Antiche Ruote Angri carbura allegramente la città doriana con I^Raduno d’Auto e Moto d’Epoca

 

A risvegliare positivamente la città di Angri dal sonno profondo ci ha pensato il I^ Raduno di Auto e Moto d’Epoca ideato dall’Associazione Antiche Ruote Angri in collaborazione con il Centro Commerciale IperG,  Il Piacere della Tavola e Risto Pasta & Bar. Oltre 230 i gioielli del passato su due e quattro ruote conservate integre grazie alla dedizione e alla cura di collezionisti e appassionati che hanno preso parte al rombante e coinvolgente tour. Adrenalina e benzina sono stati i propellenti necessari per affrontare l’energica mattinata organizzata nei dettagli dal presidente Nino La Mura insieme agli effervescenti soci Carmine Nocera, Francesco Manzo, Alfonso Mauri, Natale Esposito, Ciro Rosanova e condotta dalla giornalista Brigitte Esposito. Un’occasione per vivere Angri a 360° assaporandone le sue straordinarie bellezze. Un raduno che ha avuto inizio alle 9.00 con l’iscrizione dei partecipanti e con la colazione presso il Bar Centrozero nella splendida piazza Annunziata dove sembrava quasi che non ci fossero più centimetri disponibili per esporre il proprio veicolo. Un’atmosfera da tutto esaurito, insomma. A fare da cornice all’evento una giornata soleggiata e calda tanto da far apprezzare ancora di più la gradevole e rinfrescante granita gentilmente offerta da Betaland prima della partenza. Subito dopo la benedizione del parroco Don Antonio Mancuso ai partecipanti e ai mezzi provenienti da tutta la Regione ha avuto inizio il giro turistico per le vie della città atteso e applaudito da molta gente ai bordi delle strade. Tre le soste durante il percorso: presso Il Piacere della Tavola per degustare la pasta fresca artigianale; presso il Bar Luisa2 per un brindisi birroso; presso il Café Ribò per uno stuzzicante aperitivo prima di giungere presso il Centro Commerciale Iperg. Qui sono stati decretati i vincitori dell’auto/moto con partecipante più giovane, del conducente più a tema e l’auto/moto più elegante con la successiva estrazione di altri numerosi premi e gadgets. La kermesse è terminata con uno squisito e prelibato buffet a cura de Il Piacere della Tavola RistoPasta&Bar e La Torrente e con la scelta di affiancare presente, passato e futuro raccogliendo in un unico sguardo l’evoluzione dei motori. Voglio ringraziare – ha commentato soddisfatto Nino La Mura presidente dell’Associazione Antiche Ruote Angri – ogni singola persona che ha reso possibile questa nostra prima iniziativa. Abbiamo lavorato con tanta energia cercando, attraverso il lungo e colorato serpentone che ha sfilato per le strade più suggestive della nostra città, di promuovere un paese ricco di arte, cultura e anche buon cibo. Lo scopo della nostra associazione è stato quello di unire gli intenti con spirito inclusivo, aggregare e coinvolgere con un evento che ha regalato ad Angri una giornata ricca di entusiasmo e voglia di stare insieme. Il successo testimoniato dai numeri ha ripagato i nostri sforzi e non immaginavamo tanto entusiasmo e condivisione. Ringrazio fortemente tutti gli associati, gli iscritti, gli sponsor, i media partner e il pubblico”.

Il Salotto di Bry è scritto e condotto da Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Alfonso Nappo. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

IL VIDEO

CLICCA SULLA FOTO PER GUARDARE LA PHOTOGALLERY

Big in passerella sul Red Carpet dell’Ariston: al via il Festival di Sanremo 2018

Si può dare inizio ufficialmente e bryosamente alla 68^ edizione del Festival di Sanremo. Una pioggia di coriandoli e una folla festosa hanno fatto da cornice alla tradizionale passerella dei 20 big in gara sul famoso Red Carpet allestito davanti al Teatro Ariston. Un debutto spettacolare per Annalisa, The Kolors, I Decibel, Ermal Meta e Fabrizio Moro, Diodato e Roy Paci, Elio e le Storie Tese, Enzo Avitabile e Peppe Servillo, Giovanni Caccamo, Le Vibrazioni, Lo Stato Sociale, Luca Barbarossa, Mario Biondi, Max Gazzè, Nina Zilli, Noemi, Ornella Vanoni con Bungaro e Pacifico, Red Canzian, Renzo Rubino, Roby Facchinetti e Riccardo Fogli, Ron che hanno sfilato con coloratissimi fasci di fiori in mano lanciandone qualcuno anche agli scatenatissimi fans. 

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia e riprese di G. Roberto Tartaglia, assistente alla regia Angelandrea Falcone, foto di Paolo Novi, una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

L’innata allegria del Gruppo Folk Internazionale O’ Revotapopolo non ha confini

L’incontrastato Gruppo Folk Internazionale O’ Revotapopolo, presieduto magistralmente da Giuseppe D’Ambrosio, per la 44^ volta ha dominato e acceso la notte angrese della Befana con passionale ed energico entusiasmo, aggiudicandosi il titolo di padrone supremo della città. Anche stavolta, dopo essere stato testimonial dell’euforia in tutto il mondo con spettacoli di ordinario e trascinante divertimento, è riuscito ad aggregare migliaia di persone facendo diventare Angri palcoscenico indiscusso dell’Agro. Nessuno schema o programma prestabilito, ma tutto è stato come sempre affidato all’improvvisazione e alla spontaneità dei simpatici componenti, chiavi di successo di questo storico e scatenatissimo gruppo diretto dal M°Antonio D’Ambrosio. A tagliare il nastro della kermesse l’Assessore alle Politiche Sociali Maria D’Aniello, accompagnata per l’occasione dalle Majorettes Eagles, dall’ Associazione Storica Borgo Concilio, da personaggi della Walt Disney, dal Gruppo Musica Amore e da avvenenti brasiliane. Immancabile la carrozza con le dolcezze dispensate da Babbo Natale e dalla vecchia Befana. Il fil rouge della festa è stata la musica classica napoletana declinata in tutte le sue forme, simbolo di una tradizione ancora viva e amatissima dal popolo. Lo spettacolo è stato una vera esplosione di positività e coinvolgimento totale, un autentico stare insieme, infatti O’ Revotapopolo ha regalato felicità, ironia ed energia ad un pubblico calmo ma desideroso di essere trascinato nel gorgo di un intrattenimento piacevole e sfrenato. Giovani ed anziani si sono mescolati nelle svariate danze raggiungendo un alto livello di divertimento, fino alla conclusione di un’indimenticabile e storica festa. Il gruppo ha pertanto suscitato indescrivibili emozioni, solleticato raggianti sorrisi, rievocato indelebili ricordi sciolti in un unico e finale abbraccio plateale, per una notte che ha avuto dello straordinario pieno di musica, spumeggiante allegria ed irresistibile spensieratezza.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone, una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone canale 639 visibile in tutta la Campania.

[Official Video]

Successo per il Raduno d’Auto d’Epoca a Tramonti

Grande successo per il raduno d’auto d’epoca che si è svolto a Tramonti il 24 luglio organizzato da Angelo Arpaia e Carolina Di Martino. Una giornata dedicata alla passione per le 500 e per i prodotti tipici del posto. A rendere gustosa l’atmosfera la volontà degli organizzatori di proporre un tour per le strade più belle della Costiera Amalfitana, non solo per mettere in mostra i gioielli a quattro ruote ma anche per apprezzare la ricchezza paesaggistica. Una giornata turistico-sportiva ma anche enogastronomica che ha dato vita ad un vero e proprio museo rombante. Gli equipaggi, giunti da varie località, si sono ritrovati inizialmente a Polvica in Piazza Treviso, a seguire il tour ha portato la carovana lungo le strade di Ravello, Castiglione, Minori per poi fare ritorno a Tramonti. Durante il tradizionale giro turistico i partecipanti hanno fatto una prima sosta presso le Cantine Tagliaferro con la possibilità di assaggiare i vini e di acquistarli direttamente in azienda ma anche la scoperta dei segreti della vinificazione e dell’affinamento. Una seconda sosta presso il Caseificio Anna Dora per una degustazione dei prodotti tipici caserecci. Il raduno si è concluso con un delizioso e fresco gelato artigianale proposto dalla famosa Gelateria e Pasticceria di Gerardo Di Dato. Un’idea all’insegna dell’amicizia per rendere l’esperienza ancora più indimenticabile.

13710008_1252323291453425_3504138416175177465_n 13769422_1252322938120127_3345637209206765955_n13680534_1253104104708677_3635698646890572371_n13615239_1252174724801615_1772511432210446913_n

13680803_1246119165407171_1930728103739052856_n

Al via a S. A. Abate la IV Edizione di Oro Rosso, Festa del Pomodoro

Ritorna, come un fiume in piena, “Oro Rosso – Festa del Pomodoro e della sua tradizione” un vero e proprio tuffo nel “passato”.  Giunto alla sua 4° edizione, l’evento si ripropone a Sant’ Antonio Abate di valorizzare il pomodoro come prodotto d’eccellenza e di riportare alla memoria tradizioni ad esso legate che, purtroppo, si stanno perdendo nei meandri del tempo. A Sant’Antonio Abate, in Via Paolo Borsellino n°4, dall’8 al 10 luglio 2016, ci si potrà allietare tra musiche, ospiti d’eccezione e, soprattutto, gastronomia locale con prodotti a km 0 e menù ad hoc, anche per i celiaci. Ci sarà, inoltre,  la collaborazione di Slow Food – Condotta Monti Lattari. L’iniziativa, è promossa dal Centro Parrocchiale Santa Maria Rosanova

Venerdì 8 luglio i mitici Ricchi e Poveri in concerto

Sabato 9 luglio: il fantasmagorico show del frizzante Francesco Cicchella, direttamente da “Made In Sud”

Domenica 10 luglio: in scena la tradizione, con la tammorra di Gerardo Amarante e gli Spaccapaese.

Sara’ presente anche lo Chef internazionale Rino De Feo.

 

XVIII edizione Premio Charlot ai giornalisti Biondi del Sole 24 Ore e Ritondale dell’Ansa

Entra sempre più nel vivo la XXVIII edizione del Premio Charlot. Dopo aver conquistato il pubblico salernitano con l’anteprima dello scorso 22 maggio alla stazione marittima di Salerno, che ha visto come protagonista il pianista partenopeo Alberto Pizzo, ora la giuria, della manifestazione dedicata al grande vagabondo annuncia altri due vincitori delle prestigiose statuette, che saranno consegnate nella serata di gala del 29 luglio all’Arena del Mare di Salerno. Si tratta di due giornalisti che riceveranno, uno il Premio Charlot come giornalista dell’anno e l’altro il Premio Charlot come miglior libro. Loro sono rispettivamente, Andrea Biondi del “Sole 24 ore” e Roberto Ritondale dell’Ansa di Milano.

Il Premio Charlot non è solo cabaret” – dice il patron Claudio Tortora – “Quando più di 10 anni fa decidemmo di formare una giuria di esperti che premiasse le eccellenze del mondo dello spettacolo e della cultura in genere, fu perché era importante, non solo ricercare nuovi e talentuosi comici, ma anche e soprattutto valorizzare sempre di più l’immagine di Charlie Chaplin che non è solo Charlot. Chaplin è stato cinema, Chaplin è stato musica, teatro, mimo, fantasia, le sue musiche e la sua immagine sono state usate e sicuramente saranno ancora usate come colonna sonora di molti programmi tv e di molti spot pubblicitari, su di lui sono stati scritti decine e decine di libri, è stato tanto amato quanto criticato dalla stampa di tutto il mondo: Charlie Chaplin era ed è tutto. Ecco perché dagli inizi in cui la giuria assegnava le nostre statuette solo a cinema, televisione e teatro, negli anni abbiamo aggiunto altre categorie come gli spot pubblicitari, le fiction, i giornalisti, la radio e da quest’anno anche il miglior libro. E sono davvero felice che la prima statuetta per la sezione libri sia stata assegnata ad un giornalista come Roberto Ritondale, che non è solo un ottimo scrittore ma anche una delle eccellenze salernitane”.

Roberto Ritondale, infatti, è nato e cresciuto a Pagani (Sa), dopo aver lavorato a Salerno per diversi quotidiani sia come inviato che come redattore (tra i quali “Il Mattino”), nel 1996 diventa direttore del “Corriere di Salerno”, per poi decidere di spiccare il volo e lasciare la sua terra di origine per Roma, ed è qui che riesce a trasformare in realtà il suo più grande sogno: scrivere. E così pubblica nel 2003 “Anime di plastilina” che gli vale il premio Elsa Morante come opera prima, nel 2004 pubblica invece “Bolle di fango”, poi altre opere, tra cui anche un atto unico teatrale. Nel 2011 si trasferisce a Milano dove inizia a lavorare come redattore per l’agenzia giornalistica Ansa. Roberto si divide tra il lavoro di giornalista e quello di scrittore e continua a pubblicare libri, fino poi al 2015 quando pubblica “Sotto un cielo di carta”, che nasce da una riflessione sull’utilizzo del web e su quanto esso influenzi la nostre vite, il romanzo, come dichiara l’autore stesso, si inserisce nella tradizione del genere distopico e intende essere un omaggio a grandi autori come Orwell e Bradbury. L’opera ha avuto una diffusione immediata in molte scuole italiane, nelle quali gli insegnanti lo hanno proposto agli alunni come lettura, e un’ottima accoglienza sia dal pubblico che dalla critica, che gli è valsa oltre ad altri numerosi riconoscimenti già avuti, anche il Premio Charlot 2016 per il miglior libro.

Andrea Biondi, invece è un 40enne giornalista originario di Scalea, sposato e padre di una bellissima bambina. Dopo il diploma si trasferisce a Salerno dove inizia a frequentare l’Università e si laurea in Scienze della Comunicazione, trascorre il suo tempo libero presso la redazione del quotidiano Cronache del Mezzogiorno, dove muove i suoi primi passi come giornalista. Dopo la laurea si trasferisce ad Urbino, nel 2000, per frequentare la scuola di giornalismo, al termine della quale lavora prima a “24 Ore tv” la tv del Sole 24 Ore fino al 2002 e poi dal giugno del 2003 passa alla redazione di Bologna del quotidiano “Sole 24 Ore”, occupandosi di temi riguardanti il tessuto economico e finanziario dell’Emilia Romagna e delle Marche. Nel 2012 viene trasferito alla sede centrale di Milano dove si occupa dell’industria dei media e delle telecomunicazioni.

Nella serata di gala del Premio Charlot che, lo ricordiamo si terrà il prossimo 29 luglio all’Arena del Mare di Salerno, oltre a Biondi e Ritondale, saranno premiati anche Peppino Di Capri (premio Charlot cinema per “Natale con il boss”) e la Wind (Premio Charlot miglior spot pubblicitario). Tra gli ospiti della serata, tornerà ad allietare il pubblico, anche, il pianista Alberto Pizzo.