Nel Salotto di Bry il cantautore Gero Riggio vincitore del Premio Nazionale “Musica contro le mafie”

Nel Salotto di Bry è stato ospite Gero Riggio, il cantautore che ha trionfato nella IX edizione di “Musica Contro Le Mafie” con il brano “Svuoto Il Bicchiere”. Il brano è stato inoltre premiato ed eseguito dal vivo a Casa Sanremo consentendo a Gero la possibilità di organizzare un Tour Promozionale di concerti. Il brano parla di un episodio di vita vissuta da Fiammetta Borsellino (figlia del magistrato Paolo Borsellino) che si reca a trovare il padre in ospedale, costretto al ricovero dopo aver avuto un incidente in vespa sfuggendo per gioco alla sua scorta. La canzone denota la dolcezza del rapporto che lega padre e figlia, un rapporto condizionato inevitabilmente dal lavoro del giudice. Sensazioni e sentimenti che si miscelano in una ballad che si avvicina molto ad un beat di chiare influenze trap ma senza snaturare la sua evoluzione pop che poi esplode nel ritornello. Il video realizzato interamente dal cantautore è stato che ha concepito con disegni fumettistici che ritraggono un omino con i baffi (Paolo Borsellino) che spinto dalla voglia di libertà, setaccia lo spazio intorno per cercare di catturarne la parte migliore e portarla con sè “svuotandola” in un bicchiere adagiato in fondo al mare. Gero Riggio nel 2007 è stato finalista al Festival di Castrocaro con prima serata su Rai Uno. Nel 2009 ha pubblicato il suo primo demo album “Guardando nel mio specchio” distribuito da Major-free che contiene il singolo “L’Indistruttibile” ripubblicata sulle compilation di Radio Tour Festival e Suono Siciliano (distribuzione USA, Argentina e Canada). Dal 2015 ha pubblicato su tutte le piattaforme i singoli: “Dieci & Love” “Un Estate a Ritmo di Dance” “E’ Natale” “Oltre Il Silenzio” e “L’Amore Salva” che viene anticipato su scala nazionale da Repubblica Tv. Nel 2017 ha pubblicato una mini fiaba dal titolo “La piccola bicicletta rossa” per “Io scrivo per voi” progetto benefico per raccolta fondi per il sisma del centro-italia. Nel corso degli anni viene scelto come Open-Act di alcuni concerti di Ron, Gatto Panceri, Francesco Tricarico e Tinturia. Nel Salotto di Bry racconta con emozione i suoi successi.

Il Salotto di Bry è scritto e condotto dalla giornalista Brigitte Esposito per la regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, riprese di Angelandrea Falcone, fotografia di Pasquale Genco. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

 

VIDEO E INTERVISTA

Giorgio Baldari, vincitore del contest Anas, presenta nel Salotto di Bry “Fermo a pensare”

Nel Salotto di Bry è ospite il cantautore Giorgio Baldari che, dopo aver calcato il palco del Primo Maggio di Piazza San Giovanni a Roma ed essersi esibito in un tour estivo che lo ha portato dal vivo in molte piazze italiane, presenta il nuovo ed avvincente singolo prodotto da Francesco Tosoni e targato Noise Symphony: “Fermo a pensare” . “Tutti noi incontriamo, nel corso del nostro cammino, dei momenti in cui qualcosa ci blocca, ci colpisce e ci lascia senza parole – ha dichiarato Baldari –  momenti in cui tutto intorno a noi sembra fermarsi e perdere di senso. “Fermo a pensare” parla di questo ma, soprattutto, di quanto la nostra volontà sia importante per la fase di cambiamento e per imparare ad aspettare che torni il sole dopo una tempesta.”  Il videoclip di “Fermo a pensare”, per la regia di Egidio Amendola (Midria), racconta quella condizione comune a tutti, in cui ci si sente bloccati in una situazione difficile o alla quale ci si è ormai abituati. La vita spesso ti mette alla prova con degli avvenimenti che sembrano negativi. Affronti una tempesta e pensi di non farcela a tenere in mano il timone, ma se vinci il panico e lo smarrimento, tornerai a vedere il sole e, tra le onde, avrai comunque imparato a governare la barca. I personaggi del videoclip sono bloccati nel loro torpore o coperti da un velo. Si tratta di quella condizione che nasconde le nostre vere possibilità finché qualcuno non arriva a darti una scossa per sollecitarti a tornare alla vita. Quel qualcuno è in fondo nascosto dentro noi stessi e, per portarlo alla luce, dobbiamo solo fare memoria della nostra forza interiore, capace di farci fare quel passo decisivo nella situazione di stallo. Un anno eccezionale, quello trascorso, per Giorgio Baldari, che lo ha visto, tra le altre cose, vincitore del contest Anas rivolto a progetti emergenti nell’ambito della campagna di sicurezza stradale #buonmotivo promossa da Anas e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in collaborazione con la Polizia di Stato per sensibilizzare gli utenti della strada sulle situazioni di pericolo.Con la vittoria del contest Anas, Giorgio Baldari si è, infatti, aggiudicato la possibilità di esibirsi sul palco del Primo Maggio in Piazza San Giovanni a Roma davanti ad un pubblico di 500.000 persone ed in diretta nazionale su Rai3 e Radio 2.  Durante l’estate del 2018 Giorgio è stato in tour in diverse importanti piazze italiane con il Festival Show, l’evento live di Radio Birikina e Radio Bellla & Monella al fianco ad artisti come i The Kolors, Benji e Fede ,Chiara Galiazzo, Shade, Thomas, Federica Carta, Il Volo, Emma Muscat, Alexia, Elettra Lamborghini, Anna Tatangelo, Fred De Palma, Lele e tanti altri. Nel Salotto di Bry si racconta piacevolmente. 

Il Salotto di Bry è condotto dalla giornalista Brigitte Esposito per la regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, riprese di Angelandrea Falcone, fotografia di Pasquale Genco. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO E INTERVISTA

 

 

 

Addio a Luke Perry, il mondo del cinema piange il famoso Dylan di Beverly Hills 90210

Non ce l’ha fatta Luke Perry. L’amatissimo attore di Beverly Hills 90210 è morto a Los Angeles a 52 anni in seguito ad un ictus devastante che l’ha colpito la settimana scorsa. Fino all’ultimo è stato assistito dai suoi figli, Jack e Sophie, dalla fidanzata Wendy Madison Bauer, dall’ex moglie Minnie Sharp e dai fratelli.  Ha girato quasi tutte le stagioni di Beverly Hills 90210 dal 1990 al 1995 e poi quelle dal 1998 al 2000 interpretando l’affascinante personaggio di Dylan McKay insieme a Brenda (Shannen Doherty) facendo sognare un’intera generazione. L’attore americano è stato impegnato anche in Buffy – L’Ammazza VampiriIl quinto elemento, Vacanze di Natale ’95,  Will & Grace e protagonista della serie tv Jeremiah. Nel 2011 ha collaborato con il collega e amico Jason Priestley, il noto Brandon di Beverly Hills, che lo ha diretto nel film western Good night for justice. Dal 2016 è stato impegnato nella serie Riverdale andato in onda nel 2017. Quest’anno ci sarebbe stato il ritorno della serie cult tv Beverly Hills 902010 con tutto il cast, ma lui non ne avrebbe fatto parte perchè preso da altri impegni.

 

 

 

 

Inaugurazione del Centro Civico a Corbara. L’intervista allo scienziato Prof. Antonio Giordano

Grande festa a Corbara per l’inaugurazione del Centro Civico, un’immensa struttura comprendente plessi scolastici e un palazzetto dello sport, finanziato interamente con i fondi europei e della Regione Campania. Il sindaco Pietro Pentangelo ha tagliato il nastro dinanzi alle autorità politiche, militari e religiose. L’opera è stata intitolata all’oncologo di fama mondiale Giovan Giacomo Giordano a testimonianza della passione per lo studio, per la ricerca e per il suo amore per la città. Presenti i figli: il Prof. Antonio Giordano, oncologo internazionale, ricercatore, direttore dello Sbarro Health Research Organization a Philadelphia, professore ordinario di anatomia ed istologia patologica presso l’Università degli Studi di Siena, con la sorella Giulia. Inoltre, toccante ed emozionante la cerimonia di ricollocazione di una stele commemorativa dedicata al tenente dei carabinieri Marco Pittoni alla presenza dei vertici dell’Arma con il comandante della Legione Campania Gen. Maurizio Stefanizzi, la tenenza provinciale, i luogotenenti territoriali e la musica sublime e straordinaria della Fanfara del 10° Reggimento Carabinieri Campania diretta dal Maresciallo Maggiore Luca Berardo. Il Salotto di Bry ha intervistato il Prof. Antonio Giordano che ha ricordato emozionato il padre, parlando di ricerca, prevenzione, di fuga di cervelli e rivolgendo infine un messaggio importante ai giovani.

Il Salotto di Bry è scritto e condotto dalla giornalista Brigitte Esposito per la regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO E INTERVISTA 

PHOTOGALLERY 

“Era digitale” è il nuovo singolo della cantautrice Silvia Salemi

Domenica 3 marzo, subito dopo l’anteprima assoluta di sabato 2 marzo durante la trasmissione di Rai1 “Ora o mai più”, ha debuttato in radio, in digital download e sulle principali piattaforme streaming “Era digitale”, il nuovo singolo della cantautrice Silvia Salemi. Sia il testo che la musica del brano elettro-pop “Era digitale”, edito da Noise Symphony e distribuito da Pirames International, sono di Silvia Salemi. Gli arrangiamenti, invece, sono firmati da Francesco Tosoni. “Era digitale nasce da una mia riflessione legata al recente discorso tenuto dal Papa, a Panama, che ha avuto un fortissimo impatto sui giovani, in cui ha spiegato che non basta stare tutto il giorno connessi per sentirsi riconosciuti e amati. Parole che mi hanno dato la conferma del fatto che un abbraccio dato realmente, una stretta di mano o un bacio resteranno sempre più intensi e autentici di immagini o simboli scambiati via cellulare o pc”racconta Silvia“Quando in ‘Era digitale’ canto il desiderio di tornare a fare il pane, auspico un ritorno più profondo alla vita vera, che non è fatta di social-network o chat. Non bisognerebbe mai dimenticare, infatti, quanto sia importante privilegiare tutto quello che essa è in grado di offrirci, lasciandoci trasportare dalle emozioni e condividendo esperienze reali”. Un attesissimo ritorno discografico per Silvia Salemi, a due anni dalla pubblicazione dell’album “23”. La cantautrice di origini siciliane è appena stata protagonista del programma di Rai1 condotto da Amadeus portando parallelamente avanti con successo anche la carriera di conduttrice e scrittrice. Silvia Salemi nasce a Palazzolo Acreide, in provincia di Siracusa, il 2 aprile del 1978. Neppure maggiorenne, nel 1995, vince il Festival di Castrocaro con la canzone “Con questo sentimento”. Successivamente, partecipa a Sanremo Giovani con una cover riarrangiata di uno dei cavalli di battaglia di Caterina Caselli: “Nessuno mi può giudicare”. Nel 1996 è tra le Nuove Proposte del Festival di Sanremo, dove conquista il quinto posto con il brano “Quando il cuore”, a cui segue la pubblicazione del primo album “Silvia Salemi”. Il buon riscontro di vendite le permette di essere promossa nella categoria Big al Festival di Sanremo del 1997, dove, con la canzone “A casa di Luca”, vince il Premio Volare per il miglior testo e conquista la vetta della hit-parade, divenendo un vero e proprio tormentone. Successivamente pubblica il secondo album intitolato “Caotica”, al cui interno è presente la hit “Stai con me stanotte”, che sfiora la vittoria a “Un disco per l’estate 1997”. Nello stesso periodo, i Simple Minds la scelgono come supporter per la data romana del loro tour internazionale. Nel 1998, torna sul palco e sforna l’ennesimo tormentone, “Pathos”, che dà il titolo al suo terzo album. Subito dopo debutta come conduttrice televisiva, accanto a Pippo Baudo, ne “Il gran ballo delle debuttanti”, in onda su Canale5. L’anno dopo presenta su Rai3 il programma religioso “Viaggi nei luoghi del sacro”. Il 2000 si apre con la pubblicazione del suo quarto album, “L’arancia”, in cui collabora, tra gli altri, con il produttore dei Cardigans Tore Johansson e prosegue il felice sodalizio con Giampiero Artegiani. Con “Nel cuore delle donne”, Silvia Salemi torna per la quarta volta al Festival di Sanremo, brano, quest’ultimo, che traina l’album “Il gioco del Duende”, da cui verrà estratta anche la hit “Dimenticami”. Nel 2004 è tra i concorrenti del reality-show di Rai2 “Music Farm”, a cui segue l’esperienza radiofonica, nelle vesti di autrice e conduttrice del programma “La mezzanotte di Radio 2”. Nel 2007 pubblica l’album “Il mutevole abitante del mio solito involucro”, il cui videoclip del singolo omonimo viene diretto da Beppe Fiorello, aggiudicandosi il Premio Venice Music Awards. Il video del secondo singolo, intitolato “Ormai”, questa volta girato da Giorgio Pasotti, ottiene il Premio Roma Video Clip. Nel 2009 torna in televisione, su Alice, alla conduzione de “L’isola del gusto”. Nel 2013 è tra i concorrenti della terza edizione del talent-show campione d’ascolti di Raiuno “Tale e Quale Show” e di “Tale e Quale Show – Il Torneo”. Nel 2015 la Salemi torna al Festival di Castrocaro, trasmesso da Rai1, stavolta nelle vesti di presidente di giuria. L’anno dopo veste i panni di giurata nel talent-show di La5 “Tra sogno e realtà”. Nel 2017 ottiene un grande successo su Rete4 conducendo la prima edizione del programma “Piccole luci”, mentre qualche mese più tardi torna su Rai1 per condurre la rubrica “A casa di Silvia”, all’interno del programma Estate in diretta. Nello stesso periodo, pubblica il suo settimo disco di inediti intitolato “23”, anticipato dal singolo “Potrebbe essere”, il cui video diretto da Gaetano Morbioli è tra i vincitori del Roma Video Clip. Durante la stagione estiva, ottiene un grande successo con il suo tour e ritira il premio “Artista dell’anno” durante il Festival Ballet. In autunno, pubblica “La voce nel cassetto“, il suo primo romanzo autobiografico. Torna su La5, nell’estate del 2018, alla guida della trasmissione “Super Music Store”, mentre su Rai Premium e Rai1 conduce lo speciale “L’altro sabato Di domenica”, ispirato a “L’altra domenica” di Renzo Arbore. Il 2018 si conclude con la partecipazione, nelle vesti di giurata, del talent-show iBand, in onda su La5 e con la conduzione della seconda edizione di Piccole luci. Attualmente è tra i concorrenti del programma del sabato sera di Rai1 “Ora o mai più” e sta conducendo la terza edizione di Piccole luci, in onda ogni mercoledì in seconda serata su Rete4. Silvia Salemi è sposata con l’imprenditore Gian Marco Innocenti ed è mamma di Sofia e Ludovica.

 

MAL si racconta in un album di grandi successi dal titolo “Grazie Piper!”

Per le sue 75 primavere, ma anche come emblema celebrativo dei suoi oltre 50 anni di carriera, Mal regala ai suoi fans un nuovo lavoro discografico dal titolo “GRAZIE PIPER!”, anticipato dall’uscita del singolo PIPER, il 27 febbraio p.v., giorno del suo compleanno. L’album, prodotto da Pasquale Scilanga per Clodio Music, contiene 11 brani (10 successi+un inedito) che scandiscono l’esperienza musicale dell’artista, tra cui: Yeeeeeeh, Bambolina, Parlami d’amore Mariù, Furia e Pensiero d’amore, che quest’anno compirà ben 50 anni, riproposti in una versione riarrangiata.

Era il 1966 quando Mal, giovanissimo, si ritrovò nel cuore pulsante di una Roma fervida di sperimentazione musicale, in un locale che è stato trampolino di lancio per tanti artisti: il Piper club.

La mia meravigliosa carriera in Italia cominciò proprio nel locale di via Tagliamento numero 9, – ricorda Mal – un luogo ispirato ai modelli inglesi dai quali provenivo”Devo al Piper club tutto il mio successo. È lì che i miei fans hanno iniziato a conoscere l’artista MAL e ad amare canzoni come: Yeeeeeeh, Occhi neri, Occhi neri, Parlami d’amore Mariù, Pensiero d’amore, Furia e tante altre ancora, che oggi appartengono al patrimonio della musica italiana”.

Mal e il suo gruppo furono scoperti da due attenti osservatori del mondo giovanile e della musica: Alberigo Crocetta e Gianni Boncompagni che si trovavano a Londra in cerca di idee e contaminazioni, e non esitarono a mettere sotto contratto i ragazzi The Primitives. Il gruppo musicale conquistò fin da subito la simpatia del pubblico italiano, ma fu soprattutto Mal che, con la sua singolare vocalità ed un look inconfondibile, riuscì a ritagliarsi un posto importante nel panorama musicale italiano, tanto che la casa discografica di allora decise di scrivere a caratteri cubitali sugli Lp, dopo l’esordio: Mal dei The Primitives. Il Festival di Sanremo, il Cantagiro o le disco, non c’era luogo che non fosse in grado di ospitare l’energia positiva e trascinante di Mal. “Il ricordo più bello sicuramente – sottolinea Mal – è stato in occasione di un live al Piper, sull’onda del successo di Pensiero d’amore: fuori dal locale, le vie principali erano congestionate da ragazzi e ragazze in attesa di entrare per ascoltarmi. È per questo – aggiunge il cantante – che ho deciso di incidere una canzone dedicata al Piper; senza questo luogo, la mia carriera artistica probabilmente non sarebbe mai cominciata”.

Il nuovo singolo intitolato PIPER (Edizioni musicali Clodio Management s.r.l.s.), è una sorta di inno d’amore attraverso il quale Mal evoca, con un pizzico anche di nostalgia, l’inizio della sua carriera artistica in Italia; tutto partì dal mitico Piper club. I dolci ricordi dell’artista sono legati agli indimenticabili anni 60 che continuano ad illuminare il suo sguardo e la sua mente, infondendogli ancora oggi emozioni che gli scaldano il cuore.

PIPER è accompagnato anche da un videoclip per la regia di Michele Vitiello, con la consulenza di Niccolò Carosi, direzione della fotografia Enrico Petrelli e il montaggio curato da Damiano Punzi. Il videoclip tende a descrivere il rapporto quasi simbiotico che Mal ha con la musica, unica grande protagonista della sua vita: una musica fatta di ricordi, di generazioni, di applausi, amori e amicizia. Il video ha come cornice proprio lo storico locale romano fra evocazione e disincanto.

I vincitori degli Oscar 2019 tra emozioni e sorprese

E’ stata una notte emozionante e spettacolare quella vissuta al Dolby Theatre di Los Angeles. A vincere la 91ª edizione degli Oscar per il miglior film è stato Green Book, diretto da Peter Farrelly con Viggo Mortensen e Mahershala Ali. Una storia vera che parla dell’amicizia tra un buttafuori italoamericano e il pianista Don Shirley, che fa un tour nel sud degli Stati Uniti negli anni ’60. Alfonso Cuarón ha ricevuto invece l’Oscar alla regia per Roma, per fotografia e film straniero. Olivia Colman con La favorita ha ricevuto l’Oscar come miglior attrice protagonista e Rami Malek come miglior attore per Bohemian Rhapsody. 

Miglior film
Green Book

Miglior regia
Alfonso Cuaròn per Roma

Miglior attrice protagonista
Olivia Colman per La Favorita.

Miglior attore protagonista
Rami Malek per Bohemian Rhapsody

Miglior canzone originale
Shallow di Lady Gaga per A Star is born

Migliore colonna sonora
Ludwig Goransson per ‘Black Panther’.

Miglior sceneggiatura non originale
Charlie Wachtel, David Rabinowitz, Kevin Willmott e Spike Lee per ‘BlackKklansman’.

Miglior sceneggiatura originale
Nick Vallelonga, Brian Currie e Peter Farrelly per ‘Green Book’.

Miglior cortometraggio
‘Skin’ di Guy Nattiv

Migliori effetti visivi
Paul Lambert, Ian Hunter, Tristan Myles e J.D. Schwalm per ‘First man – Il primo uomò.

Miglior cortometraggio documentario
Period, end of sentence

Miglior cortometraggio di animazione
Bao di Domee Shi

Miglior film d’animazione
Spider-Man – Un nuovo universo di Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman. C’è anche un pò di Italia in questo premio: nel teami dei disegnatori del film c’è anche Sara Pichelli, di Porto Sant’elpidio, classe 1983.

Miglior attore non protagonista
Mahershala Ali per Green Book di Peter Farrelly

Miglior montaggio
Bohemian Rhapsody per il miglior montaggio: a ritirarlo è John Ottman.

Miglior film straniero
“Roma” di Alfonso Cuaròn vince l’Oscar per il miglior film straniero

Miglior sonoro
Paul Massey, Tim Cavagin e John Casali per Bohemian Rhapsody.

Miglior montaggio sonoro
John Warhurst e Nina Hartstone per Bohemian Rhapsody.

Migliore fotografia
La statuetta va ad Alfonso Cuarón per Roma.

Migliore scenografia
Black Panther: Production Design, Hannah Beachler e Set Decoration, Jay Hart. Il film ha ricevuto anche l’Oscar per i migliori costumi.

Migliori costumi
Oscar migliori costumi a Ruth Carter per Black Panther.

Miglior trucco
Greg Cannom, Kate Biscoe e Patricia DeHaney per Vice – L’uomo nell’ombra di Adam McKay.

Miglior documentario
Free Solo di Elizabeth Chai Vasarhelyi e Jimmy Chin

Miglior attrice non protagonista
Regina King ritira la prima statuetta per attrice non protagonista per il film “Se la strada potesse parlare”.

Attesa per gli Oscar 2019. Tutte le nomination

L’attesa sta per terminare! La novantunesima edizione della cerimonia degli Oscar si terrà il 24 febbraio 2019 al Dolby Theatre di Los Angeles visibile in Italia dalle ore 02:00 alle ore 06:30. Ecco tutte le nomination:

Miglior Film
Black Panther
Bohemian Rhapsody
La favorita

Roma
Green Book
A Star Is Born
Vice
BlacKkKlansman

Miglior attore protagonista
Christian Bale per Vice
Bradley Cooper per A Star Is Born
Viggo Mortensen per Green Book
Willem Dafoe per Van Gogh
Rami Malek per Bohemian Rhapsody

Miglior attrice protagonista
Olivia Colman per La favorita
Lady Gaga per A Star Is Born
Glenn Close per The Wife
Yalitza Aparicio per Roma
Melissa McCartney per Copia originale

Miglior regia
BlacKkKlansman
Cold War
La favorita
Roma
Vice

Miglior attore non protagonista
Mahershala Ali per Green Book
Adam Driver per BlacKkKlansman
Sam Elliott per A Star Is Born
Richard E. Grant per Copia originale
Sam Rockwell per Vice

Miglior attrice non protagonista
Amy Adams per Vice
Marina de Tavira  per Roma
Regina King per Se la strada potesse parlare
Emma Stone per La favorita
Rachel Weisz La favorita

Miglior film straniero
Capernaum
Cold War
Never Look Away
Roma
Shoplifters

Miglior cartone animato
Incredibles 2
Isle Of Dogs
Mirai
Ralph Breaks the Internet
Spider-Man: Into the Spider-Verse

Miglior sceneggiatura non originale
The Ballad Of Buster Scruggs
BlacKkKlansman
Can You Ever Forgive Me?
If Beale Street Could Talk
A Star Is Born

Miglior sceneggiatura originale
The Favourite
First Reformed
Green Book
Roma
Vice

Migliori costumi
The Ballad of Buster Scruggs
Black Panther 
The Favourite
Mary Poppins Returns 
Mary Queen of Scots

Miglior fotografia
Cold War
The Favourite
Never Look Away
Roma
A Star Is Born

Miglior trucco
Border
Mary Queen of Scots
Vice

Miglior scenografia
Black Panther
The Favourite
First Man
Mary Poppins Returns
Roma

Miglior montaggio
BlacKkKlansman
Bohemian Rhapsody
The Favourite
Green Book
Vice

Miglior documentario
Free Solo
Hale County
Minding the Gap
Of Fathers and Sons
RBG

Miglior effetti visivi
Avengers: Infinity War
Christopher Robin
First Man
Ready Player One
Solo: A Star Wars Story

Miglior montaggio sonoro
Black Panther
Bohemian Rhapsody
First Man
A Quiet Place
Roma

Miglior Sonoro
Black Panther
Bohemian Rhapsody
First Man
Roma
A Star Is Born

Miglior canzone
All The Stars, Black Panther
I’ll Fight, RBG
The Place Where Lost Things Go, MPR
Shallow, A Star Is Born
When A Cowboy Trades His Spurs for Wings, Buster Scruggs

Miglior colonna sonora
BlacKkKlansman
Black Panther
If Beale Street Could Talk
Isle of Dogs
Mary Poppins Returns

 

Il Salotto di Bry gioca con Musify, il fantastico quiz musicale ideato da Massimo Morgante

Il Salotto di Bry è sempre alla scoperta di novità e nell’ambito del 69° Festival della Canzone Italiana di Sanremo ha intervistato l’imprenditore digitale Massimo Morgante, CEO & Founder, che insieme ad un team di giovani napoletani (gli sviluppatori Roberto Pelonara, Alfonso Tesone, Davide Cifariello, la designer Nataliya Mandziy, il business developer Marco Esposito, l’advisor Gennaro Tesone) ha dato vita ad un app molto interessante Musify (www.musify.it), il nuovo quiz musicale per smartphone, scaricabile gratuitamente sia su iOS che su Android che permette di mettere in pratica le abilità musicali. Per scalare la classifica bisogna essere pratici e veloci nell’indovinare il brano nei 10 secondi di ascolto messi a disposizione. Una volta che è partita la musica, l’utente potrà scegliere tra 4 risposte, di cui solo una sarà quella corretta. Le domande saranno diverse, a volte è richiesto di indovinare l’artista, altre volte il titolo della canzone. Tanti i generi musicali disponibili che spaziano dal pop al rock fino alla trap.

Il Salotto di Bry è condotto dalla giornalista Brigitte Esposito per la regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, riprese di Angelandrea Falcone, fotografia di Pasquale Genco, riprese drone Carlo Tortora, editing di Antonio Mauro e Simona Stucchio. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO E INTERVISTA 

 

Al Grand Hotel Ristorante Meridiana di Lettere si respira amore a 360 gradi

Amore infinito, emozioni e un’esplosione di gioia nel cuore. Tutto ciò si può vivere solo al Grand Hotel Ristorante Meridiana, nel cuore di Lettere, che in occasione di S. Valentino ha dato portato in scena una serata di gala per celebrare l’amore esclusivo, speciale, sorprendente. Il Salotto di Bry è andato alla scoperta di questa location davvero unica che offre tutto quello che si cerca per celebrare i momenti romantici. Tina De Simone, direttrice dell’Hotel, con la sua affabilità, dolcezza e professionalità ha condotto gli innamorati in un mondo incantato regalando una notte di magia pura. I fiori, la musica, le candele accese e il love menu realizzato dall’estro degli chef si sono plasmati perfettamente con lo scintillio delle stelle, la vista spettacolare sul Golfo di Napoli e l’immensità del Castello di Lettere. La posizione del locale permette, infatti, di scoprire la bellezza del territorio circostante regalando anche momenti di estremo benessere a bordo della piscina situata nel roof garden. La professionalità e la continua disponibilità del personale, l’eleganza delle sale, i preziosi arredi, l’attenzione per la cura dei dettagli, l’ottima presentazione artistica, scenica e gustosa dei piatti hanno decretato il successo di una serata d’amore che anche offerto alle soddisfatte coppie la possibilità di scegliere la location per gli eventi da ricordare. Basta poco per progettare e realizzare i sogni: ogni dettaglio d’amore ha solo bisogno di fantasia e semplicità, ciò che il Gran Hotel Ristorante Meridiana ha offerto per il Valentine’s Day.

Il Salotto di Bry è scritto e condotto dalla giornalista Brigitte Esposito per la regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, aiuto riprese e fotografia di Angelandrea Falcone, Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania

VIDEO E INTERVISTE

CLICCARE SULLA FOTO PER GUARDARE LA PHOTOGALLERY 

Uno scatto all’Euro Photo 2019 e Luigi Fedeli si aggiudica l’Abstract Canvas Award in Canada

di Brigitte Esposito

E’ una fotografia italiana vincitrice indiscussa dell’Abstract Canvas Award 2019 in Canada. A scattarla il pluripremiato fotografo italiano Luigi Fedeli, di San Benedetto del Tronto, che si è aggiudicato il 155° award. Alla competizione canadese, che offre la massima visibilità con la pubblicazione dell’immagine migliore come foto di copertina, hanno partecipato 17.000 professionisti di tutto il mondo. La fotografia, scattata durante la kermesse Euro Photo 2019 ideata da Enzo Tortora a S. Antonio Abate presso il Castello La Sonrisa, ritrae la delicatezza, la dolcezza e la tenera passione di due giovani innamorati. Wedding photographer, Luigi Fedeli è un professionista del matrimonio con molti anni di esperienza nel campo dell’imaging, alla continua ricerca di emozioni ed ispirazioni connubio imprescindibile all’attività del fotografo. Scatti emozionanti pieni di bellezza attraverso i quali si colgono sublimi sfumature e l’occhio attento di chi sta dietro l’obiettivo. Cura dei particolari, profondità dei bianchi e neri, esplosione di colori, luce, inquadrature, armonia, ombre: questi gli elementi su cui il fotografo internazionale punta da sempre alla realizzazione di immagini dal forte impatto, capaci di lasciare l’osservatore esterrefatto. Una fotografia come pura attività artistica, ricerca della perfezione e riproduzione, in questo caso “fedele”, della realtà.

Di seguito tutti i riconoscimenti ad awards ricevuti da Luigi Fedeli nel corso della sua eccellente carriera:

2019 1 Silver Asia Wpa, 2019 2 Bronze Asia Wpa, 2019 2 Pre Wedding Society, 2019 1 Asia Wpa, 2019 BEST PHOTOGRAPHER OF THE YEAR 2018 Pre Wedding Society, 2018 1 Wedding Europe, 2018 1 Pre Wedding Society, 2018 PPAC TOP 10, 2018 1 ASIA WPA – GOLD AWARD, 2018 1 ASIA WPA – Winner Emotion Photo, 2018 4 ASIA WPA – EXCELLENCE AWARDS, 2018 2 PPAC – GOLD AWARDS, 2018 1 PPAC – GOLD AWARD E SECONDO ASSOLUTO – Portrait, 2018 1 PPAC – GOLD AWARD E VINCITORE ASSOLUTO – Wedding, 2018 1 PPAC – SILVER AWARD E SECONDO ASSOLUTO – Wedding, 2018 9 PPAC – SILVER AWARDS, 2018 5 PPAC – BRONZE AWARDS, 2018 3 WEDDING EUROPE AWARDS, 2018 7 PRE WEDDING SOCIETY AWARDS, 2018 2 ASIA WPA AWARDS, 2018 1 ART WEDDING PHOTOGRAPHERS AWARD, 2018 11 EXCELLENCE AWARDS ASIA WPA, 2018 3 WEP AWARD, 2018 ABSTRACT CANVAS AWARD, 2018 9 EXCELLENCE AWARDS ASIA WPA, 2017 SILVER AWARD WEDDING PHOTOGRAPHER, 2017 ASIA WPA – TOP 20 Photographers, 2016 ASIA WPA – Winner WeddingDay Photos, 2016 GOLD AWARDS FIIPA 2015 – Orvieto Fotografia categorie : Cibo, Commerciale e Nudo, 2016 Photo Workshop Turkey, 2016 Mesopotamia Wedding Photographer, 2016 ABSTRACT CANVAS AWARD, 2016 WFW GOLD AWARD, 2016 WPIS ONORS OF EXCELLENCE AWARD, 2015 WORLD PWP AWARD 6 Gold awards, 2015 WORLD PWP AWARD 3 Gold awards, 2015 PWS CONVENTION – 5 Silver Award, 2015 GOLD AWARD FIIPA 2014 – Food (Vincitore assoluto di categoria) Convention di Orvieto, 2015 GOLD AWARD FIIPA 2014 – Food convention di Orvieto Fotografia, 2015 SILVER AWARD FIIPA 2014 – Food Convention di Orvieto Fotografia, 2014 SILVER AWARD (4) Covention di Orvieto Fotografia, 2014 GOLD AWARD The Best Photograph in Baltic photo contest, 2014 PWS GOLD AWARD, 2014 ABSTRACT CANVAS AWARD (10 Award), 2010 GOLD AWARD e Vincitore assoluto e Fotografo Italiano dell’anno Convention di Orvieto, 2010 GOLD AWARD e Vincitore categoria Wedding Convention di Orvieto Fotografia, 2010 SILVER AWARD Wedding Convention di Orvieto Fotografia, 2010 BRONZE AWARD Wedding – Portrait – Fashion Convention di Orvieto Fotografia, 2009 BRONZE AWARD Portrait & Wedding Convention di Orvieto Fotografia, 2008 BRONZE AWARD Commerciale Convention di Orvieto Fotografia, 2007 BRONZE AWARD Wedding Convention di Orvieto Fotografia, 2006 BRONZE Portrait & Wedding Convention di Orvieto Fotografia, 2006 GOLD AWARD Miglior Fotografo Italiano dell’anno Convention di Orvieto Fotografia, 2006 QEP (Qualified European Photographer-Wedding) Convention Bruxelles Fotografia, 2006 QIP (Qualified European Photographer-Portrait) Convention Orvieto Fotografia, 2004 AWARD Special Mention “Commercial Photography” Convention di Orvieto Fotografia, 2004 AWARD Special Mention “Social Photography” Convention di Orvieto Fotografia, 2004 QEP (Qualified European Photographer – Wedding) Convention Bruxelles Fotografia, 2004 QIP (Qualified Italian Photographer-Portrait) Convention Orvieto Fotografia

Euro Photo 2019… un successo che ha liberato le forme d’arte

E’ calato il sipario su Euro Photo 2019, kermesse dedicata alla fotografia e all’arte dell’immagine, con un bilancio nettamente positivo. La manifestazione di respiro nazionale, organizzata da Vincenzo Tortora presso il Castello La Sonrisa a S. Antonio Abate, ogni anno richiama fotografi professionisti ed amatoriali, videomakers, giornalisti, espositori di aziende nazionali ed internazionali ed un pubblico ansioso di scoprire le ultime novità in merito all’arte fotografica. Eccellente la risposta dei fotografi che hanno partecipato al workshop a cura del fotografo internazionale Luigi Fedeli che, con grande umiltà, ha dispensato il suo sconfinato sapere. Un viaggio nella storia della fotografia, ma anche una pratica sul campo che ha consentito ai corsisti di migliorare la propria capacità di interagire con i soggetti imparando a scattare con creatività, determinazione ed intuizione con il rilascio finale del meritato attestato. Comunicativo, innovativo ed originale Fedeli sperimenta da sempre tecniche nuove usando allo stesso tempo mente e cuore. I suoi scatti, ispirati ai grandi pittori italiani, hanno ricevuto oltre 150 premi fotografici in Italia e nel mondo decretandolo miglior fotografo di matrimoni: nel 2010 Fotografo Italiano dell’Anno F.I.O.F, 2016 1′ posto wedding nella competizione internazionale ASIA WPA a Shanghai, 2017 Top 20 a Hong Kong, 2018 1′ posto wedding Asia WPA e PPAC, Top 10 e Photographer of the Year in Pre Wedding Society, 2019 1′ Asia WPA. Grande soddisfazione per un altro award ricevuto proprio grazie ad uno scatto realizzato durante l’Euro Photo ed inviato ad una competizione online l’Abstract Canvas Canada a cui hanno partecipato 17.000 professionisti. Euro Photo ha dato poi spazio, nella due giorni, ad interessanti mostre d’arte a cura dei maestri Mimmo Fusco e Raffaele Sorrentino che hanno saputo regalare al pubblico poetiche emozioni nel guardare le opere d’arte come se ci si trovasse al loro interno; sala pose e realizzazione di shooting fotografici con le avvenenti fotomodelle dell’Associazione Mediterranea coordinate splendidamente dall’event e fashion planner Carolina Di Martino e curate nei dettagli, in un ritrovato desiderio di naturalezza e semplicità, dagli hair stylists Tonino Fontanella e Mimmo Bartiromo. Ospiti Matteo Giordano ed Imma Polese, titolari della Sonrisa e famosi protagonisti su Real Time de Il Castello del Boss delle Cerimonie, e i membri dell’Associazione Veritas Onlus Giusy e Marziano Todisco che si occupano della promozione e delle visite al Castello e Parco Archeologico di Lettere. Due i seguitissimi, importanti e applauditissimi convegni Photojournalism e L’importanza della fotografia nella comunicazione a cura rispettivamente di Salvatore Campitiello, Presidente dell’Assostampa Campania Valle Del Sarno e Consigliere dell’Ordine dei Giornalisti, ed Ottavio Lucarelli Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania. Momenti essenziali a cui hanno preso parte molti fotoreporter e giornalisti per comprendere la vera essenza di una comunicazione per immagini, le deontologie e i codici di comportamento. Presente anche Harry Di Prisco del Consiglio di Disciplina della Campania che ha mostrato tutto il suo entusiasmo nel partecipare ad un evento in cui i fotografi hanno potuto aggiornarsi e mettersi alla prova. Enzo Tortora ha consegnato agli illustri Presidenti Lucarelli e Campitiello un riconoscimento per la loro straordinaria passione, determinazione ed il continuo impegno per far garantire un’informazione di qualità. Il Castello è divenuto, infine, set di un’esclusiva sfilata di Alta Moda sposa e cerimonia condotta dalla giornalista Brigitte Esposito che ha presentato le nuove collezioni dell’Atelier Pastore since 1940 di Anna Viscardi e Vincenzo Pastore, a cui si sono alternate le vorticose, emozionanti ed intense coreografie artistiche di Ruben Citarella e Miriam Giordano, ballerini della Scuola di danza Arabesque di Elisa Bove. In passerella abiti come arma di seduzione, capolavori di maestria sartoriale che hanno esaltato i corpi e stupito il numeroso pubblico, frutto di uno mood che l’Atelier continua a dare tramite la sua personale, inconfondibile ed originale interpretazione. Sono pienamente soddisfatto dei risultati conseguiti dopo il lavoro organizzativo svolto – ha dichiarato il patron della kermesse Enzo Tortora Ho cercato nel mio piccolo di offrire una vetrina importante ai fotografi e ai visitatori grazie alla presenza di un eccellente fotografo internazionale e di grandi aziende nazionali ed internazionali. Ringrazio il mio grande amico Vittorio Trodella, gli ospiti, i partecipati, e tutti coloro che hanno realizzato insieme a me questa festa che ha coniugato la fotografia con l’arte, l’informazione con la moda, la danza con la musica e che hanno contribuito a rendere ricco e variegato il programma di appuntamenti.” Molto entusiasta Luigi Fedeli ha, invece, così commentato: Partecipare a Euro Photo 2019 è stata sicuramente un’esperienza positiva e stimolante. Il patron Enzo Tortora è l’artefice, l’ideatore e il realizzatore di una manifestazione pensata per il fotografo professionista. Un appuntamento creato sia per l’aggiornamento tecnico che per la formazione. Ho vissuto questa esperienza con molti colleghi che mi hanno seguito passo passo con vivo e passionale interesse in ogni singolo aspetto del mio workshop che faceva parte del pacchetto dell’iniziativa. Tutto è stato preparato a dovere e tutto alla fine è risultato più che efficiente per il corretto svolgimento di un lavoro serrato che doveva terminare alle 18,30 ma per l’interesse mostrato da tutti i partecipanti e per le innumerevoli domande a fine corso, è terminato alle 20,00. Euro Photo 2019 e Enzo Tortora sono sicuramente una realtà campana che si schiera dalla parte del professionista mettendolo nelle condizioni di aggiornarsi tecnicamente da un lato e professionalmente dall’altro. Pochissime sono oggi le realtà italiane che arrivano a tanto, anche a rischiare un risultato sia di facciata che economico, ma sovente è la passione e il desiderio di fare bella figura e di mettersi a disposizione degli altri che alimentano lo stimolo a organizzare, correre e prodigarsi per la buona riuscita dell’evento. Onore a Enzo Tortora quindi per avere ancora questa sana e invidiabile volontà di fare del bene alla categoria e di stare dalla parte del professionista. Ringraziamenti e ammirazione per l’incessante e instancabile andirivieni di Brigitte Esposito, affascinante e superlativa giornalista messasi sempre a disposizione in ogni istante per la buona riuscita dell’evento. Grazie anche per l’inaspettata intervista a 360 gradi che ha voluto dedicarmi a fine kermesse nella quale è emersa tutta la sua disinvolta e scrupolosa capacità professionale. Da parte mia e in onore di tanta disponibilità ed aspettativa, come sempre e senza reticenza alcuna, ho insegnato ciò che so, quello che in questi anni ha formato e alimentato la mia professione spiegando a tutti che l’immagine che si realizza è già retaggio del proprio cuore e frutto del proprio ingegno e bastano pochi secondi per realizzarla. Lo stupore di tutti è stato che in un solo scatto tutto ciò si materializzava nel file. Sono stato molto bene, lodato, apprezzato e ringraziato e sono sicuramente questi i valori umani che ti restano come ricordo“.

CLICCARE SULLA FOTO PER ACCEDERE ALLA PHOTOGALLERY 

Il Salotto di Bry è scritto e condotto dalla giornalista Brigitte Esposito per la regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, riprese e fotografia di Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangri Uno di Simona Stucchio e Antonio Mauro canale 639 visibile in tutta la Campania.