Lello Napoli inaugura il 21 ottobre ad Angri il suo nuovo e creativo Luxury Salon

Domenica 21 ottobre 2018, alle ore 19.00 in via Brigadiere D’Anna 118 ad Angri, l’hair stylist Lello Napoli inaugurerà il suo terzo tempio di bellezza dove poter celebrare il rito dell’hairstyling e del make up. Un prestigioso, elegante ed innovativo atelier dove la creatività, filo conduttore di un sogno, sarà il cuore pulsante di un’emozionante ed intraprendente avventura professionale. La passione, la ricerca stilistica e la continua capacità di rinnovarsi e di stare al passo con i frenetici ritmi della moda sono, da diciassette anni, gli ingredienti di un successo imprenditoriale che si fonda su un continuo processo di perfezionamento volto al benessere dei capelli. Lello Napoli con le sue magiche forbici è pronto ad interpretare, con maestria ed eleganza, tutto ciò che passa nella testa delle clienti grazie soprattutto al lavoro sinergico di tutti i suoi collaboratori. Il conto alla rovescia dunque è iniziato… non resta che tagliare insieme il nastro assaporando …“The Essence of Luxury Style”.

 

 

Le vincitrici del Summer Music Festival di Angri cantano e si raccontano nel Salotto di Bry

Il Salotto di Bry da sempre offre ai giovani la possibilità di essere protagonisti dei loro sogni e della loro arte. I riflettori si sono accesi sulla VI^ Edizione del Summer Music Festival in scena ad Angri ideato da don Antonio Cuomo, parroco della Regina Pacis, dal direttore artistico il M° Pierpaolo Petti accompagnato dalla violinista internazionale M° Ilaria Maria Zarra e dal sassofonista nazionale il M° Raffaele Petti. La scalata canora di 12 giovani si è conclusa con il successo di quattro talentuose aspiranti cantanti Annalisa D’Amato (categoria Junior), Elvira Del Sorbo (categoria Senior), Giuseppina Pia Rosato (menzione speciale) e Maria Rosaria Del Sorbo (premio estrazione strumento musicale). Il Salotto di Bry ha valorizzato gli aspiranti cantanti offrendo loro un trampolino di lancio nel mondo dello spettacolo con un’intervista in esclusiva e la possibilità di esibirsi dinanzi al grande pubblico televisivo.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia e riprese di G. Roberto Tartaglia, fotografia Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Taone Teleangriuno canale 639 visibile in tutta la Campania

Il Salotto di Bry ospita la cantante Maryana: talento, grinta ed emozioni

Il Salotto di Bry ospita un’artista dalla sensibilità interpretativa unica nel panorama musicale del momento: Maryana. Muove i primi passi nel mondo della musica quando è ancora una bambina e l’incontro con il canto è talmente decisivo da paragonarlo a uno straordinario colpo di fulmine. Elegante, colta, raffinata Maryana canta con tutta l’anima appassionando al primo ascolto il pubblico. La sua grintosa e suadente voce è paragonabile al prezioso intarsio di uno stile esecutivo meravigliosamente cangiante. Ha conseguito negli anni notevoli esperienze nel settore e il suo inedito And I Know, prodotto dal grande Andrea D’Amato su etichetta discografica A-Dam Records, è attualmente in vetta alle classifiche. Nell’intervista in Salotto Maryana racconta, con dolcezza ed entusiasmo, le sue emozioni e le sue avvincenti esperienze.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia e riprese di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangriuno canale 639 visibile in tutta la Campania.

L’INTERVISTA 

 

Al via la nuova stagione televisiva de “Il Salotto di Bry: entusiasmo, brio e tante novità

Si riaccendono le telecamere de Il Salotto di Bry, che vede alla conduzione per il quarto anno consecutivo la giornalista Brigitte Esposito. Il format web/ Tv, con la regia di Roberto Gerardo Tartaglia e le riprese di Angelandrea Falcone, si presenta all’appuntamento autunnale con una nuova veste per offrire ai telespettatori immagini inedite. Ospiti e persone comuni saranno accolti, infatti, in uno studio dalla scenografia totalmente rinnovata per ricreare l’atmosfera di un salotto familiare dove potersi confrontare, con un alto livello tecnologico, grafico, social ed innovativo. Visto l’ottimo successo di ascolti della scorsa stagione è stata confermata la linea contenutistica con ampie rubriche riguardanti cultura, spettacolo, moda, turismo, arte, eventi, musica, danza, teatro, cinema, enogastronomia, wedding e tante altre avvincenti novità che saranno svelate durante le dirette. Il programma andrà in onda tutti i giorni non solo sul sito web www.360gradiwebtv.it ma anche sull’emittente TV TAone Teleangriuno canale 639 del digitale terrestre visibile in tutta la regione Campania.

PROMO SIGLA IL SALOTTO DI BRY 2018- 2019

 

XXI edizione della fiera del Vinile e della Musica DiscoDays a Napoli il 13 e 14 ottobre 2018

La XXI edizione della Fiera del Disco e della Musica di Napoli vuole essere il luogo che fa da tramite tra la musica e la cultura, tra chi la ama e la promuove, ma anche un luogo di incontro, di crescita, di dialogo per creare nuove sinergie tra gli attori e i protagonisti dell’universo musica: editoria, mercato discografico, artisti, etichette indipendenti, autori e associazioni. Saranno molte le nuove iniziative che si affiancheranno a quelle consolidate. Oltre ai numerosi espositori di dischi in vinile ci saranno: concorsi, workshop, mostre di fumetti e fotografiche e ovviamente live showcase.

Le attività in programma sono:

In fiera sarà possibile trovare la Compilation in doppio vinile limitato e numerato DiscoDays XX , con i brani dei gruppi e dei musicisti premiati durante i primi dieci anni della Fiera del Disco e della Musica. Domenica alle 12.00 saranno ospiti per l’occasione molti degli artisti inclusi nella raccolta e si terrà per i presenti uno speciale firma-copie.

Gli showcase live
On stage, per la prima volta al DiscoDays, Raiz & Radicato che pubblicano il 7 ottobre un nuovissimo lavoro discografico dal titolo “Neshama”, edito da Arealive con il sostegno di Puglia Sounds. Il frontman, e ugola d’oro, degli Almamegretta riceverà anche il Premio DiscoDays 2018.
Avremo i giovanissimi, ma già maturi, Urban Strangers che hanno pubblicato per la label Sony Music Italy l’album “u.s.”.
Il gruppo bluegrass e folk La Terza Classe – che pubblicherà a fine ottobre per la Polosud records l’Ep dal titolo omonimo – sarà per la prima volta ospite della fiera e presenteranno i loro brani inediti ma anche l’ultimo videoclip.
Anche il superman napoletano Tommaso Primo presenterà il suo ultimo lavoro discografico dal titolo”3103” edito dalla Full Heads records. Il coloratissimo e poliedrico quintetto femminile delle Mujeres Creando presenteranno l’album “Le stelle sono rare” edito dall’Apogeo Records. La rocker partenopea Claudia Megrè, nota per aver partecipato al talent Voice of Italy, ci delizierà con il suo rock sensuale e aggressivo. Aniello Misto, presentazione dell’album Parthenope edito da Suonidalsud e gli Hydronika che presentano in anteprima l’album Cobalto.

Per la sezione editoriale del DiscoDays avremo una corposa rappresentanza di autori che presentano i propri Libri:

sarà presentato il libro del giornalista Donato Zoppo dal titolo “Il nostro caro Lucio. Storia, canzoni e segreti di un gigante della Musica Italiana” edito da Hoepli”. In occasione del ventesimo anniversario della morte di Lucio Battisti si terrà per i due gironi una mostra di dischi a lui dedicata a cura di Lorenzo Clemente. L’esposizione comprenderà l’intera discografia italiana su LP e 45 giri con esemplari nelle loro diverse stampe, album cantati in lingua straniera e antologie estere con copertine inedite. Tra le rarità saranno presenti, oltre ai primi 45 giri, alcuni acetati ed edizioni limitate, come ad esempio quella de “Il nostro caro angelo” in cento copie destinate agli addetti ai lavori.
Il giornalista di Ondarock.it, Corriere del Mezzogiorno e ilMucchio.it Giuliano Delli Paoli presenta “Levante. Caos dentro” edito da Arcana.
Francesco Nunziata, redattore di ondarock.it ha scritto per Arcana Edizioni “Captain Mask Replica. Vita e arte di Don Van Vliet / Captain Beefheart” un elogio ad uno degli artisti più importanti e mitizzati dell’intera storia del rock.
Antonio Tricomi (giornalista de La Repubblica) ha scritto, con il compianto Gianfranco Coci, “Bob Dylan. Parliamone” (Guida editori). La presentazione del libro sarà accompagnata dal set acustico del cantautore Valerio Bruner che realizzerà intermezzi con brani del Menestrello del Rock insignito del Premio Nobel nel 2017.
Me and the Devil” (Odissea Digital) il romanzo di Maria Elena Cristiano che trae spunto dalla leggenda che aleggia attorno alla figura di uno dei padri del blues, Robert Johnson, divenuto improvvisamente celebre nella prima metà degli anni Trenta. Il grande chitarrista amava raccontare ai suoi colleghi musicisti di aver ottenuto il dono di suonare così mirabilmente la sua fedele sei corde, grazie a un patto stretto con il Maligno.

Incontri:
Importantissima iniziativa rivolta a tutti i musicisti e case discografiche che vorranno approfondire una tematica delicata. Grazie al workshop curato dall’ Avvocato Ferdinando Tozzi (uno dei maggiori esperti di diritti di autore ed anche presidente di Campania Music Commission) ci addentreremo nei meandri del Diritto d’Autore, lo sviluppo e la tutela del copyright e come rapportarsi con le collecting per una corretta gestione dei diritti e doveri a tutela delle opere artistiche.

Il contest del DiscoDays: tra tutti coloro che visiteranno il DiscoDays verranno sorteggiati i vincitori di: 
- 2 biglietti per il concerto di Luca Carboni del 26 ottobre alla Casa della Musica (grazie alla partnership con Veragency).

ORARI E PROGRAMMA

Sabato 13 ottobre

ore 16.00 Apertura
Videoclip Sessions – Napoli Film Festival in collaborazione con Freak Out Magazine, proiezione in heavy rotation dei video musicali campani più belli del 2018.
ore 17.00 Aniello Misto live (presentazione dell’album Parthenope)
ore 17.30 Presentazione libro “Il nostro caro Lucio. Storia, canzoni e segreti di un gigante della Musica Italiana” di D. Zoppo
ore 18.00 Urban Strangers live (presentazione dell’album u.s.)
ore 18:30 Tommaso Primo live (presentazione dell’album 3103)
ore 19.00 Anteprima Trailer del docufilm “Vinilici. Perché il vinile ama la musica” 
ore 19.30 Claudia Megrè live
20.30 Hydronika live (presentazione dell’album Cobalto)
ore 22.00 Chiusura

Domenica 14 ottobre

ore 10.00 Apertura
Videoclip Sessions – Napoli Film Festival in collaborazione con Freak Out Magazine, proiezione in heavy rotation dei video musicali campani più belli del 2018.
ore 12.00 Firma-copie compilation DiscoDays XX
ore 12.30 La Terza Classe live (presentazione in anteprima dell’EP “La Terza Classe”)
ore 13.00 Presentazione libro “Bob Dylan. Parliamone” di Antonio Tricomi + Valerio Bruner unplugged live
ore 17.00 Presentazione libro “Me and the Devil” di Maria Elena Cristiano
ore 17.30 Raiz & Radicanto live (Presentazione esclusiva dell’album Neshama e Premio DiscoDays)
ore 18.00 Workshop con Avvocato Tozzi su Diritto d’Autore e SIAE
ore 18.30 Mujeres Creando live
ore 19.00 Presentazione libro “Levante. Caos dentro” di Giuliano Delli Paoli
ore 19.30 Presentazione libro “Captain Mask Replica. Vita e arte di Don Van Vliet / Captain Beefheart” di F. Nunziata
ore 21.00 Chiusura

Grande novità di questa edizione è il concorso ideato in collaborazione con  Hilux Vinyl, azienda italiana produttrice di dischi in vinile: in palio 300 vinili! 

Il concorso è rivolto esclusivamente alle etichette discografiche indipendenti, al vincitore la stampa gratuita di 300 album in vinile messi a disposizione dall’azienda milanese Hilux Vinyl
A questo link è possibile scaricare il modulo di partecipazione: http://www.discodays.it/PREMIO%20hilux.pdfe/o richiedere maggiori informazioni. Il bando scade il giorno 07 Ottobre.

Due le partnership con importanti festival partenopei: il Comicon e il Napoli Film Festival.

Con il prestigioso festival internazionale del fumetto di Napoli allestiremo una mostra dal titolo “Abissi Tascabili” ispirata all’omonimo disco e libro a fumetti del cantautore Daniele Celona; con lo storico festival cinematografico presenteremo lo spin-off delle Videoclip Sessions, la nuova sezione che il festival partenopeo ha dedicato alla musica e le immagini: una selezione dei migliori video musicali verranno proiettati in heavy rotation.

Prevista un’importantissima preview video Sabato 13 ottobre alle ore 19.00.
“Il DiscoDays, che ha sostenuto la realizzazione del docufilm “Vinilici. Perché il vinile ama la musica”, ospita in anteprima assoluta la proiezione del trailer”.

Mimmo Angrisano festeggia ad Angri i suoi 30 anni di successi il 13 ottobre

Sabato 13 ottobre 2018, alle ore 20.30, presso il Teatro della Congrega di Santa Caterina ad Angri in piazza Don Enrico Smaldone si festeggeranno, con un’imperdibile concerto, i trent’anni di carriera professionale del più grande ed immenso interprete della canzone classica napoletana: Mimmo Angrisano. Erede dell’indimenticabile Sergio Bruni, Angrisano con la sua nobiltà vocale e il fascino del suo inimitabile timbro regalerà al pubblico un’intensa e straordinaria interpretazione delle più rappresentative, immortali ed amate liriche partenopee accompagnato dalle eleganti e virtuose note del chitarrista, mandolinista e compositore  Antonio Saturno, arrangiatore dei suoi capolavori discografici, e dalla dolcezza del flauto del talentuoso M° Aniello Rossi. Trent’anni in..canto un incredibile viaggio poetico musicale di altissimo livello culturale condotto dalla giornalista Brigitte Esposito, in cui il ritmo della musica seguirà perfettamente quello dei ricordi, dei racconti, delle emozioni e in cui i versi scritti e cantati si fonderanno magistralmente in un’unica partitura. Il concerto è organizzato da Musae Cordis in collaborazione con il Centro Iniziative Culturali con ingresso libero.

DiVin Castagne 2018: successo per il primo weekend, soddisfatti gli organizzatori

L’VIII^ edizione di DiVin Castagne a S. Antonio Abate ha chiuso il primo weekend in Piazza Don Mosè Mascolo con il sold out: 100 chef, 30 cantine, 300 produttori, un pubblico assolutamente soddisfatto.  Presi d’assalto, infatti, gli stand con pentole e pentoloni ricchi di piatti preparati con maestria e passione. Eccellenti i virtuosismi di alcuni degli chef stellati del panorama nazionale ed internazionale che hanno selezionato le materie prime con cura ed attenzione proponendo ai visitatori solo cibi sicuri e dal sapore inconfondibile. E’ stata combinata sapientemente la cucina tradizionale  con quella moderna dando vita a preparazioni gustose che hanno regalato al palato un piacere del tutto inaspettato. Entusiasta Giovanna Mascolo, presidente dell’ Associazione Napoli E’ ed organizzatrice della kermesse, e Andrea D’Auria, storico organizzatore insieme a Carmine D’Aniello che hanno dichiarato: “ DiVin Castagne è un festival all’insegna della spensieratezza, della leggerezza, del gusto e della salute a tavola. Vogliamo ringraziare tutti e in particolar modo l’efficiente e instancabile staff composto da 250 persone.” Straordinaria anche la performance artistica di Arianna Greco, ambasciatrice dell’arte enoica in Italia e nel mondo che ha presentato un’estemporanea di pittura, ispirata appunto al vino.

Il Salotto di Bry è condotto e scritto da Brigitte Esposito, regia e riprese di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO E INTERVISTE

 

Foja: due nuovi singoli in francese e spagnolo e un lungo tour europeo.

Il nuovo percorso artistico dei Foja parte dalla Francia e dalla Spagna. Accompagnati dalla voglia di confrontarsi su scala internazionale e dallo spirito on the road, Dario Sansone (voce e chitarra), Giovanni Schiattarella (batteria),Giuliano Falcone (basso elettrico), Ennio Frongillo (chitarra elettrica) accompagnati dal produttore artistico Luigi Scialdone (chitarre e mandolino elettrico) dal 7 novembre gireranno l’Europa con la loro musica fatta di tradizione e contaminazione, rock e cantautorato in un turbinio di mescolanze linguistiche e di suoni latini.

Con il sostegno di MiBACT e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura” la band partenopea si avvia a percorrere un nuovo e lungo viaggio di Musica, Cinema e Fumetto che continuano ad essere l’asse portante del progetto artistico capitanato dal poliedrico Dario Sansone.

Questo il calendario dei concerti europei:

Mercoledì, 07 novembre – Parigi – La Boule Noire – Prevendita 10,00 Euro – Botteghino 14,00 Euro + Mostra delle tavole originali dei disegni del film Gatta Cenerentola in collaborazione con il Festival Internazionale del Fumetto Napoli Comicon.
Giovedì, 08 novembre – Bruxelles – Sazz’n Jazz – Prevendita 10,00 Euro – Botteghino 14,00 Euro
Venerdì, 9 novembre – Colonia – TBC
Sabato, 10 novembre – Amsterdam – Sugar Factory – Ingresso Libero
Lunedì, 12 novembre – Liverpool – Invisible Factory
Martedì, 13 novembre – Dublino – Whelan’s – Ingresso Libero
Mercoledì, 14 novembre – Londra – 93 Feet East – Prevendita 10,00 Sterline – Botteghino 14,00 Sterline
Martedì, 27 novembre – Barcellona – Razzmatazz – Prevendita 8,00 Euro – Botteghino 12,00 Euro
Mercoledì, 28 novembre – Madrid – Cafè Berlin – Prevendita 8,00 Euro – Botteghino 12,00 Euro

Tour organizzato da Ufficio K in partnership con TiJ Events

A supportare questo lungo tour i Foja pubblicano due nuovi singoli ovvero le tracce “A chi appartieni” e “Dummeneca”, entrambi presenti nella tracklist dell’ultimo album “‘O treno che va” (2017, FullHeads/Audioglobe) rivisitate in lingua francese e catalana grazie ad un percorso di conoscenza e vicinanza con nuovi artisti: il primo brano trasforma il titolo in “A qui tu appartiens” ed è cantata insieme alla francese Pauline Croze mentre “Dummeneca (Domingo)”, è cantata con Adrià Salas e suonata dal fisarmonicista Romain Renard, rispettivamente voce leader e fisarmonicista del gruppo catalano La Pegatina.


In compagnia di Pauline Croze i Foja elaborano una ballata rock dalle sfumature folk, il resto lo fa la grazia e la soavità della voce delicata della Croze che oscilla tra arrangiamenti d’archi e chitarre taglienti arricchendolo di atmosfere passionali.
Pauline Croze è molto nota in Francia e con i suoi cinque album alle spalle è considerata le nouveau chanteur del pop d’oltralpe.

Con Adrià Salas, leader e voce del gruppo La Pegatina, Dario canta il brano “Dummeneca (Domingo)”, mescolando napoletano e catalano in un vortice sonoro che mischia folk partenopeo e patchanka latina in formato ballad. I vicoli, le passioni e le storie quotidiane di un popolo, di due città simili, sono il tema portante del brano che verrà supportato da un nuovissimo videoclip girato proprio tra i “Barrios” della capitale Catalana e i Quartieri Spagnoli di Napoli.
La Pegatina è un super gruppo spagnolo di ska e rumba catalana, dalle mille influenze latinoamericane assorbite in una città cosmopolita come Barcellona. La band ha pubblicato sette album ed è in world tour con migliaia di fans che affollano i loro infuocati concerti.

Abbiamo sempre considerato la musica come un’esperienza da vivere senza codici
predefiniti, dove l’emozione riesce a rompere le barriere del linguaggio” dichiara Dario
Sansone. “Sin dal primo album, ‘Na storia nova, abbiamo miscelato la canzone
napoletana con i nostri ascolti internazionali, lanciando lo sguardo lontano verso altre
tradizioni ma rimanendo legati alle nostre radici, convinti che dal meltin-pot culturale
possano nascere le opere più vere e sincere. 

Questo tour europeo è un’occasione per poter continuare a dialogare con culture differenti attraverso il linguaggio della musica soprattutto grazie al potere empatico dell’esibizione live. 

In un momento storico dove si prova a chiudere i porti, noi, figli di una città di mare che nei secoli ha sedimentato idiomi differenti, siamo felici di portare in giro per il mondo le nostri
canzoni e Napoli”.

La tournée dei Foja coincide con il lancio in Austria, Germania e Francia del pluripremiato film “Gatta Cenerentola“, prodotto dalla factory Mad Entertainment. 

La band napoletana, infatti, è protagonista della colonna sonora dell’opera a fumetti a tinte dark ispirato alla fiaba diGiambattista Basile. 

Dario Sansone è uno dei quattro registi del film e coglierà l’occasione per promuovere il film all’estero; non a caso il video clip di “A qui tu appartiens” è anche il trailer francese del film.

Oltre che in Europa i Foja saranno di scena dal 22 ottobre al 29 ottobre anche a Charleston. In occasione della partecipazione di “Gatta Cenerentola” al “Nuovo Cinema Italiano Film Festival” e a New York per un live in radio.
Dario Sansone e Luigi Scialdone presenteranno dal vivo alcuni brani dei Foja in compagnia di una backing band locale. Un’altra occasione per sperimentare, contaminare, condividere e intrecciare esperienze artistiche.

I Concerti:
Negli ultimi due anni i Foja, al di là della regione Campania, hanno suonato oltre 150 volte
in lungo e in largo per l’Italia, con alcune puntate all’estero: 

Torino, Trento, Milano, Bologna, Bergamo, Brescia, Firenze, Roma, Orvieto, Frosinone, Campobasso, Viterbo, Matera,Foggia, Bari, Otranto, Lecce, Cosenza, Vibo Valentia, Reggio Calabria, Messina, Siracusa, Londra e Barcellona.

I Foja hanno collaborato in studio e dal vivo con:

Franco Dragone, Edoardo Bennato, Ghigo Renzulli (Litfiba), Daniele Sepe, Eugenio Bennato, Clementino, ‘O Zulù, Franco Del Prete, Franco Ricciardi, Ilaria Graziano, Francesco Forni, Gnut, Tommaso Primo, Andrea Sannino, Capone Bungt Bangt,

 Francesco Di Bella (24 Grana), etc.


In ambito cinematografico hanno scritto e participato alle colonne sonore dei film:
“L’Arte della felicità”, “Gatta Cenerentola”, “La Parrucchiera”, “Gomorroide” e del documentario “Una montagna di balle”.

Sono stati candidati nella cinquina finale ai premi nazionali:
per due volte ai David di 
Donatello, ai Nastri d’Argento, e due volte al Premio Tenco.

Andrea Ceccomori: La Pace sempre, soprattutto a suon di Musica

Dopo un’estate densa di musica fra Brasile (porte Alegre) e il Festival Assisi Suono Sacro, Andrea Ceccomori prosegue la sua marcia all’insegna di Musica e Pace (Baton for Peace): si parte il 7 ottobre con un concerto a Bastia Umbra in duo con l’arpista Maria Chiara Fiorucci, dove inaugurerà la Libera Università del Comune e suonerà sue musiche insieme a brani francesi e la Sonata di Nino Rota,. L’11 ottobre si esibirà con una selezione di proprie musiche in occasione di un incontro con la delegazione delle città gemelle Seattle e Perugia in visita a Perugia, mentre il 13 lo troviamo al Teatro Lyrick di Assisi, anche qui con esibizione solista di sue musiche, per un grande spettacolo benefico per il Centro Chianelli con tutte le compagnie di danza dell’Umbria.
Infine il 20 sarà a Firenze presso l’Abbazia di San Miniato per le celebrazioni dei Mille anni dell’Abbazia stessa, con un intervento solistico di sue musiche dedicate al tema della Pace; l’esibizione avrà luogo in occasione dell’inaugurazione della mostra su Gernika dell’artista spagnola Gandarias, recentemente scomparsa  (1951-2016), a cui presenzieranno numerose autorità tra cui il ministro spagnolo e personalità del Parlamento europeo: una mostra che, con tratti più poetici e rarefatti come l’omonima opera picassiana, è una denuncia contro la violenza declinata ai nostri giorni. “Nel nostro percorso di Musica e Pace – precisa Andrea Ceccomori – ci è sembrato importante portare anche la preziosa voce della musica in questo appuntamento in cui comunque l’arte è chiamata a dare il suo prezioso contributo contro ogni violenza”.

Il Biella Festival Autori e Cantautori festeggia con i suoi artisti 20 anni di musica

Vent’anni e non sentirli: il Biella Festival Autori e Cantautori torna il prossimo 12 ottobre sul palcoscenico del teatro Sociale “Villani” per festeggiare il suo ventennale riportando a Biella dieci artisti scelti tra partecipanti e vincitori delle passate edizioni. Ma anche alcuni artisti biellesi che hanno segnato la storia della musica italiana di ieri e di oggi. Si festeggia anche il decennale di Una finestra sul mondo. Sul palco quest’anno Aurore Chevalier, Florence Sabeva e Anne Warin, che dieci anni fa aveva inaugurato questa importante sezione. Tre i premi che verranno assegnati: il Premio alla Carriera, il Premio per il miglior percorso artistico e il Premio Gozzano.
Sabato 13 ottobre 2018 ore 21.00 ci si sposterà sul palco della prestigiosa e storica sede del Jazz Club di Biella (Palazzo Ferrero, Corso del Piazzo, 25) per la terza edizione del Biella Festival Music Video: “Perché è nel rapporto fra musica e audiovisuale – ricorda il Direttore Artistico Giorgio Pezzana – il futuro della canzone italiana e non solo.
L’Associazione Artistica AnniVerdi, che organizza il Festival e che quest’anno festeggia a sua volta l’importante traguardo dei 40 anni, ha deciso di ripensare, dal prossimo anno, alla struttura tradizionale del concorso riproponendo nel frattempo alcuni degli artisti che ne hanno scandito la storia. “Un modo per chiudere un capitolo e aprirne un altro” così spiega il cambio di rotta del Premio il suo direttore artistico Giorgio Pezzana “Con l’anno prossimo rivedremo la formula proprio per dare continuità alla nostra irrinunciabile vocazione di ricercatori di musica di qualità, ma al contempo per rispondere ad un mondo artistico in radicale cambiamento.” Protagonisti di questa edizione quindi: Alessia Arena, Amelie, Simona Colonna, Adolfo Durante, Alessandro Hellmann, Marydim, Nagaila, Margherita Pirri, Stona e Francesco Vannini. Pur trattandosi di un’edizione celebrativa di Biella Festival Autori e Cantautori, anche quest’anno è prevista l’assegnazione di alcuni premi. Sarà assegnato, quindi, in collaborazione con l’AGIS da quest’anno partner di Biella Festival, prima di tutto il Premio alla Carriera. La Direzione artistica ha deciso di assegnare questo riconoscimento a Luciano Angeleri, figura articolata di pittore, scultore e ceramista, ma anche di autore che scrisse, tra l’altro, nei primi anni Settanta, un brano entrato nella nostra storia musicale: Lui e lei che ispirò al grande Peynet la sua celeberrima striscia di Valentino e Valentina. E’ prevista anche l’assegnazione del Premio per il miglior percorso artistico che andrà all’artista che dalla precedente partecipazione a Biella Festival sino al 12 ottobre 2018 risulterà avere realizzato un percorso artistico particolarmente significativo. E’ confermato il Premio Gozzano assegnato dalla Presidenza del concorso letterario omonimo di Terzo/Acqui Terme e che andrà a quello che verrà indicato come il miglior testo tra i brani presentati (esclusi quelli degli ospiti stranieri).
E’ prevista poi la partecipazione di artisti biellesi che nelle varie edizioni di Biella Festival, siano stati presenti come partecipanti alla gara o come ospiti. Oltre allo stesso Luciano Angeleri ci saranno Alessio Camaiti,  Valeria Caucino, Nikk Manera, Ninaì, Quinta Rua e Massimo Tempia.
Anche quest’anno è infine prevista la partecipazione di tre artisti stranieri di area indipendente, nell’ambito del progetto Una finestra sul mondo che giunge così alla sua 10a edizione. Si tratta di Aurore Chevalier (francese, che porterà anche un brano omaggio a Leo Ferré, grande cantautore transalpino di cui ricorrono i venticinque anni dalla morte), Florence Sabeva dall’Inghilterra e Anne Warin, ancora dalla Francia, che già fu a Biella per la primissima edizione di questa sezione del festival. Ricordiamo invece che i finalisti del Biella Festival Music Video sono Adolfo Durante con  Stella, SupErba con Anestesia, Magar – con Gratitudine, Simone Frulio con Battito di mano, Southern System con Farewell, Torchio e Riservato con La perla nascosta, Nicole Stella con La bugia e Walter Piva con Vita ad occhi aperti. Per l’edizione Music Video il concorso si svolgerà come di consueto, con una importante novità: il vincitore verrà inserito in un circuito di distribuzione in sala sul territorio piemontese. Un’iniziativa resa possibile da Arrigo Tomelleri Presidente Anec Piemonte e Valle d’Aosta e vicepresidente sezione cinema Agis Piemonte e Valle d’Aosta, in giuria saranno: Maurizia Vaglio (Associazione Artistica AnniVerdi), Marco Testoni (musicista, compositore), Lucilla Corioni (pubbliche relazioni Long Digital Playng), Simone Zani (Radio Inblu), Erika Maya (Radio Popolare), Daniele Massimi (Aton Radio e Exhimusic magazine).

 

Successo per la sesta edizione del San Gennaro Day

Con un successo sempre in levare, si è svolta per la sesta volta e sempre sul Sagrato del Duomo di Napoli, la collaudatissima kermesse San Gennaro Dayil premio che onora il prodigio del Santo Patrono napoletano riconoscendo, tra i nomi dell’imprenditoria, della musica, della cultura e della meridionalità, le eccellenze che si sono contraddistinte. La manifestazione,prodotta dalla Jesce Sole, la cui direzione artistica è curata da Gianni Simioli, ideatore e mattatore della kermesse, ha vistoavvicendarsi ospiti che ogni giorno rappresentano la parte positiva e produttiva della città di Napoli. Ad aprire le danze una delle voci femminili più intense delle nuove leve del panorama musicale italiano, Flo Cangiano. Il primo premio della serata San Gennaro Day 2018, ovvero la statuetta griffata Fratelli Scuotto è stata consegnata a Mimmo Borrelli, definito il più grande drammaturgo vivente che ha regalato alla platea un intenso monologo dedicato alla città. Momento di grande emozione il tributo a Bud Spencer con la presenza sul palco di Cristiana e Diamante Pedersoli che hanno ricevuto la statuetta dalle mani di Andrea Cannavale, figlio del celebre Enzo che ha condiviso con Bud Spencer tante pellicole. La serata condotta dallo Stesso Simioli coadiuvato da Gennaro Scarpato, Diego Laurenti, Andrea Rossi e Rosanna Iannaccone è stata un carosello di volti, di storie, di musica e spettacolo. A dare il ritmo alla kermesse, le percussioni dal vivo di Ciccio Merolla che, tra un assolo e l’altro ha diviso il palco con Dj Uncino. Questa sesta edizione ha festeggiato il novantesimo compleanno di Luciano De Crescenzo. A ritirare il premio per “il professore” l’amico e agente Enzo D’Elia che ha condiviso un pezzo di vita con Luciano De Crescenzo che, pur non presente alla manifestazione, ha inviato un messaggio: “Di premi ne ho ricevuti tanti, ma mai avrei immaginato di riceverne uno in celebrazione di un santo, e non un salto qualsiasi, ma il mio amato San Gennaro… mi dispiace non essere qui con voi, ma il mio cuore anche se lontano riesce a sentire l’affetto delle persone che hanno voluto darmi questo premio… il ringraziamento più grande lo voglio dare a Napoli e ai napoletani senza i quali “Così parlo’ Bellavista” non esisterebbe e con lui nemmeno il Luciano De Crescenzo scrittore”

Attesissima dalle “Leosiners” e accolta con tantissimo entusiasmo dalla platea, la giornalista e conduttrice Franca Leosini,partenopea doc, icona di stile, che, con il suo italiano forbito ha conquistato frotte di giovani. La giornalista ha poi scherzato sul palco con Salvatore Esposito, che per un momento ha indossato i panni del cattivissimo Genny Savastano ma che è invecepremiato per la sua prova d’attore in “Puoi Baciare lo sposo” diretto da Alessandro Genovesi, in cui interpreta un ruolo diametralmente opposto a quello di Genny Savastano che lo ha reso celebre. Ha letteralmente invaso il palco del San Gennaro day 2018 tutta la troupe del film “Achille Tarallo” del regista Antonio Capuano insieme ai protagonisti della pellicola che uscirà il prossimo ottobre, ovvero Biagio Izzo, Ascanio Celestini e Tony Tammaro che ha regalato musica e risate con alcuni dei suoi brani più famosi come il “Rcok dei Tamarri “cantato a squarciagola dal pubblico. Premiato anche il direttore di FanPage Francesco Piccinini che, con l’ inchiesta Bloody Money, ha girato l’Italia per sei mesi in lungo e largo mostrando il sistema corruttivo che coinvolge politica e imprenditori. La serata è entrata nel vivo con l’irruenza il duo comico Pio & Amedeo, premio San Gennaro Day per aver saputo valorizzare ed esportare una meridionalità fuori dagli schemi e mettendola in valigia, usando così l’arte di arrangiarsi tipicamente “terrona” per creare un fenomeno televisivo di grande successo come “Emigratis”.

Momenti di grande musica sul palco del San Gennaro Day, tra i premiati Enzo Gragnaniello che ha regalato al pubblico emozioni cantando alcuni dei suoi brani cari ai napoletani come “ Cu ‘mme” e Francesco Di Bella, premiato per la sua carriera ventennale.Attesissimo dai giovanissimi il rapper Luchè che, a sorpresa, prima di cantare due suoi brani di successo, ha voluto leggere un suo pensiero da dedicare alla città ed in particolare al suo pubblico di giovanissimi. Il lungo discorso antirazzista e di apertura all’altro, di fratellanza e di accoglienza è stato seguito dall’esibizione canora. Ha giocato con la voce e con il pubblico il doppiatore Roberto Pedicini premiato per aver portato un’eccellenza campana ad Hollywood e l’artista Fabrizio Scala che ha relizzato l’istallazione “ Omaggio a Ribera” in occasione del San Gennaro Day. Per la sezione imprenditoria premiati da Alessandra Clemente : Assunta Pacifico, anima e cuore del Ristorante Pizzeria «’A figlia d”o Marenaro», la manifestazione Pizza Village per il successo sempre crescente e la nuova realtà di Edenlandia. (  photo credit Angelo Orefice)

“Astronave gialla world tour”, il tour mondiale di Roberta Giallo in Russia, Turchia, Cina e Stati Uniti

Parte l’ 11 ottobre da Mosca il tour mondiale di Roberta Giallo. La cantautrice, autrice, performer teatrale, pittrice e scrittrice, originaria di Senigallia si appresta a portare le sonorità del suo ultimo album “ L’oscurità di Guillaume” in 8 live che toccheranno la Russia, la Cina, gli Emirati Arabi e gli Stati Uniti in esclusive location. Dopo Mosca l’“Astronave gialla world tour” arriverà a Kiev, Istanbul, Shunde (Cina), Los Angeles (California) e in altre città che saranno svelate in seguito. Durante il Tour, realizzato grazie al sostegno di S’illumina, SIAE, il Ministero dei Beni Culturali, Corvino produzioni, Fonoprint, Visionnaire, l’AltopArlAnte ed il MEI, Roberta Giallo eseguirà i brani del suo ultimo album ” L’oscurità di Guillaume” con il quale ha vinto gli All Music Italia Awards 2017 come miglior album.

« Ho voluto intitolare questo tour “Astronave gialla world tour”, perché ho sempre inteso la musica come un viaggio spazio-temporale: emotivo, psicologico, spirituale… un’occasione per raggiungere mete lontane, sconosciute, imprevedibili. 
In giro per il mondo porterò me stessa, le mie visioni, la mia interiorità, e le mie canzoni, che sono la mia storia, il mio vissuto, ma anche i tanti pianeti creati dalla mia immaginazione. Ebbene, io e il mio pianoforte, che è da sempre il mio amico del cuore e il mio motore in un certo senso, stiamo per decollare! Sono grata, felice, piena d’entusiasmo, e pronta darmi completamente al pubblico che incontrerò, e a “raccogliere” tutta la bellezza e la meraviglia che ogni viaggio mi regalerà, nutrendo la mia ispirazione. Grazie infinite a tutti coloro che hanno reso possibile tutto questo, un altro sogno si è materializzato!» ha dichiarato  Roberta Giallo.“L’Oscurità di Guillaume” è un concept album che racconta di una storia d’amore travagliata vissuta tra la realtà e “il mondo virtuale”. Con la sua vocalità raffinata e suggestiva, la cantautrice, intraprende un viaggio interiore che ripercorre un capitolo della sua vita. « ”L’Oscurità di Guillaume” è un disco ispirato e senza tempo che indaga sull’amore archetipico, tuttavia ho tratto ispirazione da un’esaltante e al tempo stesso burrascosa storia d’amore che ho vissuto personalmente. Ho scritto tutte le canzoni “calandomi” in un altrove dell’animo, cercando di connettermi con le emozioni nel loro stato più puro. Lo colloco in una specie di “Medio Evo Post-Atomico”, un paesaggio dell’anima, molto oscuro, ma con una piccola luce guida».   Prima di partire per l’ “Astronave gialla world tour”, Roberta Giallo si esibirà sabato 29 settembre al MEI di Faenza, nella cornice del Teatro Masini, in qualità di ospite del “ Premio dei Premi” riconoscimento con cui è stata premiata nel 2017.