“Rifiutata”, il nuovo singolo di LaSimo cantautrice, compositrice e conduttrice

La caleidoscopica ed esplosiva artista torna in radio con un brano che, mescolando pop e reggaeton, si mostra perfettamente aderente al concept sonoro di questa estate.

Simona Sorbara è cantante di musica leggera ed è figlia del celebre tenore del Teatro Regio di Torino Armando Sorbara. La sua carriera artistica inizia grazie alla collaborazione con lo studio di registrazione e di produzione musicale Rainbow Music di Torino con eccellenti professionisti quali Fabrizio Argiolas, Roberto Nasi e Carlo Gaudiello, (Gianluca Grignani, Francesco De Gregori, Tiziano Ferro, Malika Ayane).
Turnista negli studi di registrazione anche come corista, ha realizzato e cantato insieme a Paolo Conti i Jingles per Miss Italia 2003, effettuato jingles per spot pubblicitari di note marche italiane: Ferrero, Aiazzone, Bauli, Via Lattea, ecc…, jingles radiofonici per le Olimpiadi di Torino 2006, jingles per Radio Dj per il programma Asganaway.
Simona è stata corista di Roby Facchinetti dei Pooh in “MA CHE VITA LA MIA TOUR 2014”, e di Mogol per il suo spettacolo “Il nostro caro Angelo”, dedicato a Lucio Battisti.
È speaker radiofonica su Radio Italia Uno in FM e co conduttrice in TV di un programma sportivo.
LaSimo si tuffa nell’estate con “Rifiutata”, un singolo reggaeton dalle sonorità fresche e spensierate. La voce graffiante e accattivante sostiene un testo forte e diretto fatto liriche dove ognuno può immedesimarsi. Una produzione di Valerio Liboni e Biagio Puma.

Mogol Presidente della Commissione Artistica nella Finale Italiana del Tour Music Fest 2019.

E’ dal primo anno, il 2007, che il Maestro Mogol accompagna il viaggio musicale del Tour Music Fest. Anche per questa dodicesima edizione, il più grande autore di testi di canzoni del nostro Paese, sarà il Presidente della Commissione Artistica per la Finale italiana. Nell’evento, che si terrà a Roma il prossimo 7 Dicembre, il Maestro premierà il miglior artista da lui scelto, con una borsa di studio per un corso di formazione al C.E.T..

“Ricordo perfettamente quando all’età d 23 anni mi presentai al CET per conoscerlo e proporre il mio progetto.” Racconta Gianluca Musso – Direttore Generale del Tour Music Fest: “Ero molto emozionato perché le sue canzoni sono sempre state parte della mia vita e non finirò mai di ringraziarlo per la fiducia che ha dato ad un giovane ragazzo. Mogol è una persona illuminata e, nonostante i tanti successi degli ultimi 60 anni, è ancora un creativo che ama tuffarsi in nuove idee e progetti con entusiasmo ed energia. E’ un grande esempio di uomo e artista e, averlo con noi da dodici anni, è per me motivo di orgoglio e di grande soddisfazione.” 

E’ un onore rinnovare questa collaborazione con il più grande e importante autore italiano di testi di canzoni e fondatore del C.E.T.. La struttura ideata dal Maestro Mogol, ospita e accoglie da moltissimi anni i Music Camp, le esclusive Full immersion del Tour Music Fest che vedono, tra le altre cose, l’importante partnership con Berklee – College of Music. La più importante Università musicale al mondo, da due anni, mette a disposizione degli artisti partecipanti i suoi docenti che raggiungono la location direttamente da Boston per i Music Camp Berklee Special Edition: un’occasione unica di formazione, crescita professionale e umana.

Si è conclusa il 7 luglio con le tappe di Cosenza e Ascoli, la Prima Fase del TMF12 dedicata a musicisti, cantautori, interpreti, lirici, rapper, e juniores. Un viaggio musicale in tutta Italia, partito a Maggio da Roma, che conclude alla grande la prima parte di una meravigliosa avventura in 25 città italiane alla ricerca dei migliori talenti del nostro Paese. In questa Prima Fase sono stati moltissimi gli artisti e i progetti interessanti tra quelli che si sono presentati davanti al team di Selezionatori, scelti tra i migliori professionisti del settore musicale.

L’appuntamento con la Seconda Fase di selezioni è per il mese di Ottobre.

Dodi Battaglia Live Tour 2019 ad Episcopio di Sarno il 22 luglio

Lunedì 22 luglio Dodi Battaglia sarà in concerto a Episcopio di Sarno (provincia di Salerno) in piazza Duomo per una tappa del suo straordinario tour estivo. l’artista farà assaporare al suo pubblico alcuni brani dei Pooh mai inseriti nelle scalette dei live e i grandi successi che hanno contraddistinto la sua carriera.
Il concerto sarà ad ingresso libero e lo spettacolo avrà inizio alle ore 21:00 circa.

Il 19 luglio ad Amalfi in Jazz I Neri per Caso in “We love Beatles”

I Neri per Caso sono protagonisti della terza serata di Amalfi in Jazz con “We love Beatlesvenerdì 19 luglio 2019 alle ore 22.00 in piazza Duomo. La raffinata rassegna promossa dall’Amministrazione Comunale di Amalfi, a cura dell’assessorato alla cultura ed eventi, retto da Enza Cobalto, propone un omaggio musicale magistralmente eseguito dal più amato sestetto vocale italiano. Ad ingresso gratuito.

Per la prima volta nella propria carriera discografica, i Neri per Caso dedicano un omaggio al repertorio di una sola band: i favolosi Beatles. Nell’affascinante salotto amalfitano eseguiranno i brani del loro ultimo disco, per l’appunto “We love Beatles”, uscito lo scorso mese di aprile. Nel cinquantesimo anniversario dell’ultimo concerto dei Fab Four e della pubblicazione del leggendario disco “Abbey Road”, il sestetto celebra John, Paul, George e Ringo con 9 straordinarie interpretazioni delle loro canzoni, da ‘All You Need is Love’ a ‘Come Together’, passando per ‘Penny Lane’, ‘We Can Work It Out’.

Dal disco al concerto, il passo è breve. Nello scenario unico di piazza Duomo, ai piedi della scala monumentale della cattedrale di Sant’Andrea, con le inconfondibili volte sottolineate dall’illuminazione scenografica, la somma di sei voci abilmente armonizzate si fonderà in una sola settima voce, unica nel suo genere: quella dei Neri Per Caso. L’omaggio alla band di Liverpool sarà corale, con il pubblico e la piazza che saranno chiamati a fare da cornice alle esecuzioni dei brani, che sono vere e proprie pietre miliari della storia della musica leggera.

Partendo dall’Inghilterra dei Beatles, la scaletta musicale della serata farà poi tappe in tutto il mondo riproponendo i successi di alcuni dei più grandi esponenti della musica internazionale come Sting, Michael Jackson, George Gershwin, per ritornare in Italia e poi a Napoli con il sound mediterraneo dal sapore blues di Pino Daniele e con gli inediti che hanno reso celebre il gruppo ad iniziare dalla vittoria al Festival di Sanremo con ‘Le Ragazze’.

Rocco Hunt annuncia sui social “Ho troppe pressioni, è arrivato il momento di mollare”

Il rapper salernitano Rocco Hunt, attraverso il suo profilo Instagram  ha  voluto condividere uno stato d’animo e una notizia con tutti i suoi amati fans , ovvero l’intenzione di lasciare il mondo della musica. “Mi hanno privato e ancora adesso mi stanno privando della mia libertà – ha scritto il cantautore – Sono anni che continuamente vi prometto che l’album nuovo uscirà presto e per un motivo o per un altro non riesco a condividerlo con voi. Siamo cresciuti insieme attraverso la mia musica e ci siamo emozionati durante i concerti ed io mi sono sempre sentito come se fossi stato nel pubblico con voi. Ovunque sono andato mi avete fatto sentire a casa (per questo vi ringrazio) e spero che per voi sia stato lo stesso. Ma adesso non me la sento più di continuare e credo sia meglio lasciarvi con il bel ricordo che avete di me. Ho troppe pressioni e forse è arrivato il momento di mollare tutto e darla vinta a tutte le persone che vorrebbero la fine della mia musica. Ho creato tante aspettative che non riesco a mantenere. Ho sentito il bisogno di sfogarmi con voi e dirvi che per adesso mollo tutto. Purtroppo mi sembra la decisione più onesta da prendere.” 

Dopo questo post in realtà non è seguita alcuna comunicazione ufficiale e Hunt dopo aver cancellato tutte le foto dal suo profilo si è reso irreperibile.

Bobby Solo con EasyPop torna con “Torno da te”

Da una melodia nel cassetto scritta da Bobby Solo tanti anni fa, è nata ‘Torno Da Te‘ una canzone d’altri tempi. E’ stato pensato un arrangiamento ad hoc che valorizzasse lo stile e la vocalità di Bobby e ognuno di noi EasyPop ha messo in campo la sua creatività per tessere una canzone che, distinta per le sue sonorità – ogni strumento suonato dal vivo, in presa diretta – potesse catturare le emozioni di chi ascolta”. “Torno Da Te” è un brano vintage ed il suo fascino risiede proprio in questa sua peculiarità, quella di essere fuori dal tempo. Una canzone che pare già, a detta dello stesso Bobby, “un evergreen”. Questo brano è stato dedicato da Bobby alla figlia Veronica, concorrente del Grande Fratello, ed è stato trasmesso in diretta in trasmissione, in prima serata, su Canale 5.  Bobby Solo torna a farci sognare con la sua voce calda, unica, leggendaria, nata dall’amore per Elvis Presley, una voce che il tempo sembra non aver mai indebolito, ma che, anzi, ci arriva con rinnovata e più intensa maturità espressiva. Citando alcuni tra i suoi innumerevoli successi “Una lacrima sul viso”, “Se piangi se ridi” e abbinato ad Iva Zanicchi, con “Zingara”, nella seconda vittoria al Festival di Sanremo. EasyPop è un gruppo nato nel 2011, molto attivo dal vivo in tutte le piazze d’Italia e all’estero con lo Spettacolo Musicale EasyPop – La Storia del Jukebox®; in parallelo gli EasyPop scrivono le loro canzoni, anche cercando la collaborazione di grandi artisti. Nel marzo 2019 hanno aperto una collaborazione discografica con la label Moon Records Ukraine. Sono testimonial musicali di Mondo In Cammino ODV.
https://www.youtube.com/watch?v=QnqMO1GXwP0

Numa – The secret key è il video ufficiale del singolo della “cantante del self empowerment”

“La vita, per regalarci miracoli, va vissuta pienamente e con fiducia diamantina. Questa chiara intenzione ha il potere di mettere in azione la meravigliosa “Legge dell’Attrazione”. Questa è la chiave segreta che apre tutte le serrature del destino”. Il videoclip di “THE SECRET KEY” è la testimonianza vivente di ciò che racconta la nuova canzone dell’artista, dove il potere della condivisione, dell’amore e della gioia possono renderci protagonisti di un mondo migliore e di una vita più felice e consapevole. In quest’epoca segnata dalla solitudine interiore e dall’alienazione causate dall’uso improprio ed eccessivo della tecnologia e dei social media, Numa mette in risalto le capacità delle persone comuni di sapersi ancora incontrare, parlare, mettersi in gioco utilizzando quegli stessi social media come mezzo di comunicazione ed interazione fra coloro che condividono il comune intento di sorridere alla vita e sostenere il valore dell’amicizia. Tutto ciò rappresenta la scelta di vita di Numa, insegnante certificata in tecniche energetiche di “SELF EMPOWERMENT”, coaching del metodo americano del pensiero positivo “Louise Hay”, e psicologa psichica che ha trasfuso tutti i suoi studi, svolti nelle più avanguardistiche scuole americane, sul suo lavoro di cantante, autrice, produttrice e direttrice artistica. Numa, in ogni sua produzione, cerca di mantenere un sottile equilibrio tra radici tradizionali, rock melodico e pop più moderno attraverso una fusione costante tra UK e Italia, sia per il team che la circonda (musicisti e compositori di fama internazionale) sia per la tipologia di studi di registrazione, mix e mastering. Il suo intento è creare canzoni facili da assimilare, da comprendere e che magari possano diventare anche spunto di riflessione, senza stratagemmi o elementi eccessivamente sofisticati. Ama fondere le atmosfere delle melodie degli anni ’80 alle sonorità più moderne, con strumenti musicali suonati da musicisti esperti, e synth di ultima generazione. In veste di direttrice artistica, si interessa di scoprire e seguire giovani talenti musicali. La sua ultima produzione riguarda Manuel Aspidi, (che ha partecipato in talent show come “Amici” e “The Voice”) con il suo nuovo progetto discografico per il quale ha scritto i testi dei brani. Il brano “The Secret Key” è prodotto da Vittorio Giannelli (compositore di colonne sonore per il cinema, per “Walt Disney”) e Matteo Caretto (produttore, arrangiatore e sound engineer per “Scene Music”); composto per la parte musicale da Max Minoia (autore, produttore, sound engineer che ha collaborato con artisti come Gianni Morandi e Renato Zero) e Velka; arrangiato da Phil Palmer (produttore, arrangiatore, compositore e chitarrista fra i più conosciuti al mondo) che ha collaborato alla scrittura del testo insieme a Numa e Winnie Hiller (produttrice e voice/actin teacher per NCIS Los Angeles and Grammy Awards). I cori sono di Jamie Squire.

PARCO SCHUSTER: Cor Veleno, Andrea Rivera, Funkallisto, Enza’s Choo-Choo Train dal 25 al 31 luglio

Musica, teatro e nuove tendenze sono le tre parole chiave della programmazione di Parco Schuster dal 25 al 31 luglio, con una chiusura del mese in grande stile in compagnia di Cor Veleno con Spirito Che Suona Tour (25 luglio), lo swing di Enza’s Choo-Choo Train, la piccola anteprima del grande Spring Attitude Festival (26 luglio), l’orchestra improvvisata di musiche contemporanee di Comemammamhafatto (27 luglio), il tagliente sarcasmo di Andrea Rivera con Funkallisto (29 luglio) e l’anteprima di uno degli eventi più “trendy” dell’anno: il Roma Bar Show (26 e 27 luglio)

Terza tappa romana dello Spirito Che Suona Tour, a Parco Schuster il 25 luglio arriva l’istituzione del rap romano, i Cor Veleno, che con i sound e le rime di Squarta e Grandi Numeri rendono omaggio a una generazione di rapper e al compagno Primo con un album che rappresenta il suo ultimo abbraccio alla musica. Opening Act RAK + Dj Ceffo.

Il 26 e 27 luglio Parco Schuster si trasforma in un enorme bar di 5000 mq con l’anteprima del Roma Bar Show 2019: il primo evento italiano di importanza internazionale che unisce tutto il mondo del beverage e della mixology Industry. Nell’anticipazione di luglio saranno ospiti in uno spazio lounge, i main bar, che collaborano con il progetto Roma Bar Show, che porteranno le proprie esperienze e conoscenze nel mondo della miscelazione, del bar e dell’accoglienza. A seguire live music, il 26 con la piccola anteprima del grande Spring Attitude Festival e il 27 con l’orchestra improvvisata di musiche contemporanee di Comemammamhafatto. 

Ancora grande swing a Parco Schuster il 28 luglio a partire dalle 19.30 con Enza’s Choo-Choo Train. Band guidata dalla cantante Enza Henzapoppin Cortese, in pochi anni si è fatta notare nel panorama musicale romano, suonando con successo nei locali più quotati ed essendo invitata a partecipare a eventi e festival dedicati alla musica Jazz da ballo e da ascolto: Ardea Jazz, Val D’Orcia in Swing, ROMA BALBOA WEEKEND, Sicily Swing Camp, per citarne alcuni.

Sostenuta da una ritmica solida e avvalendosi della collaborazione di solisti brillanti, la band ha la sua forza eccezionale in un repertorio vastissimo, che comprende i più noti standard del jazz classico ma anche moltissimi brani meno noti di grandi compositori: Ellington, Porter, Waller, Williams…

Il 29 luglio special guest di Parco Schuster è il travolgente Andrea Rivera in un mix di giochi di parole e canzoni divertenti e riflessive, come il brano sull’amore tecnologico ”non ti voglio vedere mail più” e molti altri. Il monologo ormai famoso delle medicine “a Voltaren mi dicono sii Fluifort…” è una testimonianza comica sull’abuso che ne facciamo, cercando di capire se “stare con una Catalana che era una crema e poi dice: son zuppa inglese, ma come non eri pan di spagna?”. Sul palco lo stesso giorno anche la band più funk della capitale, i Funkallisto: scanzonati, divertenti, inconfondibili.

Annunciati gli 8 finalisti del Giffoni Rap Contest 2019

Annunciati gli otto artisti finalisti del #GiffoniRapContest, lo spin-off del Giffoni Film Festival dedicato alla musica urban. Una “rapcall”, unica in Italia, che si svolgerà dal 19 al 26 luglio presso la Giffoni Music Arena di Piazza F.lli Lumière di Giffoni Valle Piana (Sa), dove ogni sera ci saranno i grandi appuntamenti live del Giffoni Music Concept – Vivo Giffoni.

22 luglio – AMALINZE, TSUMANI, ERIC ROULLIER  

23 luglio – MIKESUEG, ALEX MAV, DARIA TEGOLO 

25 luglio – DELFO e MULAYAKA 

Sono questi i finalisti selezionati da una straordinaria giuria composta da Don Joe (tra i più importanti produttori e Dj in Italia) e Max Brigante (Radio 105) e tre artisti protagonisti della scena musicale italiana come Anastasio, Shade e Junior Cally, con la collaborazione di MN. Il 22, 23, 25 e 26 luglio i finalisti si esibiranno e sfideranno sul grande palco del Giffoni Music Concept decretando così il vincitore che riceverà il supporto al suo progetto discografico con la pubblicazione di un singolo in digitale prodotto da Giffoni Experience, che sarà presentato su Radio 105 nella trasmissione 105 Mi Casa di Max Brigante.

Si parte lunedì 22 luglio con le esibizioni di AMALINZE, TSUMANI, ERIC ROULLIER, martedì 23 sarà poi il turno di MIKESUEG, ALEX MAV E DARIA TEGOLO e a seguire il 25 le performance di DELFO e MULAYAKA . Venerdì 26 luglio, infine, la finale condotta da Diletta Leotta.

Diletta Leotta, tra le protagoniste più attese del Giffoni Film Festival, sarà presente dal 22 al 26 luglio a Giffoni in diretta tutti i giorni su Radio 105 con il programma “105 Take Away” insieme a Daniele Battaglia, Alan Caligiuri e il Maestrello.

Premio Charlot, nuovi ospiti e tante sorprese per la XXXI edizione

Manca meno di una settimana per il taglio del nastro della trentunesima edizione del Premio Charlot, e l’organizzazione è tutta presa dalla messa a punto di un programma che si arricchisce di giorno in giorno. Tanti gli artisti che con slancio hanno accettato l’invito del patron Claudio Tortora, così come tanti sono coloro che saliranno sul palco dell’Arena del mare allestito nel Sotto Piazza della Concordia per ritirare il proprio riconoscimento. A partire da domenica sera quando, prima del concerto di Peppino di Capri a cui verrà tributato il premio speciale per i suoi sessant’anni di carriera, a salire sul palco sarà Leo Gullotta, uno degli attori più conosciuti, amati e apprezzati del cinema e della televisione italiana, a cui verrà conferito il Premio Charlot per il teatro.

Avrà un’overture artistica molto particolare, invece, la serata del 22 luglio. Mentre la Compagnia dell’Arte dietro le quinte metterà a punto gli ultimi dettagli per poter poi deliziare il pubblico con lo spettacolo Hakuna Matata, per la gioia dei bambini ma anche degli adulti presenti, il famoso pittore Pier Tancredi De Coll, prima di ricevere un particolare premio, realizzerà all’impronta una creazione ispirata a Charlot. In un quarto d’ora tutto il pubblico potrà vedere come nasce un’opera mentre sul palco si alterneranno gli altri premiati. La prima a salire sarà la Endemol, società di produzione e distribuzione televisiva con un’attività che spazia dalla realizzazione di programmi di intrattenimento e fiction di ogni genere, alla creazione e adattamento dei formati per i principali network italiani, piattaforme satellitari e media interattivi. Ma c’è un programma televisivo che ha colpito particolarmente la giuria del premio Charlot, “Alla Lavagna”, programma in cui personaggi famosi del mondo della politica, del giornalismo e dello spettacolo, si sono sottoposti alle impertinenti domande di una classe di 18 agguerritissimi bambini, tra i 9 e i 12 anni. Gli ospiti sono stati interrogati su temi di attualità, ma anche sulla sfera sentimentale e sulla loro vita personale. Nella puntata dedicata ai più giovani non si poteva lasciare fuori gli influencer: ritireranno il premio la Socialflow di Samuele Toresani, agenzia pubblicitaria e di creazione di contenuti con un CEO nato in questo millennio. L’età media della squadra è di 21 anni e si occupa essenzialmente del management di webstar e influencer e di realizzare campagne di branded content, e Melissa Gilardi nata a Novara il 05/02/2003, ginnasta che due anni fa ha scoperto Musicaly (ora TikTok) ed ha iniziato a postare sul web video musicali di ginnastica artistica su TikTok registrando milioni e milioni di visualizzazioni tanto da arrivare, in pochi mesi, ad avere 1100000 followers su TikTok e 41000 su Instagram.

Il 23 luglio è la serata dedicata all’illusionismo. Protagonista sul palco, ma anche speciale direttore artistico, Gaetano Triggiano che lascerà ancora una volta a bocca aperta il pubblico presente. Prima dello spettacolo, però, sarà consegnato il Premio Charlot alla solidarietà a Giacomo Celentano, figlio di Adriano e Claudia Mori, cantautore e scrittore che da diversi anni ha intrapreso la via del Vangelo ed ha fondato un’associazione, La cittadina della divina misericordia» allo scopo di aiutare bambini e adolescenti in difficoltà, poveri, malati, persone con disabilità, ospitandoli in una struttura di accoglienza. Per realizzare questo sogno è già partita una raccolta fondi.

Ospite della serata anche la brava Grazia Di Michele, che arriva a Salerno grazie alla collaborazione con Tulipani di Seta Nera, il Festival Internazionale del film corto a tema.

Roy Paci, Gio Evan e molti altri a “Voci per la libertà – Una canzone per Amnesty”

Musica di qualità e diritti umani viaggeranno di nuovo affiancati nella 22a edizione di ‘Voci per la Libertà’, il festival legato ad Amnesty International in programma quest’anno dal 18 al 21 luglio a Rosolina Mare (Rovigo), con un ricco calendario di appuntamenti, sia pomeridiani che serali, ad ingresso gratuito.

Roy Paci & Picciotto, Gio Evan, La Municipàl, Mujeres Creando, Pupi di Surfaro, Kumi Watanabe, Valerio Piccolo sono alcuni degli ospiti in programma quest’anno. Ma il cuore pulsante della manifestazione sarà come sempre il contest per band e cantautori che porterà, nella giornata conclusiva, a proclamare il vincitore del Premio Amnesty International Italia nella sezione Emergenti. In gara saranno otto artisti provenienti da tutta Italia, con brani legati alla Dichiarazione universale dei diritti umani. Il vincitore sarà proclamato nella giornata finale, quando ci sarà anche la premiazione di Roy Paci, che, con Willie Peyote, ha vinto il Premio Amnesty nella sezione Big, con il brano “Salvagente”.

Ad inaugurare il festival giovedì 18 luglio, sarà il primo degli appuntamenti pomeridiani, in orario aperitivo, al Bar In Anguriara, sul lungomare, con lo showcase di Marcondiro, band di culto tra rock, pop e sperimentazione, che aprirà anche la serata in piazzale Europa, alle 21.

Con loro, in apertura di serata, anche il progetto BO.RO.FRA (musica e danze africane come un linguaggio universale per una integrazione interculturale). Si esibiranno poi tre artisti emergenti di grande valore e legati alla storia del festival: le Mujeres Creando, vincitrici del Premio Web Social 2018; i Pupi Di Surfaro, vincitori del Premio Amnesty Emergenti nel 2018 e Kumi Watanabe, feat. Paolo Agosta, vincitrice del premio della critica nel 2001.

Venerdì 19 luglio alle 18.30 al Bar In Anguriara aperitivo in spiaggia con la presentazione del libro “Cento cuori dentro” (Fabbri editore) di Gio Evan.

In serata, alle 21, dopo l’esibizione in apertura di Fabio Luongo, toccherà alla prima delle due semifinali del concorso 2019. Saranno in lizza: Chiara Effe da Cagliari col brano “Mani stanche”, Giovi & Massimo Francescon Band da Rovigo/Treviso con “Quello che io non so”, Grace n Kaos da Rovigo con “Nero”, Chiara Patronella da Taranto con “Pesci”.

In veste di ospite, stavolta in veste di cantautore, salirà poi sul palco Gio Evan, ormai noto anche al grande pubblico grazie a canzoni come “Himalaya Cocktail” e “Pane in cassetta”.

Sabato 20 luglio il momento aperitivo, sempre al Bar In Anguriara, vedrà lo showcase di Michele Mud (vincitore del Premio Amnesty Emergenti nel 2014), che aprirà anche la serata. A seguire, seconda tornata di semifinali degli emergenti con Enzo Beccia da Milano con “Gli indifferenti”, Bif da Salerno con “Venti clandestini”, The Roomors da Cagliari con “Marielle”, Giulio Wilson da Firenze con “Budapest (Francesco Tirelli)”. Ospite sarà La Municipàl, band salentina in decisa ascesa, il cui nucleo è costituito dai fratelli Carmine e Isabella Tundo. Pop/rock d’autore il loro, come testimonia l’ultimo album “Bellissimi difetti“.

Il festival si chiuderà domenica 21 luglio. L’appuntamento pomeridiano sarà stavolta al Centro congressi di Piazzale Europa con un incontro aperto al pubblico con il portavoce di Amnesty International Italia Riccardo Noury e con Roy Paci, in qualità di vincitore del Premio Amnesty International Italia, nella sezione Big.

L’artista siciliano si esibirà poi in serata nel progetto “Mayday Connection” con Picciotto. Come recita la presentazione del progetto, “sull’onda mediterranea della may day palermitana nasce la connessione tra Roy Paci e Picciotto che portano sul palco un mash up di sonorità che attraversa i rispettivi stili musicali e contenuti accompagnati per l’occasione dal producer Gheesa”. La serata vedrà come opening act Valerio Piccolo, cantautore diviso fra Italia e Stati Uniti, che presenterà “Adam and the Animals”, un concept album composto con lo scrittore Rick Moody.

Momento cruciale sarà poi la finale del Premio Amnesty International Italia nella sezione Emegenti, con i migliori cinque semifinalisti delle due serate precedenti. A decidere il vincitore sarà una prestigiosa giuria composta da giornalisti, addetti ai lavori e esponenti di Voci per la libertà e Amnesty International. Tra semifinali e finale sarà composta da: Claudio Agostoni (Radio popolare), Giò Alajmo (spettakolo.it), Eugenio Arcidiacono (Famiglia Cristiana), Marco Cavalieri (Radio Elettrica), Nicola Dalla Pasqua (Amnesty International Veneto), Enrico de Angelis (storico della canzone), Katia Del Savio (Indiana Music Mag), Enrico Deregibus (giornalista e operatore), Aldo Foschini (Musica nelle Aie), Michele Lionello (direttore artistico Voci per la Libertà), Ivan Malfatto (Gazzettino), Gianluca Mura (Radio41), Riccardo Noury (Portavoce Amnesty International Italia), Elisa Orlandotti (Funny Vegan), Angelo Pangrazio (Tgr Veneto), Valerio Piccolo (musicista), Riccardo Pozzato (musicista), Silvia Rotelli (ideatrice di Inalienabile), Giordano Sangiorgi (MEI e Rete dei festival).

Oltre al Premio al vincitore assoluto, la giuria assegnerà anche un premio della critica, mentre attraverso le schede di voto distribuite agli spettatori si assegnerà il Premio del pubblico. Al vincitore andrà la produzione di un videoclip o di un cd singolo. Il vincitore stesso o, in mancanza dei requisiti tecnici, uno dei finalisti potrà realizzare un tour di otto concerti reso possibile grazie ad un bando di Nuovo Imaie (progetto realizzato con i fondi dell’art.7 L. 93/92). Altro premio sarà “Il migliore per noi” di Viva La Radio! Network, grazie al quale il brano vincitore avrà passaggi radiofonici in alta rotazione per tre mesi. 

Presentano le serate: Savino Zaba (Radio1 Rai) e Carmen Formenton (Voci per la Libertà).

Durante il festival, tra il centro Congressi e l’area festival, sarà possibile visitare la mostra “In arte Dudu” (la Dichiarazione universale dei diritti umani illustrata da giovani artisti) e tre installazioni. Si tratta della mostra fotografica di Andrea Artosi (Artax) “Parliamone in piazza”, su numeri e persone di origine straniera abitanti a Rovigo; “Love difference”, l’arte urbana per la socializzazione; “Inalienabile”, opera immersiva di Silvia Rotelli su musica e diritti umani.

Durante le serate saranno inoltre attivi, presso il giardino del centro congressi, dei laboratori didattici per bambini sui temi dei diritti umani realizzati da: Cooperativa Peter Pan, l’artista Alberto Cristini, La Fiondina e Cooperativa Titoli Minori.

Lo slogan di quest’anno della manifestazione sarà “Sui diritti umani non si torna indietro”. Uno slogan che parte dal 10 dicembre 1948, quando l’Assemblea generale delle Nazioni Unite proclamava la Dichiarazione universale dei diritti umani. Per la prima volta veniva scritto che esistono diritti di cui ogni essere umano deve poter godere per la sola ragione di essere al mondo. Eppure la Dichiarazione è disattesa, anche perché ancora troppo sconosciuta. Amnesty International, Premio Nobel per la pace nel 1977 e Premio delle Nazioni Unite per i diritti umani nel 1978, è impegnata perché per tutti siano garantiti questi diritti. Si impegna, ogni giorno, per ricordare che sui diritti umani non si torna indietro. Tre gli appelli che sarà possibile firmare durante il festival: Codici identificativi subito (per gli agenti impegnati in operazioni di ordine pubblico), Fermiamo la detenzione e la tortura di rifugiati e migranti in Libia e Verità per Giulio Regeni.

Partner della manifestazione quest’anno sarà il progetto Hatemeter, che ha lo scopo di accrescere le conoscenze sull’hate speech (ovvero l’incitamento all’odio e alla discriminazione) anti-islamico online e di sostenere le ONG nella lotta all’islamofobia a livello europeo. La piattaforma Hatemeter è sperimentata e validata in Italia da Amnesty. Il progetto è co-finanziato dal “Rights, Equality and Citizenship Programme (2014-2020)” della Commissione europea – Directorate-General Justice and Consumers.

 

Miss Sud compie 10 anni – Al via il tour lunedì 15 da Cetara. Finale a Salerno, madrina Adriana Volpe

Compie dieci anni il beauty contest che celebra la bellezza femminile ma in particolar modo quella mediterranea eleggendo di anno in anno le reginette del Sud Italia. Al via da lunedì 15 luglio da Cetara la carovana estiva alla ricerca di Miss Sud e Ragazza in Jeans, un’occasione imperdibile per tutte le giovani partecipanti che, oltre a contendersi i titoli individuati dal concorso, avranno la possibilità di accedere al mondo della moda e dello spettacolo grazie ai numerosi partner che affiancano la manifestazione.
Il tour di selezione attraversa le mete più ambite del Mezzogiorno da luglio a settembre al fine di individuare coloro che accederanno alla Finale Nazionale. Una iniziativa di grande intrattenimento che fonde il glamour, la moda e lo spettacolo in un unico format a carattere dilettantistico reso celebre dall’assidua partecipazione di volti noti della mondanità e importanti Enti.
LE TAPPE Dopo Cetara, il concorso nazionale approderà poi il 19 luglio a Bivio Palominte, il 3 agosto a Serre ed il 13 agosto a Galdo di Sicignano.
LA FINALE Grande festa per i dieci anni con l’elezione della miss il 7 e l’8 settembre presso il Teatro del Centro Sociale di Via Guido Vestuti a Salerno, un appuntamento realizzato con il patrocinio del Comune di Salerno. Il Final Event verrà condotto dall’attore Beppe Convertini, attuale presentatore de “La Vita in diretta estate”di Rai1; madrina d’eccezione della kermesse di Miss Sud 2019 sarà la splendida Adriana Volpe. In giuria, numerosi nomi dello spettacolo italiano e non solo mentre, ad impreziosire la passerella, ci saranno tanti artisti musicali, volti della televisione e del cinema.
IL PATRON General Manager dell’evento è Luigi Stabile, titolare dell’Agenzia Free Music Artistic Management Grandi Eventi che, dal 1993 organizza in tutta Italia spettacoli ed eventi di ogni tipo. Proteso al rinnovamento e determinato nella promozione del proprio territorio e delle manifestazioni che dirige, Stabile vanta una prestigiosa esperienza nel mondo dello spettacolo. Tra i tantissimi eventi realizzati e ai quali ha prestato la sua competenza e collaborazione come “La castagna d’oro”, “Miss Mondo Italia & Ragazza Cioè”, “Miss Cinecittà”, “Miss Grand Prix” e “The look Of The Year”.
IL CONCORSO Il format prevede l’assegnazione di cinque titoli nazionali dedicati non solo alla bellezza mediterranea, ma anche e soprattutto al talento ed alle attitudini delle aspiranti alle fasce in palio: Ragazza in Jeans, la sezione dedicata alle teenager di età compresa tra 14 e 17 anni. Miss Sud Cinema & Tv, è la fascia dedicata a coloro che aspirano a diventare attrici; Miss Sud Moda, per coloro che aspirano a diventare indossatrici e modelle. Miss Sud Portamento, è il titolo riservato alla concorrente che avrà dimostrato di sapersi muovere in modo elegante, distinto, altero e che, per fisicità e tecnica, può accedere alle passerelle della moda. Miss Sud 2019: sarà l’ambasciatrice della bellezza mediterranea e rappresenterà la donna del Sud Italia (età compresa tra 18 e 30 anni).
La Commissione tecnica giudicatrice proclamerà la nuova reginetta, che sarà incoronata con la prestigiosa creazione di Gerardo Sacco, l’orafo dei vip, lo stesso che ha realizzato magnifici gioielli per opere teatrali, cinematografiche e per tantissime star internazionali come Elizabeth Taylor.
COME PARTECIPARE E’ possibile effettuare la propria candidatura compilando il modulo online sul sito ufficialewww.misssud.it. Sarà inoltre possibile iscriversi in forma diretta durante le selezioni che si svolgeranno in ogni singola regione. L’iscrizione e la partecipazione sono del tutto gratuite. Età compresa tra i 14 e i 30 anni.
MISS SUD CHIAMA NORD Per il quarto anno consecutivo, Miss Sud offre la possibilità alle candidate residenti nelle regioni del nord Italia, di origine o discendenza meridionale, di partecipare al concorso, mediante selezioni online, con la formula “Sud chiama Nord”. Sarà possibile votare la concorrente preferita con un semplice “like” visitando la pagina ufficiale Facebook “miss sud concorso nazionale” e l’album “sud chiama nord”. La votazione si concluderà il 31 Agosto 2019.
MISS SUD WEB Altro titolo conteso online è “Miss Sud Web”, la vincitrice sarà eletta sulla base del maggior punteggio ricevuto dai visitatori votanti sul sito www.misssud.it. Sarà possibile votare esprimendo un indice di preferenza da 1 a 5. Anche in questo caso il termine ultimo per votare è fissato al 31 Agosto 2019.
MISS SUD IN TOUR 2019 In occasione della nuova selezione itinerante del concorso, Miss Sud Regione Campania, sceglie di premiare l’assiduità delle sue concorrenti alle tappe regionali del tour mettendo in palio per l’evento finale una fascia destinata a colei che avrà conseguito il maggior numero di presenze alle selezioni.
PREMIO NAZIONALE “TALENTI DEL SUD” All’interno del Concorso si svolgerà anche la terza edizione del Premio Nazionale “Talenti del Sud” che vedrà candidate le categorie della moda, dello spettacolo e della cultura. Il riconoscimento è deputato a valorizzare gli artisti presenti nelle aree del Meridione dando loro la possibilità di interagire con la scena mediatica e giungere ad un riconoscimento professionale a livello regionale.