Il sound dei Medina Band accende la brillante atmosfera dell’Okdoriafest

Hanno fatto cantare a squarciagola e coinvolto il numeroso pubblico presente all’Okdoriafest I Medina Band. Reduci da un bellissimo tour, la band capitanata da Mauro Avagliano, ha assicurato quelle sonorità pop-rock miscelate al ritmatissimo sound partenopeo. Un repertorio, amatissimo dagli organizzatori Mimmo Esposito, Marco De Simone e Pietropaolo Coppola, che ha fatto scatenare proprio tutti, giovani e meno giovani. Nell’intervista hanno raccontato l’atmosfera che l’Okdoria regala.

Interviste a cura di Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone, produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

Gerardo Amarante all’Okdoriafest: “Ragazzi, stasera dobbiamo trasbordare il pitale!”

Comincia con le risate la terza giornata dell’Okdoriafest a San Marzano sul Sarno. Una festa nella festa se ad aprire i cancelli del Parco Urbano c’è lo spassosissimo Gerardo Amarante. Comico e cantore per eccellenza dell’Agro, amico degli organizzatori Mimmo, Pietropaolo e Marco nonchè di questa spumeggiante festa in cui il divertimento è la chiave di successo della kermesse. Una ventata di sana allegria e di suoni popolari raccontati nell’intervista da “Gerardinella” .

Intervista a cura di Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone, produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

All’Okdoriafest i Foja presentano l’album ” ‘O treno che va”. Intervista alla band

Sono stati i simpatici, genuini ed energici Foja ad aprire musicalmente l’Okdoriafest 2017 – Beer Park Edition a San Marzano sul Sarno, la gustosa festa della birra organizzata dal trio vincente Mimmo Esposito, Pietropaolo Coppola e Marco De Simone. Il loro profondo sound meridionale, in perfetto equilibrio tra tradizione e modernità, ha decretato il successo della prima serata con una straordinaria affluenza anche da fuori regione. La rock band ha presentato il nuovo lavoro discografico “O’ treno che va” regalando al numeroso pubblico grande aggregazione e divertimento. Ecco l’intervista a Dario Sansone (voce e chitarra), Ennio Frongillo (chitarra), Giuliano Falcone (basso), Gianni Schiattarella (batteria) e Luigi Scialdone (chitarra, mandolino e ukulele).

Interviste a cura di Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone, produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

Festeggiamenti Regina Pacis ad Angri dal 7 al 12 settembre: ecco il programma

La città di Angri si prepara ai solenni festeggiamenti in onore della S.S. Madre Maria Regina della Pace che si terranno dal 7 al 12 settembre 2017 presso la Parrocchia Regina Pacis in via Nazionale. Luminarie pronte ad accendersi, cuori a battere come grande testimonianza di fede e devozione, nonché un’accurata celebrazione della Festa della Vergine presieduta dal parroco Don Antonio Cuomo, seguitissimo dai giovani. Numerosi i momenti spirituali volti a far vivere al meglio la festività dal punto di vista religioso, ma anche molteplici gli eventi di intrattenimento a cura della Commissione festeggiamenti e dei gruppi parrocchiali che minuziosamente nell’arco di questi mesi hanno speso tempo ed energie per non deludere le centinaia di persone devote alla Madonna. Un evento, dunque, che esalta con gioia la devozione religiosa, aggrega e favorisce la crescita della comunità. E’ sempre motivo di grande gioia vivere come comunità gli annuali festeggiamenti in onore della nostra amata e celeste patrona. ha dichiarato Don Antonio Cuomo La gioia e l’esultanza che esprime Maria nel canto del Magnificat sono sentimenti veri anche per noi che, come lei, vogliamo accogliere e donare Cristo Gesù, il Signore, a quanti incontriamo ogni giorno. E’ la nostra festa e vogliamo viverla sempre come occasione di crescita e di rinnovamento della mente e del cuore secondo la parola del Vangelo. Possa la nostra amata patrona, la Regina della Pace, custodire tutti sotto il manto e condurci al suo Figlio Gesù”.

La battuta d’inizio del denso programma di eventi sarà:

Domenica 3 settembre alle ore 20.00 quando si svolgerà la santa messa che prevede l’intronizzazione della Regina della pace e la benedizione della Commissione Festeggiamenti con l’accoglienza della Madonnina Pellegrina. Inoltre è prevista la presentazione del “Pan di Pace”.

Giovedi 7 settembre giornata dedicata all’anziano e all’ammalato: Alle ore 18 celebrazione eucaristica presieduta da don Gerardo Coppola, parroco di S. Antonio in Orta Loreto con la benedizione delle figlie della Pace. Momento di festa nel Giardino della chiesa con gli ammalati e gli anziani.

Venerdi 8 settembre giornata dei Bambini: Alle ore 19.00, celebrazione eucaristica presieduta dal Rev.do P. Aniello Panzariello, benedizione degli Angeli della Pace e tradizionale passaggio sotto al manto (Anima il Coro parrocchiale dei Pueri Cantores Eccomi). A partire dalle ore 16.30 i bambini saranno i veri protagonisti del Villaggio della Pace, un parco divertimento con animazione, giochi, laboratori. A partire dalle ore 20 grande spettacolo di Magia e a seguire il coreografico saggio di Evoluzione Danza.

Sabato 9 settembre, alle ore 19.00, celebrazione eucaristica presieduta da don Enzo Leopoldo, parroco di San Giovanni Battista e affidamento delle famiglie alla Regina della Pace. Alle ore 21 attesissima con la V^ Edizione del Summer Music Festival, la gara canora organizzata dai giovani della Parrocchia per favorire l’avvicinarsi dei giovani alla musica quale mezzo di crescita artistica e culturale, nonché di dare visibilità ai talenti emergenti dando loro una chance nella carriera artistica. Alle ore 22.30 premiazioni, degustazioni e divertimento presso gli stand enogastronomici, a seguire il grande concerto dell’amatissima cantante partenopea Emiliana Cantone.

Domenica 10 settembre Giornata della Festa: alle ore 7.30 Santa Messa presieduta dal Vescovo S.E. M. Giuseppe Giudice e inizio della tradizionale peregrinatio della Madonna per le strade della Parrocchia. Alle ore 19.30 Santa Messa presieduta da don Luigi La Mura, parroco di S. Maria di Costantinopoli. Alle ore 21 appuntamento con tutti i fedeli nel piazzale della Scuola Elementare “Taverna” per la solenne processione verso la Chiesa Parrocchiale. Alle ore 22 I Medina Band in concerto.

Lunedi 11 settembre Giornata della Solidarietà e della Scuola: alle ore 19.00, Santa presieduta da don Pasquale Incoronato, fondatore della Locanda di Emmaus di Ercolano. Preghiera di affidamento degli studenti alla Regina della Pace per il nuovo anno scolastico. Consegna ai ragazzi della Locanda del frutto annuale della solidarietà. Alle ore 21.00 Le Orme dei Pooh in concerto, la cover band dei Pooh più importante e più longeva d’Italia. A presentare le quattro serate artistiche la giornalista e conduttrice tv Brigitte Esposito.

Martedi 12 settembre SS. Nome di Maria e giornata del grazie: alle ore 19 Santa Messa di ringraziamento a Maria Regina della Pace presieduta dal parroco don Antonio Cuomo.

XIX Irnofestival, 4 spettacoli consecutivi Arena del Mare

Entra nel vivo la La XIX edizione dell’Irnofestival, manifestazione diretta artisticamente dal M° Tiziano Citro,  fissa e tradizionale nel panorama della musica colta salernitana che richiama centinaia di spettatori provenienti dalla Campania e dalle regioni del centro-sud Italia.

Oltre 300 artisti (professori d’orchestra, coristi, cantanti, attori, solisti), tra cui Lucio Grimaldi, Renata Fusco, Edoardo Siravo, Leonardo Quadrini, Massimo Testa, Nicolai Rogotnev, Fernanda Costa, Ignacio Encinas si esibiranno si alterneranno sul palco dell’Arena del Mare a Salerno dal 28 agosto al 1 settembre.

 28 agosto, ore 21 – Edoardo Siravo sarà la voce recitante della fiaba musicale “Pierino e il lupo” di S.Prokofiev mentre  il pianista Lucio Grimaldieseguirà , per la prima volta a Salerno, il concerto n.1 per pianoforte e orchestra di S.Rachmaninov  accompagnati dalla grande orchestra sinfonica russa “Tchaikovski” diretta da Leonardo Quadrini.

29 agosto, ore 21 –  Renata Fusco, artista salernitana, sarà protagonista di un viaggio nella canzone d’autore dal 1800 ai giorni nostri: All of Me… Melodie celebri dal musical al jazz  dalla canzone napoletana al mondo disneyano con Giuseppe Di Colandrea – sax e clarinetti, Filippo D’Allio – chitarre,Mimmo Napolitano – pianoforteLuigi Sigillo – basso e contrabbasso; Gianluca Mirra – batteria.

30  agosto, ore 21 –  spettacolo di grande qualità:  Carmina Burana Cantiones Profanae di Carl Orff  con  la grande orchestra sinfonica “ Tchaikowski”  della Repubblica di Udmurtia  ed il coro lirico di Craiova e Brasov  diretti dal M° Nicolai Rogotnev.

1 settembre, ore 21 –  Rappresentazione dell’opera Rigoletto di Giuseppe Verdi, melodramma in tre atti: la più complessa ed affascinante opera del maestro di Busseto. Un cast di voci importanti sarà accompagnato dall’orchestra della Repubblica di Udmurtia diretta, questa volta, dal M° Massimo Testa. Coro lirico di Craiova e Brasov diretto dal M° Florian Zamfir con regia di Antonio De Lucia. Scene di Giuseppe Grasso, costumi della sartoria Shangrillà di Foggia.  

Magie d’Estate 2017: il 3 settembre moda, cultura e spettacolo nel cuore di Polvica a Tramonti

Per il sedicesimo anno consecutivo l’Associazione Mediterranea di Carolina Di Martino in collaborazione con il Comune di Tramonti e la Comunità Montana, sceglie di rendere protagonista ancora una volta Polvica attraverso la cultura in tutte le sue sfaccettature: moda, arte, musica, danza, spettacolo. A condurre il pubblico in un elegante sogno sotto le stelle la giornalista televisiva Brigitte Esposito. Alle 19.30 sulla scalinata del Convento di S. Francesco a Tramonti si accenderanno, infatti, i riflettori su uno degli eventi più attesi in Costiera Amalfitana: Magie d’Estate. In passerella l’Haute Couture della Boutique Eden, la Linea Sposa di Palma Sicignano e i Gioielli Malet che racconteranno la moda attraverso le loro meravigliose creazioni accompagnati dall’hair style e dal make-up di Salvatore Coppola e Annamaria Eulogio, dalle creazioni della Boutique des Fleurs di Garofalo, dalle squisitezze della Pasticceria di Carmine Carrelli e Granato Caffè. A bordo delle Exclusive Cars di Arpaia arriveranno la cantante Giusi Sabatino, gli Artisti Distratti, l’Arabesque di Elisa Bove e tanti altri. E per chi volesse lezioni di stile ed eleganza può aprire l’Armadio tutto per sé della fashion blogger Maria Pepe o magari discutere di arte con la creative artist Nadia Tramontano. Polvica sarà, dunque, un set a cielo aperto luogo speciale di grandi prospettive culturali, commerciali e turistiche. “Quest’anno, nonostante gli incendi infernali che hanno martoriato la nostra splendida e verdeggiante vallata della Costiera Amalfitana, la kermesse sarà ancora più incisiva – ha dichiarato il presidente Carolina Di Martino – con la presenza di tanti ospiti che uniti valorizzeranno il territorio già splendido di per sé. Sono amareggiata e condanno la mano criminale per la distruzione di boschi e bellezze paesaggistiche uniche e tanto invidiate al mondo, ma contenta per l’impegno e l’intervento tempestivo del Comune di Tramonti e la sinergia instaurata con la Comunità Montana. Ringrazio i Vigili del fuoco, la Protezione civile e i tanti volontari che stanno lavorando ininterrottamente per domare le fiamme e far battere di nuovo il cuore e il polmone verde del nostro territorio. Tanti i turisti che negli anni sono rimasti affascinati dall’elegante cornice offerta dalla nostra Tramonti e quest’anno cercheremo tutti insieme di lanciare un messaggio molto forte ed offrire ancora una volta il miglior biglietto da visita della città con iniziative volte a raccontare la storia e le tradizioni.”

Buon Compleanno 20 years Roy Paci & Aretuska: il 22 e 24 agosto a Capaccio

È funk revolution al Dum Dum Republic. Ancora una volta protagonista sarà la discrasia, intesa come alterazione artistica in cui confluiscono world music e radici mediterranee, fino a diventare fonte inesauribile di ispirazione. Dance-groove, funk, elettronica, gipsy, world music e jazz si incontrano. L’analogico si tuffa nel digitale e al dj set si uniscono gli interventi dal vivo del flauto traverso. Domenica 20 agosto alle ore 17 le vibrazioni di Leo Ferrara aka Zingabeat incrociano la poesia e il cantautorato di Antonino Barresi per un magico performing act al tramonto.

Zingabeat è un dj e produttore italiano residente da diversi anni in Uruguay, dove è divenuto punto di riferimento e promotore della musica funk, animando le notti di Montevideo. Ha suonato in occasione di eventi internazionali in Italia, Spagna, Argentina, Brasile, Cile e Cuba. Ha condiviso il palco con diversi artisti del livello di Tony Allen, Illya Kuryaki, Ney Matogrosso, Armandinho, Miss Bolivia, Almamegretta, McKlopedia, Akapellah e Apache. 

La scelta musicale è determinata dal groove in tutte le sue forme, con la sua energia immediata e seducente. 

Grande collezionista di vinili, Zingabeat concentra la sua ricerca su Soul, Funk, African American Disco e sul come questi stili abbiano influenzato altre culture, generando movimenti come l’Afrobeat, Candombe Beat e la Latin Soul.

Antonino Barresi, flautista, polistrumentista e compositore, è il frontman del Barresi Project, attualmente in tour con l’Elethno Popular Ensemble Tour: un’anteprima delle nuove sonorità e mix di culture sperimentate dall’ensemble negli ultimi due anni, tra world music, folk-jazz ed elettronica con echi cantautorali e progressive, che fanno del Barresi Project un progetto unico nel panorama nazionale.

Attualmente la formazione è in studio per la registrazione del terzo lavoro discografico che andrà a comporre la trilogia il cui centro propulsore è rappresentato dal mash-up delle culture e dei generi. Un confronto tra musicisti provenienti da estrazioni musicali differenti che realizza una sorta di dialogo possibile con un sound che rispecchia un’identità propria ed originale che si caratterizza proprio per la sua natura mista, tra incroci, fusioni e contaminazioni.

20 YEARS BUON COMPLEANNO ROY PACI & ARETUSKA – L’onda d’urto, però, sta per abbattersi sulla spiaggia del Dum Dum Republic il 22 agosto. L’happy Island del Cilento, infatti, sta scaldando i motori per accogliere il suo capitano, ROY PACI, direttore artistico del “RoyMundo Festival”, la kermesse che infiamma il litorale nella magica e suggestiva cornice a ridosso dell’area archeologica dei templi, tra mito e mare. 

Ready for revolution, quindi? Perchè la sua è una rivoluzione culturale, all’insegna del suono globale, oltre le barriere politiche e contro la paura del diverso. Una carica di energia positiva e una forza comunicativa strepitosa per un fuori programma straordinario insieme alla sua super band di fiati, “RoyPaci & Aretuska”, che travolgerà il Dum Dum con l’ultimo singolo “Tira”, che anticipa l’album “Valelapena”, in uscita a settembre. Un ritorno energico con un ritmo incalzante, un sound accattivante, una melodia all’unisono come nello stile delle bande della sua Sicilia e un’elettronica generata comunque da strumenti e oggetti analogici, grazie al sapiente lavoro del produttore Dani Castelar. Nel testo, a firma di Daniele Silvestri, le parole rotolano con forte pregnanza metaforica. Al centro del brano una fune contesa come immagine di vita – un misto di forza, equilibrio e pazienza – e la vita come un gioco, nel quale è comunque importante non arrendersi. 

Perché la musica non ha confini, né barriere”, come sostiene lo stesso Roy, ma è un’emozione pura che fluisce e arriva direttamente alla vita.

Gigi D’Alessio il 19 agosto all’arena dei Templi di Paestum con il Live Tour

Attesissima la tappa del Live Tour di Gigi D’Alessio che torna a esibirsi dal vivo il 19 agosto 2017 presso il Teatro dei Templi di Paestum, nella splendida cornice dell’Area Archeologica. Durante il concerto il cantautore partenopeo presenterà dal vivo i brani del suo nuovo lavoro discografico “24.02.1967” , uscito in occasione del suo 50° compleanno. Tanti i fans in attesa di ascoltare le sue nuove canzoni e i suoi tanti successi.

Valentina Stella ed Enzo Gragnaniello al Festival delle Ville Vesuviane

In collaborazione con il Comune di Ercolano, il 13 agosto a partire dalle ore 21.00 grande festa fatta di musica nostrana.  Protagonisti della serata Valentina Stella ed Enzo Gragnaniello, non perdere la chiusura del Festival delle Ville Vesuviane, uno degli appuntamenti estivi più tradizionali e di successo. Nell’ultima edizione ha registrato la presenza di oltre 10.000 spettatori proponendo come sempre grandi nomi della musica e del teatro. Con il Festival si aprono allo spettacolo gli spazi delle splendide ville borboniche del XVIII secolo.

Vietri in Scena, squadra già al lavoro per la stagione 2018

Si tirano le somme della rassegna Vietri in Scena, inserita nel progetto Vietri-Cultura, organizzata dall’Assessorato al Turismo e alla Cultura, del comune di Vietri sul Mare. venti appuntamenti che si sono svolti nei mesi di luglio e agosto. “Un vasto ed attento pubblico ha seguito la rassegna – venti appuntamenti che spaziavano dalla musica alla danza, dal teatro alle mostre, alla sperimentazione musicale – raccogliendo consensi unanimi”, ha sottolineato il direttore artistico il maestro Gino Avallone. “Questa attenzione del pubblico ci spinge a continuare lungo questo solco ed in verità diversi artisti si sono fatti avanti per partecipare a Vietri in Scena 2018”. La rassegna è stata ospitata in tre diverse location: la meravigliosa cornice di Villa Guariglia, ubicata nella frazione Raito di Vietri sul Mare; la splendida e panoramica Villa Comunale di Vietri sul Mare; Palazzo della Guardia, dove si sono svolti un master di musica e l’esposizione degli strumenti della Royal Musical Collection. “Vietri in Scena è stata realizzata grazie al sostegno della Regione Campania che, insieme alla Provincia di Salerno, ha garantito all’iniziativa anche il patrocinio. Non ci fermiamo qui, il cartellone estivo a Vietri continua soprattutto nelle frazioni, dando a tutto lo staff organizzativo di Vietri in Scena – Congrega Letteraria, Ceo, Associazione Ristoratori e Proloco di Vietri sul Mare – il tempo di sedimentare questo primo anno di attività in vista di una definizione degli appuntamenti culturali, delle conversazioni su arte e letteratura, degli incontri con autori ed editori, ma anche mostre, seminari e convegni che si snoderanno durante i periodi autunnale e invernale fino al mese di maggio, dove ritornerà la manifestazione sulla ceramica”, ha spiegato l’assessore Giovanni De Simone, che ha concluso affermando: “Dalla metà di giugno 2018 ritornerà Vietri in Scena che, visto il successo ottenuto nell’edizione 2017, sarà resa ancora più bella con delle importanti novità in cartellone”.

Niente da Perdere, il nuovo singolo del cantautore campano Godo’

Aspettando Godot, l’opera di Beckett, uno degli scritti teatrali maggiori dell’autore irlandese, ispira questa volta il nome di un progetto cantautoriale campano di tutto rispetto. Godo’ è Donato Barbato, classe 1985, laureato in Giurisprudenza, scrittore, autore, un cantautore fortemente legato ad Acerra, città in cui è cresciuto, e a Napoli, città in cui vive e lavora.

Il 22 Luglio pubblica il suo singolo Niente da perdere, registrato ai Black Eight Studios. Il video, girato all’Ex OPG Occupato – Je so’ pazzo vede la regia di Hace Dig.

Godo’, paradossalmente, è un progetto contro l’attesa, lo smarrimento e la disillusione. Il singolo, Niente da perdere, ricalca in poco meno di quattro minuti i temi che fanno da cardine al progetto. L’unione fa la forza, mille voci sussurrate possono rompere il silenzio che schiavizza e incatena la libertà e i diritti che ogni uomo dovrebbe possedere, far propri, come un dogma, un postulato intrinseco donato alla nascita. Il gioco di sguardi tra lo stesso Donato Barbato e Sabrina Coppola, attrice co-protagnista del video, dà forma alle parole della canzone. Sguardi d’intesa, un invito alla cooperazione, alla collaborazione, che fa da eco al grido, leitmotiv del brano “Noi ci dobbiamo prendere tutto”. Un mantra che ripetuto, prima in maniera soffusa, poi urlato a gran voce, accende lentamente ma con costanza la fiamma che arde all’interno dell’animo di ogni singolo studente, lavoratore, uomo, costretto quotidianamente ad una sottomissione che prende la forma delle illusioni, della mediocrità che il sistema, la società ha imposto alla comunità, portando i sogni, i desideri, le ambizioni a vivere un lutto nero, silenzioso e irreversibile.

Le sonorità incalzanti, il ritmo folk, la tonalità maggiore, il colore del brano, fanno contemporaneamente da eco e da contrasto al senso del brano. Niente da perdere è un crescendo in musica avvincente e orecchiabile, che colpisce allo stomaco smuovendo le ceneri e liberando, finalmente, la fenice sopita.

Godo’ è un progetto che nasce dal bisogno di lottare contro il tempo, provando a fotografare il presente e immaginare il futuro. Un progetto acustico, folk, talvolta sorretto da sonorità elettriche, fatto di piccole storie quotidiane, personali e collettive che si ramificano rifiutando l’immobilismo.

La formazione attuale del progetto e mi accompagnano è composta da Simone Zaffiro (Cori/Chitarra) – Fernando Marozzi (Cori/Violino) – Fabio Gerardi (Basso) – Gianluca Zenga (Batteria/percussioni).

Fabio Marza Band nuove date per il “Nightmare Tour” per presentare l’album Nightmare

Dopo il recente successo del concerto con il chitarrista  Vladimir Demyanov, il bluesman Fabio Marzaroli con la sua FBM torna live per una serie di date durante le quali presenterà  anche il nuovo album“Nightmare”, a breve disponibile anche in digital download e su tutte le piattaforme di streaming e anticipato in radio dal singolo omonimo.
Luglio28 Druogno (VB)– Campo Sportivo; 29 Camigliano (SI) – Camigliano Blues Festival,30 Roma – Charity Cafè Summer

La title track Nightmare è un pensiero sulla vita difficile del musicista, soprattutto in zone con poca curiosità e apertura culturale. Ci sono riflessioni sulla vita come Don’t Leave the Way, appunto scritto per ricordarsi di non lasciare mai la propria via e le proprie convinzioni, nonostante le difficoltà, o nella toccante Old Proud Man, racconto di un uomo vecchio, stanco che ha dato tutto nella sua vita e che ora, passa il suo tempo in solitudine. Nel disco c’è spazio per parlare di relazioni interpersonali, dalle molteplici sfaccettature del rapporto tra uomo e donna di I Want You Would all’urlo nervoso di Too Much Attention, in cui si sottolinea che ci sono troppi occhi ad osservarci e si giudica troppo facilmente, passando per la coinvolgente Hold On, brano ispirato a chi porta luce e positività nella vita degli altri. C’è anche il classico slow blues che esprime sentimenti immediati e reali senza parole e fa battere il cuore… Beating Heart. L’album contiene anche una cover della bellissima canzone di J:B Lenoir Slow Down.

Entrato nel pieno della maturità artistica, il leader Fabio Marzaroli guida la propria band in un percorso fatto di storie – in un repertorio che spazia dal blues rurale al rock-blues elettrico – mantenendo un suono corposo e contraddistinto, con momenti elettrici alternati ad atmosfere acustiche.

Proprio in questo periodo la band è in tour per proporre dal vivo i nuovi brani, e non solo. La scaletta, oltre alle canzoni dell’ultimo disco, comprende brani dall’album di debutto Fabio Marza Band, dal secondo album “Blackboard e dal più recente “You Know Me – live at Labirinto”.

La Fabio Marza Band, è composta da Fabio Marzaroli (chitarra e voce), Fabio Mellerio (basso, voce), Max Ferraro (batteria), Greta Bragoni (voce e cori). La band si caratterizza nel panorama italiano anche per la simpatia del suo leader e per la sua duttilità che lo ha portato a collaborare e dividere il palco con alcuni dei più importanti interpreti del blues italiano, su tutti Maurizio Pugno, Rudy Rotta, Maurizio Gnola Glielmo, Alex Gariazzo (Treves Blues Band), suo produttore artistico, e Paolo Bonfanti, entrambi presenti anche nel terzo disco “live”.