“Un Piccolo Neo” il video del nuovo singolo del cantautore Marco D’Anna

Dopo il successo dei singoli “La mela” e “Domani, domani”, per “Un piccolo neo” il terzo singolo estratto dall’album “La mela”, il cantautore partenopeo Marco D’ Anna sceglie di continuare la collaborazione con Mario Palumbo (D.O.P. E montaggio ) e costruisce una storia in bianco e nero che si snoda tra le tavole del palcoscenico del teatro Tasso e uno dei luoghi più caro ai napoletani: l’ospedale delle bambole. Ultimo baluardo di chi sa custodire sogni, simbolo della battaglia al consumismo, contro la filosofia dell’usa e getta.
La semplicità e la dolcezza del brano dal sapore malinconico diventa poesia nelle immagini che si concentrano sull’importanza e la bellezza dell’aver cura dell’altro.
In un tempo in cui “pettinare le bambole” implica una perdita di tempo, un gioco infantile di chiara inutilità, qui si vuol dare peso al tempo, ai piccoli gesti, alla potenza del prendersi cura di chi si ama. La bambola è una chiara trasposizione di una donna che non c’è, non c’è più, non c’è ancora ma esiste da qualche parte, nei desideri, nelle illusioni, nei sogni di chi la canta, e si materializza sulle tavole di un palcoscenico. In un teatro, il luogo per eccellenza dove il sogno diventa per magia realtà. Ed è la bravissima attrice napoletana Margherita Romeo a muovere passi quasi di danza sulle tavole nude del palco, diventando una bambola in carne ed ossa e il suo bisogno di essere amata, quel bisogno muto, spesso taciuto, che ci rende fragili come bambole di porcellana.

Premio Anacapri Bruno Lauzi Canzone D’autore 2016

Cuori che pulsano per comporre versi travolgenti, dita che frullano alla ricerca dell’accordo che incanta, voci che inseguono melodie inafferrabili, anche quest’anno Bruno Lauzi rivivrà nelle performance dei numerosi aspiranti cantautori iscritti alla manifestazione canora che conclude in bellezza l’estate anacaprese.

“Il Premio Anacapri Bruno Lauzi” è stato ideato dallo scrittore e giornalista Roberto Gianani per offrire una ribalta alle creazioni inedite dei giovani cantautori italiani. Un’autorevole giuria, composta da artisti affermati e professionisti del settore discografico, valuterà centinaia di partecipanti in cerca di visibilità per il proprio talento e selezionerà i cinque finalisti che si confronteranno nella serata di premiazione che si terrà alla fine di agosto all’Auditorium Paradiso di Anacapri.

Sono inoltre previsti premi speciali per il miglior testo, per la migliore interpretazione, per la migliore musica e per la miglior interpretazione di un brano del grande Bruno. Non mancheranno gli ospiti d’onore come nella scorsa edizione, vinta da Gabriele Graziani e Alessandro Maltoni, in arte “I Punto e Virgola” che si sono aggiudicati l’ottava edizione del premio con il brano: “La Vigile Urbana, che ha visto sul palco il leader degli Stadio, Gaetano Curreri e in tribuna d’onore personalità prestigiose come Mario Orfeo.

A condurre la competizione ritorna il giornalista musicologo Marino Bartoletti insieme all’attrice Francesca Ceci.

La Scampia colorata di “Capisce a me” il nuovo video di Franco Ricciardi

E’ un tripudio di colore il video del nuovo brano di Franco RicciardiCapisce a me” che, ancora una volta, sceglie la periferia di Napoli, quei luoghi che rappresentano le proprie radici mai rinnegati e tante volte protagonisti delle sue canzoni e fonte inesauribile di ispirazione. Ma questa immagine di Scampia ritratta nel video di Jonny Dama è lontana dall’immagine stereotipata della periferia portata alla ribalta dalla cronaca. “Questa è la periferia che vive- racconta Franco Ricciardi- quella che esiste e resiste e che vive alla luce della legalità, che affronta i problemi di ogni giorno con un sorriso.” Infatti il video è un carosello di volti, di colori, di sorrisi e di immagini che invogliano alla speranza di un futuro migliore. Tante le associazioni coinvolte durante le riprese del video, quelle associazioni fatte di uomini e donne che si rimboccano le mani per aiutare i bambini di oggi che saranno gli uomini di domani a far comprendere loro che un altro futuro è possibile usando mezzi come la cultura, l’istruzione, l’arte. Azioni quotidiane e semplicità: questo il messaggio di “Capisce a me” . Per andare lontano bisogna partire dalle piccole cose, che diventano grandi grazie alla solidarietà, alla positività, alla perseveranza, una visione della vita che rispecchia il percorso del cantante partenopeo che ha trovato nella musica il suo modo di emergere e non soccombere ad un destino che avrebbe potuto prendere una piega diversa. Sempre restando in tema di periferie, anche se in modo differente,  di diverso registro è invece il video del brano  Uommene,  che fa parte della colonna sonora  della seconda stagione de la fiction “Gomorra la serie” che,  dalla prima puntata della messa in onda della fiction, ha avuto un vero e proprio boom di visualizzazioni in rete sfiorando i 300mila click. Un’altra soddisfazione per il cantante dopo  il grande successo di “ ‘A verità”  ( David di Donatello come miglior canzone originale della colonna sonora del film “Song’e Napule” dei Manetti Bros) che lo consacra al grande pubblico.

Dopo l’esperienza sul grande schermo, Franco Ricciardi rafforza il sodalizio artistico con i Manetti Bros e bissa l’esperienza di attore.
E’ infatti impegnato sul set del nuovo film dei registi romani che è attualmente in lavorazione.

“Spuoglieme”, il nuovo video del singolo del rapper Ivan Granatino

A un anno  dall’uscita di “Pare Mo”, il  cantante rapper Ivan Granatino ritorna con un nuovo singolo “Spuoglieme” che anticipa  “Ingranaggi” il nuovo album che uscirà a settembre su etichetta Cuore Nero Project.

“Spuoglieme”, nel solco di quel progetto originale del rapper teso a sdoganare la  musica contemporanea popolare napoletana fondendola col rap e vestendola di nuovi sapori, è un brano d’amore,  vestito di sonorità contemporanee.  Il brano , di cui Ivan Granatino è anche tra gli autori del testo, racconta di una storia fatta di tormenti, di tira e molla, della guerra tra amore e gelosia. Un tema universale, adatto ai cuori di ogni tempo, con un linguaggio semplice e diretto che punta ad essere un brano gettonatissimo per l’estate che sta per arrivare. Il video del brano, per la regia di Johnny Dama, è una carrellata di visi, di  incontri,  di sms,  di passi di break dance  che fanno da coreografia alla camminata dei due cuori distanti che percorrendo i vicoli dei  quartieri spagnoli  alla fine si incontrano davanti al mare sulle note della graffiante colonna sonora del brano di Ivan Granatino.  Il video a poche settimane dalla pubblicazione sui canali del cantante  rapper, sfiora le 300mila visualizzazioni.

Il brano “Spuogliame”  di G.Granatino, R.Castagnola, S.Viola,  beat prod. Massimo d’Ambra è disponibile sulle tutti gli store digitali .

Il 3 giugno attesissimo il grande “Concerto per la Libertà”

Il 3 giugno 2016, alle ore 19 presso i Giardini dell’ Istituto Comprensivo Santa Marina a Policastro Bussentino (SA) si terrà il Concerto per la Libertà a cura dell’Ensemble Carlo Gesualdo e dell’ Orchestra San Giovanni di Napoli diretta dal maestro Keith Goodman. Ad accompagnare la magistrale orchestra ci sarà il Coro Voci Bianche e il tenore Diego Raphael Fortunato.  In programma le più belle musiche di Mozart, Bach, Caccini, Goodman.

 

Lapidi a forma di Iphone…una moda che impazza in Siberia

Non c’è mai fine alle stranezze! L’ultima arriva direttamente dalla città di Novosibirsk e si tratta di un’agenzia di pompe funebri che sta promuovendo la produzione di pietre tombali a forma di iPhone. La lapide, abbastanza costosa, è curata nei minimi dettagli infatti sul retro vi è inciso addirittura il codice del modello di cellulare. Non resta che “immortalare” l’ultimo selfie.

Il 5 giugno Giusy Ferreri in concerto a Nola

Il 5 giugno a Nola (località Cinquevie)  imperdibile concerto di Giusy Ferreri che riporta sul palcoscenico tutta la sua grinta e quella voce unica e inconfondibile. Il tour “HITS” segna l’inizio di un nuovo ed importante capitolo della carriera della cantautrice, unendo i più grandi successi del passato alle nuove produzioni. La raccolta contiene i brani più noti come la hit assoluta dell’estate 2015 “Roma-Bangkok” in collaborazione con la rapper Baby K, il singolo d’esordio “Non Ti Scordar Mai di Me”, il duetto con Tiziano Ferro “L’Amore e Basta” e “Ti Porto a Cena Con Me”, uno dei due brani che Giusy Ferreri ha presentato al Festival di Sanremo 2014. A loro si affiancano i tre inediti “Volevo te” certificato Disco di platino,  “Come un’ora fa” e “Prometto di sbagliare”.

E’ disco d’oro “di20are”, l’album di Francesca Michielin

Francesca Michielin può ritenersi soddisfatta! L’album “di20are” è disco d’oro, dopo il grande successo del singolo “Nessun grado di separazione”, che è già doppio platino e ha totalizzato milioni di visualizzazioni sui principlai canali musicali, e della sua versione per l’Eurovision in parte in inglese, “No degree of separation”. Ottimo riscontro sta ottenendo il suo nuovo singolo “Un Cuore In Due”. Scritto a quattro mani dalla Michielin e da Ermal Meta racconta dell’amore come responsabilità, dedizione e continua verifica. Un viaggio unico e impegnativo, che regala panorami spettacolari.

Grande successo per l’Opening dell’evento “Fashion In Mall”

IMG_5044 (Copia)

Si è inaugurato nell’elegante privè di Euroma2 l’opening di FASHION IN MALL, oltre una settimana di eventi dedicati alla moda, con la Direzione Artistica dell’Accademia Costume & Moda.

Al Cocktail party hanno partecipato celebrities, esperti di moda e fashion blogger. Le splendide attrici Milena Miconi e Georgia Veiro si sono intrattenute insieme alla Direzione di Euroma2, composta da Silvia Preti, Luca Caramella e Andrea Oberto. All’appuntamento ha partecipato per un saluto anche il Presidente del IX Municipio Andrea Santoro. L’attore Beppe Convertini ha rilasciato interviste e scattato foto con i fan per poi brindare all’apertura della grande manifestazione dedicata alla moda insieme ai tanti amici dell’Accademia di Costume & Moda, tra giovani designer e affermati stilisti. Grande curiosità ha destato l’originale live painting eseguito dall’artista russa Anastasia Kurakina; la bellissima modella ritratta ha indossato un particolare outfit della collezione di Francesca Richiardi, presentato in occasione di Alta Roma edizione gennaio 2016.

Delizie finger food e bollicine nella suggestiva cornice dello skyline dell’Eur, per festeggiare all’inaugurazione di “FASHION IN MALL”: in diretta live sui social, il team di fashion blogger accompagnati in un tour del Centro dal noto influencer luxury e moda Edoardo Alaimo. In serata, svelata al pubblico la maxi Big Bag, una gigantesca borsa alta 4 metri in stile pop art disegnata dagli studenti al 2° anno dell’Accademia di Costume & Moda per omaggiare Euroma2, Centro della Moda e fonte di ispirazione per i giovani talenti creativi.

La Galleria di Euroma2 si trasforma in questi dieci giorni in un lunghissimo defilé, dove sarà possibile ammirare borse e accessori moda. Tanti gli outfit in mostra, e una linea esclusiva di borse disegnate appositamente per l’evento.

Fino al 29 maggio a Euroma2 saranno presenti fashion stylist e personal shopper, a disposizione del pubblico per dispensare consigli in tema di abbigliamento. Un’occasione imperdibile per conoscere i nuovi trend e dare spazio alla propria creatività, sperimentando insieme ai fashion experts gli outfit più indicati per ogni evenienza. Tante le postazioni dedicate al beauty, dove ci si potrà rifare il look affidandosi all’esperienza di rinomati Hair Stylist e Make up Artists.

‘O Munno che Sento è il nuovo singolo del percussionista Ciccio Merolla

Ad un anno dall’uscita de  “‘O bongo” , il brano tormentone della scorsa estate, il cui video è stato un vero e proprio caso mediatico,  ottenendo un  boom di visualizzazioni   in ogni angolo del  pianeta e che ha fatto incetta di premi, Ciccio Merolla trova ancora una volta un modo originale per anticipare il suo nuovo singolo “ ‘O munno che sento” .

Grazie alla campagna ideata da Mutart, un clochard-libero pensatore  ha invaso Napoli con la musica del suo stereo  che ha letteralmente invaso i social destando curiosità ed interesse. Dal Vomero a Mergellina, dalla ferrovia al centro storico l’alter ego di Ciccio Merolla,  il clochard – libero pensatore Tony Faiello,  ha regalato ai passanti allegria, momenti di spensieratezza e perle di saggezza sempre a suon di musica, la musica del singolo “ ‘O munno che sento” di Ciccio Merolla, una canzone che è la dichiarazione d’amore, fatta da un uomo nei confronti della vita. In un gioco di ruoli Ciccio Merolla, travestito da clochard nel video per la regia di Luciano Filangieri, nella realtà ha passato testimone all’attore Tony Faiello che ha “spacciato” il singolo tra la curiosità dei turisti e passanti che sono stati travolti da una ventata di buon umore. Infatti “ ‘O munno  che sento” è l’universo del musicista che sembra allargare le braccia per inspirare e lasciarsi ispirare dalle cose belle che i suoi occhi vedono per poi lasciarle andare attraverso la sua musica . Merolla già con  “ ‘O  bongo” aveva iniziato un percorso positivo, anche grazie al suo viaggio spirituale, che conferisce alla musica il grande potere di donare gioia.

Nel video, il  Ciccio Merolla clochard  se ne va a spasso per la sua città incrociando delle situazioni che apparentemente sembrerebbero negative, ma che, viste con uno sguardo attento, svelano tutta la positività e la bontà di ogni azione. E’ uno sguardo innamorato quello di Ciccio Merolla nei confronti della sua città e della sua gente, troppo spesso chiusa e rinchiusa in un pregiudizio che la condanna ad essere  fraintesa. Il brano “ ‘O munno che sento” è quindi uno sguardo in positivo sulla città come un volo di gabbiano sui tetti della Sanità. Da un punto di vista musicale, pur restando fedele al suo etnorap, nella continua ricerca sonora e nella sperimentazione della contaminazione dei generi, il musicista  non è mai uguale a se stesso e in questo  brano fonde la morbidezza dell’arabian groove e il sensuale tocco di darbuka, con le sue rime serrate in cui sfodera il  dark side, ovvero  l’anima partenopea dello scugnizzo  con cui, grazie al rap, dice sempre quello che pensa senza retorica o artifici.

La tromba di Gianfranco Campagnoli è un graffio d’autore  tra il sound mediterraneo è l’intenzione contemporanea dei sinth di Carmine De Rosa ( tra l’altro produttore artistico  del brano con etichetta Jesce Sole) che portano l’ascoltatore  in quell’altrove di un luogo immaginario.