ENDSUMMERfest a S. Antonio Abate dal 5 all’8 Settembre – Tre serate di concerti gratuiti

Torna a Sant’Antonio Abate (NA) per la sua terza edizione il festival musicale dal successo campano indiscusso. Organizzato dall’Associazione di Promozione Sociale #Vivi80057 dello stesso territorio abatese, l’ENDSUMMERfest ha voluto soddisfare l’alta aspettativa del suo pubblico stilando un programma di tre serate, dove ad esibirsi saranno i tre artisti da mesi in cima alle classifiche: Giusy Ferreri, Carl Brave ed Antonello Venditti con la sua unica data in Campania! Si esibiranno presso il Largo Sandro Pertini, rispettivamente nelle date del 5,6,7 Settembre 2019. A precedere i prossimi ospiti pluripremiati, Luchè e Gigi D’Alessio, due artisti del perimetro campano che hanno dominato la folla nella prima edizione del 2017 registrando più di 35.000 presenze. A chiudere la serata pilot dell’evento, la deejay spagnola BJones, atterrata direttamente dalla sua console in Ibiza al mixer del palco abatese per dar vita al movimento che ha accompagnato lo schiuma party, grandi nuvole di profumato e colorato sapone illuminato dai potenti raggi del laser show. Una vera e propria partenza in pompa magna! Ricaricato dal primo successo registrato, l’evento torna nel 2018 con tre proposte da disco d’oro: il duo Roby Facchinetti & Riccardo Fogli, Clementino e Fabrizio Moro. Anche questa volta, spettacoli di luce, musica e artisti di strada riempiono le strade del centro di vita e colori. Chiusura dell’evento emozionale quella del 2018, con la danza sospesa di un’elegante ballerina che volteggia nel cielo con i suoi lunghi veli bianchi sulle note del cantautore romano. L’Associazione #Vivi80057 infiocchetta così un’altra edizione dal successo duplicato, portando a casa un altro numero a otto cifre: +80.000 presenze registrate.

Il Salotto di Bry alla rassegna “Un’Estate da Re”: l’intervista a Ezio Bosso, direttore d’orchestra e compositore di fama mondiale

Sublima, incanta, coinvolge con la sua delicatezza, con la sua semplicità dirompente, con i suoi avvincenti racconti sui grandi compositori classici, con la sua ironia e con quell’amore viscerale per la musica capace di emozionare al primo ascolto facendo vibrare le corde del cuore. Affascinante non solo per le sue inimitabili ed eccellenti esibizioni, ma anche per le riflessioni profonde sull’esistenza, sull’arte e sulla complessità dell’animo umano. Un maestro di vita oltre che di musica. Ezio Bosso, brillante ed originale pianista, compositore e direttore d’orchestra di fama internazionale ha aperto la IV^ edizione di “Un’Estate da Re – La Grande Musica alla Reggia di Caserta” con il sold out, una grandissima carica di energia e un trascinante sorriso. La rassegna di musica classica, sinfonica e lirica di forte richiamo turistico e culturale, voluta e finanziata dalla Regione Campania, con la direzione artistica del M° Antonio Marzullo, e realizzata in collaborazione con il MIBAC, con il Comune di Caserta, con la Scabec, con il Teatro di San Carlo di Napoli e il Teatro Municipale “Giuseppe Verdi” di Salerno, sta riscuotendo notevole successo a livello internazionale grazie ad una programmazione di altissimo profilo. Il maestro dirigerà la Filarmonica di Salerno con un programma che prevede due “Danze ungheresi” di Johannes Brahms, la Sinfonia n. 9 “Dal Nuovo Mondo” di Antonín Dvořák, per concludere con il Bolero di Maurice Ravel.

Ezio Bosso, direttore stabile e artistico della StradivariFestival Chamber Orchestra, Sony Classical Internatinal Artist e Steinway Artist è testimone e ambasciatore internazionale dell’Associazione Mozart14. Con il suo recital per solo pianoforte ha portato oltre 100.000 spettatori nei migliori teatri, una tournée di musica classica considerata la più importante della storia italiana. E’ reduce di una lunga serie di trionfi come direttore d’orchestra: vale ricordare l’Orchestra Filarmonica del Teatro La Fenice di Venezia; l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna; il concerto premiato ai Live Award di Lisbona come miglior evento musicale europea dell’anno; la Georgian State Opera and Ballet che ha visto oltre 7 standing ovation ed è stato seguito da più di 4 milioni di persone collegate da tutto il mondo; l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia; l’Orchestra del Teatro San Carlo; l’Orchestra Sinfonica Siciliana; l’Orchestra da Camera Lituana; l’Orchestra Filarmonica Toscanini di Parma, l’Orchestra Filarmonica Verdi di Salerno. La Sony Classical ha pubblicato “The 12thRoomDisco D’oro con oltre 50.000 copie vendute. E’ stato anche autore, conduttore e direttore d’orchestra della serata evento di Rai 3Che Storia è la Musica” rivoluzionando la storia della divulgazione musicale in TV con ascolti superiori al milione di media.

Il maestro ha cominciato a suonare all’età di 4 anni, a 16 anni invece ha debuttato in Francia come solista, studiando contrabbasso, composizione e direzione d’orchestra all’Accademia di Vienna e collaborando con diverse orchestre europee tra cui la Chamber Orchestra of Europe, Festival Strings Luzern, Deutsche Kammer-Virtuosen. Prestigiose le collaborazioni con le più grandi istituzioni musicali come la Royal Festival Hall of London, Sydney Opera House, Palacio de Bellas Artes di Città del Messico, Teatro Colòn di Buenos Aires, Carnegie Hall NYC, Teatro Regio di Torino, Houston Symphony, Festival di Perelada, Teatro Carlo Felice di Genova, Lac Lugano, Vilnius Filarmonica. St. Martin in the Fields. Ha vinto numerosi premi e riconoscimenti come il Green Room Award in Australia o il Syracuse New York Award in USA. La sua musica è commissionata e utilizzata dalle più importanti istituzioni operistiche mondiali come Wiener Staatsoper, Royal Opera House, New York City Ballet, Théâtre du Châtelet, San Francisco Ballet, Teatro Bolshoij.

Disponibile e bryoso durante la conferenza stampa nella Cappella Palatina della Reggia di Caserta ha raccontato, ai telespettatori del Salotto di Bry, il suo modo di concepire la musica a 360° ed in particolar modo la potenza della musica classica come prodotto d’amore e libertà.

“Il Salotto di Bry” è scritto e condotto dalla giornalista Brigitte Esposito, regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, fotografia di Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri1 (TAone) canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO E INTERVISTA 

CLICCARE SULLA FOTO PER ACCEDERE ALLA PHOTOGALLERY 

Viaggiare a 360°: il trailer di “Lumina in Castro” presso il Castello Lancellotti a Lauro

XIV edizione di “Lumina in Castro”, la rievocazione storica nel magico borgo di Lauro (AV). Un viaggio medievale insieme alla straordinaria Associazione Pro Lauro che ci ha accompagnato a 360gradi nelle sale del Castello Lancellotti in un percorso unico e suggestivo. Questo è solo un assaggio, ma prossimamente tutto il tour e le interviste in onda su www.360gradiwebtv.it. Seguiteci e viaggiate con noi!

“Viaggiare a 360° con il Salotto di Bry” è scritto e condotto dalla giornalista Brigitte Esposito, regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, fotografia di Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri1 (TAone) canale 639 visibile in tutta la Campania.

Capodanno Bizantino 2019: emozioni ad Amalfi e Atrani il 31 agosto, l’1 e 2 settembre

Ruota intorno al paesaggio culturale di Amalfi nella sua interezza la XIX edizione del Capodanno Bizantino in programma tra Amalfi e Atrani il 31 agosto, il 1° settembre e il 2 settembre 2019. E per celebrare «l’opera combinata della natura e dell’uomo», capace di fare del territorio un unicum a livello mondiale, sono previsti una serie di eventi collaterali all’investitura del Magister di Civiltà Amalfitana (il titolo è stato conferito quest’anno al giapponese Hidenobu Jinnai, docente di ingegneria e design della Università Hosei di Tokyo e grande studioso della struttura paesaggistica di Amalfi dal Medioevo ai giorni nostri)  in programma dinanzi alla cappella palatina di San Salvatore de’Birecto dove avrà luogo la solenne cerimonia in costume d’epoca.

La due giorni del Capodanno Bizantino, che si chiuderà con un concerto in Piazza Duomo di Peppino di Capri, prevede una serie di appuntamenti culturali che si misceleranno anche quest’anno a rievocazioni storiche, spettacoli artistici e eventi musicali.

Si inizia sabato 31 agosto (ore 17.30) in Largo Duca Piccolomini di Amalfi con la tavola rotonda, a cura del Centro di Storia e Cultura Amalfitana dal titolo “Il Sol Levante racconta Amalfi. Venti anni di ricerca interculturale sulla storia urbana e del paesaggio”. E a seguire, (ore 19.00intervista al nuovo Magister, il professor Hidenobu Jinnai.

Il ricco programma di eventi proseguirà il 1° settembre giorno dell’investitura del Magister di Civiltà Amalfitana in programma ad Atrani alle 19.30. Al mattino (ore 10.30), con partenza dal Molo Domenico Cassone, ritornano le Passeggiate Bizantine denominate quest’anno «Li Turchi a la marina», ovvero una spettacolare visita guidata dal mare alla riscoperta delle antiche Torri vicereali (prenotazioni al numero 328.591.46.36 o alla mail capodannobizantino@gmail.com).

Nel pomeriggio la rievocazione dell’importante pagina di storia amalfitana che proprio il 1° settembre, giorno nel quale entravano in carica i comites cioè i capi della repubblica marinara di Amalfi nella sua fase aristocratica, vedeva l’inizio dell’anno fiscale e giuridico nei territori dell’impero d’Oriente. Una prassi in voga dall’839, anno di nascita della repubblica autonoma, alla prima parte del X secolo, per poi essere ripresa con l’istituto dell’elezione annuale dei rappresentanti delle Università della Costa d’Amalfi nel 1266, in epoca angioina, e proseguire fino ai Borbone.

Ad aprire la rievocazione saranno gli “Sbandieratori Città de la Cava” che alle 18.20, si esibiranno in Piazza Duomo contestualmente alla partenza del Corteo Storico di Amalfi che da Piazza Spirito Santo raggiungerà la vicina Atrani dove alle 19.30, presso la Chiesa di San Salvatore de’Birecto è prevista la cerimonia d’investitura del Magister. Il professor  Hidenobu Jinnai raggiungerà poi Amalfi dove alle 21.00, in Piazza Duomo, sarà presentato alla Città ed ai tanti turisti.

A seguire il primo dei due eventi in programma: lo spettacolo di fuoco della “Compagnia Lumen Invoco”.

Alle 21.45 in Piazza Municipio concerto “Paese Mio Bello, l’Italia che cantava e canta” con Lello Giulivo, Gianni Lamagna, Anna Spagnuolo, Patrizia Spinosi e Michele Bonè e Paolo Propoli alle chitarre. Un evento musicale a quattro voci (in una), per cantare d’Italia e non solo, con lo sguardo al mondo, alle passioni e alle esperienze dei quattro protagonisti.

Il 2 settembre in Piazza Duomo gran finale della manifestazione organizzata dal Comune di Amalfi, in collaborazione con il Comune di Atrani, il Centro di Cultura e Storia Amalfitana e con il cofinanziamento della Regione Campania, nell’ambito della programmazione POC Campania 2014/2020 – “Eventi di rilevanza nazionale ed internazionale”, con Peppino Di Capri. Il grande chansonnier che ha compiuto 80 anni lo scorso 27 luglio animerà una delle più suggestive piazze italiane con il meglio della sua produzione musicale accompagnato dall’inseparabile pianoforte a coda.

“Un’estate da Re” alla Reggia di Caserta con Ezio Bosso, David Garrett, Stefano Bollani, Zubin Mehta

Ezio Bosso, David Garrett, Stefano Bollani, Zubin Mehta. Sono alcune delle star che animeranno la quarta edizione di “Un’estate da re”, la rassegna di musica classica che riempirà di suoni la Reggia di Caserta dal 28 agosto al 29 settembre. Eventi di fine estate dedicati alla musica classica, lirica e sinfonica con la direzione artistica affidata al maestro Antonio Marzullo.

Sei i concerti in cartellone con una proposta che piacerà ai più esigenti della classica ma anche al pubblico più giovane, con i concerti di Ezio Bosso e David Garrett.  Punta di diamante della programmazione 2019 del Festival sarà la presenza del maestro Zubin Mehta che, sul podio dell’Orchestra del Teatro San Carlo, dirigerà uno tra i pianisti più amati della scena contemporanea: Stefano Bollani. Si parte il 28 agosto con il concerto sinfonico di Bosso che dirigerà l‘Orchestra Filarmonica del Teatro Municipale Giuseppe Verdi di Salerno alle
ore 19.30.

Il 30 agosto Sal Da Vinci in concerto a Cetara nella rassegna “Le Notti Azzurre”

Continuano con successo gli appuntamenti dell’estate cetarese,  un calendario ricco di eventi che sta appassionando  tutti coloro che amano serate uniche nel centro costiero. Nell’ambito della rassegna LE NOTTI AZZURRE “Dalle lampare alla colatura di alici” dopo le serate a bordo delle tonnare con “Teatri in Blu” ed il “XXX Festival delle Torri,  mercoledì 28 agosto, alle 21,30 in Largo Marina, andrà in scena il musical “Alice nel Paese delle Meraviglie”, per la regia di Gaetano Stella, con la straordinaria partecipazione di Manuel Frattini, noto ballerino, cantante e attore, tra i più rinomati in Italia. A chiudere il programma degli eventi cetaresi, il giorno 30 agosto il tanto atteso concerto di Sal da Vinci, il popolare cantante partenopeo che, salendo sul palco con il “50 Suonati Live Tour”, ci farà ripercorrere un viaggio di ricordi ed emozioni, grazie ai suoi più grandi successi.

TOUR MUSIC FEST: al via la stagione dei Music Camp

Dopo il successo del Casting Tour di Prima Fase, il Tour Music Fest, il primo Contest europeo dedicato alla valorizzazione della musica emergente, torna operativo dopo le vacanze estive, con la stagione dei Music Camp. Le esclusive full immersion formative musicali che, da dodici anni, sono ospitate dal CET del Maestro Mogol, avranno inizio con il prossimo weekend dal 23 al 25 Agosto.

Alla sua dodicesima edizione il Tour Music Fest, il primo Festival europeo dedicato alla musica emergente, sta portando avanti, in maniera ancora più incisiva, la sua mission. Il 2019 è iniziato con il Casting Tour di Prima Fase che, con le sue audizioni live, ha toccato ben 25 città italiane. 

Nella Seconda Fase di Ottobre e Novembre il TMF raggiungerà un totale di 5 Paesi (Italia, Malta, UK, Svizzera, Spagna) alla ricerca dei migliori talenti emergenti, che calcheranno il palco dell’Auditorium del Massimo il prossimo 7 dicembre a Roma per la Finale Europea con il Maestro Mogol Presidente della Commissione Artistica italiana. 

Punta di diamante del Tour Music Fest è poi da sempre la formazione. Per questo nascono i Music Camp che, da 12 anni, si tengono proprio nella bellissima cornice del C.E.T. del Maestro Mogol.

Le esclusive full immersion del Tour Music Fest, già tutte sold out, si terranno per 8 weekend consecutivi (dal 23 Agosto al 13 Ottobre), e sono dedicate agli artisti provenienti da tutta Italia che vogliono lavorare sul proprio talento. Per questo il TMF ha scelto i suoi docenti tra i migliori professionisti del settore, quelli che amano insegnare ed essere a contatto con gli artisti (Francesco Gazzè, Brunella Platania, Francesco Tosoni, Walter Sacripanti, Ioska Versari, Francesca Pignatelli, Roberto Pirami, Aliendee, Luigi De Martino…solo per citarne alcuni).

I Music Camp, aperti a tutte le età e dedicati a Cantanti, Cantautori, Rapper, Autori, Batteristi, offrono un programma di lezioni e laboratori studiato per stimolare e potenziare tutti gli aspetti artistici e tecnici di cui un artista ha bisogno per poter costruire un percorso professionale nel mondo della musica.

3 giorni completamente immersi nel canto, nella musica e nella scrittura, dalla mattina fino a tarda notte, tra lezioni, masterclass, performance dal vivo, jam session, laboratori e tanto divertimento. Un weekend di formazione artistica da vivere in un’atmosfera distesa e propositiva, con una location immersa nel verde a farle da cornice.

Oltre a migliorare l’offerta formativa, il Tour Music Fest consolida quest’anno l’importante partnership con Berklee College of Music di Boston. 

Nei due Music Camp Berklee Special Edition (20-21-22 settembre e 4-5-6 ottobre), due docenti designati da Berklee College of Music (Danielle “Queen D.” Scott e Bonnie Hayes) arriveranno direttamente da Boston per far comprendere, attraverso le loro masterclass, il lavoro che un artista può affrontare nel miglioramento delle proprie capacità, a partire dall’approccio della più prestigiosa Università musicale del mondo. 

Un’occasione unica di confronto e crescita artistica e professionale, ma anche umana, depurata dalle logiche della competizione.

“I Music Camp di quest’anno saranno davvero incredibili: abbiamo migliorato il programma, le lezioni e l’organizzazione per offrire ai nostri artisti la migliore esperienza formativa possibile che potesse dare utilità immediata, crescita artistica, confronto e una grande energia per iniziare un percorso di crescita e professionale.” ha dichiarato Gianluca Musso, direttore generale del TMF.

Dal 22 al 26 musica jazz al Parco archeologico di Paestum

Un nuovo appuntamento che unisce musica, storia e natura. Promosso dalla Regione Campania e con il supporto di Scabec, Società campana beni culturali, al Parco archeologico di Paestum prosegue il ciclo di aperture straordinarie serali che guida i visitatori in suggestivi incontri sotto il manto delle stelle sulla traccia dei miti e delle costellazioni.
Durante la visita è possibile puntare il telescopio sulla volta celeste e con l’astrolabio identificare i personaggi e le creature della mitologia nelle ottantotto costellazioni moderne. La magia si moltiplicata con lo spettacolo musicale a cura del Polo dei Licei Musicali della Campania coordinato dal DS del Liceo Statale “Alfano I” di Salerno Elisabetta Barone.
Il prossimo appuntamento è fissato dal 22 al 26 agosto con l’Ensemble Jazz diretto dal Maestro Giuseppe Esposito: all’ombra dei Templi tre voci, sezione fiati  e sezione ritmica.
Il gruppo, che nasce nell’ambito della bella esperienza curriculare della musica d’insieme coordinata dai maestri Esposito e Schiavo, propone brani tratti dal repertorio estremamente vario della musica afro/americana (Jazz, Funk, R&B), cercando sempre nuovi spunti interpretativi ed improvvisativi, volti sia alla crescita musicale che allo sviluppo personale degli allievi.
L’ensemble ha partecipato alla festa Europea della musica 2013 presso il teatro  Ghirelli di Salerno, al Musicitalyshow di Bologna (2013), al Festival Jazz di Laurino dal 2013 al 2019, ha vinto il primo premio assoluto al Concorso Media Musicale di Minori 2013 (Sa), al concorso Jazzin Laurino, ed al Concorso Giovani Promesse di Bracigliano, ha partecipato inoltre alla seguenti manifestazioni: Ice to meet you (2013) organizzata dal CLAAI di Salerno,  alla manifestazione “Dimmi di Si” (2013) presso la sala Genovesi della camera di commercio di Salerno, Green Peace festival 2013, reading poetico-jazz con la poetessa siriana Maram al-Nasri.
LE DATE Dal 30 agosto al 1 settembre: Ensemble Jazz dir etto dal Maestro Sandro Deidda; dal 5 all’8 settembre: Ensemble di Percussioni diretto dal Maestro Paolo Cimmino.
Informazioni su sulle visite guidate a Paestum di Campania by Night. I turni di visita sono quattro: in italiano alle 19.30, 21.30, 22.30; in inglese alle 20.30. ingresso gratuito esclusivamente il giovedì, nell’ambito di #iovadoalmuseo e per i titolari del biglietto annuale Paestum Mia; per coloro che hanno adottato un blocco, nonché per i minori di 18 anni. 5 euro il costo del biglietto il venerdì, sabato e domenica; 2 euro per i visitatori tra i 18 e i 25 anni. i biglietti si possono acquistare sia alla biglietteria del Museo sia presso quella dell’area archeologica dalle 19,00 alle 22,50.