A Terzigno gli studenti dell’Istituto Comprensivo “G. Giusti” vanno a scuola di Legalità

Un notevole e meritato successo ha riscosso l’incontro – dibattito organizzato dall’ Istituto Comprensivo “G. Giusti” di Terzigno sul tema “Libertà e Legalità a Scuola per futuri uomini e cittadini” che ha visto il coinvolgimento delle classi terze. Gli ospiti intervenuti, l’On. Edmondo Cirielli, il notaio dott. Nicola Prisco, il Presidente del Consiglio Comunale di Terzigno Sig. Giuseppe De Simone e il presidente Lions Club di San Giuseppe Vesuviano Lina Capone Di Mauro, hanno offerto stimolanti testimonianze agli studenti che hanno gremito la palestra e hanno partecipato intervenendo attivamente con domande estremamente interessanti. Il convegno è stato aperto dal dirigente scolastico, la dott.ssa Rosanna Rosa che, dopo aver portato i saluti e i ringraziamenti a tutte le autorità intervenute, ha illustrato le finalità dell’incontro sottolineando il lavoro sinergico messo in atto da tutto il personale docente sull’importanza del tema e la vitale funzione che la scuola svolge per educare ed inculcare nei giovani il concetto di legalità. “Il tema proposto è assolutamente centrale per le sfide che siamo chiamati a combattere ogni giorno, a cominciare dalla lotta per una società democratica e giusta, in cui tutti i cittadini possano essere uguali di fronte allo stesso sistema di diritti e doveri. Queste iniziative assumono grande rilevanza nel contesto scolastico, perché è proprio nelle aule, nel costante rapporto con i docenti e con i compagni che gli alunni scoprono l’importanza delle regole. L’educazione alla legalità può realizzarsi con l’impegno di tutti coloro che operano sul territorio per la convivenza civile e solidale creando una rete di collegamenti tra scuola, famiglia, istituzioni, enti locali ed associazioni. Il nostro Istituto è molto attento a tali tematiche – ha continuato – e attraverso progetti, concorsi, convegni cerchiamo di innescare negli alunni quel processo di consapevolezza che li induca a riflettere. Ai microfoni de Il Salotto di Bry le dichiarazioni dei protagonisti. 

Il Salotto di Bry è condotto dalla giornalista Brigitte Esposito per la regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone canale 639 visibile in tutta la Campania

© Copyright -All rights reserved – Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, delle immagini e dei contenuti inseriti nel presente portale. 

VIDEO INTERVISTE 

Cliccare sulla foto per accedere alla PHOTOGALLERY 

 

La Legalità si impara a scuola: il 15 maggio grande convegno all’I. C. “G. Giusti” di Terzigno

Mercoledi 15 maggio, alle ore 11.30, presso la palestra dell’Istituto Comprensivo “G. Giusti” di Terzigno si terrà il convegno “Libertà e Legalità a scuola: per futuri uomini e cittadini” fortemente voluto e ideato dal Dirigente Scolastico Dott.ssa Rosanna Rosa. Radicare nei giovani il concetto di legalità, avviare un percorso di sensibilizzazione e contribuire a diffondere un’autentica cultura dei valori civili attraverso principi quali libertà, rispetto, condivisione di regole, onestà, solidarietà e cittadinanza attiva è il compito prioritario ed educativo della scuola. Il convegno, preceduto dai saluti istituzionali del D.S. Dott.ssa Rosanna Rosa, prevede l’intervento dell’On. Edmondo Cirielli, del notaio Dott.Nicola Prisco e del Presidente del Consiglio Comunale di Terzigno Sig. Giuseppe De Simone. “Ho voluto organizzare un incontro su questa fondamentale tematica, ampiamente trattata e discussa in classe nel corso dell’anno da tutti i docenti, – ha dichiarato il D.S. dott.ssa Rosanna Rosa affinchè la scuola diventi parte attiva della comunità civile terzignese. La regolamentazione dei rapporti interpersonali formali ed informali, la conoscenza e il rispetto delle leggi garantiscono e tutelano la libertà. Bisogna, dunque, investire continuamente in incontri formativi e divulgativi per la diffusione dei valori che costituiscono le fondamenta della società civile. Spero che l’I.C.“G. Giusti”si ponga sempre come volano di crescita per le future generazioni del territorio e si riveli fucina di idee e di iniziative.”