Il Salotto di Bry contro la violenza sulle donne: il rapper Domity canta “Doppia Identità”

Nel Salotto di Bry è ospite il seguitissimo rapper Marco Montanino, in arte Domity, che dopo il successo di brani quali “Domiziana” e “Pagine su pagine” presenta “Doppia Identità” in cui si affronta un tema sociale di grande attualità, il femminicidio.  Un testo crudo che racconta la storia di una donna, apparentemente persa, etichettata dalla gente come una sbandata che forse conclude la sua vita terrena inciampando nel tunnel dell’alcool o della droga. Una ragazza come tante, che da ragazzina sognava l’amore ma che poi purtroppo si ritrova nella trappola di un amore malato che la conduce alla morte. Domity avverte quasi un’urgenza, un segnale da dare alle nuove generazione di innamorati, fidanzati, amici, amanti, la voce di un giovane che parla ai giovani raccontando l’ennesima brutta storia di violenza sulle donne.

Il giovane cantautore muove i primi passi nella scena musicale nel 2008, ma scrive musica e testi a partire dal 2014 curando anche le produzioni dopo aver appreso l’arte del beatmaking. Un progetto discografico registrato, mixato e masterizzato nello Studio Emme61 di Alessandro Sgambati, musicista e tecnico con esperienza ventennale nel settore. Per i primi mesi del 2019 è prevista l’uscita dell’album. Nel Salotto Domity si racconta invitando le donne a denunciare perché il silenzio aiuta il carnefice, ma mai la vittima.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia, riprese e fotografia di G. Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangriuno canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO E INTERVISTA 

PHOTOGALLERY 

Natale al Castello di Lettere: Amministrazione Comunale e Proloco presentano l’evento nel Salotto di Bry

Esiste un luogo senza tempo dove tutti i sogni diventano magicamente realtà: il Castello fiabesco di Lettere. Un tripudio scintillante di luci, imperdibili mercatini, musiche tradizionali e spettacoli suggestivi, la mitica Casa di Babbo Natale, la slitta guidata dagli elfi e tante leccornie dal 10 novembre 2018 al 6 gennaio 2019 catapulteranno grandi e piccini in un’esperienza natalizia unica, tra cultura e tradizione. Tutto pronto, infatti, per la terza magica e spettacolare edizione di “Natale al Castello” a cura dell’Amministrazione Comunale di Lettere in collaborazione con la Pro Loco Cittadina. A presentare televisivamente nel Salotto di Bry la kermesse e a svelare minuziosamente il programma il Sindaco Avv. Sebastiano Giordano, il vicesindaco Gerardo Vuolo assessore delegato all’organizzazione dell’evento, l’architetto Paola Marzullo responsabile della sicurezza, direttrice del Parco Museale e direttrice artistica della kermesse, Alfonso Del Sorbo coordinatore artistico, il dott. Antonio Ruocco presidente della Proloco di Lettere e Guido Spagnoletta membro della Proloco. I momenti aggregativi e culturali saranno il cardine di un evento nazionale senza precedenti realizzato da persone dinamiche ed originali pronte a mettere in gioco le loro professionalità.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia, riprese e fotografia di G. Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangriuno canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO PRESENTAZIONE UFFICIALE 

PHOTOGALLERY

Grande teatro nel Salotto di Bry con l’attore e regista Antonio Grimaldi e la Compagnia del Grimaldello

La passione fa teatro e l’amore per il teatro diventa un laboratorio. Un regista, una compagnia, attori professionisti e gente comune, un laboratorio teatrale. Tutto questo è il cuore del Teatro Grimaldello. Nel Salotto di Bry è ospite il poliedrico, eccellente e versatile attore e regista Antonio Grimaldi che, formatosi al di là di percorsi accademici, ha saputo fare suoi gli insegnamenti di grandi esponenti della drammaturgia contemporanea in Italia e all’estero come Emma Dante, Luca Ronconi, Danio Manfredini, Michele Monetta, Davide Iodice, Yves Lebreton, Judith Malina. Destreggiandosi abilmente e con successo sui principali palcoscenici nazionali ed internazionali nei suoi spettacoli ha sempre dato spazio ad comunicazione diretta, energica che pone al centro di tutto una recitazione basata non solo sull’intonazione e sui gesti, ma sui sentimenti dell’anima in grado di trasformare le parole in immagini ed emozioni. Teatro Grimaldello è una palestra di vita attraverso laboratori stabili rivolti alla formazione attoriale e in generale alla condivisione di esperienze artistiche rivolto a bambini, ragazzi e adulti, professionisti e non.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia, riprese e fotografia di G. Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Taone Teleangriuno canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO E INTERVISTA 

PHOTOGALLERY 

Si suona musica classica nel Salotto di Bry con il M° Pietro Sellitto, direttore d’orchestra e pianista internazionale

La soave musica classica arriva nel Salotto di Bry inebriando i cuori e suscitando emozioni e sentimenti nonostante il trascorrere del tempo e dei secoli. In questa puntata è ospite nel seguitissimo e bryoso Salotto televisivo il M° Pietro Sellitto, immenso compositore, pianista e direttore d’orchestra a livello internazionale. Affascinato dalle sette note sin dalla tenera età dopo eccellenti studi, applauditissimi concerti nei teatri più prestigiosi e riconoscimenti nazionali ed internazionali è fondatore dell’Accademia Musicale Nocerina e Paganese nonchè direttore artistico dell’Orchestra La Paganini. Oltre all’attività didattica e ad un’intensa attività concertistica la sua missione è quella di riavvicinare i più giovani alle infinite sfumature del mondo della musica classica. Un’intervista in cui emerge l’amore a 360° per la musica il cui scopo è di far vedere con l’anima ciò che non si riesce a spiegare con le parole.  L’esperienza sensoriale della musica classica oltre a riflettere la profondità dell’animo umano, insegna il rispetto e l’ascolto, il gusto delle simmetrie e la ricerca costante della linearità. E proprio in Salotto il M° Pietro Sellitto accarezza i tasti bianchi e neri accompagnando con dolcezza e trasporto i passaggi emotivi dello scorrere incessante della musica proprio come una firma di un celebre pittore su un quadro.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia, riprese e fotografia di G. Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone.Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Taone Teleangriuno canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO E INTERVISTA 

PHOTOGALLERY 

Energico sound nel Salotto di Bry con l’originale chitarrista Sebastiano Esposito

Direct Impact…è esattamente l’impatto che si ha con il talentuoso Sebastiano Esposito una volta ascoltato il suo lavoro discografico “24”. Ospite nel Salotto di Bry l’originale e brillante chitarrista partenopeo ha raccontato la sua passione per la chitarra, strumento che gli ha permesso negli anni di tirare fuori non solo il suono che aveva in mente, ma soprattutto nel cuore. Dopo aver studiato al Conservatorio S. Pietro a Majella di Napoli e poi sotto la guida di Marco Sfogli, Ciro Manna e Pietro Condorelli, si dedica anima e corpo alla musica. Partecipa a numerose masterclass con i più grandi nomi della scena chitarristica: Steve Vai, Paul Gilbert, Steve Lukather, Guthrie Govan, Scott Henderson e molti altri. A soli 16 anni vince il Premio Miglior Chitarrista al Vomerock nell’ambito del Festival di Napoli. Nel 2012 collabora con la band The Motel come turnista, e poi come arrangiatore e produttore nel 2016. Diventa testimonial per Iovinella Handmade Guitars. Nel 2014 inizia una collaborazione con Dino Vitola come arrangiatore e co-produttore. Nel 2015 suona in qualità di dimostratore per Mezzabarba Custom Amplification e Reference Laboratory all’Elettrika Guitar Festival di Roma, SHG di Milano e altre manifestazioni settoriali italiane. Inizia, poi, una collaborazione come turnista con Ivan Granatino che accompagnerà in Tour fino al 2018. Ha condiviso il palco in open act con grandi artisti della musica jazz internazionale come Diana Krall, Alain Caron, Michael Chapdelaine, Eric Gales e molti altri. 24 è un coinvolgente progetto autoprodotto che miscela stili ed influenze dando vita ad un album molto interessante ed elegante patrocinato anche dall’ Assessorato allo Sviluppo e Promozione del Turismo della Regione Campania

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia, riprese e fotografia di G. Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Taone Teleangriuno canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO E INTERVISTA

PHOTOGALLERY 

Sanremo Giovani: sono 69 gli artisti scelti per le audizioni del 12 novembre

Il Festival della Canzone Italiana  e cominciano le audizioni  per la sezione Giovani. Saranno 24 i finalisti che parteciperanno, il 20 e il 21 dicembre, alle due prime serate su Raiuno in cui solo due si esibiranno a febbraio al 69^ Festival di Sanremo.

Saranno dunque 69 gli artisti che lunedì 12 novembre nella sede di Radio Rai in Via Asiago a Roma potranno essere esaminati dalla Commissione Musicale del Festival, presieduta dal direttore artistico Claudio Baglioni, insieme a  Claudio Fasulo,  Massimo Giuliano,  Massimo MartelliDuccio Forzano e Geoff Westley.

Di seguito i 69 artisti scelti dalla Commissione per le audizioni del 12 novembre:

Albert – Libertà
Andrea Vigentini – Magari
Andrea Biagioni – Alba piena
Argento – Mescolare
Banda Rulli Frulli – L’imitazione del male
Cannella – Nei miei ricordi
Chiara Scalisi – Voglio smettere di fare musica
Cimini – Anime impazzite
Ciuffi Rossi – Ti dedico tutto
Cobalto – Fuorigioco
Cordio – La nostra vita
Cristiano Turrini – Irrazionale
David – Padre
Diego Conti – 3 gradi
Easy Funk – Lobotomia
Ego – Sembrava facile
Einar Ortiz – Centomila volte
Fabio De Vincente – Come nelle favole
Federica Abbate – Finalmente
Federico Angelucci – L’uomo che verrà
Federico Baroni – Non pensarci
Filo Vals – Occasionale
Flo – Se move
Fm 93 – Lara (Ho fatto un pezzo indie)
Forlenzo – Non canto jazz
Fosco17 – Dicembre
Frances Alina – Forse mi va
Giacomo Eva – Errore bellissimo
Giacomo Voli – Senza l’autotiun
Giada D’Auria – Sola si sta bene
Giulia Mutti – Almeno tre
Icaro – Vivo sopra un’astronave (A Mina)
Jole – La turista e il gondoliere nelle sfere di vetro con neve
La Rua – Alla mia età si vola
La Zero – Nina è brava
Laura Ciriaco – L’inizio
Le Larve – Semplice
Le Ore – La mia felpa è come me
Liberementi – Datemi spazio
Libero – Anime a gas
Lilian More – Antieroi
Loomy – Coriandoli
Luce – Uguale a te
Mahmood – Gioventù bruciata
Maria (Vincitore Festival di Castrocaro 2018) – L’amore non si cancella
Marte Marasco – Nella mia testa
Maryam Tancredi – Con te dovunque al mondo
Michele Merlo – Non mi manchi più
Miriam Masala – Ops
Molla – 21 orizzontale
Morgan Ics – Io sono Alessandro
Nico Arezzo – Gorilla
Nomercy Blake – Che noia
Nyvinne – Io ti penso
Orler – Qualcosa di unico
Raphael – Figli delle lacrime
Rasmo & Jsnow – Sotto le mie suole
Ros – Incendio
Samuel Pietrasanta – Deja vu
Sarah Dietrich – Per venirti a cercare
Seba – Cuore bomba innescata
Symo – Paura di amare
Tr3ntan9ve – Low cost
Valentina Astolfi – A volte
Valentina Tioli – Giungla
Vittorio Sisto – Oltre
Wepro – Stop/Replay
Ylenia Lucisano – Il destino delle cose inutili
Zic – Torta

“Natale al Castello”: Lettere magica protagonista dal 10 novembre al 6 gennaio

Nello splendido Parco Archeologico del Castello di Lettere, meraviglioso esempio di archeologia medievale dei Monti Lattari e della valle del Sarno, si svolgerà dal 10 novembre 2018 al 6 gennaio 2019, l’evento “Natale al Castello”. La manifestazione giunta alla terza edizione è diventata parte integrante della tradizione natalizia del territorio, meta preferita da adulti e bambini che nei giorni festivi si raccolgono al Castello di Lettere per trascorrere un momento davvero speciale, tra tradizione, giochi e degustazioni tipiche. Per l’occasione, il Castello di Lettere sarà allestito secondo un tradizionale Mercatino di Natale, con l’ubicazione lungo i percorsi di chioschetti mobili, tipo casette di Natale, nelle quali Hobbisti, Artigiani, Maestri dell’Arte del Presepe Napoletano, Produttori e Aziende Agricole, presenteranno e proporranno le loro “Creazioni”. Nel rispetto della tradizione dei Monti Lattari e dell’intera Valle del Sarno, nell’ottica della valorizzazione e della promozione degli usi e costumi, durante il percorso saranno previsti veri e propri itinerari di Food con piatti e dolci tipici del territorio e della tradizione Natalizia.  L’Amministrazione Comunale di Lettere, promotrice dell’iniziativa “Natale al Castello”, in collaborazione con la Pro Loco Cittadina, conscia dell’importanza della promozione del territorio locale, ha previsto per il mese di Novembre due iniziative principali:

  • nei primi due week-end del 10-11 e del 17-18 Novembre sì potrà degustare il famoso Vino Novello di Lettere: un vino giovane che ha riposato poco nelle botti, ma che riserva sorprese olfattive e gustative grazie al suo intenso sapore.

Anche per questa edizione, grande importanza è stata riservata ai bambini con l’allestimento della Casetta di Babbo Natale, addobbata e curata nei minimi particolari, dove i più piccoli verranno accolti dagli Elfi ed invitati a scrivere la letterina che potranno consegnare direttamente a Babbo Natale con la possibilità di fare anche una foto ricordo. Il Parco Archeologico del Castello di Lettere sarà impreziosito dalle decorazioni delle sfavillanti Luci d’Artista con i loro giochi di colore, e il percorso del visitatore sarà allietato da spettacoli di Artisti di Strada, con la tradizionale musica natalizia. Quest’anno, in virtù del protocollo d’intesa sottoscritto con il Parco Archeologico di Pompei, sarà possibile visitare il Museo Medievale in allestimento presso la Torre del Grano, mentre nel “Mastio” si potrà ammirare un Presepe Artistico unico nel suo genere, forgiato interamente a mano. Nel Museo Medievale sono esposti una piccolissima parte dei reperti archeologici rinvenuti durante le diverse campagne di scavi svolte al Castello. Le indagini archeologiche condotte nel 2016 all’interno della Torre Quadrata, sul limite orientale dell’abitato del Castello, hanno portato alla scoperta di scarichi databili alla metà del XII sec. che coprivano le fondazioni di una torre più antica e costituiti da ceramica da cucina, ceramica invetriata, oggetti in metallo e ossa animali, interpretabili come resti di pasto. Lo studio, tuttora in corso presso il Parco Archeologico di Pompei, sta rivelando importantissime informazioni sull’alimentazione e sulle modalità di cottura di suini, ovini, e bovini oltre che sui contenitori utilizzati quotidianamente sulla tavola e in cucina dagli abitanti di Lettere.

Linea d’Ombra Festival, la XXIII edizione si svolgerà dall’8 al 15 dicembre a Salerno

Si svolgerà dall’8 al 15 Dicembre 2018 la XXIII edizione di Linea d’Ombra Festival.  Otto giorni dedicati al Cinema. Il tema di questa edizione è “Eroika”. In un momento storico in cui la fruizione delle opere cinematografiche sembra prediligere la modalità privata (vedi l’enorme diffusione delle piattaforme streaming) il festival attinge a piene mani nella sua storia, ricalca le sue origini e ripropone un’edizione completamente dedicata al cinema e alla sala cinematografica.
Il festival è diretto da Luigi Marmo con la supervisione di Peppe D’Antonio, oggi presidente dell’Associazione SalernoInFestival.

Novità di questa edizione è il “Cinedrome“. Nei pressi del Teatro Diana – Sala Pasolini, consolidata location del festival, nascerà il villaggio del cinema con quattro sale in cui saranno proiettati circa 200 titoli durante gli otto giorni del festival.
Lungometraggi, cortometraggi, documentari, animazioni e nuovi formati (video verticali) provenienti da oltre 30 paesi diversi (tra cui Russia, Spagna, Finlandia, Macedonia, Svezia, Belgio, Italia, Francia), incontri ed eventi speciali saranno gli ingredienti per animare le sale e riflettere, insieme, sul ruolo e sul valore del “rito collettivo” della proiezione.

Il tema di questa edizione è: Eroika
Il mondo ha bisogno di eroi?

“L’eroe, nell’era moderna, è colui che compie uno straordinario e generoso atto di coraggio, che comporti o possa comportare il consapevole sacrificio di se stesso, allo scopo di proteggere il bene altrui o comune. Nella mitologia l’eroe è una sorta di aspirazione da parte di un popolo ad identificare la propria storia, le proprie usanze e, cosa più importante, la propria grandezza.“

L’epica, la storia e in ultimo il Novecento ci hanno consegnato molte icone, eroi che hanno sacrificato loro stessi per una causa o meglio ancora per una comunità. Persone che attraverso le loro gesta hanno dato esempio concreto di altruismo e solidarietà. Individui che hanno sconfinato gli interessi dell’ego per il benessere comune.
E oggi? Chi sono gli eroi? Esistono uomini in grado di essere, con le loro azioni, esempio di altruismo? O gli eroi moderni incarnano altri tipi di valori?
Eroika è il tentativo di rispondere a queste domande, è la ricerca dell’eroe moderno, è l’esaltazione dell’altruismo, è l’espressione del desiderio di eroi positivi in grado di influenzare una società super connessa ma impaurita e confusa, è un invito al gesto eroico, anche se piccolo, ma teso al benessere comune.

La XXIII edizione di Linea dOmbra Festival è promossa e organizzata dall’Associazione SalernoInFestival con il sostegno della Regione Campania e del Comune di Salerno.

L’hair stylist Lello Napoli fa tris: inaugura con successo il terzo Luxury Salon ad Angri

Lello Napoli non è solo un nome, ma una garanzia. L’hair stylist, noto nell’Agro per la sua originalità, ha stravolto il settore della coiffeur con una creativa filosofia del total beauty concept, ovvero la divulgazione di un meraviglioso messaggio di ricerca di stile, benessere ed eleganza che rispecchia l’alto livello dei servizi proposti e dei prodotti utilizzati. Il terzo Luxury Salon racchiude un’esperienza quasi ventennale di ricerca stilistica e successo imprenditoriale, fondata su un attivo processo di perfezionamento condiviso dal coinvolgente staff di professionisti Annarita Pepe, Enzo Petrosino e Rosy Cicalese. L’esclusivo showroom, in cui si esprimono tutte le capacità in tema di total-look ha conquistato la stima e la fiducia di una grandissima clientela, ma anche di molte celebrità. Un luogo luminoso, ultramoderno e con il giusto equilibrio di proporzioni dove la bellezza prende forma, dove si può giocare con diversi stili a seconda del mood e della personalità garantendo a chi esce dal salone di essere sempre a prova di red carpet con la soddisfazione del naturale bisogno di piacersi e di piacere. Un percorso articolato tra spazi dedicati all’analisi del capello e alle sue possibili cure, un colour bar per miscelare cocktail per look cangianti, ricercati e naturali, un’area vip benessere e un accogliente angolo make-up curato dalla make up artists Milena Avino. La professionalità, la selezione delle migliori tecniche e prodotti, la creatività e la fantasia nel realizzare opere d’arte sui capelli riflettono la passione immensa di Lello Napoli. Il Salotto di Bry, presente all’inaugurazione, ha intervistato i protagonisti e i tanti clienti che hanno augurato il meglio al professionista dell’hair style.  Sulle dolci note del violino del M° Ilaria Maria Zarra e con fuochi d’artificio finali Lello ha deliziato tutti con un’inaspettata e spettacolare proposta di matrimonio alla sua compagna di sempre, Milena.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia e riprese di G. Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone,  fotografia Pasquale Genco. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Taone Teleangriuno canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO 

 

PHOTOGALLERY 

Il Salotto di Bry a teatro intervista Vincenzo Salemme “Con tutto il Cuore”

Il Salotto di Bry intervista il grande Vincenzo Salemme in scena a teatro con l’esilarante commedia “Con tutto il Cuore” da lui scritta, diretta e interpretata. Salemme, infatti, interpreta un mite insegnante di Lettere antiche che, dopo aver subìto un trapianto di cuore, cambia carattere e diventa cattivo: il cuore ricevuto apparteneva, infatti, ad un delinquente che prima di morire ammazzato aveva chiesto alla mamma che il suo cuore potesse continuare a battere anche dopo la sua morte, affinché colui che l’aveva ricevuto in dono potesse vendicarlo. Salemme durante l’intervista racconta bryosamente le meravigliose esperienze a teatro, al cinema e in tv.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia e riprese di G. Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone,  fotografia Pasquale Genco. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Taone Teleangriuno canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO INTERVISTA

PHOTOGALLERY

 

 

Con “Francesco il ribelle” padre Enzo Fortunato emoziona il pubblico della Regina Pacis di Angri

Grande partecipazione, applausi ed emozioni profonde alla presentazione dell’ultimo meraviglioso libro di Padre Enzo Fortunato Francesco il ribelle. Il linguaggio, i gesti ed i luoghi di un uomo che ha segnato il corso della storia”  presso la Parrocchia Regina Pacis di Angri.  Ad aprire la serata le voci del Coro Magnificat accompagnato da un ‘eccellente formazione orchestrale diretta dal M° Pierpaolo Petti. Voci e musica sono stati il dolce sentire dell’elegante conduzione a cura della giornalista Brigitte Esposito che, durante la serata, ha declamato alcuni emozionanti passi del libro prima di dare la parola al parroco della Regina Pacis. Entusiasta e felice Padre Antonio Cuomo, dopo aver salutato il numeroso pubblico presente, ha presentato l’importante rassegna che, nel corso dell’anno presso la Parrocchia, aprirà le porte allo spirito, al cuore, alla cultura, all’arte come veicolo di emozioni e profonda fede. A rendere affascinante il viaggio nel mondo di Francesco due giovani e coinvolgenti relatori:  lo psicologo dott. Antonio Francese, impeccabile nel descrivere appassionatamente la ribellione obbediente e libera del Santo, di grande insegnamento alle giovani generazioni; e il giornalista Sergio Ruggiero Perrino che ha dolcemente e incisivamente descritto l’excursus di Francesco prima e dopo la conversione, il cambiamento nella Chiesa dal 1200 ad oggi anche attraverso i papi. Padre Enzo Fortunato è , infine, entrato con gioia e solarità nel cuore del pubblico attraverso parole che riportano all’importanza e al valore della semplicità mostrandoci tutta l’attualità del pensiero e dell’azione del Santo di Assisi. Il Salotto di Bry ha intervistato i protagonisti con semplicità e umiltà.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia e riprese di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangriuno canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO E INTERVISTE 

 PHOTOGALLERY 

 

Il Salotto di Bry porta l’arte internazionale in TV: “Dualità” presso la Galleria Pagea Arte di Angri

L’arte meravigliosamente in tv con Il Salotto di Bry che accende i riflettori sull’immenso e importante patrimonio artistico italiano. La Galleria Nazionale Pagea Arte Contemporanea di Angri, diretta artisticamente da Elio Alfano, ha aperto gioiosamente le porte a sedici eccellenti artisti internazionali con la mostra “Dualità”, visitabile fino al 30 novembre e curata dal teorico e critico d’arte Antonello Tolve in collaborazione con la stamperia d’arte di Bulino di Sergio Pandolfini. Un viaggio nell’arte del secondo ‘900 attraverso parole ed opere miscelate in un abbraccio duale. Un ventaglio di capolavori il cui potere invita a riflettere sui vari aspetti della contemporaneità, riletta in tutte le sue varie declinazioni. Dibattito e analisi di opere a cura di Getullio Alviani, Luigi Boille, Agostino Bonalumi, Tommaso Cascella, Bruno Conte, Paolo Cotani, Gillo Dorfles, Carlo Guarienti, Carlo Lorenzetti, Giulia Napoleone, Achille Pace, Achille Perilli, Enrico Pulsoni, Ruggiero Savino, Ettore Sordini e Guido Strazza,  incisioni sui testi inediti di Annelisa Alleva, Antonio Arevalo, Mirella Bentivoglio, Marco Caporali, Anna Cascella Luciani, Jean- Clarance Lambert, Arrigo Lora Totino, Claudio Mutini, Gianfranco Palmery, Marco Papa, Roberto Sanesi, Maria Luisa Spaziani, Pietro Tripodo, Domenico Vuoto.  Antonello Tolve ed Elio Alfano hanno illustrato in questa puntata non solo le opere, ma anche l’amore e la passione per l’arte.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia e riprese di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangriunocanale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO INTERVISTE 

PHOTOGALLERY