ComiconLiveStage: i concerti del Napoli Comicon 2017.Il Programma, le band e i generi musicali.

La diciannovesima edizione di Napoli COMICON si svolgerà dal 28 aprile al 1 maggio 2017Come per le precedenti edizioni tutta la sezione della Mostra Mercato, le Mostre, gli incontri con gli autori ospiti, insieme agli appuntamenti principali del Festival, i tornei di giochi e videogiochi e le proiezioni, avranno luogo nei funzionali spazi della Mostra d’Oltremare di Napoli, mentre le altre attività culturali saranno diffuse nelle altre sedi istituzionali e culturali della Città di Napoli e non solo, racchiuse nel cartellone del Comic(on)OFF.

Tra le tantissime attività troverete anche Comicon Live! Stage, il palco dei concerti che in quattro giorni farà suonare 13 bands.
Rock, punk, pop, metal, rap, alternativi, JPop, cartoon-cover i generi musicali che durante le intense giornate festivaliere faranno da colonna sonora alle molteplici attività dei Comiconiani. 

La musica dal vivo prende sempre più spazio al Napoli Comicon che come una missione offre alle migliaia di appassionati di fumetti anche l’opportunità di conoscere nuovi talenti del panorama musicale non convenzionale.
Sul Comicon live! Stage anche altre attività come il Comicon Cosplay Challange.

Il COMICON Live! Stage 2017 è a cura di Freak Out Magazine & Ochacaffe’ Giappone, due partner che da diversi anni ormai portano a COMICON tantissima musica e una dirompente carica di allegria e buon umore!

Tutti i live sono eventi inclusi nel Programma Generale del Comicon 2017 e l’accesso all’area concerti è per coloro che hanno acquistato l’abbonamento oppure il biglietto giornaliero al Festival.


IL PROGRAMMA

28 APRILE 

The Asterplace (J-Rock) in concerto ore 15.00
I Mostri Lanciati da Veg
a (cartoon cover) in concerto ore 16.00
PLAYTOY ORCHESTRA
 (musica con giocattoli) in concerto ore 17.00 (nella foto)
THE NOISERZ
 (pop electronic) in concerto ore 18.00


29 APRILE

K-Ble Jungle (J-Pop) in concerto ore 14.00
i Cristiani d’Avena (cartoon cover) in concerto ore 15.00
The Asterplace (J-Rock) in concerto ore 16.00
MEXICO86 (indie pop rock) in concerto ore 17.00 (nella foto)
NINO BRUNO E LE 8 TRACCE (modern-beat) in concerto ore 18.00

30 APRILE

Il Velivolo Ghibli (Cover Band) in concerto ore 11.30
The Asterplace (J-Rock) in concerto ore 12.30
K-Ble Jungle (J-Pop) in concerto ore 13.30
Comicon Cosplay Challenge dalle ore 14.00

01 MAGGIO

K-Pop premiazioni POP alle ore 13.30
Shouji POP + vincitrice contest idol alle ore 14.00
Slugger Punch (Asian Beats) in concerto ore 14.30
K-Ble Jungle (J-Pop) in concerto ore 15.30
Zethone – Zeth Castle (Crossover Nerd) in concerto ore 16.00
MALMÖ (post rock) in concerto ore 17.00
I PROFUGY (neo-folk cantautorale) in concerto ore 18.00

Ciccio Merolla torna sul palco il 1 aprile con il suo groove inimitabile presso l’HBTOO

Dopo il successo dello spettacolo teatrale “Sono Solo Suono” e quello della canzone antirazzista “Gente Do Sud” del collettivo Terroni Uniti, Ciccio Merolla torna sul palco  con il suo groove inimitabile per dare vita ad un nuovo live  che si terrà sabato 1 aprile presso HBTOO. Sul palco del locale di Coroglio, il musicista partenopeo con il dubmaster Oluwong,  proporrà brani del suo repertorio come Song ‘E Napule, Fratamme’, ‘O munno che sento e tanti altri,  intervallati come sempre da virtuosismi ed assoli di percussioni, a cui aggiungerà nuovi brani, come il nuovo singolo “Caravan Petrol rmx”  che anticipa l’uscita dell’album.Con questo brano il musicista  rende  omaggio ad un grande nome della canzone partenopea, Renato Carosone, incidendo  una versione inedita di Caravan Petrol (OLW RMX)

Il brano originale, pubblicato da Renato Carosone nel 1958, da un punto di vista musicale è una delle prime canzoni che mescola sonorità arabe con la musica occidentale e, proprio questa sua caratteristica, Ciccio Merolla sceglie di interpretarlo, perché vicino alle sue sonorità che mescolano con maestria i suoni arabi con quelli napulegni. Il remix di Andrea “Oluwong” Espostito conferisce un’ulteriore contemporaneità ad un brano già moderno ed attuale come Caravan Petrol, dandogli nuovo smalto ancora più radiofonico  e spendibile nelle dance floor della prossima estate. La darabouka, suonata con il virtuosismo del Ciccio Merolla percussionista,  non snatura il brano originale,  ma lo veste ancora di più di quell’oriente non troppo lontano.

Anche da un punto di vista contenutistico, Ciccio Merolla rispetta l’ironia del testo, convogliandola nel  videoclip del brano  per la regia di Gianluigi Sorrentino, che sceglie come set quello informale della casa di Ciccio Merolla, in particolare della cucina in cui il musicista prepara un invitante piatto di spaghetti al pomodoro. Dopo quasi sessant’anni dall’uscita del brano, il musicista canta quei versi attualissimi canzonando chi è ancora alla ricerca spasmodica di un petrolio, simbolo, questa volta, di quei falsi dei della felicità a cui Ciccio Merolla decostruendone l’autorità,  offre con un sorriso un piatto di pasta da consumare in compagnia.

Enzo Avitabile, “miglior musicista”, premiato con doppio David di Donatello

Doppio David di Donatello per l’immenso cantautore, compositore e sassofonista partenopeo Enzo Avitabile. La cerimonia di premiazione della 62ª edizione è avvenuta presso gli Studi De Paolis di Roma ed è stata condotta daAlessandro Cattelan. I film con il maggior numero di candidature sono stati Indivisibili e La pazza gioia con 17 eVeloce come il vento con 16. L’artista di Marianella si è aggiudicato doppia statuetta come Miglior musicista per aver composto la colonna sonora del film “Indivisibili” di Edoardo De Angelis e anche quello come Miglior canzone originale per “Abbi pietà di noi” interpretata insieme ad Angela e Marianna Fontana  contenuta nell’ultimo suo straordinario sedicesimo album Lotto Infinito. Avitabile emozionatissimo ha dichiarato: “Voglio ringraziare le periferie di Napoli e del mondo per l’ispirazione ma anche tutti voi che amate la mia musica. Grazie!”. La sua coinvolgente musica entra da sempre poeticamente ed elegantemente nel cuore facendo provare emozioni assolutamente irripetibili e facendo riflettere su importanti tematiche sociali. Una musica ricca di contaminazioni, influenze e contributi che racconta il mondo attraverso tante sfaccettature positive e negative ben amalgamate. In Abbi pietà di Noi Enzo chiede a tutte le “terre appicciate” quali Qualiano, Giugliano, Orta di Atella, Caivano, Acerra, Nola, Marigliano, Regi Lagni, Pianura, Acerra, Nola, Marcianise, Succivo, Mondragone, Castel Volturno, Frattamaggiore, Melito di aver pietà di noi essere umani. Terre dei fuochi in balia di rifiuti tossici illegali che vengono continuamente bruciate e nominate attraverso una sorta di rosario, un grido di dolore ma anche di speranza perché la vita è sacra e va rispettata.

Grazie Enzo per questo doppio David!

Il 3 aprile “Corpi Scelti” in scena all’Auditorium di Pagani

Lunedi 3 aprile, alle ore 21, presso l’Auditorium S. Alfonso Maria de’ Liguori a Pagani in scena “Corpi scelti- trittico carnale” di  Angela Matassa, Anna Mazza, Roberto Russo per la regia di Peppe Miale e con Laura Borrelli, Gioia Miale e Imma Pagano. L’organizzazione è affidata a Casa Babylon. Tre corpi. Belli, scelti, selezionati. Tre donne. Tre storie. Apparentemente molto diverse tra di loro, le vicende delle tre protagoniste hanno un filo rosso che le unisce e le separa continuamente. Il loro è il linguaggio del Corpo, che parla, comunica, propone.
“Corpi scelti” è il progetto drammaturgico di Angela Matassa, Anna Mazza e Roberto Russo che hanno elaborato un testo “trino e uno”, spirato al mondo femminile, in cui dominano l’ironia e il surreale. Il Corpo della donna, o solo alcune parti, diventano metafora dell’oggi instabile e caotico. Il Fisico con la sua forte presenza diviene spunto per un’indagine psicologica ma nello stesso tempo denuncia il Burattino-uomo/Donna che in ogni momento è a un passo dal perdersi, per la crisi, per la fragilità umana, per gli attentati a certezze e valori, che caratterizzano la nostra quotidianità.
“Volego gli occhi blu” di Angela Matassa, “Taglio netto” di Anna Mazza, “Cu-lotteria” di Roberto Russo, diventano l’atto unico “Corpi scelti”, una messinscena divertente e provocatoria che tocca i bisogni reali, i sogni, le illusioni che appartengono a tutti noi. L’azione si svolge in un moderno condominio, in cui le tre protagoniste vivono i propri dubbi come dialogando tra di loro. Il finale inaspettato le farà incontrare in una condivisione surreale e sorprendente.

Esce “N’ ata notte” il nuovo singolo di Franco Ricciardi

N’ata notte” è il nuovo singolo del cantautore Franco Ricciardi che anticipa l’uscita dell’album prevista per il mese prossimo. “N’ata notte” è un brano scritto dallo stesso Ricciardi che, per parlare d’amore, sceglie la semplicità del messaggio, sia nelle parole che nello stesso arrangiamento essenziale e quindi diretto. La scelta di accenni di elettronica regalano al brano una freschezza contemporanea che fa di Franco Ricciardi un cantautore sulla cresta dell’onda nel panorama della canzone partenopea che, nonostante la sua lunga carriera, sa essere attuale, innovativo e schietto. Il brano è disponibile su spotify e su tutte le piattaforme digitali.

Al Rodaviva presentazione della rivista Narcomafia dedicata ai “Racconti di mafia”

Giovedi 30 marzo alle ore 18.00 presso il Rodaviva a Cava De’ Tirreni LIBERA CONTRO LE MAFIE:- Presentazione del numero speciale della rivista Narcomafia dedicato ai “Racconti di mafia”.  Con Anna Garofalo, Marcello Ravveduto, Massimiliano Amato, Piero Ferrante, Sara Bilotti e Romolo Carrino si discuterà della letteratura come strumento di narrazione di mafia e antimafia. Alle 21.30 invece il vocalist tra i più dotati e rispettati della scena musicale afroamericana contemporanea, Dean Bowman ha alle spalle una carriera trentennale totalmente votata all’impegno, sia artistico (fondamentale il suo contributo a tutta la scena jazz, rock e d’avanguardia della Downtown Newyorchese) che “politico” (è uno dei membri di vecchia data della Black Rock Coalition). Il progetto “Screaming Hendrix Or So” con Max Magaldi (batteria), Giovanni Rago (chitarra) e Pasquale Fortunato (basso) è l’unica occasione di ascoltare Dean Bowman cantare di nuovo la musica degli Screaming Headless Torsos (la storica band protagonista della “nouvelle vogue” dell’acid-¬funk newyorchese) insieme ad alcuni grandi classici Hendrixiani completamente rivisitati e a nuovi brani in cui il vocalist americano riprende il suo percorso di sperimentazione ed innovazione.

 

“Come Rocky Balboa, l’esordio narrativo del regista Duccio Forzano

Come Rocky Balboa è il romanzo d’esordio di Duccio Forzano, regista di molti dei più importanti programmi televisivi Italiani, da Che tempo che fa al Festival di Sanremo. Romanzo di formazione moderno a cavallo tra Billy Elliott e Rocky Balboa sullo sfondo della Genova portuale, il libro di Duccio Forzano è il racconto vero di come perseveranza e passione possano tradurre i sogni in realtà, anche partendo dalle situazioni più svantaggiate. Venerdì 31 marzo alle ore 18.00 alla libreria Feltrinelli di Salerno la presentazione con il cantautore Renzo Rubino, la giornalista e redattore di TV BLOG Giorgia Iovane e il ristorAttore Fofò Ferriere.

Da bambino, Duccio adora i personaggi di Walt Disney, se li studia, li disegna e al cinema parrocchiale è capace di starsene seduto per ore a guardare lo stesso cartone animato, sovrapponendo nuovi finali a quelli che gli scorrono davanti: ed ecco che Wile E. Coyote riesce ad acciuffare Beep Beep, e Gatto Silvestro banchetta finalmente con Titti. Ma immaginare nuovi finali diventa ben presto una necessità: quando, ancora dodicenne, legge il laconico bigliettino con cui sua mamma gli affida la cura dei tre fratelli minori prima di andarsene per sempre di casa, la sua vita diventa un lungo, faticoso, straordinario esperimento volto a darsi nuove possibilità.

Come Rocky Balboa, anche il protagonista di questo romanzo autobiografico deve schivare colpi che potrebbero metterlo al tappeto. E, come Rocky Balboa, punta alla vittoria. Intanto, però, deve superare il difficilissimo rapporto con il padre, alcolista chiuso nel suo dolore e incapace di occuparsi dei figli, e riuscire a sopravvivere in un contesto sociale di grande povertà e poca poesia, dove l’abuso di droghe tra i suoi coetanei cancella prospettive e immaginazione. Duccio tiene duro e tenta di trasformare il suo dolore in energia, prima nello sport attraverso la lotta greco romana e lo judo, poi con la musica rock e suonando la batteria, ma soprattutto fa di necessità virtù: la sollecitudine con cui, in giro per il Nord Italia, si dedica a mille lavori per lo più precari e saltuari – lavapiatti e carrozziere, operaio in fabbrica e verniciatore, venditore di acqua minerale, di case vacanza, di marmi e graniti, animatore, posatore di caminetti – è seconda solo alla perseveranza con cui nutre i suoi sogni. Poco più che ventenne, deve rinunciare suo malgrado a una promettente carriera musicale, ma a trent’anni scopre la gioia di star dietro a una telecamera e sarà proprio girando un video che farà il più inatteso salto d’immaginazione. Quello che gli permetterà di spiccare il volo.

 Duccio Forzano inizia la sua carriera con Claudio Baglioni alla regia dei videoclip e, successivamente, alla direzione televisiva dei suoi concerti. Dal 2000 ha collaborato con Giorgio Panariello, Fiorello, Paolo Bonolis, Gianni Morandi, Vincenzo Salemme, Luca e Paolo e molti altri. Dal 2005 cura la regia del programma di Rai3 Che tempo che fa con Fabio Fazio. Sue le edizioni del 2010, 2011, 2013 e 2014 del Festival di Sanremo. Sempre per Fazio ha curato la regia di Vieni via con me su Rai3 nel 2010, di Quello che (non) hosu La7 nel 2012 e, nel 2015, di DiMartedì con Giovanni Floris. Poi il Rischiatuttosu Rai1 nel 2016, mentre nel 2015 è stato autore e regista della serata eventoIo leggo perché, andata in onda su Rai3 in occasione della Giornata Mondiale del Libro.

 

 

Grande successo di pubblico per gli Anelli di Saturno al Diana di Nocera

Gli Anelli di Saturno, ensemble di plettri noto al pubblico musicale nazionale, giunge al teatro cittadino di Nocera col Concerto dei Due Mondi” presso il Teatro Diana con Antonio Saturno, direttore e chitarrista. Il progetto musicale ha visto protagonisti della serata il giovane e talentuoso direttore cinese Fan Ding e le eccezionali voci del maestro Diego Raphael Fortunato e del soprano Lettieri impegnati in un repertorio vocale che ha puntato all’originalità del popolare e del colto, proponendo brani tratti dal repertorio greco, russo e spagnolo. L’ensemble ha inoltre affrontato con la doppia direzione del maestro Saturno e del maestro Fan, autori classici come Vivaldi, Barbella, Calace e Colonna, nelle scritture originali per mandolino. Il pubblico entusiasta a fine serata ha richiesto più volte a gran voce i bis che hanno concluso il concerto. Intervistato il maestro Fan Ding, si dice commosso ed emozionato per il tanto entusiasmo dimostratogli dal pubblico ed ha sottolineato l’importanza di questo incontro come base di future collaborazioni con l’Italia e di amicizia tra due popoli così lontani, ma uniti dall’amore per l’arte.

PHOTO DAYS 2017: ospiti le figlie di Oreste Pipolo e COFFI Film Festival Italia

Al Photo Days organizzato da Enzo Tortora di Europhoto, Paolo Novi AFCA e Vittorio Trodella della Vitros sono state ospiti Miriam e Ivana Pipolo, figlie del grande Oreste Pipolo il fotografo partenopeo delle spose per antonomasia che per il suo stile personale costituì la base per una vera e propria fotografia di genere. Dopo la sua scomparsa le le figlie con giovani e valenti collaboratori portano avanti lo studio fotografico di via Duomo. Ospite inoltre Andrea Recussi Presidente del Coffi Film Festival per decidere la fotografia vincitrice del Contest fotografico “Realtà Riflesse” che sarà pubblicata su Photo Professional di Sprea Editori nell’edizione del mese di maggio oltre ad essere esposta ad Angri, nella bellissima location del Castello Doria, sempre nel mese di maggio, durante l’edizione 2017 del COFFI cortOglobal Film Festival Italia.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone e Alfonso Nappo, account manager Carolina Di Martino, produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

PHOTO DAYS 2017: Grande sinergia tra fotografi, associazioni e aziende leader

Il Photo Days a cura di Enzo Tortora di Europhoto, AFCA e Vitros diventa sempre più innovativo e un importante punto di riferimento sia Italia che all’estero. La fotografia è protagonista in tutte le sue sfaccettature insieme all’innovazione tecnologica ed artistica dell’immagine. L’obiettivo di questa edizione 2017 è stato quello di creare una straordinaria sinergia tra organizzatori, aziende leader nel settore, fotografi, videomakers, associazioni, appassionati e partner. Nel Salotto di Bry al Photo Day le interviste al presidente di Afca Paolo Novi, al fotografo di wedding ed eventi Nicola Guarino, al presidente di Coffi Film Festival Andrea Recussi e a Stefano Nasti Camera Service Italia. 

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone e Alfonso Nappo, account manager Carolina Di Martino, produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

PHOTO DAYS 2017: bellezza ed eleganza grazie a Tonino Fontanella e a Taissia Bodnar

Il Photo Days è anche una kermesse dedicata alla bellezza in tutte le sue sfaccettature. Enzo Tortora di Europhoto, Paolo Novi AFCA e Vittorio Trodella Vitros hanno voluto che i fotografi avessero la possibilità di testare le macchine fotografiche e le telecamere di ultima generazione immortalando le accattivanti modelle durante gli innumerevoli shootings. Un ringraziamento all’hair stylist Tonino Fontanella, alla make up artists Taissia Bodnar, alle stupende ragazze della Scuola di Estetica Mediterranea, per il look Vincenzo e Anna Pastore Since 1940.  Un grazie anche le modelle Gresya Acanfora e Luciamaria Sorrentino. 

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone e Alfonso Nappo, account manager Carolina Di Martino, produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania

Photo Days 2017: Grande sostegno e disponibilità del Comune di Lettere

Nell’ambito della XIII ^edizione del Photo Days a cura di Enzo Tortora di Europhoto, Paolo Novi AFCA e Vittorio Trodella Vitros presso il Castello di Lettere sono stati intervistati il Sindaco Nino Giordano, l’ Ass. alla Cultura Anna Amendola e l’ Arch. Gerardo Giordano. Grande sostegno e disponibilità da parte dell’amministrazione comunale di Lettere che ha collaborato attivamente con gli organizzatori del Photo Days dando vita a due giornate all’insegna dell’arte, della cultura e dello spettacolo. 

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone e Alfonso Nappo, account manager Carolina Di Martino, produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania