Il 13 ottobre l’intitolazione della tribuna stampa dello stadio “Marcello Torre” di Pagani a Raffaele Ianniello

Pagani non dimentica di onorare i suoi figli migliori. Su input dell’Assostampa Campania Valle del Sarno, l’amministrazione comunale e la Paganese calcio hanno inteso dedicare la tribuna stampa alla memoria del giornalista Raffaele Ianniello, storico corrispondente del quotidiano Il Mattino.

La targa sarà scoperta domenica 13 ottobre alle ore 16.45, prima dell’inizio del match tra Paganese e Avellino. L’intitolazione della tribuna stampa era stata decisa nel 2007 con la delibera di giunta n.116 del 3 maggio dall’allora amministrazione comunale.

Raffaele Ianniello, classe 1911, decano dei giornalisti locali, laureato in Scienze diplomatiche e consolari all’Università di Napoli, amava scrivere d’arte. Le sue passioni erano la filosofia, la storia, la pittura, ma nel suo cuore, in ambito calcistico, c’era la Paganese.  Oltre a collaborare per più di quarant’anni per Il Mattino, Ianniello ha rivestito anche il prestigioso ruolo di Direttore dell’Archivio Storico del Banco di Napoli.

L’intitolazione della rinnovata tribuna stampa rende onore alla sua degna personalità e ai ruoli che ha interpretato nel suo percorso terreno e rappresenta un atto d’amore della città di Pagani che lo ha riconosciuto cittadino illustre, fulgido esempio da seguire per il suo amore sconfinato verso la famiglia, il lavoro, la cultura e lo sport.

L’impegno per onorare la memoria di personaggi illustri della nostra terra continua a Pagani con la proposta di intitolazione della “sala lavoro” interna alla sala stampa “Salvatore Scarano” alla memoria del compianto Ninì Cesarano, scomparso prematuramente nel 2010.

Il Prof. Antonio Giordano, scienziato e oncologo di fama mondiale, ospite nel Salotto di Bry

 

Disponibile, simpatico, geniale… ma soprattutto umile. Le sue instancabili ricerche e le eccezionali ed incessanti scoperte stanno aprendo nuove, promettenti ed importanti strade in campo oncologico. Il programma televisivo Il Salotto di Bry ha ospitato il Prof. Antonio Giordano, oncologo, patologo, professore universitario, genetista, ricercatore di grande fama, direttore dello Sbarro Health Research Organization a Philadelphia (USA) e presidente della Human Health Foundation Onlus. Originario di Corbara il Prof. Giordano guida, magistralmente e con passione, uno straordinario ed eccellente team composto da ricercatori italiani a Philadelphia ed in continuo contatto con l’Università di Siena, con il Centro Ricerche Oncologiche CROM di Mercogliano e con l’Istituto Nazionale Tumori IRCCS Fondazione “G. Pascale” di Napoli. Un’intervista in Salotto a 360° su salute, sport, cultura, ambiente, istruzione, giovani e momenti di vita quotidiana. Estremamente piacevole chiacchierare con lui, ascoltare gli approfondimenti su tematiche interessanti e conoscere le nuove frontiere della ricerca per rendere il cancro sempre più curabile.

Il Salotto di Bry è scritto e condotto dalla giornalista Brigitte Esposito, regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, fotografia di Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TeleangriUno (TAone) canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO E INTERVISTA 

Cliccare sulla foto per accedere alla PHOTOGALLERY 

Danilo D’Ambrosio, difensore dell’Inter, avvistato nel cuore di Napoli

Approfittando di un giorno di pausa, Danilo D’Ambrosio è tornato nella sua Napoli per immergersi nel centro storico. Il difensore dell’Inter ha passeggiato in via Tribunali per recarsi nella pizzeria “Casa Capasso” al civico 292, di proprietà del suo procuratore Vincenzo Pisacane e del pizzaiolo Enzo Capasso.

Non si tratta del primo calciatore che passa nel locale appena aperto, qualche giorno fa è toccato a Gennaro Tutino. Capasso fu già al centro della cronaca calcistica quando insegnò a Dries Mertens come impastare e infornare una pizza in un video diventato virale.