La III H dell’I.C. “Giusti” di Terzigno difende l’ambiente e vince il Concorso di Legambiente Campania

Nell’ambito della XV^ edizione di “EcoForum Rifiuti – Comuni ricicloni ed Economia Circolare 2019” ha riscosso un grande successo di pubblico e critica la cerimonia di premiazione del  Concorso #iononconferiscochallenge indetto dalla Legambiente Campania presieduta da Mariateresa Imparato. Gli alunni della classe III H dell’Istituto Comprensivo “G.Giusti” di Terzigno, con la meravigliosa frase “Stiamo cercando di salvare il mondo… noi ci crediamo!”,  hanno fatto la differenza vincendo il concorso e guadagnandosi scroscianti applausi d’ammirazione. Gli energici e propositivi studenti hanno raccontato attraverso un intenso cortometraggio, di cui attori e registi, le buone pratiche di riduzione dei rifiuti a scuola. Il corto, girato in pochissimi giorni nel cortile e tra i banchi di scuola, è divenuto subito virale sui social grazie ai like e all’hashtag #iononconferisco condiviso da migliaia di internauti sia in Italia che all’estero. Non è stato semplice organizzare un video finalizzato all’educazione del rispetto per l’ambiente, ma l’energia positiva, la semplicità comunicativa, la voglia di “salvare il mondo” e la creatività dei ragazzi ne hanno alimentato e favorito la realizzazione con il supporto delle insegnanti referenti la prof.ssa Daniela Coppola, docente di Arte e Immagine, e la prof.ssa Brigitte Esposito, docente di Inglese. L’unica parola chiave utilizzata incondizionatamente sia dagli alunni sia dalle docenti è stata “condivisione”, ovvero offrire la propria esperienza agli altri, partecipare attivamente e collaborare in sinergia nonostante tante difficoltà. Nel corso della kermesse due interessanti convegni in materia di economia circolare dei rifiuti e best practises nazionali “Verso un green new deal campano” e “Economia Circolare, gli obiettivi europei nello scenario campano” hanno preceduto la cerimonia di premiazione che ha visto sul podio le scuole e i Comuni che nel 2018 si sono contraddistinti per una percentuale di raccolta differenziata superiore al 65%. Entusiasmante la consegna del premio, da parte di Francesca Ferro e Mariateresa Imparato rispettivamente direttore e presidente di Legambiente Campania, alla delegazione di alunni della III H (Marco Ambrosio, Michele Forte, Paola Catapano, Serena Cimmino, Miriana Pagano, Salvatore Aiello, Domenico Ranieri, Pasquale Bianco, Simona Cozzolino, Michela Amura) che ha perseguito il difficile obiettivo di migliorare la quantità e la qualità della raccolta differenziata a scuola. Orgoglioso della classe il sindaco di Terzigno, Francesco Ranieri si è mostrato davvero “molto sensibile e disponibile” nei confronti dei giovani reporter/ambientalisti e durante il viaggio verso Napoli ha così commentato: “Faccio un applauso, a nome dell’intera città di Terzigno, agli alunni della classe III H della Giusti per l’importante riconoscimento ricevuto. Hanno vinto dimostrando quali sono le buone pratiche ambientali per l’economia circolare dando una straordinaria lezione agli adulti. Il loro insegnamento è da tramandare a chi non ha ancora capito l’importanza di tutelare l’ambiente. E’ fondamentale confrontarsi con queste problematiche, responsabilizzare i giovani attraverso la conoscenza del ciclo di corretta separazione dei rifiuti e mettere in atto soluzioni semplici e adeguate. E’ stata una giornata emozionante e sono stato contento di averli accompagnati, con le docenti, a ritirare il premio.” Il consigliere Tina Ambrosio, anche lei presente alla premiazione ha aggiunto: “Voglio ringraziare i ragazzi in quanto hanno innalzato il nome di Terzigno portandolo nello storico e importante Ateneo di Napoli ovvero la “Federico II”. Al ritorno dalla cerimonia i vincitori sono stati applauditi dalla dirigente scolastica la dott.ssa Carmela Mascolo, da tutti i docenti e dagli alunni dell’Istituto Giusti.

La III H ringrazia per la disponibilità dimostrata durante le riprese del cortometraggio il prof. Giovanni Caldarelli, il prof. Giandomenico Catapano e Gerardo Tartaglia, regista della redazione di www.360gradiwebtv.it e la dott.ssa Grazia Maria Forino.  

UN GRAZIE SPECIALE A TUTTI COLORO CHE HANNO VOTATO 

E’ possibile visionare il cortometraggio sulla pagina facebook dell’ I.C. GIUSTI

#ionconferiscochallenge #istitutocomprensivogiusti #iononconferisco

Concorso "Legambiente per la Campania" #iononconferiscochallenge Istituto Comprensivo Giusti classe III H.Docenti referenti : prof.ssa Daniela Coppola e Prof.ssa Esposito Brigitte#iononconferisco #legambientecampania

Pubblicato da Istituto Comprensivo "G.Giusti" Terzigno su Martedì 15 ottobre 2019

Oppure sulla pagina ufficiale di LEGAMBIENTE CAMPANIA

#ionconferiscochallenge #istitutocomprensivogiusti #iononconferisco

Concorso "Legambiente per la Campania" #iononconferiscochallenge Istituto Comprensivo Giusti classe III H.Docenti referenti : prof.ssa Daniela Coppola e Prof.ssa Esposito Brigitte#iononconferisco #legambientecampania

Pubblicato da Istituto Comprensivo "G.Giusti" Terzigno su Martedì 15 ottobre 2019

PHOTOGALLERY DELLA PREMIAZIONE 

 

Con “Il Veleno Proibito” l’I.C.Giusti di Terzigno si aggiudica il Premio Federazione Diabete Giovanile 2019

Il 22 ottobre 2019 presso la Camera dei Deputati a Roma gli alunni della II A dell’Istituto Comprensivo “G. Giusti” di Terzigno guidati dalla prof.ssa Silvana Casillo e la redazione del giornalino della 3F coadiuvata della prof.ssa Rosa Giugliano Auricchio,  hanno vinto il concorso letterario sul tema del diabete giovanile e infantile indetto dalla Federazione Diabete Giovanile con il racconto “Il Veleno Proibito”.  Dal 1981 la FDG, organizzazione di volontariato che riunisce le associazioni di 13 regioni italiane, si adopera per migliorare le condizioni socio-sanitarie dei bambini e dei giovani con questa malattia. I ragazzi hanno raccontato con molta delicatezza la loro esperienza come compagni di classe di una loro coetanea malata di diabete insulino dipendente, dimostrando che non è difficile accettare e condividere una patologia così complessa.“E’ un racconto che ci può insegnare che la consapevolezza e la semplicità non sono concetti astratti, ma concrete risposte all’arroganza e all’ottusità- è stato il commento del Presidente della Federazione, Antonio Cabras.  Un’insegnante intelligente, che ha saputo uscire dagli schemi e dai cavilli, ha guidato questi bambini stimolandoli e rendendoli partecipi di un progetto di grande valore. A lei, e a tutti quelli come lei che ogni giorno si battono silenziosamente per i diritti delle persone con diabete, va il mio personale ringraziamento nella speranza che quelli che oggi sono ancora episodi isolati, diventino presto una solida base sulla quale costruire il nostro futuro.” Nel corso della cerimonia sono anche stati premiati i giornalisti Elena Meli, Anselmo Terminelli e Manuela Correra per il loro impegno nel campo dell’informazione scientifica e la neo laureata Benedetta Pessina per la migliore tesi di laurea sul diabete di tipo 1.

 

 

 

La III H dell’ I. C. Giusti di Terzigno partecipa al Concorso “Legambiente per la Campania” #iononconferiscochallenge

Legambiente nel mese di agosto ha lanciato la campagna “#iononconferisco“. Una sfida rivolta non solo ai cittadini e alle amministrazioni, ma anche alle scuole per trasformare l’incubo dello stop programmato dell’inceneritore di Acerra in un’opportunità per adottare azioni virtuose migliorando la qualità e la quantità della raccolta differenziata. L’Istituto Comprensivo “Giuseppe Giusti” di Terzigno, in particolar modo la III H, ha aderito alla campagna e alla sfida social adottando azioni virtuose per migliorare la qualità della raccolta differenziata e per ridurre al minimo la produzione di rifiuti.
Con la condivisione e l’#iononconferiscochallenge la III H vi invita con un semplice e velocissimo “like” a sostenere l’iniziativa. 
Istituto Comprensivo Giusti – classe III H – Docenti referenti : Prof.ssa Daniela Coppola e Prof.ssa Esposito Brigitte
#iononconferisco #legambientecampania 
https://www.facebook.com/IstitutoComprensivoG.GiustiTerzignoPaginaUfficiale/videos/1418393854991125/UzpfSTE2Mjk1MTMwMDI6MTAyMTgxNDA1MzQ4MTgwNzY/

A Terzigno gli studenti dell’Istituto Comprensivo “G. Giusti” vanno a scuola di Legalità

Un notevole e meritato successo ha riscosso l’incontro – dibattito organizzato dall’ Istituto Comprensivo “G. Giusti” di Terzigno sul tema “Libertà e Legalità a Scuola per futuri uomini e cittadini” che ha visto il coinvolgimento delle classi terze. Gli ospiti intervenuti, l’On. Edmondo Cirielli, il notaio dott. Nicola Prisco, il Presidente del Consiglio Comunale di Terzigno Sig. Giuseppe De Simone e il presidente Lions Club di San Giuseppe Vesuviano Lina Capone Di Mauro, hanno offerto stimolanti testimonianze agli studenti che hanno gremito la palestra e hanno partecipato intervenendo attivamente con domande estremamente interessanti. Il convegno è stato aperto dal dirigente scolastico, la dott.ssa Rosanna Rosa che, dopo aver portato i saluti e i ringraziamenti a tutte le autorità intervenute, ha illustrato le finalità dell’incontro sottolineando il lavoro sinergico messo in atto da tutto il personale docente sull’importanza del tema e la vitale funzione che la scuola svolge per educare ed inculcare nei giovani il concetto di legalità. “Il tema proposto è assolutamente centrale per le sfide che siamo chiamati a combattere ogni giorno, a cominciare dalla lotta per una società democratica e giusta, in cui tutti i cittadini possano essere uguali di fronte allo stesso sistema di diritti e doveri. Queste iniziative assumono grande rilevanza nel contesto scolastico, perché è proprio nelle aule, nel costante rapporto con i docenti e con i compagni che gli alunni scoprono l’importanza delle regole. L’educazione alla legalità può realizzarsi con l’impegno di tutti coloro che operano sul territorio per la convivenza civile e solidale creando una rete di collegamenti tra scuola, famiglia, istituzioni, enti locali ed associazioni. Il nostro Istituto è molto attento a tali tematiche – ha continuato – e attraverso progetti, concorsi, convegni cerchiamo di innescare negli alunni quel processo di consapevolezza che li induca a riflettere. Ai microfoni de Il Salotto di Bry le dichiarazioni dei protagonisti. 

Il Salotto di Bry è condotto dalla giornalista Brigitte Esposito per la regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone canale 639 visibile in tutta la Campania

© Copyright -All rights reserved – Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, delle immagini e dei contenuti inseriti nel presente portale. 

VIDEO INTERVISTE 

Cliccare sulla foto per accedere alla PHOTOGALLERY 

 

La Legalità si impara a scuola: il 15 maggio grande convegno all’I. C. “G. Giusti” di Terzigno

Mercoledi 15 maggio, alle ore 11.30, presso la palestra dell’Istituto Comprensivo “G. Giusti” di Terzigno si terrà il convegno “Libertà e Legalità a scuola: per futuri uomini e cittadini” fortemente voluto e ideato dal Dirigente Scolastico Dott.ssa Rosanna Rosa. Radicare nei giovani il concetto di legalità, avviare un percorso di sensibilizzazione e contribuire a diffondere un’autentica cultura dei valori civili attraverso principi quali libertà, rispetto, condivisione di regole, onestà, solidarietà e cittadinanza attiva è il compito prioritario ed educativo della scuola. Il convegno, preceduto dai saluti istituzionali del D.S. Dott.ssa Rosanna Rosa, prevede l’intervento dell’On. Edmondo Cirielli, del notaio Dott.Nicola Prisco e del Presidente del Consiglio Comunale di Terzigno Sig. Giuseppe De Simone. “Ho voluto organizzare un incontro su questa fondamentale tematica, ampiamente trattata e discussa in classe nel corso dell’anno da tutti i docenti, – ha dichiarato il D.S. dott.ssa Rosanna Rosa affinchè la scuola diventi parte attiva della comunità civile terzignese. La regolamentazione dei rapporti interpersonali formali ed informali, la conoscenza e il rispetto delle leggi garantiscono e tutelano la libertà. Bisogna, dunque, investire continuamente in incontri formativi e divulgativi per la diffusione dei valori che costituiscono le fondamenta della società civile. Spero che l’I.C.“G. Giusti”si ponga sempre come volano di crescita per le future generazioni del territorio e si riveli fucina di idee e di iniziative.”