Il 10 giugno DiSegni, l’estrosa mostra d’arte di Alfonso Nappo

Venerdì 10 giugno,alle ore 20, presso il Circolo Culturale Ferro 3.0 a Scafati sarà inaugurata una straordinaria mostra d’arte Di.Segni – Solo Expo del talentuoso artista Alfonso Nappo. Una mostra che lascia spazio alla fantasia, all’espressività, all’amore travolgente per l’arte attraverso disegni, dipinti e ritratti. “Ho poche certezze – ha dichiarato Alfonso Nappo – una di queste è la bellezza dell’impegno, la passione, l’ostinazione e una certa mole di follia che ci mettono alcuni amici nel fare attività vere su un territorio che di colori, troppo spesso ne vede ben pochi. Mi piacciono i posti dove ti senti un po’ a casa, considerando le persone che la vivono come una famiglia, un posto sicuro. Credo nel valore dell’arte come unica “arma”, per difenderci dal nero del mondo. Sono onorato di essere stato invitato ad inaugurare la stagione artistica nella nuova “casa”. Siamo tutti case vuote e aspettiamo qualcuno che apra la porta e ci renda liberi. Nell’attesa però la arrediamo.” Durante la mostra, poiché Nappo odia essere spettatore passivo farà un esperimento: sarà allestito uno spazio dedicato ad una “jam session pittorica” libera e aperta a tutti, ci sarà un grande foglio di carta dove lo spettatore potrà diventare parte attiva alla creazione, cimentandosi tra colori e pennelli creando a più mani un’unica opera frutto dell’interazione.

“Pagani Medievale ad un passo tra Storia e Spettacolo il 18 e 19 giugno

Tutto pronto per un grande evento che si terrà nella città di S. Alfonso a Pagani “Pagani Medievale. Ad un passo tra Storia e Spettacolo.” Ideato dalla Nuova Pro Loco Pagani la manifestazione si svolgerà il 18 e 19 giugno e riproporrà uno spaccato di vita di epoca medievale, quando il territorio di Pagani era governato da Federico II di Svevia. Il centro storico sarà animato da figuranti, artigiani, giullari, musici, falconieri, dame e cavalieri. Sabato 18 alle ore 19.30 a partire da Piazza S Alfonso ci sarà la partenza del corteo storico e alle 20.30 in Piazza Corpo di Cristo la rievocazione del matrimonio religioso e civile” di Florinella con le Voci dal Borgo” in versi e poesia a cura dell’Associazione Scacciaventi”. Alle ore 21.30 in Piazza B. D Arezzo si aprirà il Banchetto Nuziale con un gustoso tour enogastronomico, gli stand gastronomici infatti riproporranno piatti tipici di epoca medievale per far rivivere il banchetto nuziale dell’epoca. Alla stessa ora in via Marconi al via il grande spettacolo con falconieri, arcieri, cavalieri e il pubblico potrà divertirti partecipando a giochi e balli medievali nonché a salotti culturali. Domenica 19 giugno, invece, in Piazza S Alfonso è previsto un incontro con i cortei a cura dell’ Associazione Borgo Scacciaventi Croce, Proloco S Egidio Proloco Nuceria Alfaterna e della Proloco di Angri. A Partire dalle 20.30 verrà riproposto il matrimonio di Florinella , la bellissima ragazza realmente vissuta nel Medioevo, il cui destino di quindicenne venne deciso dal fratello, Sanctulo Fiorillo, che la diede in sposa al ricco ma vecchio mercante cavese, Risoctulo.

Al via l’11 giugno il Gala Internazionale Amici di Ischia

Anche quest’anno, il  Premio Internazionale Amici di Ischia sarà il veicolo privilegiato per rinsaldare il legame di sincera amicizia fra i popoli ed al tempo stesso con le personalità del mondo dell’arte, della cultura, dello spettacolo, della imprenditoria e della informazione amanti dell’isola d’Ischia. L’evento si svolgerà sabato 11 giugno, ore 21:oo, in una delle icone dell’isola d’Ischia più note al Mondo, nella straordinaria cornice quindi della terrazza ai piedi dell’antico Torrione Saraceno, che sovrasta il porto di Forio. In rappresentanza del paese straniero ospite della edizione 2016, Victoria Bagdassarian, nuovo Ambasciatore della Repubblica di Armenia.   A presentare il Galà la giovane attrice romana Claudia Conte, scrittrice e romanziera (“Frammenti rubati al destino”, Soffi Vitali. Quando il cuore ricomincia a battere”). L’attrice sarà accompagnata dall’attore volto noto di fiction come Orgoglio, Vincenzo Bocciarelli. Gia’ completo l’elenco dei premiati alla edizione 2016 di “Amici di Ischia”. Tra i premiati: Lillo Tombolini, storico giornalista televisivo, che come attuale Direttore di La7, è subentrato ad Antonio Campo dell’Orto. Per l’imprenditoria di successo, il Premio Amici di Ischia 2016 verrà consegnato al professor Danilo Iervolino, Presidente (il più giovane in Europa) della Università Telematica Pegaso. Giulio Baffi, critico teatrale e presidente della associazione nazionale di categoria. Gianni Simeoli, artista, performer e notissimo d.j. L’attore, figlio d’arte, Corrado Taranto. Il cantautore Carlo Missaglia, noto anche per essere stato l’appassionato che per primo scoprì i tesori archeologici di Baia sommersa. E per chiudere, premio alla carriera al regista Arnaldo Delehaye che ha avuto modo di collaborare con Maestri del Cinema del calibro di Luchino Visconti e Nanny Loy.

Il Premio Amici di Ischia, che giunge quest’anno alla sua IV edizione, è patrocinato fra gli altri da Assessorato al Turismo della Regione Campania, Comune di Forio, Azienda Autonoma del Turismo di Ischia e Procida, Federalberghi e Confcommercio Napoli, ed è organizzato da Massimo Zivelli, Claudio Niola, Alexandra Serebriakova, Lilia Vinogradova, Fabrizia Brancaccio, con la collaborazione di Grande Albergo della Regina Isabella, Grande Albergo Terme Manzi, St. Leonard Hotel e Terme, Sorriso Resort, Alilauro, Medmar, Snav.

La Scampia colorata di “Capisce a me” il nuovo video di Franco Ricciardi

E’ un tripudio di colore il video del nuovo brano di Franco RicciardiCapisce a me” che, ancora una volta, sceglie la periferia di Napoli, quei luoghi che rappresentano le proprie radici mai rinnegati e tante volte protagonisti delle sue canzoni e fonte inesauribile di ispirazione. Ma questa immagine di Scampia ritratta nel video di Jonny Dama è lontana dall’immagine stereotipata della periferia portata alla ribalta dalla cronaca. “Questa è la periferia che vive- racconta Franco Ricciardi- quella che esiste e resiste e che vive alla luce della legalità, che affronta i problemi di ogni giorno con un sorriso.” Infatti il video è un carosello di volti, di colori, di sorrisi e di immagini che invogliano alla speranza di un futuro migliore. Tante le associazioni coinvolte durante le riprese del video, quelle associazioni fatte di uomini e donne che si rimboccano le mani per aiutare i bambini di oggi che saranno gli uomini di domani a far comprendere loro che un altro futuro è possibile usando mezzi come la cultura, l’istruzione, l’arte. Azioni quotidiane e semplicità: questo il messaggio di “Capisce a me” . Per andare lontano bisogna partire dalle piccole cose, che diventano grandi grazie alla solidarietà, alla positività, alla perseveranza, una visione della vita che rispecchia il percorso del cantante partenopeo che ha trovato nella musica il suo modo di emergere e non soccombere ad un destino che avrebbe potuto prendere una piega diversa. Sempre restando in tema di periferie, anche se in modo differente,  di diverso registro è invece il video del brano  Uommene,  che fa parte della colonna sonora  della seconda stagione de la fiction “Gomorra la serie” che,  dalla prima puntata della messa in onda della fiction, ha avuto un vero e proprio boom di visualizzazioni in rete sfiorando i 300mila click. Un’altra soddisfazione per il cantante dopo  il grande successo di “ ‘A verità”  ( David di Donatello come miglior canzone originale della colonna sonora del film “Song’e Napule” dei Manetti Bros) che lo consacra al grande pubblico.

Dopo l’esperienza sul grande schermo, Franco Ricciardi rafforza il sodalizio artistico con i Manetti Bros e bissa l’esperienza di attore.
E’ infatti impegnato sul set del nuovo film dei registi romani che è attualmente in lavorazione.

Gianni Rossi e Giorgio Agnisola presentano “Vultus Viris” ad Angri

Sarà presentato domenica 12 giugno alle ore 11 presso lo spazio FVA Ferrucci-Vitale Architetti di via Renato Raiola, 29, ad Angri (SA) l’ultimo lavoro editoriale dell’artista Gianni Rossi e del critico d’arte e scrittore Giorgio Agnisola, “Vultus Viris”, il volto dell’uomo. Un’inconsueta Via Crucis nella definizione di Agnisola quella che Gianni Rossi, conosciuto artista meridionale, recupera dalla memoria del suo lungo e serio percorso artistico. Le tavole infatti, in tecnica mista, con intensi inserti di figure in china nera, risalgono al 1974 e sono connotati da una forte tensione compositiva, un complesso intrecciarsi di piani prospettici, un frequente ricorso a profili  geometrici e talora decorativi, un sovrapporsi di realismo e astrazione, una tensione narrativa  e simbolica, speculare frequentemente ad una riflessione sociale. La cronaca (testimoniata in genere da una pagina di quotidiano in cui sono evidenziati i titoli tagliati e sezionati con accorta ed emblematica misura)  costituisce il contrappunto della via dolorosa di Cristo. Ad ogni stazione infatti corrisponde l’evidenziazione di un’espressione scritta, di un titolo, di una parola. Ciò collegando passato e presente in ordine metaforico e simbolico.

L’artista non propone infatti un semplice accostamento concettuale, né una pura denuncia sociale. Sotto questo profilo i titoli, in genere forti e provocatori, appaiono talora eccentrici rispetto al contenuto umano e religioso della Via Crucis. Ciò che invece risalta intensamente, e costituisce il pregio di questa serie di tavole, è il profilarsi dai particolari all’insieme di una complessa e talora ardita scenografia visiva.

Ad arricchire la preziosa pubblicazione, resa gradevole dal formato “mattonella” e dalla particolare carta del libro, sono le didascalie di Agnisola, che oltre a scandire le 14 stazioni della Via Crucis inducono alla riflessione, alla denuncia, all’evidenziazione della modernità delle tavole applicate alla cronaca quotidiana.

Il risultato è un lavoro pregevole, che non mancherà di registrare il favore del pubblico e della critica, presentandosi come un vero e proprio “vocabolario visivo” che sottolinea la prospettiva didascalica delle tavole in senso quasi filmico.

E rimarca la sofferenza della croce con quella dell’uomo meridionale, con le sue eterne fatiche e le sue infinite attese.

Saranno presenti l’artista e il critico d’arte e scrittore.

“Spuoglieme”, il nuovo video del singolo del rapper Ivan Granatino

A un anno  dall’uscita di “Pare Mo”, il  cantante rapper Ivan Granatino ritorna con un nuovo singolo “Spuoglieme” che anticipa  “Ingranaggi” il nuovo album che uscirà a settembre su etichetta Cuore Nero Project.

“Spuoglieme”, nel solco di quel progetto originale del rapper teso a sdoganare la  musica contemporanea popolare napoletana fondendola col rap e vestendola di nuovi sapori, è un brano d’amore,  vestito di sonorità contemporanee.  Il brano , di cui Ivan Granatino è anche tra gli autori del testo, racconta di una storia fatta di tormenti, di tira e molla, della guerra tra amore e gelosia. Un tema universale, adatto ai cuori di ogni tempo, con un linguaggio semplice e diretto che punta ad essere un brano gettonatissimo per l’estate che sta per arrivare. Il video del brano, per la regia di Johnny Dama, è una carrellata di visi, di  incontri,  di sms,  di passi di break dance  che fanno da coreografia alla camminata dei due cuori distanti che percorrendo i vicoli dei  quartieri spagnoli  alla fine si incontrano davanti al mare sulle note della graffiante colonna sonora del brano di Ivan Granatino.  Il video a poche settimane dalla pubblicazione sui canali del cantante  rapper, sfiora le 300mila visualizzazioni.

Il brano “Spuogliame”  di G.Granatino, R.Castagnola, S.Viola,  beat prod. Massimo d’Ambra è disponibile sulle tutti gli store digitali .

Successo per la VII edizione del Palio della Carrettella

Folta partecipazione di giovani alla VII^ Edizione del Palio della Carrettella, evento organizzato dal Comitato Sant’Antuono svoltosi a S Antonio Abate. Una gara che ha visto generazioni a confronto e un viaggio tra i ricordi. Il recupero di un gioco del passato che ha rappresentato pertanto la riscoperta della propria storia, delle proprie origini e del senso di appartenenza. Un gioco che ha stimolato l’inventiva, la curiosità, la manualità, l’ingegno di grandi e piccini. Un plauso agli organizzatori, ai collaboratori, agli artigiani, agli sponsor che hanno regalato al pubblico presente una mattinata davvero speciale. Aggregazione, tradizione, cultura e originalità questi gli elementi che hanno decretato il successo della manifestazione. A sfidarsi due categorie :Velocità e Bellezza. La velocità con quattro sotto categorie: Velocità Junior, per chi ha compiuto 14 anni; Velocità Senior, dai 14 anni in su; Velocità Rosa, per la ragazza o donna che ha affettuato il miglior tempo; Miglior team, dedicata alla squadra che si è distinta per le divise e la miglior assistenza al proprio pilota. La categoria Bellezza ha visto premiata la carrettella più creativa e quella che più si è avvicinata all’antico gioco di cortile. Soddisfatta ha così commentato la Presidentessa del Comitato Rossella Abagnale: ” Anche la settima edizione del Palio della carrettella è terminata ed i ringraziamenti non sembrano mai bastare. Grazie ai nostri sponsor;  al Sottosegretario Gioacchino Alfano, per la sorpresa fattaci e per la simpatica e “rischiosa” esibizione; al vice sindaco Umberto D’Anna, ai consiglieri Mario Abagnale, Agostino Rispoli, Emilio D’Auria, Anna Federico e agli assessori Bruno Mercurio e  Mariassunta La Mura per la presenza ed il sostegno; agli amici che ci hanno aiutato nell’allestimento del percorso e alle associazioni; alla Protezione Civile, ai vigili urbani e alle forze dell’ordine per la presenza ed il lavoro impeccabile; alle webtv, radio e giornalisti presenti all’evento, ai membri della giuria e a tutti i partecipanti. Ed infine…grazie ai soci del Comitato Sant’Antuono per la passione e, soprattutto, per la costanza con cui mostrano, ormai da sette anni, di tenere al proprio territorio e di amare la propria città.” 

 Una produzione 360gradiwebtv . Interviste a cura di Brigitte Esposito. Filmaker Roberto Tartaglia

E’ disco d’oro “di20are”, l’album di Francesca Michielin

Francesca Michielin può ritenersi soddisfatta! L’album “di20are” è disco d’oro, dopo il grande successo del singolo “Nessun grado di separazione”, che è già doppio platino e ha totalizzato milioni di visualizzazioni sui principlai canali musicali, e della sua versione per l’Eurovision in parte in inglese, “No degree of separation”. Ottimo riscontro sta ottenendo il suo nuovo singolo “Un Cuore In Due”. Scritto a quattro mani dalla Michielin e da Ermal Meta racconta dell’amore come responsabilità, dedizione e continua verifica. Un viaggio unico e impegnativo, che regala panorami spettacolari.

Michele Placido ad Angri in un Master Class cinematografico

Il 24 e 25 Giugno ad Angri dalle ore 14:00 alle 20:00 presso il Convento delle Suore Battistine si terrà un Master Class con il grande attore, regista e sceneggiatore Michele Placido.  Un’esperienza straordinaria e irripetibile, un viaggio affascinante nel mondo della recitazione alla scoperta delle tecniche cinematografiche con un’analisi delle tecniche di regia attraverso consigli,  aneddoti e dritte di un vero e proprio veterano di questo lavoro.  I partecipanti avranno, inoltre, la possibilità di confrontarsi con uno dei registi più ricercati del cinema italiano.

A Gragnano la IV edizione della Sagra della ciliegia

Al via la IV edizione della Sagra della Ciliegia a Gragnano dal 10 al 12 giugno 2016 presso Borgo di Castello, un evento a cura dall’associazione “I custodi del Borgo di Castello” e la parrocchia Maria S.S. Assunta di Castello per valorizzare il borgo e i prodotti tipici del posto.  I visitatori potranno recarsi nella Valle dei Mulini per ammirare gli antichi mulini per poi giungere nel Borgo Castello dove, nei vicoli e nei cortili, verrà ricostruita un’atmosfera del passato: figuranti in abiti d’epoca, illustrazioni, mostre fotografiche, artisti di strada, gruppi amatoriali e illustri artisti della canzone antica napoletana allieteranno la serata. A tagliare il nastro Don Antonio Polese, il Boss delle Cerimonie.  Degustazioni, gustosi menu e deliziose ciliegie vi attendono al Borgo.

VII Palio della Carrettella a S. Antonio Abate – Le interviste

Una produzione 360gradiwebtv
Interviste a cura di Brigitte Esposito
Riprese e Montaggio: Roberto Tartaglia
Tradizione e creatività i tratti caratterizzanti del Palio della carrettella, evento caratterizzante del Comitato Sant’Antuono. Giunta alla sua settima edizione, la gara si terrà domenica 29 maggio a partire dalle ore 8.00 lungo via Casa Aniello (zona Consan) a S. Antonio Abate. I soci del Comitato Sant’Antuono, impegnati da ormai 7 anni nel recupero tradizioni locali della comunità abatese, promuovono ogni anno con grande entusiasmo questo momento di aggregazione ed incontro generazionale. Tanta l’affluenza e l’attesa di grandi e più piccini.
Le categorie di gara saranno due Velocità e Bellezza. La velocità prevede quattro sotto categorie: Velocità Junior, per chi ha compiuto 14 anni; Velocità Senior, dai 14 anni in su; Velocità Rosa, per la ragazza o donna che effettuerà il miglior tempo; Miglior team, dedicata alla squadra che si distinguerà per le divise e la miglior assistenza al proprio pilota. La categoria Bellezza che vedrà premiata la carrettella più creativa e quella che più si avvicinerà all’antico gioco di cortile.
Il regolamento ed i moduli sono presenti sulla Fan Page “Comitato Sant’Antuono” e sul sito web www.comitatosantantuono.it.
Le iscrizioni possono essere inviate all’indirizzo mail comitatosantantuono@gmail.com oppure consegnate il giorno della gara dalle ore 8.00 alle ore 9.00. I minorenni dovranno necessariamente essere accompagnati da un genitore.

Spot 7° Palio della carrettella di S.Antonio Abate

Tradizione e creatività i tratti caratterizzanti del Palio della Carrettella, evento caratterizzante del Comitato Sant’Antuono. Giunta alla sua VII edizione, la gara si terrà domenica 29 maggio a partire dalle ore 8.00 lungo via Casa Aniello (zona Consan) a S. Antonio Abate.
Spot a cura della Redazione 360gradiwebtv
Riprese e Montaggio : Roberto Tartaglia
Voce: Brigitte Esposito