Pieno di emozioni per la finale del Talent Show “LASCIATEMI CANTARE”, ospite Marco Carta

Grande successo per la terza edizione del Talent Show LASCIATEMI CANTARE, che si è svolta dal 9 al 17 febbraio presso il Centro Commerciale Aprilia2 con la presenza, nella serata finale, del seguitissimo cantante Marco Carta, che si è esibito sul palco regalando un’emozionante esibizione live.

La kermesse ha vantato la presenza di un’altra special guest: Giulia Luzi che si è esibita domenica 10 febbraio e alla quale è stata riservata una calorosa accoglienza da parte del pubblico.

Moltissimi i concorrenti seguiti da un’ampia folla di spettatori che hanno assistito alla maratona musicale per ben nove giorni; i giovani talenti hanno saputo intrattenere il pubblico e hanno potuto farsi conoscere ed apprezzare.

La Giuria del Concorso, composta da Carlo Senes, Lavinia Fiorani, Marco Profeta, Alessio Romani, Valentina Barrocu, Paolo Moricoli, Francesco Oscar, Luca Ventura, Natascia Malizia e Romina Malizia, ha dato il verdetto finale votando le più emozionanti e preparate voci in gara.

Il protagonista della serata conclusiva, Marco Carta, ha premiato i vincitori, insieme al presentatore David Pironaci.

Il primo premio è andato alla giovanissima e promettente Martina Celommi, che ha incantato pubblico e giuria con la sua esibizione. Il secondo premio è stato assegnato alla brava Corinne Di Giacomo e il terzo premio alla emozionante voce di Michele Sette.

Gran finale, dunque, per l’evento di Aprilia2 dedicato alla musica e ai giovani: un concorso che anima gli spazi del Centro Commerciale e porta per diversi giorni talentuosi artisti emergenti sulla scena, sotto l’attento sguardo di una giuria di qualità e circondati dal calore del pubblico apriliano.

I premiati riceveranno borse di studio utili alla loro formazione, oltre all’affiancamento di professionisti per la creazione e realizzazione in studio di brani inediti e video musicali.

Paola Gassman, Paola Tiziana Cruciani e Paola Letizia Cruciani in “Tutte a casa” il 21 febbraio a Giffoni

Del primo, devastante, conflitto mondiale, di cui in questi anni ricorre il centenario, sono stati sempre raccontati la durezza della vita di trincea, le vittime, gli eroi. Poco o nulla si è detto di quando le donne, mentre gli uomini erano al fronte, oltre a prodigarsi nel loro ruolo di madri e di mogli, s’improvvisarono tranviere, operaie, impiegate. Ce lo spiegano Paola Gassman, Paola Tiziana Cruciani e Paola Letizia Cruciani, protagoniste giovedì 21 febbraio alle 21 alla Sala Truffaut del Cinema di Giffoni Valle Piana con un testo “rosa” in grado di divertire e commuovere nello stesso tempo. Con “Tutte a casa” prosegue la XI stagione invernale di Giffoni Teatro promossa dall’associazione omonima presieduta da Mimma Cafaro.
Lo spettacolo si concentra sull’aspetto, abbastanza inedito ma di enormi proporzioni, dell’ingresso delle donne nel mondo del lavoro: un primo e imponente approccio, destinato all’epoca a non avere immediate conseguenze sul piano sociale, una volta terminato il conflitto, ma che di certo accelerò la presa di coscienza di molte di loro. E – pur non dimenticando la tragedia sullo sfondo, che toccherà anzi da vicino una delle protagoniste – lo fa nei toni della commedia e del sentimento, in una pièce dolce-amara tutta al femminile.
Il testo, scritto da Giuseppe Badalucco e Franca De Angelis, racconta la storia di Margherita, una ricca signora dell’alta borghesia milanese: il marito, imprenditore, è stato preso prigioniero dagli austriaci, e lei decide di imbarcarsi nella difficile avventura di tenere in piedi l’azienda di famiglia, produttrice di autocarri. All’inizio si tuffa nell’impresa con la leggerezza con cui frequenta i salotti dell’alta società; ma andando avanti si ritrova a sfidare l’ostilità di un mondo prettamente maschile in cui tutti le sono contro: i colleghi, i politici, la stampa e persino i sindacati. Nella sua avventura Margherita è supportata, ma anche spesso osteggiata, da altre quattro donne, tutte diverse da lei – e fra di loro – sotto ogni punto di vista: carattere, classe sociale ed idee politiche. C’è Silvana, la coscienziosa segretaria del marito, che rivelerà insospettate doti manageriali e che nasconde un segreto inconfessabile; la matura Comunarda, una socialista dal temperamento sanguigno e combattivo che le darà parecchio filo da torcere, e che nel conflitto perderà il figlio più amato; Teresa, giovane madre di famiglia tutta casa e chiesa; e la giovane e vitale Giacomina, che pensa più che altro a divertirsi.
In un crescendo di ostacoli da superare nel tentativo di salvare l’azienda, le cinque donne si confrontano fra loro e imparano a costruire un diverso modo di rapportarsi, declinato al femminile e ispirato ai valori della solidarietà umana e delle reciproche comprensione; e scoprono, ciascuna di se stessa, doti e aspirazioni che nemmeno pensavano di possedere. Ma un bel giorno la guerra finisce e gli uomini tornano a casa, chi dal fronte, chi dalla prigionia. E il ripristino della normalità, una normalità tutta maschile, rappresenta per le nostre un brusco risveglio.

Il Salotto di Bry a Sanremo: l’intervista a Francesca Alotta, Anima Mediterranea

Nel Salotto di Bry a Sanremo è ospite la meravigliosa Francesca Alotta, vincitrice del Festival della Canzone Italiana nel 1992 insieme ad Aleandro Baldi con il brano “Non Amarmi”. Con tutta la sua energia e il suo grande amore per la musica presenta il nuovo lavoro discografico “Anima Mediterranea” in cui emerge una Francesca matura, passionale, coraggiosa. Un album di respiro internazionale in cui l’artista porta la melodia italiana nel mondo, un lavoro dedicato al padre Filippo Alotta, grande tenore scomparso purtroppo prematuramente. Una voce che incanta il pubblico, brani antichi siciliani e napoletani dal ‘700 ad oggi, un sound tra pop, jazz e soul e musicisti eccezionali: Cristiano Viti, arrangiatore e pianista, Massimo Moriconi, contrabbassista prediletto da Mina, Luca Tufano alla chitarra acustica e ukulele, Simone Talone alle percussioni, all’armonica a bocca Giuseppe Milici, agli strumenti etnici zampogna, nykelarpa, friscaletto e kaval Goffredo Degli Esposti e Gabriele Russo, alla fisarmonica Agostino Casella e al basso tuba Manuel Cavalieri. Nell’intervista la cantautrice si racconta con entusiasmo e grinta a 360gradi promuovendo anche il suo tour mondiale.

Il Salotto di Bry è scritto e condotto dalla giornalista Brigitte Esposito per la regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, riprese di Angelandrea Falcone, fotografia di Pasquale Genco, riprese drone Carlo Tortora, editing di Antonio Mauro e Simona Stucchio. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

Euro Photo 2019: il 16 e 17 febbraio full immersion nel mondo della fotografia

Pronti per immortalare ed essere immortalati? Al via Euro Photo 2019 …!
Il 16 e 17 febbraio, dalle ore 9.30 alle 20.30, l’ideatore e patron Vincenzo Tortora taglierà il nastro della festa nazionale dedicata all’arte della fotografia rendendo tutti protagonisti. Eh si, una grande festa in una location d’eccezione il rinomato Castello La Sonrisa a S. Antonio Abate, luogo d’incontro e scambio tra pubblico, fotografi professionisti e appassionati che potranno testare sul campo le novità in ambito fotografico e video. Immancabili i click e gli scatti d’autore in una manifestazione creativa e crossmediale con un ricco ed articolato programma di appuntamenti: una straordinaria vetrina di prodotti presentati dalle maggiori aziende nazionali ed internazionali, workshop, demo sul campo, meeting, special shooting con modelle, mostre d’arte, photo press, defilè di alta moda, dibattiti, convegni con noti relatori del mondo dell’informazione, premi, momenti di svago ed eventi collegati all’imaging. Di seguito il programma dettagliato con tutti gli appuntamenti e i protagonisti:

Sabato 16 febbraio 2019 – ingresso libero 
9.30 Inaugurazione Euro Photo ideata da Vincenzo Tortora in collaborazione con Vittorio Trodella
10.00 Press Photo – Momento dedicato alla stampa per interviste e fotografie
10.15 – Aziende Nazionali ed Internazionali in esposizione
10.30 Sala Posa e Live Shooting con modelle/i dell’Associazione Mediterranea di Carolina di Martino, acconciature e make up a cura dell’ hairstylist Tonino Fontanella. 

10.00 – 13.00
Workshop fotografico a cura del pluripremiato maestro della fotografia Luigi Fedeli (Qualified European Photographer – Award Winning Photography)
13.00 Pausa pranzo
15.00 – 18.30 Ripresa Workshop: meeting con Luigi Fedeli in merito all’editing, al retouching, al post processing e alla post production

16. 30 Mostra arte contemporanea dei maestri Raffaele Sorrentino e Mimmo Fusco

17.00 Shooting fotografici con fotomodelle/i e performance fotografiche

18.30 “PhotoJournalism” intervento di Salvatore Campitiello Consigliere dell’Ordine dei Giornalisti e presenza di ospiti illustri

19:00 Ringraziamenti e Riconoscimenti con consegna di Targhe ed Attestati

Domenica 17 febbraio 2019 – ingresso libero
9.30 Apertura Euro Photo
10.00 – Aziende nazionali ed internazionali in esposizione
10.30 Sala Posa con modelle/i per testare le novità in ambito fotografico e video

11.00 Arte & Cultura: incontro con i maestri Raffaele Sorrentino e Mimmo Fusco

12.00 Face to Face con Fotografi, Videomakers ed Espositori: Interviste nel Salotto di Bry a 360gradi

17.00 Sfilata di Alta Moda Sposa e Cerimonia dell’Atelier “Pastore since 1940” di Anna e Vincenzo Pastore.
Performance artistiche della Scuola di Danza Arabesque di Elisa Bove.
Presenta la giornalista e conduttrice TV Brigitte Esposito.

18.00 “L’importanza della fotografia”: intervento di Ottavio Lucarelli – Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania – ospiti illustri presenti alla kermesse

19.00 Ringraziamenti, Riconoscimenti, Consegna Targhe

Il Salotto di Bry a Sanremo incontra Daniele Silvestri vincitore del Premio della Critica “Mia Martini”

Il Salotto di Bry incontra a Sanremo Daniele Silvestri, vincitore del Premio della Critica “Mia Martini” con il brano “Argento Vivo” insieme al rapper Rancore. Una canzone intensa e profonda che ha portato alla ribalta gli adolescenti, la scuola e le difficoltà che incontrano nel loro percorso di vita. Il protagonista di cui parla nel testo è infatti un sedicenne esuberante che si sente ingabbiato tra le quattro mura di una scuola e quelle della famiglia, sfoga dunque il suo disagio sui social.  Nell’intervista il cantautore racconta come ha vissuto il festival e il mondo dei social in stretto contatto con la musica.

Il Salotto di Bry è condotto dalla giornalista Brigitte Esposito per la regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, riprese di Angelandrea Falcone, fotografia di Pasquale Genco, riprese drone Carlo Tortora, editing di Antonio Mauro e Simona Stucchio. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

Il Salotto di Bry a Sanremo: Claudio&Diana ambasciatori della canzone napoletana

Da sempre amici ed ospiti nel Salotto di Bry i grandi musicisti e cantautori Claudio & Diana sono stati felicissimi di raccontare a Sanremo  la loro musica. Studi e ricerche nel repertorio napoletano li hanno “devastati” al punto da non poter fare più a meno di arrendersi alla bellezza dei classici napoletani di cui oggi, con la Posteggia Napoletana di Claudio e Diana sono ambasciatori nel mondo. Napoli come sinonimo di bellezza, di cultura, di arte, di mediterraneo è questo che portano in giro per l’Italia e fuori di essa per dare ancora voce a versi classici così moderni da sentirseli propri, ogni volta, come se fosse la prima. La Bella Napoli è diventata per Diana e Claudio un’ossessione, un mantra da divulgare nella forma artistica a loro nota, la musica; lo fanno con il loro Cd “Napoli Era Ora” di Claudio e Diana & Compagnia Bella ricco di collaborazioni con alcuni tra i più importanti musicisti campani, con il loro spettacolo omonimo, nei teatri, scuole, piazze, sempre, semplicemente, con voce, chitarra e mandolino. Ciò che ne viene fuori è musica nuda, cruda, vera, profonda, intensa, diretta dritta al cuore.
Hanno presentato Ultimi Romantici, una biografia dei 30 anni di carriera di Claudio e Diana curata dal giornalista Luigi Coppola. È l’occasione per ricordare le tappe più importanti di una carriera costruita passo dopo passo con la pazienza, la costanza e la passione dei due musicisti salernitani che hanno cominciato negli anni ’80 con le tournée di Pupo in giro per l’Italia, portando il meglio della musica italiana all’estero per anni, e ritrovandosi oggi, più forti che mai, ambasciatori della cultura classica napoletana con la loro Posteggia Napoletana. Una parabola evolutiva di forte valore, soprattutto in giorni come questi, che nel tempo li ha circondati di persone straordinarie con cui hanno collaborato.

Il Salotto di Bry è condotto dalla giornalista Brigitte Esposito per la regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, riprese di Angelandrea Falcone, fotografia di Pasquale Genco, riprese drone Carlo Tortora, editing di Antonio Mauro e Simona Stucchio. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

 

Il Salotto di Bry a Sanremo: Per gli Zen Circus “L’amore è una dittatura”

Il Salotto di Bry incontra al 69° Festival della Canzone Italiana gli Zen Circus, l’originale band indie rock italiana che scelta da Claudio Baglioni per il brano ” L’amore è una dittatura” . Il  lavoro discografico “Vivi si muore – 1999-2019” celebra proprio il loro ventennale di attività con 17 tracce della loro storia, rimasterizzate per l’occasione  e 2 inediti: il brano sanremese e “La Festa”.  Ai microfoni del Salotto di Bry hanno raccontato la loro esperienza sanremese.

Il Salotto di Bry è condotto dalla giornalista Brigitte Esposito per la regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, riprese di Angelandrea Falcone, fotografia di Pasquale Genco, riprese drone Carlo Tortora, editing di Antonio Mauro e Simona Stucchio. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

Ospite nel Salotto di Bry a Sanremo il direttore d’orchestra Massimo Morini

Ospite nel Salotto di Bry il simpaticissimo e straordinario Massimo Morini cantante, compositore, direttore d’orchestra, tecnico del suono, attore, regista e autore di importanti sceneggiature. Chi meglio di lui può raccontare il Festival della canzone italiana a 360 gradi visto che ha all’attivo ventotto le partecipazioni al Festival di Sanremo in qualità di direttore d’orchestra e sette vittorie? Ecco l’intervista esclusiva.

Il Salotto di Bry è condotto dalla giornalista Brigitte Esposito per la regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, riprese di Angelandrea Falcone, fotografia di Pasquale Genco, riprese drone Carlo Tortora, editing di Antonio Mauro e Simona Stucchio. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

 

 

Il Salotto di Bry a Sanremo: l’intervista ai Negrita e a Roy Paci

Con il brano rock “I Ragazzi stanno bene” i Negrita, Pau Mac e Drigo, celebrano i 25 anni di una carriera straordinaria calcando il palco dell’Ariston. Una canzone che mostra la loro maturità musicale, un testo attuale che sottolinea l’importanza di avere esperienze  e consapevolezze di ciò che la vita riserva. La loro performance con Enrico Ruggieri e Roy Paci è piaciuta molto. Eccoli nell’intervista nel Salotto di Bry.

Il Salotto di Bry è condotto dalla giornalista Brigitte Esposito per la regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, riprese di Angelandrea Falcone, fotografia di Pasquale Genco, riprese drone Carlo Tortora, editing di Antonio Mauro e Simona Stucchio. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

Il Salotto di Bry a Sanremo: l’intervista a Motta al Festival con “Dov’è l’Italia”

Il Salotto di Bry è presente alla conferenza stampa del cantautore Motta che presenta al 69° Festival della Canzone Italiana di Sanremo “Dov’è l’Italia” . Un brano in cui si intrecciano sentimenti e temi attuali invitando alla riflessione .
Il Salotto di Bry è condotto dalla giornalista Brigitte Esposito per la regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, riprese di Angelandrea Falcone, fotografia di Pasquale Genco, riprese drone Carlo Tortora, editing di Antonio Mauro e Simona Stucchio. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

Il Salotto di Bry: Claudio Baglioni e Luciano Ligabue si affacciano dall’Ariston per salutare i fans

Il Salotto di Bry in diretta dal Teatro Ariston di Sanremo: Claudio Baglioni e Luciano Ligabue in collegamento con il Tg1 si affacciano al balcone per salutare il pubblico e i fans in delirio.

Il Salotto di Bry è condotto dalla giornalista Brigitte Esposito per la regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, riprese di Angelandrea Falcone, fotografia di Pasquale Genco, riprese drone Carlo Tortora, editing di Antonio Mauro e Simona Stucchio. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

Il Salotto di Bry a Sanremo: Bagno di folla per Ligabue, superstar della quarta serata

Il Salotto di Bry becca l’arrivo di Luciano Ligabue a Casa Sanremo, ospite della penultima serata del 69° Festival di Sanremo. Il cantautore ritorna all’Ariston con un omaggio a Francesco Guccini in duetto con Claudio Baglioni. L’8 marzo, inoltre, esce il nuovo album da titolo “Start” anticipato dal primo singolo Luci d’America. Ad attenderlo centinaia di fans in delirio.

Il Salotto di Bry è condotto dalla giornalista Brigitte Esposito per la regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, riprese di Angelandrea Falcone, fotografia di Pasquale Genco, riprese drone Carlo Tortora, editing di Antonio Mauro e Simona Stucchio. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.