Il Premio Charlot ricorda Bud Spencer

La morte di Bud Spencer, attore partenopeo tra i più amati d’Italia ha lasciato tutti senza parole. L’intero staff del Premio Charlot, si stringe intorno alla famiglia del grande Carlo Pedersoli, in questo momento di immenso dolore. “Abbiamo avuto l’onore di averlo come nostro ospite nell’edizione 2005 del Premio Charlot. – ricorda il patron del Premio Charlot, Claudio Tortora – Eravamo a Paestum e quell’anno con lui sul palco a ritirare la nostra statuetta raffigurante Charlie Chaplin c’erano anche la grande Mariangela Melano e l’incredibile Renzo Arbore. Ricordo il suo arrivo in albergo a Paestum. La sua camminata lenta, pacata. La prima cosa che mi disse fu ‘Grazie per questo riconoscimento che mi darete’. Poi si ritirò nella sua stanza a riposare. Durante la serata nell’area archeologica si divertì moltissimo, scherzava con tutti, e anche quando fu chiamato a ritirare il premio, salì sul palco tra le ovazioni del pubblico, e con quel suo modo di fare semplice ma diretto inizio a scherzare e a ironizzare con l’amico Arbore. Finito lo spettacolo venne con tutti gli ospiti e noi dello staff alla cena di galà e anche lì non si è mai sottratto ai suoi fans, a chi gli chiedeva un autografo, una foto, a chi gli chiedeva di raccontargli qualche aneddoto capitato sul set di qualche film girato con Terence Hill. Un grande uomo, un grande sportivo, un grande attore. Bud Spender lascia un grande vuoto. Di lui ci resteranno per sempre i suoi oltre 120 film e le serie tv alle quali ha partecipato. Noi come Premio Charlot sicuramente durante le serate della nostra manifestazione lo ricorderemo mandando in onda il filmato di quando fu nostro ospite. Poi vedremo se riusciremo ad organizzare qualche altra cosa per onorare questo grande attore che anche prima di morire ha dato a tutti una grande lezione di eleganza, signorilità e professionalità, ringraziando il suo pubblico per l’affetto ricevuto”.

Sagra della Pennetta all’arrabbiata a Marigliano 2 e 3 luglio

A  Marigliano in provincia di Napoli , dal 2 al 3 Luglio 2016 , si da il via alla Sagra della Pennetta all’arrabbiata .  la Pennetta all’arrabbiata, sara’ cucinata dai migliori chef locali,si potra’ gustarla in diversi sapori anche per quelli che amano i sapori piu’ delicati ,  infatti potrete gustarla in tanti gusti: Pennetta alla scintilla con pomodorini, rucola, pancetta e provola, pennetta alle melanzane, alle patate, alle zucchine, ai fagioli, ai funghi, salsiccia alla Wellington con patate al forno, patatine fritte, pizzette e dolci caserecci faranno la loro ghiottafigura facendosi degustare anche dai palati più raffinati. Il tutto accompagnato dall’ottimo vino, serate danzanti e buona musica. Insomma una Sagra che promette fuoco e fiamme!

Il 30 giugno la Conferenza stampa della VI edizione del Social World Film Festival

Si terrà giovedì 30 giugno 2016 alle ore 11,30 all’Ordine dei Giornalisti della Campania (via Cappella Vecchia 8b, Napoli) la presentazione alla stampa del Social World Film Festival, Mostra Internazionale del cinema sociale la cui sesta edizione si terrà a Vico Equense dal 23 al 31 luglio 2016. Il tema sarà “Sogno: desiderio, speranza, passione”, concetto evidenziato nella locandina che vede affiancati Massimo Troisi e Marcello Mastroianni nel film “Che ora è?” di Ettore Scola. Un festival che da anni vuole coniugare la passione per il cinema dei giovani con importanti temi sociali, l’unico al Mondo ad essere interamente realizzato da professionisti under 35. Durante la conferenza, preceduta dai saluti di Mimmo Falco, consigliere dell’Ordine dei Giornalisti della Campania e presidente del Movimento Unitario Giornalisti, e dall’amministrazione di Vico Equense, il direttore generale del festival, Giuseppe Alessio Nuzzo, presenterà il calendario, gli ospiti e le novità di questa edizione a partire dalla nascita del Mercato europeo del cinema giovane, lo Young Film Network.

Grand Hotel Palazzo Caracciolo Comedy Il teatro che si consuma in camera d’albergo

Un turista, una coppia in vacanza, un manager in viaggio d’affari, un single in cerca d’avventure, una coppia di sposi, una “finta” escort, un sentimentalista depresso che cerca di farla finita, due colleghi d’ufficio al loro primo appuntamento, un prete con la sua amante e altro ancora.

A PALAZZO CARACCIOLO. Tutto può succedere nelle camere da letto del “Grand Hotel Palazzo Caracciolo Comedy” dove, martedì 28 e mercoledì 29 giugno dalle 19 in via Carbonara 112, si alternano tradimenti, incontri equivoci, le doppie vite di un padre di famiglia, prime notti di nozze, travestimenti, appuntamenti catastrofici, tentati suicidi, misteriose scomparse, rivalità tra cameriere.

IL FORMAT. I “Grand Hotel Teatro Comedy” sono piccole pièce da “consumare” in camera d’albergo. Ideato da Antonia Renzella e Valeria Bafile con la collaborazione alla drammaturgia di Isabella Benedetti e Andrea De Petris, vede protagonisti Valeria Bafile, Micol Califano, Alessandro Coccoli, Giancarlo Curio, Simona D’Angeli, Andrea De Petris, Andrea Fugaro, Ilaria Micari, Antonia Renzella, Sebastiano Santucci.

CHI DORME NELLA STANZA ACCANTO? Il pubblico sarà accolto da un istrionico direttore dell’Hotel, da attori in veste di camerieri, clienti e turisti dell’albergo, per gustare un aperitivo in jazznell’elegante chiostro di Palazzo Caracciolo. Guardare le vite degli altri, sbirciando attraverso il buco della serratura delle stanze di un albergo, per scoprirne la vera identità dietro l’apparenza. L’invito è a scoprire chi dorme nella camera accanto!

INFO. Info e prenotazioni: 328 5465712 – 328 0341695. L’ingresso di 25,00 euro comprende l’aperitivo con live music e lo spettacolo nelle camere del Grand Hotel Palazzo Caracciolo.

Visioni e Sapori: I fuochi di San Pietro dalla Torre Vicereale

L’estate cetarese inizia con un evento esclusivo: “Visioni e Sapori: I fuochi di San Pietro dalla Torre Vicereale”, che solo 150 persone potranno godersi viste le esigue dimensioni dello storico edificio. L’evento è organizzato dal comune di Cetara insieme alla Pro Loco e alle associazioni Amici del Forum e Ambientarti.  Mercoledì 29 giugno a Cetara, prima del  tradizionale spettacolo dei fuochi d’artificio, fissato per le ore 24.00, alle ore 23 sarà possibile trascorrere una serata degustando eccellenze tipiche del territorio a cura del ristorante Vinile. Alici, colatura, bottarga, tonno, mozzarelle di bufala e pizze saranno alla base del menu proposto, che utilizza in dettaglio la colatura di Acquapazza Gourmet, i filetti di tonno e la bottarga di tonno della Iasa, la crema di pesto alla cetarese di Delfino, le alici di Nettuno, la pasta Antonio Amato e la mozzarella del Consorzio mozzarella Doc e i limoni dei terrazzamenti di Luigi Di Crescenzo, usati come condimento di alcuni piatti locali. Non mancherà il vino, dell’azienda vini Borgodangelo, Campi taurasini 2011. Gli ospiti della serata potranno inoltre visitare il Museo Civico ubicato nella Torre, con una visita guidata a cura dei ragazzi del Forum dei giovani. Anche i ristoratori di Cetara – Acquapazza, Pane e coccosa, La Cianciola, San Pietro e Al Convento – parteciperanno all’evento. “Prende il via l’estate cetarese con questo evento suggestivo ed esclusivo, destinato per motivi di spazio solo a 150 persone. E’ un’occasione davvero unica – che invito a non perdere – perché  non capita tutti i giorni di vedere i fuochi dalla terrazza della Torre Vicereale”, ha detto l’assessore alla Cultura e al Turismo Angela Speranza, impegnata in questi giorni a fissare le ultime date  del cartellone dell’estate. “E’ un evento che abbina cultura e territorio e promuove le nostre eccellenze”.

Vincenzo Russolillo produttore della 77° edizione di Miss Italia su La7

Russolillo_CarloContiLa finale di Miss Italia 2016, che andrà in onda il prossimo 10 settembre su La7, sarà firmata da Vincenzo Russolillo. Salernitano, con profonde radici lucane, Russolillo è Presidente del Gruppo Eventi e ha iniziato oltre vent’anni fa la sua collaborazione con il Patron Enzo Mirigliani prima e successivamente con Patrizia, in qualità di agente del concorso Miss Italia proprio in Basilicata. In queste ore Vincenzo Russolillo sta lavorando alla scelta del cast, alla costruzione scenica, alla definizione di tutti i dettagli per la produzione del più longevo e più importante concorso di bellezza. La 77esima edizione sarà condotta da Francesco Facchinetti e verrà trasmessa il 10 settembre dal Pala Arrex di Jesolo. Gli autori del programma, Emanuele Giovannini, Ivana Sabatini e Leopoldo Siano, sono gli stessi dei più importanti eventi di Raiuno, come il Festival di Sanremo e ‘Tale e Quale’, e di alcune edizioni storiche di Miss Italia. Russolillo con il Gruppo Eventi firma i più grandi eventi di cinema e spettacolo, tra questi Casa Sanremo, l’hospitality del Festival della Canzone Italiana. Dal 2009 al 2015 è al fianco dell’Accademia del Cinema Italiano per la realizzazione dei Premi David di Donatello e vanta l’importante collaborazione con il Sindacato dei Giornalisti Cinematografici per i Nastri d’Argento. Infine, le importanti presenze alla Mostra del Cinema di Venezia, al Festival del Cinema di Roma, al Concerto di Natale e non ultimo al Festival del Cinema di Cannes.

Il Direttore del Napoli Teatro Festival Franco Dragone incontra i giovani artisti partenopei

Tanti i giovani   artisti  partenopei accorsi ieri al Gambrinus per conoscere Franco Dragone, direttore del Napoli  Teatro Festival, che ha espressamente chiesto a Gianni Simioli di fare da padrone di casa e presentargli attori, cantanti,  musicisti, per vivere ancor di più il clima artistico di una città in fermento. Così sono accorsi all’appello dell’istrionico speaker giovani nomi del panorama musicale campano come La Maschera, I Foja, Oyoshe, Pepp Oh, Andrea Tartaglia, Tommaso Primo, l’attrice Loredana Simioli  e tanti altri che hanno improvvisato rime rap, cori, brani al pianoforte e alla chitarra, riproponendo in pillole la Napoli  che guarda al futuro, che sa essere fucina di talenti senza mai rinnegare le sue radici.

Il laboratorio di cabaret di Salerno vince a Zelig il campionato nazionale

La XXVIII edizione del Premio Charlot parte da campioni. Il Laboratorio di Zelig che si è tenuto quest’inverno presso il Teatro Ridotto a Salerno, ieri 18 giugno, ha trionfato a Milano nella sfida tra tutti i laboratori d’Italia a marchio Zelig, conquistandosi così la meritata “Coppa dei campioni della comicità”. Ad annunciare la straordinaria vittoria è stato il patron del Premio Charlot Claudio Tortora…. “Questa vittoria ha dimostrato che il Sud, la Campania, non è solo Gomorra o Scampia. La gente vuole sorridere, la gente vuole distrarsi e dimenticare almeno per qualche ora tutti i problemi della vita di ogni giorno. La vittoria del nostro laboratorio di comicità, dimostra quanto impegno e quanta dedizione noi del Premio Charlot abbiamo messo e continueremo a mettere per ricercare giovani e validi talenti del cabaret. Una vittoria che premia il nostro lavoro e i tanti sforzi fatti. Una vittoria che ci stimola ad andare avanti e a continuare a crescere sempre di più”. Ieri sera sul palcoscenico milanese si sono esibiti i 4 migliori cabarettisti selezionati negli 8 laboratori di Zelig. In gara c’erano il laboratorio della Liguria, quello del Piemonte, i due laboratori dell’Emilia Romagna, quello della Toscana, quello del Lazio, quello della Puglia e ovviamente quello della Campania. A giudicare i giovani cabarettisti il pubblico presente in sala e la giuria composta dagli autori storici di Zelig “Gino e Michele”, Antonio Cornacchione e Giancarlo Bozzo. Dei 15 giovani che hanno partecipato al Laboratorio di Zelig a Salerno, il coach Alessio Tagliento ha scelto di portare a Milano Salvatore Gisonna, Gabriele Rega, Vincenzo Comunale e Giovanni Perfetto. A loro quattro il compito di sfidarsi con i colleghi delle altre regioni italiane. La prima sfida, quella dei quarti di finale ha visto i nostri quattro rappresentanti sfidarsi contro il Laboratorio di Zelig di Fidenza. Vittoria netta. Nella semifinale i nostri hanno affrontato i quattro cabarettisti del Laboratorio della Toscana, ed anche in questo caso sia il pubblico che la giuria non ha avuto dubbi: primi. Nella finale Gisonna e company si sono scontrati con i cabarettisti del Laboratorio di Roma e ovviamente, anche in questo caso, il trionfo è stato nettissimo. La grande “Coppa dei Campioni della Comicità” è stata così consegnata nelle mani dei quattro giovani comici del Laboratorio di Salerno e nelle mani del direttore artistico dello Charlot Giovani, Gianluca Tortora. Ora i quattro campioni, sono pronti a tornare a Salerno, pronti a salire sul palco del Premio Charlot (che lo ricordiamo inizierà il prossimo 23 luglio e si concluderà il 30 agosto) per deliziare il pubblico salernitano con lo show che hanno messo in scena a Milano e che gli è valsa la vittoria e di conseguenza la partecipazione all’edizione 2016/2017 del programma televisivo di Zelig.

Intanto vi ricordiamo che la serata di gala del Premio Charlot si terrà il prossimo 29 luglio all’Arena del Mare di Salerno, e tra i tantissimi ospiti ci saranno anche la Wind (Premio Charlot miglior spot pubblicitario), Andrea Biondi (Premio Charlot miglior Giornalista), Roberto Ritondale (Premio Charlot miglior Libro) Tra gli ospiti della serata, tornerà ad allietare il pubblico, anche, il pianista Alberto Pizzo.

Cetara, Musica in Formazione

Concerto finale del progetto “Musica in Formazione” martedì 21 giugno, alle ore 21 in piazza San Francesco a Cetara, che vede protagonisti numerosi alunni del Liceo Musicale “Alfano I” di Salerno in qualità di formatori ed educatori musicali. Il progetto, nato da un’idea del professor Alfredo Capozzi, coinvolge il Comune e la ProLoco di Cetara, l’associazione “Cetara in Musica”, l’ “Alfano I” e l’IC “Pinto” di Vietri sul Mare. Il progetto “MiF 2016”, giunto al terzo anno di vita, rientra a pieno regime nel disciplinare dell’Alternanza Scuola/Lavoro, dando modo agli studenti del liceo musicale salernitano di invertire il ruolo scolastico, ovvero di trasformarsi da studenti a docenti di musica, mettendo a frutto tutte le discipline caratterizzanti – esecuzione strumentale, tecnologie musicali, storia della musica, teoria e composizione/arrangiamento – studiate a scuola. Gli studenti “formatori” dell’Alfano I che si sono avvicendati nell’esperienza di studio-lavoro sono stati: Ceci Federica, Consalvo Rossella, D’Apice Miriana, Gaeta Leandro, Gentile Paolo, Pagano Giulia, De Matteis Damiano di 3AM; Frattini Samuele, Irno Maria Rosaria, Pastore Camilla, Scoppetta Matteo, Trapanese Christian di 3BM; Citro Chiara, Coppola Alessio, Di Biase Rosa, Di Martino Flavia, Gambardella Giorgia, Montesanto Filomena, Napoli MariaPia di 4BM. In futuro c’è l’intenzione di avviare nuovi percorsi musicali indirizzati al canto propedeutico e agli strumenti della tradizione napoletana, in primis il mandolino. “Siamo davvero lieti di iniziare con questo concerto le attività estive di Cetara, che vedono coinvolti tanti ragazzi”, ha detto l’assessore alla Cultura Angela Speranza, “con l’augurio che si possano realizzare sempre più spesso attività formative ed educative in campo musicale”.

Notevole successo per la Festa della Musica Europea 2016 a Nocera Inferiore

Sulle note del brano “Il Trionfo di Bacco e Arianna” scritta da Lorenzo de Medici nel 1490 cantato a cappella dai cinque Direttori di coro, ha avuto inizio la Festa della Musica Europea 2016 presso la suggestiva Corte Interna del Palazzo di Città di Nocera Inferiore. E’ stata un’intensa serata di canti polifonici, che ha entusiasmato il pubblico, sia per la qualità vocale dei cori intervenuti che per la meticolosa scelta dei brani eseguiti. Il repertorio ha spaziato dalla musica corale per bambini al gospel, dalla musica rinascimentale alla musica leggera fino alla canzone classica napoletana.

La manifestazione è stata organizzata dall’’Associazione Culturale “Ensemble Corale Noukrìa” con la direzione artistica del M° Genny Strianese e la presidenza di Antonio Rispoli che, con il patrocinio dell’Amministrazione Torquato, della FENIARCO (Federazione Nazionale Associazione Regionale Cori ) e dell’ARCC (Associazione Regionale Cori Campani), ha potuto realizzare questo evento internazionale svoltosi contemporaneamente in Italia e in Europa, e per il quarto anno consecutivo, nella città di Nocera Inferiore.

L’evento presentato dai giornalisti Brigitte Esposito e Vincenzo Balzano, ha visto la presenza di: Cori Polifonici Ensemble Corale Noukrìa (Dir. M° G. Strianese) di Nocera Inferiore ed Eufonia (Dir. M° Coralluzzo) di Fisciano; Coro Gospel Voices of Freedom Choir (Dir. M° Alessio Contorni) di Roma; Corale Polifonica Laudate Dominum (Dir. M° Claudio Boccia) di Poggiomarino; Coro Polifonico Flegreo (Dir. M° Nicola Capano) di Napoli e il Coro di Voci Bianche “IRIS” di Nocera Inferiore (Dir. M° G. Strianese).

Il M° Nicola Capano, membro del coniglio direttivo dell’ARCC (Associazione Regionale Cori Campani), è intervenuto all’evento citando i festeggiamenti in corso del Ventennale dell’ARCC e portando il saluto del M° Vicente Pepe, Presidente dell’ARCC e Vice-Presidente della FENIARCO. Durante la serata anche il Vice-Presidente dell’ARCC M° Carlo Intoccia è intervenuto ricordando che l’evento rientra nel progetto FENIARCO /MiBACT “MUSICA VIVA-vivi la musica” e promuovendo il prossimo “Salerno Festival International”.

L’Assessore al Turismo, Arte e Cultura Dott.ssa Maria Laura Vigliar ha manifestato sincero apprezzamento per l’iniziativa rendendosi disponibile, con l’Amministrazione Torquato, a sostenere eventi di questo genere nella nostra città, riconoscendo l’importanza del messaggio culturale della musica corale e la meticolosità artistica e organizzativa dell’Associazione promotrice. Il Sig. Sindaco Avv. Manlio Torquato ha commentato l’evento come una straordinaria presenza musicale nella Città di Nocera.

Il Presidente dell’Ensemble Corale Noukrìa Antonio Rispoli ha ringraziato: Tutti i genitori dei cori IRIS che collaborano e sostengono l’associazione Ensemble Corale Noukrìa e naturalmente tutti i coristi. L’Amministrazione Torquato per il patrocinio e la disponibilità concessa allo svolgimento della Festa della Musica Europea 2016 nella splendida cornice della Corte Interna del palazzo di Città, pertanto il Sig. Sindaco, la Dott.ssa Maria Laura Vigliar, la Dott.ssa Carmela Pacelli e la Dott.ssa Giovanna Andretta. I giornalisti Brigitte Esposito e Vincenzo Balzano per il loro prezioso contributo come presentatori della serata. Il Direttore Artistico dell’evento e di Coro della nostra Associazione Genny Strianese.

La manifestazione ha avuto un notevole successo di critica e di pubblico. Ciò fa ben sperare, grazie alla collaborazione ricevuta dagli enti locali e dai sostenitori dell’iniziativa, nel ripetersi di questa esperienza per gli anni a venire.DSC01907DSC01804DSC01798DSC01809DSC01830DSC01848DSC01874DSC01885

Il 18 giugno al via la Festa Della Musica Europea 2016 a Nocera Inferiore

L’ Amministrazione Torquato patrocina la Festa della Musica Europea edizione 2016. L’evento si svolgerà nella corte interna di Palazzo di Città sabato 18 giugno a Nocera Inferiore. A curare l’evento l’Assessorato alle Politiche di Promozione Culturale in collaborazione con l’Associazione Culturale “Ensemble Corale Noukrìa” nella persona del Presidente Antonio Rispoli. Uno degli appuntamenti internazionali più importanti in tema di cultura e spettacolo, creato per coniugare musica e arte in affascinanti cornici del patrimonio artistico italiano, è organizzato dall’Associazione Culturale “Ensemble Corale Noukrìa, di cui è Presidente Antonio Rispoli e Direttore Artistico M° Genny Strianese. All’iniziativa parteciperanno i cori di Nocera Inferiore “Iris voci bianche” e “Ensemble Corale Noukrìa” diretti dal M° Genny Strianese. Saranno inoltre presenti altre realtà corali campane e un coro della Città di Roma. I cori eseguiranno brani profani colti e popolari, Gospel, Spirituals, ma anche brani di musica leggera. A presentare la serata i giornalisti Brigitte Esposito e Vincenzo Balzano. La manifestazione, la cui proposta è stata accolta dall’Assessorato alle Politiche Sociali, rientra tra le iniziative promosse dalla FENIARCO (Federazione Nazionale Italiana Associazioni Corali), dall’ARCC (Associazione Regionale Cori Campani) e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, in occasione della Festa della Musica Europea 2016.

Davimedia gran finale di iniziative il 20 giugno a bordo di MSC Crociere

Gran finale di stagione per Davimedia, la rassegna di incontri promossa dal Corso di laurea inDiscipline delle arti visive, della musica e dello spettacolo dell’Università degli Studi di Salerno. Dopo un’intensa cavalcata di inizative e confronti, Davimedia chiude la quarta edizione con una protagonista d’eccezione:Maria Pia Calzone, Donna Imma della serie “Gomorra” Lunedì 20 giugno, a partire dalle 15.00, a bordo della MSC Crociere al Molo Beverello, a Napoli, l’attrice premierà gli studenti partecipanti al concorso “Diventa travel blogger e parti con MSC”, organizzato da Davimedia e MSC Crociere, cui hanno partecipato gli studenti dei Corsi Davimus e Scienze della Comunicazione dell’Università di Salerno. Prima della pausa estiva, Davimedia ha in programma altri due eventi:venerdì 17 giugno al Palazzo Barra a Lancusi di Fisciano Niccolò Agliardi terrà un live con la partecipazione di Edwin Roberts, Giacomo Ruggeri eTommaso Ruggeri mentre il 24 giugno, alle 14.30,nell’aula magna dell’Università di Salerno lo scrittore e giornalista Federico Buffa incontrerà gli studenti per un dibattito su media e scrittura nell’era delle reti. Davimedia ritornerà a ottobre con un programma ancora più ricco curato dal Direttore scientifico Marco Pistoia, docente di Storia e critica del cinema presso il Corso di Studi in Arti Visive, Musica e Spettacolo della Facoltà di Lingue e Letterature straniere dell’Università di Salerno, dal direttore artistico Roberto Vargiu e dalla segreteria organizzativa affidata a Maria Teresa Grimaldi.