso e supportato dell’Assessorato al Turismo, Spettacolo ed alla Cultura. “Il protocollo d’intesa siglato con il Conservatorio di musica ‘G. Martucci’ di Salerno, partner ideale per questa manifestazione, conferma la lunga  tradizione che lega il nostro Comune al Conservatorio” ha concluso Avallone, ricordando che tutti gli spettacoli, con inizio alle ore 21:00, saranno presentati da Nunzia Schiavone. “E’ con grande piacere che presentiamo il cartellone di ‘Vietri in Scena’ – hanno detto il sindaco e l’assessore alla Cultura – lungo il solco del lavoro fatto negli anni precedenti di grande spazio alla musica e a tutte le arti espressive della cultura, così come è nella tradizione vietrese. Ringraziamo calorosamente il presidente del Martucci che ci è stato particolarmente vicino in questa rassegna, che conta ben sei spettacoli a cura del Conservatorio”. L’avvocato Cerrato ha espresso piena soddisfazione per la rassegna, che sigla ancora una volta lo spirito di collaborazione tra il Conservatorio e il Comune di Vietri sul Mare. Ingresso gratuito a tutti gli spettacoli.

Angri, commovente celebrazione per i 70 anni della Città dei Ragazzi di Don Enrico Smaldone

Raccogliere documenti e prove che testimonino quelle virtù eroiche che sembrano già scritte analizzando il faticoso percorso di vita di Don Enrico Smaldone che perseguì il suo sogno di educare alla vita e all’inserimento sociale tanti fanciulli e ragazzi, figli della guerra e rassegnazione, con la realizzazione della sua opera, quella Città dei Ragazzi che tanto bene compì dalla sua fondazione nel 1949 e fino alla chiusura con la prematura dipartita del sacerdote angrese nel 1967. E poi avviare un cronoprogramma con iniziative di carità e partecipazione. Sono questi gli obiettivi esposti dal Comitato Don Enrico Smaldone in occasione del 70 anniversario della posa della prima pietra della Città dei Ragazzi, organizzato in collaborazione con la Fraternità di Emmaus. Tocccanti sono state le testimonianze di ex ragazzi che in quella Città ci abitarono e si formarono e poi il racconto di Suor Aurelia Cascone delle Battistine e dei tanti che ne hanno vissuto l’aurea e il ricordo nelle proprie famiglie, ex operai delle Mcm e delle industrie conserviere come degli emigrati all’estero. Belle le interviste video dei suoi amici più stretti come i compianti Agnese Adinolfi, Alfredo Postiglione e gli interventi di alcuni ragazzi che hanno letto alcuni testi che sono risultati vincitori del concorso indetto lo scorso maggio tra le scuole angresi. Poi quella continuità di opere di carità avviate dieci anni fa dalla Fraternità di Emmaus che ha realizzato case famiglie per accogliere donne, bambini in difficoltà. “Oggi è facile ricordare Don Enrico e la sua Città dei Ragazzi, una storia già scritta – ha dichiarato durante l’omelia Don Silvio Longobardi- custode della Fraternità di Emmaus – Dobbiamo tutti sapere però che la carità non è una bella favola ma una storia da scrivere con fatica. Molti hanno buone intenzioni che però spesso non si traducano in azioni. In tanti partono e poi si ritirano a metà strada, quando comprendono che le difficoltà sono grandi”. Il sacerdote che è anche autore di un libro su Don Enrico Smaldone ha continuato nella sua omelia: “Se Dio chiama non dobbiamo farlo attendere, una buona regola che vale per tutti i battezzati. Don Enrico vedeva il disagio sociale e decise di combattere una battaglia della carità, e quando ha capito che non era una sua idea ma una chiamata di Dio, ha fatto il prete, il buon pastore che come dice il vangelo, da la sua vita per le sue pecore smarrite. Non un mercenario che all’arrivo del lupo, si allontana, ma quel pastore che va alla ricerca della pecora, non andando lontano ma guardandosi attorno”. Un pazzo di fede e fiducia riposta nella Provvidenza – come evidenziato da Don Silvio – E’ facile parlare di carità, ma vivere la carità, gettarsi in un avventura quando sai di non avere le risorse e di non poter contare sulla buona volontà della gente perché anche se vuole, non ne ha, è o essere pazzi o essere talmente credente. Un pazzo di Dio, che si è fidato, mettendo la mano sul cuore e non in tasca, sapendo di non avere niente e facendo proprio il dettato evangelico che afferma che quello che avete da dire e da dare è molto piu grande di qualsiasi altra cosa”. Una lezione di carità e partecipazione che ha commosso e rafforzato tutti noi – commenta Agostino Ingenito La carità si fa e non si annuncia e vanno compiute azioni educative che aiutino famiglie e giovani. E Don Enrico, educatore innovativo e coraggioso , è l’esempio a cui attingere per rispondere alle tante nuove povertà umane”.

I piatti preferiti dei vip in vacanza a Positano

Positano, la città più glamour della Costiera Amalfitana, ospita ogni anno centinaia di star internazionali: si incontrano un po’ ovunque, dalle spiaggette alle stradine dove sono situate le boutique più importanti, dagli yacht che galleggiano a pochi metri dalla costa ai ristoranti e alle discoteche più in. Tra giugno e luglio sono già stati paparazzati: Sofia Vergara e Joe Manganiello, la cantante e attrice Lovi Poe, l’inviato di “Striscia la Notizia” Vittorio Brumotti, l’attore australiano Eric Bana con la moglie Rebecca Gleeson.

La storica discoteca “Music on the Rocks”, dell’imprenditore Giuseppe Russo (figlio di Salvatore, che al ristorante Chez Black, posto tanto caro a Franco Zeffirelli, di vip ne ha ospitati tantissimi), è uno dei locali preferiti dai personaggi famosi (comprese star hollywoodiane) e, ovviamente, dai vip watchers. Al piano superiore è ubicato il “Rada”, sempre di proprietà di Peppe, che offre a tutti i vip che prima di scatenarsi in pista hanno voglia di mangiare qualcosa di buono piatti esclusivi ed al contempo ottenuti con ingredienti della tradizione che possono degustare in tutta tranquillità al riparo dal caos che spesso interferisce con la naturale bellezza di Positano. Non a caso il termine “rada” indica una insenatura, riparata dall’azione dei venti e dalla violenza delle mareggiate, dove le imbarcazioni possono sostare in sicurezza al riparo dalle correnti. Ed è proprio leggendo il menù del Rada che si capisce quali sono i piatti preferiti dalle star internazionali: tra gli antipasti il “Gran crudo di mare con granita al pompelmo rosa” rigorosamente accompagnato da un’ottima bollicina (la vasta carta dei vini del ristorante ne propone centinaia, tra fini spumanti italiani e prestigiosi champagne francesi); tra i primi riscuotono molto successo le “Linguine aglio olio e peperoncino in zuppa di pesce e briciole di pane croccante”, i “Paccheri di Gragnano con gambero rosso, melanzana e stracciata di bufala”, e gli “Spaghetti alle Vongole ed erbe di mare” (le star di Hollywood amano la pasta… in tutti i formati!); tra i secondi desta molta curiosità l’”Astice alla griglia con caponatina di verdure e salsa bernese allo zafferano”, è molto richiesto il classico “Pescato del giorno all’acqua pazza”, e vanno molto forte i piatti a base di carne come il “Filetto di manzo e peperoncini verdi all’origano, cipollotto e chips di patate goffrate”. Tutte creazioni dello chef executive della struttura, Nunzio Spagnuolo, che (reduce da numerose collaborazioni “stellate”, tra tutte quella con Gualtiero Marchesi) ha applicato i concetti alla base dell’apprezzatissima “moda mare Positano” – ovvero semplicità, artigianalità, eleganza – alla cucina del Rada e ha avviato una tendenza gastronomica che sta molto piacendo ai vip e, in generale, agli ospiti del locale: “Cibo, Mare… Positano!”, tre elementi per una dinner experience esclusiva.

 

La Costa D’Amalfi si prepara ai rombi d’epoca con il VI^ Raduno del Club “I Mitici delle 500”

Il Club “I Mitici Delle 500” è pronto per condurre, sullo spettacolare e favoloso palcoscenico della Costiera Amalfitana il 21 luglio 2019, l’energico e trascinante Raduno di Auto e Moto d’Epoca che quest’anno giunge alla sua sesta edizione. L’evento, ideato e organizzato da Carolina Di Martino Eventi e dal presidente del Club Angelo Arpaia, onorerà il ricordo indelebile della socia Carmela Casale. A partire dalle ore 9.00 sarà possibile degustare un’ottima colazione e ammirare mitiche auto e modelli di gran fascino, provenienti da ogni dove e con a bordo gli originalissimi drivers, presso la Casa del Gusto a Polvica-Tramonti per poi sfilare lungo i tornanti della Costiera regalando emozioni a turisti e residenti. Un tour alla scoperta della famosa costa frastagliata e costellata di piccole spiagge, limoneti a picco sul mare, ville sontuose e meravigliosi vigneti terrazzati. Non sarà solo un rombante tour all’insegna della cultura e della promozione turistica, ma anche enogastronomico alla scoperta della buona cucina e dei sapori in un territorio ricco di tradizioni culinarie e di prodotti tipici campani. Tre le soste: la prima a Tramonti presso L’Azienda Agricola Casearia del F.lli Caso, una grande famiglia impegnata nella produzione di formaggi che, dai pascoli ai banchi di vendita, hanno nell’amore, nella passione e nell’artigianalità il loro marchio di qualità. Freschezza e genuinità sono il risultato di un processo produttivo capace di conferire ai prodotti un gusto eccellente; la seconda a Ravello presso la Casa Vinicola Ettore Sammarco, nota azienda che, da oltre cinquant’anni, produce pregiati vini DOC nel pieno rispetto delle regole tradizionali della vinificazione; la terza a Chiancolelle sui Monti Lattari presso l’Azienda Agricola Antonia Rastelli dove la natura e il tempo hanno mantenuto un ruolo indelebile nella produzione di formaggi. Qui sarà possibile conoscere i sistemi di allevamento, visitare le stalle, osservare da vicino gli animali oltre ad assistere alla produzione di un ottimo caciocavallo e alla filatura di gustosi bocconcini di fiordilatte. Un raduno che offrirà ai partecipanti nuove occasioni di incontro, di spensieratezza e di divertimento. L’evento sarà ripreso dalle telecamere di www.360gradiwebtv.it e TAone con il programma televisivo Il Salotto di Bry

Angri: l’emozionante incontro tra il Patrono S. Giovanni Battista e la Madonna della Pace

Angri, una città in festa, una comunità unita nei colori e raggiante nel nome del Santo Patrono Giovanni Battista che da sempre regala al suo fedele popolo una tradizionale, entusiasmante e sentita peregrinatio per le strade cittadine. Da qualche anno vi è anche una meravigliosa e speciale sosta, un toccante ed intenso rito: l’incontro tra la statua di San Giovanni e quella della Madonna della Pace presso la Parrocchia Regina Pacis in via Nazionale. Padre Antonio Cuomo e il Comitato Regina Pacis attendono con amore e passione il Battista accompagnato dal Comitato San Giovanni per fondersi in una dolcissima e straordinaria preghiera. Le due statue s’incontrano, si guardano, incantano. Il colore rosso si miscela intensamente a quello celeste come sigillo sui cuori dei due comitati che, in questa occasione, si stringono ancora di più tra gli applausi di centinaia di fedeli. Solo dopo aver offerto dei fiori profumatissimi alla Madonna il Santo riparte verso la sua Collegiata. Una visione semplicemente unica e altamente suggestiva.

Il Salotto di Bry è scritto e condotto da Brigitte Esposito, regia di Gerardo Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TeleangriUno canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO E INTERVISTE 

Cliccare sulla foto per accedere alla PHOTOGALLERY 

Antiche Ruote Angri regala vitalità alla città doriana con il II^ Raduno di Auto e Moto d’Epoca

Numeri da capogiro per la seconda e rombante edizione del Raduno di Auto e Moto d’Epoca organizzato nella città doriana dall’Associazione Antiche Ruote Angri, in collaborazione con il Centro Commerciale IperG, il Piacere della Tavola e Gallo Matto, che ha raccolto il pieno di iscrizioni e grande entusiasmo tra i partecipanti provenienti da tutta la Campania e non solo. Di buon mattino in Piazza Annunziata, predisposta all’accoglienza di auto, moto e proprietari che ne hanno raccontato la storia attraverso simpatici aneddoti, è stata ricreata una magica un’atmosfera retrò grazie al suono di violino e sax a cura dei talentuosi e applauditissimi maestri di fama nazionale Pierpaolo e Raffaele Petti. Apprezzatissima la colazione offerta dall’organizzazione ai partecipanti degustata anche in sella alle moto. Dopo la bryosa ed effervescente presentazione della kermesse a cura della giornalista, conduttrice e testimonial Brigitte Esposito è stato dato il via ad tour mozzafiato che ha fatto assaporare ai partecipanti i tesori culturali di Angri, la storia, gli angoli e vicoli più suggestivi e quelle strade animate da gente pronta a salutare e a sorridere ad ogni suono di clacson, veri cuori pulsanti della kermesse. Una scenografia di alto ed originale livello estetico, un percorso avvincente di grande divertimento e tre momenti enogastronomici che solo Angri ha saputo offrire grazie alle soste: la prima presso Il Piacere della Tavola di Santolo Iannone, dove i partecipanti sono stati omaggiati con pacchi di ottima pasta lavorata artigianalmente con materie prime; la seconda dinanzi al meraviglioso Palazzo Doria per un freschissimo e stuzzicante aperitivo preparato dalla solarissima ed accogliente Marianna Taumaturgo presso lo Chalet Doria; la terza presso il Centro Commerciale Iperg dove Gerardo, Giovanni Gallo e Lena Conte hanno accolto il coloratissimo serpentone di auto e moto scortato dall’instancabile ed efficientissima Polizia Locale. Una vera e propria festa con la degustazione di pizze promosse da La Torrente, ottimi primi piatti e specialità accompagnate dalla musica dei The Bootle’s – The Beatles tribute band, Giovanni Squillante, Marco D’Antuono, Stefano Squillante e Lorenzo Montella, protagonisti del programma televisivo Tu si que vales su Canale 5, che hanno fatto rivivere le atmosfere musicali e il fascino del mitico quartetto di Liverpool: i Beatles. Una splendida giornata, apprezzata da tutti, che ha visto come momento topico anche estrazioni di simpatici premi e la una premiazione da parte dei vertici dell’Associazione Antiche Ruote Angri. Anche stavolta il Raduno è stato appassionante ed emozionante, – hanno commentato il presidente Nino La Mura e i soci Carmine Nocera, Francesco Manzo e Natale Esposito.abbiamo lavorato ininterrottamente in questi mesi per la perfetta riuscita dell’evento e abbiamo constatato davvero la passione che muove da ogni dove gli appassionati, i collezionisti che hanno voluto mostrare la bellezza delle loro auto e moto, pezzi unici perfettamente curati. Vogliamo ringraziare tutti gli sponsor e coloro che hanno hanno creduto nella particolarità del nostro raduno che ha fatto apprezzare ancora di più la bellezza della nostra splendida città.”

Si ringrazia: La Torrente, Nonna Viola, IC Assicurazioni, Tortora Macchine per Movimento Terra, Re Max Red, Eurocom, TM Langella, Panificio Pisacane, Autoscuola Mercury, Ristorante Doria Mangia e Bevi, Evoluzione Danza, Akira Centro Estetico e Parrucchiere, Sogni e Sorprese argenteria, Il Mattino Casalinghi, Ottica Iaccarino, Pianeta Mare, Zio Savino Qualità, Agraria 92, MG Elettrodomestici, National Transport, Fratelli Barba elettrodomestici, Autolavaggio Gerardo, Traporti Fontana, Profumo di Pane, Fernanda Detersivi, De Vivo Giovanni, Ingrosso Bibite, Arredamenti Gaeta Giovanni, Cioccolateria Todisco, Peppe o’ Piezzo, General Meccanica, Pasticceria D’Amato, Macelleria Cascone 2, Blitz Sport, Il Mondo del Pulito, Stanleybet, Re Mida Gioielli, Stazione di servizio Angelina Petroli, Old Barber di Giovanni Grieco, Caseificio Fiordilatte, Longobardi Gerardina ricambi, Pizzeria Red Carpet, Fly Nibiru Viaggi, SAR Service, Caffè Doria, Bar New Game, Chalet Doria.

Il Salotto di Bry è scritto e condotto da Brigitte Esposito, regia di Gerardo Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO E INTERVISTE 

CLICCARE SULLA FOTO PER ACCEDERE ALLA FOTOGALLERY 

Il 22 giugno grande attesa per “La Festa della Musica Europea” a Nocera Inferiore

Sabato 22 giugno, alle ore, 20 presso a Nocera Inferiore ritorna La Festa della Musica Europea,  uno degli appuntamenti internazionali più importanti in tema di cultura e spettacolo, creato per coniugare musica e arte in affascinanti cornici del patrimonio artistico italiano. L’evento è promosso dalla FENIARCO (Federazione Nazionale italiana Associazioni Corali), dall’ARCC (Associazione Regionale Cori Campani), dal MiBACT (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo) e, dall’Associazione Culturale “Ensemble Corale Noukrìa” in partnership con l’Assessorato al Turismo, Arte e Cultura della Città di Nocera, nella persona della Dott.ssa Federica Fortino.
Anche quest’anno la Città di Nocera Inferiore grazie all’Associazione Culturale “Ensemble Corale Noukrìa”, di cui è Direttore Artistico e di Coro Genny Strianese e Presidente Antonio Rispoli, ospita questa manifestazione e per la prima volta nella Chiesa di Sant’Antonio a Nocera Inferiore. La Festa della Musica sul territorio campano inizierà il giorno 21 a Napoli nel Salone della Rettoria del Santuario Immacolata a Chiaia, proseguirà il 22 a Nocera, in Villa Rufolo a Ravello, al Palazzo Reale di Portici e infine il 23 nella Sala Polifunzionale Don Tonino Bello a Salerno, il Santuario della Madonna del Carmine a Salerno e la Chiesa di Sant’Antonio a Posillipo (NA). L’associazione promotrice, nel dare maggiore risalto all’internazionalità dell’evento, ospiterà diverse realtà corali oltre a quelle locali. Le corali eseguiranno brani profani Colti e Popolari, Napoletani e non, Gospel e Spiritual nonché brani di Musica Leggera. Direttore Artistico dell’evento è il Maestro Genny Strianese.

INTERVERRANNO:
> Solimena Choir, Primo Istituto Comprensivo Nocera Inferiore (Dirigente Dott.ssa Anna Cristiana Pentone) diretto da Genny Strianese;
> Coro polifonico AVivaVoce di Quarto (Na) diretto da Antonello Cipriano;
> Coro Voices of Freedom di Roma diretto da Carlo Alberto Gioja;
> Coro Polifonico Libentia Cantus da Torre Del Greco (Na) e Coro Giovanile Loud Whispers da Portici -Ercolano (Na) diretti da Carlo Intoccia;
> Coro Polifonico “Ensemble corale Noukrìa”, Coro Giovanile “Voicing”, Coro di Voci Bianche “Iris” e Gruppo di Percussioni DumDumTà (Giustina Gambardella) di Nocera Inferiore diretti da Genny Strianese.

Presenteranno il giornalista Vincenzo Balzano e il M° Genny Strianese.  La partecipazione all’intera manifestazione è completamente gratuita e libera.

Si scaldano i motori per il 16 giugno: al via il II^ Raduno d’Auto & Moto d’Epoca di Antiche Ruote Angri

Dopo l’immenso successo dello scorso anno che ha visto un elevato numero di iscritti e la partecipazione di collezionisti e di club dell’intera regione Campania ritorna ad Angri la II^ Edizione del Raduno d’Auto & Moto d’Epoca organizzata dall’Associazione Antiche Ruote Angri presieduta da Nino La Mura. L’evento, frutto di passione e professionalità, si svolgerà domenica 16 giugno 2019 in collaborazione con il Centro Commerciale IperG, Il Piacere della Tavola e Risto Pasta & Bar. Appassionati e collezionisti di veicoli storici sfileranno lungo le strade cittadine regalando un vero e proprio tuffo nel passato. Il ritrovo e le iscrizioni si terranno in Piazza Annunziata a partire dalle ore 9,00 con il ritiro di un buono breakfast. Alle 10.30 partenza e tour per le strade cittadine con alcune soste enogastronomiche davvero gustose. Alle ore 11.30 arrivo presso il piazzale del Centro Commerciale IperG per un prelibato e ricco buffet, premiazioni, sorprese e una grande festa finale con superospiti The Bootle’s – The Beatles tribute band protagonisti del programma televisivo Tu si que vales su Canale 5 che faranno  rivivere  il fascino dell’indimenticabile quartetto di Liverpool. L’obiettivo principale – hanno dichiarato il presidente Nino La Mura e il socio Carmine Nocera è la valorizzazione del territorio. Motori, enogastronomia e bellezze artistiche e culturali saranno i punti cardini su cui punteremo per offrire a tutti il piacere di vivere la città. Come l’anno scorso, anche quest’anno saranno consegnati dei simpatici gadget ai partecipanti volti a ricordare lo spirito di amicizia, di condivisione e voglia di viaggiare insieme. Il tour, condotto dalla giornalista Brigitte Esposito, sarà ripreso televisivamente dalle telecamere di www.360gradiwebtv.it e Teleangriuno regia di Roberto Tartaglia con immagini live di Angelandrea Falcone in onda nel programma “Il Salotto di Bry in Tour” e frizzanti scatti e cartoline fotografiche a cura di Paolo Novi Fotografo. Non resta dunque che scaldare i motori!

Nel Salotto di Bry “Antiche Ruote Angri” presenta il II^Raduno Auto e Moto d’Epoca il 16 giugno ad Angri

E’ stata presentata ufficialmente nel Salotto di Bry la II^ Edizione del Raduno d’Auto e Moto d’Epoca organizzata dall’Associazione “Antiche Ruote Angri”. Dopo il successo della scorso anno il 16 giugno 2019 torna l’atteso appuntamento nella città doriana in piazza Annunziata alle ore 9.00. Si potranno ammirare meravigliosi veicoli storici prima di vederli sfilare lungo le arterie cittadine simulando un vero e proprio tuffo nel passato. Gli ideatori, il presidente Nino La Mura e il socio Carmine Nocera, hanno svelato in tv le novità fornendo a collezionisti, appassionati e semplici curiosi informazioni e dettagli utili per l’iscrizione.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia Gerardo Tartaglia riprese Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone canale 639 del digitale visibile in tutta la Campania.

VIDEO 

Cliccare sulla foto per accedere alla PHOTOGALLERY 

Keep On Movin’ – La RSA Oasi San Francesco in tour con Radio Base e 360gradiwebtv

Keep On Moovin’ ha fatto tappa a Castellammare di Stabia presso la RSA Oasi San Francesco di Carmine Boffardi. Una struttura dotata di ogni comfort, immersa nella tranquillità della natura incastonata nella penisola sorrentina e che pera in regime di convenzione con il Sistema Sanitario Nazionale ponendosi  come area residenziale di intervento su pazienti geriatrici non autosufficienti.  Si avvale, inoltre, di adeguati contesti organizzativi e di personale in possesso di specifiche competenze professionali.
Il programma di Radio Base in collaborazione con www.360gradiwebtv.it , in continuo movimento, conduce gli ascoltatori in un tour assolutamente coinvolgente ed interattivo. Una postazione esclusiva, avvincenti ospiti, interviste, cusiosità, tendenze, dediche ed immancabili selfie. Il programma è condotto da Brigitte Esposito con la regia radiofonica di Errico Marrazzo e Fonzie A, la regia televisiva di Gerardo Roberto Tartaglia e Angelandrea Falcone.

VIDEO

Artenauta Teatro presenta venerdì 10 maggio “Napoli atto unico”

Venerdì 10 maggio alle ore 21,00 la compagnia Artenauta Teatro presenta al Diana di Nocera Inferiore, nell’ambito della rassegna L’Essere e l’Umano, ideata e diretta artisticamente da Simona Tortora, “Napoli atto unico”, adattamento e regia di Antonello Ronga; aiuto regia Giuseppe Citarella; disegno luci Giuseppe Petti. Dalle note del regista: “Napoli è la città dove tutto è teatro, abitata da persone inconsapevolmente attori; inventori di regole, stili e modi di fare e di arrangiarsi. Tutto diventa teatro nelle strade: una discussione, una compravendita al mercato, o un semplice caffè al bar, diventa spettacolo. Tutto viene inscenato e raccontato con delle vere e proprie regole teatrali, attraverso toni di voce, mimica, gestualità e comicità, dando vita ad un’arte: la Napoletanità. Imitata in tutto il mondo ha fatto scuola. Le storie di Napoli si intrecciano e si creano dal nulla, mescolando regole ed anarchia. Questo spettacolo vuole rendere omaggio a questa Napoletanità, ad una grandissima tradizione teatrale ormai punto fermo per la drammaturgia mondiale. Un racconto che si svolge nell’arco di un’unica incredibile giornata. Il mattino con il risveglio sonnacchioso delle anime, il pranzo momento fondamentale di questa città, fino ad arrivare alla notte ed i suoi abitanti cupi, nostalgici e malinconici. Una Storia che è tutta un omaggio: alla lingua, al rumore, all’ammore, alla passione, al dramma, agli odori, alla sporcizia, al cuore, alla donna, alla dignità, al sudore, al sangue, alla rivalsa, alla lava, al miracolo”.