Official Spot “IV^Edizione Festa del Vino di Lettere”, 21 e 22 settembre 2019

Il 21 e 22 settembre 2019 torna uno dei wine event più attesi nel settore dell’enogastronomia nazionale, la IV^ edizione della “Festa del Vino di Lettere” nell’affascinante scenario del Castello Medioevale. L’Evento è organizzato dalla ProLoco di Lettere e dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con AIS Campania.  Il vino frizzantino Doc di Lettere si sposerà con le tante gustose specialità gastronomiche preparate da sapienti ristoratori e chef stellati, il tutto accompagnato da musica tradizionale e scenografici spettacoli itineranti.

Credits:

OFFICIAL SPOT realizzato e prodotto da www.360gradiwebtv.it, regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, direttore responsabile Brigitte Esposito, fotografia di Angelandrea Falcone.

S. Egidio del Monte Albino: il 14 e 15 settembre “I Cortili della Storia” in diretta TV a 360 gradi

L’attesa è finita. Sabato 14 e Domenica 15 settembre al via la XXIII edizione deI Cortili della Storia” la rievocazione storica celebre in tutta Italia. La città di Sant’Egidio del Monte Albino è pronta ad accogliere migliaia di visitatori provenienti da ogni dove per far rivivere la nota festa popolare nell’atmosfera fantastica di cortili unici nel loro genere e con il gustoso assaggio di pietanze tipiche preparate secondo antiche ricette. Non solo arte, storia e cultura, ma anche un viaggio all’insegna di quei sapori e di quelle tradizioni che si sposano sapientemente con l’allegria di strepitosi figuranti in abiti tradizionali. Un colorato corteo storico, vivaci sbandieratori, giullari saltellanti, il cortile dei cunti, deliziose cene e pranzi medievali, le impiccagione di condannati, visite guidate, animazione e spettacoli itineranti saranno il cuore pulsante di un evento nazionale ideato e promosso dalla fantastica, giovane ed originale Pro Loco S. Egidio Del Monte Albino in sinergia con l’Ente Provinciale per il Turismo Salerno, l’alto patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri con il patrocinio della Regione Campania, della Provincia di Salerno, dell’Unesco, del Comune di S. Egidio del Monte Albino e della Comunità Montana. Grande collaborazione ci sarà da parte del Forum dei Giovani, dell‘IPSAR di Nocera Inferiore, dell’ArcheoClub Nocera Alfaterna, della Ballet Studio Cava de’ Tirreni e dell’Abbazia S. Maria Maddalena, Radio Monte Albino. Saranno, inoltre, esposte le macchine della tortura e macchine da guerra di epoca medievale, grazie alla “Dea dei serpenti” si assisterà ad un momento magico dove si avrà la possibilità di vedere da vicino serpenti di varie specie e le esibizioni di esperti falconieri. Con l’ associazione “I Cavalieri del Giglio” e con la compagnia “Compagnia Arcieri D’Oria” si potrà invece assistere a veri e propri combattimenti nonché a scontri tra cavalieri.

Media partner della kermesse la Web/Tv dei grandi Eventi Live www.360gradiwebtv.it, in collaborazione con TAonecon la presenza in diretta delle telecamere de “Il Salotto di Bry” ed interviste itineranti.

PROGRAMMA DELL’EVENTO

 Sabato 14 Settembre

Ore 20.00 – Apertura e visita ai cortili del Centro Storico.
Musiche tradizionali e degustazioni di prodotti tipici.
Fiera delle arti e mestieri medievali.
Esibizione incantatori di serpenti e dei falconieri.
Esibizione acrobati del borgo. Combattimento arma bianca.
Spettacolo della condanna al patibolo.
Spettacoli di recitazione all’interno dei cortili.

– Domenica 15 Settembre

Ore 12.00 – Mercato medievale e degustazione di prodotti tipici presso la Corte di Palazzo Ferrajoli della Fontana. Esibizione dei Falconieri e incantatori di serpenti.

Ore 17.30 – Partenza del Corteo dei figuranti da Piazza Municipio;
Ore 18.00 – Arrivo dei figuranti alla chiesa di Maria SS. delle Grazie;
Ore 19.00 – Arrivo dei figuranti all’abbazia di Santa Maria Maddalena;
Rievocazione Storica degli eletti dell’antica Università di Sant’Egidio.
Ore 20.00 – Apertura e visita ai cortili del Centro Storico.
Musiche tradizionali e degustazioni di prodotti tipici.
Fiera delle arti e mestieri medievali.
Esibizione dei falconieri e incantatori di serpenti.
Esibizione Acrobati del borgo. Combattimento Arma Bianca.
Spettacolo della condanna al patibolo.
Spettacoli di recitazione all’interno dei cortili.

 

 

“True love Story 2020”, la collezione sposa di Emanuele Bilancia il 6 ottobre sfila a Scafati

di Maria Pepe

6 ottobre 2019, la data da annotare. Sfila in passerella “True love Story 2020“, la collezione sposa di Emanuele Bilancia, alle ore 18:00 al civico N° 3 di Corso Nazionale a Scafati(Sa). Una collezione che porta con sé un’ appendice importante, “La sartoria da uomo”, una capsule collection dedicata ad un uomo del Sud, giovane, charman, elegante, dinamico, con “l’arte del saper vivere”. Un ragazzo contemporaneo che fa suoi i valori e i dettami dell’antica sartoria napoletana fatta di impeccabile eleganza, tessuti importanti e tagli ineccepibili. Cinque gli abiti che saranno presentati dallo smoking al mezzo tight passando per completi monopetto e doppiopetto. La Maison per l’occasione sceglie di lanciare forte il messaggio dell’appartenenza ai luoghi, alle radici, alle identità, perché semplice è scappare difficile è restare. Legami forti ed inscindibili palesati negli abiti e anche nel setting, teatro di scena sarà l’atelier stesso e il tratto di strada antistante eccezionalmente passerella di racconti di donne, fatte di emozioni e coraggio. Lo stilista Pugliese di nascita e Campano d’adozione svelerà la sua sposa 2020. Un femmineo in cui l l’ immanenza delle veneri incontra la raffinata umanità della donna concreta. Volumi scultorei fanno da base a lavorazioni sovrapposte dall’effetto tridimensionale di ricami e cristalli. Pizzi del bacino del Mediterraneo, provenienti dai bauli delle nonne, come crochet, macrame, rebrode’, daranno vita insieme a vezzose piume rétro e luminosi cristalli ad una collezione fortemente Haute Couture. Emanuele Bilancia couture mostra con i capi 2020 una sposa ed uno sposo che vanno oltre, liberi da orpelli e finzioni, il sovraccarico non serve, la bellezza è l’arte del togliere, l’impronta dell’alta moda nel suo austero e ricercato rigore fatto d’eleganza, linee pulite e tessuti d’alto pregio ben dosano elementi di glamour. Un evento imperdibile a cui poter prendere parte su invito, invito da poter prenotare direttamente dal sito della Maison : www.emanuelebilancia.com

Foto: Tiziana Illustrazione

Il 12 settembre “Charme in Passerella a Minori”, notte di alta moda e spettacolo sotto le stelle

Grande attesa per il Gran Galà Charme in Passerella a Minoriideato dalla vulcanica event planner Carolina Di Martino in collaborazione con il Comune di Minori che si terrà nel suggestivo e strepitoso scenario di Piazza Cantilena a Minori giovedi 12 settembre 2019. I riflettori si accenderanno alle ore 21.00 e a condurre il pubblico in un elegante defilè sotto le stelle sarà la giornalista e conduttrice televisiva Brigitte Esposito. Un’avvincente e sognante kermesse in Costa D’Amalfi, in cui la moda sposerà l’arte, la cultura e lo spettacolo proponendo un’anteprima delle collezioni haute couture 2020 dell’ Atelier Pastore since 1940 di Angri abbinate allo scintillio di preziosi ed esclusivi gioielli realizzati dalla Gioielleria Conté Jewels di Minori. La serata sarà all’insegna dell’arte e della grande musica con le sublimi note di violino e sax a cura dei maestri di fama nazionale Pierpaolo e Raffaele Petti, la trascinante e suadente voce della cantante Valeria Marrazzo, ospiti d’eccezione e le coreografiche e spettacolari performances della rinomata Soul Ballet Academy di Giovanna Parlato. Si potrà degustare dell’ottimo Caffè Granato al limone, l’oro giallo della Costiera, in una fantastica scenografia allestita da Fiori Ferrigno di Maria & Tina. Media partner ufficiale del Galà il sito dei grandi eventi live www.360gradiwebtv.it

Oggi Sposi a 360°: Grazia e Fabio hanno pronunciato il fatidico “sì”

Fabio Tartaglia e Grazia Grasso si sono appena sposati presso la meravigliosa e antica Abbazia Monumentale di Santa Maria Maddalena in Armillis in S. Egidio del Monte Albino. Un’emozionante cerimonia religiosa che ha visto la partecipazione di tanti parenti e amici che insieme agli sposi hanno condiviso un gioioso percorso d’ amore portato oggi a compimento. Alla neo coppia di sposi, ai genitori di Grazia e ai genitori dei Fabio,  Giovanna Di GuidaRoberto Tartaglia socio e regista di www.360gradiwebtv.it, gli auguri sinceri e speciali da parte di tutta la redazione televisiva. 

Dal 5 al 9 settembre Angri festeggia la Regina della Pace: il programma religioso e civile

Tenetevi pronti per il rientro dalle ferie perchè ad Angri fervono i preparativi per i festeggiamenti in onore della Madonna della Pace che si terranno dal 5 al 9 settembre 2019 in Via Nazionale. Un appuntamento che, da anni, incanta per il suo fascino religioso, ludico, folkloristico e per le intense atmosfere musicali capaci di richiamare in città migliaia di persone da ogni dove. Padre Antonio Cuomo, parrocco presso la Parrocchia Regina Pacis di Angri, e i giovani della Commissione Festeggiamenti hanno reso noto il ricco ed articolato programma delle serate che, intrecciando l’aspetto religioso con eventi, spettacoli ed enogastronomia, non deluderà le aspettative dei partecipanti.

A seguire il programma religioso e civile:

Giovedi 5 settembreGiornata del malato, degli anziani e dei nonni

Alle ore 19.00 accoglienza della Madonnina pellegrina. Santa Messa e preghiera per gli ammalati, anziani e nonni. Benedizione dei giovani della Commissione Festeggiamenti. Al termine inaugurazione del nuovo piazzale della della Chiesa e momento di festa e condivisione a cura della Caritas Parrocchiale.

Venerdi 6 settembre – Giornata dei bambini

Dal pomeriggio il Villaggio della Pace a cura dell’Azione Cattolica parrocchiale.

Alle ore 19.00 Santa Messa, benedizione dei picoli Angeli della pace e delle Figlie della pace, Passaggio sotto il manto.

Alle ore 21.00 la VII^ Edizione del Summer Music Festival, la grande kermesse canora organizzata dai giovani della Parrocchia con la direzione artistica del musicista di fama nazionale M° Pierpaolo Petti, un’ orchestra live, ospiti d’eccezione e una giuria di qualità.

Sabato 7 settembre – Giornata dei Giovani

Alle ore 19.00 Santa Messa e preghiera con i giovani per il nuovo anno scolastico.

In serata Marco Calone in concerto.

Domenica 8 settembre – Natività di Maria – La comunità in festa

Alle ore 7.30 Santa Messa e peregrinatio della Madonna per le strade della Parrocchia.

Alle ore 21.00 Processione solenne con inizio dalla scuola Taverna.

Alle ore 22.00 i Vaj Mò Live band in concerto

Lunedi 9 settembre

Alle ore 19.00 Santa Messa. Consacrazione alla Regina della Pace degli sposi novelli e dei bambini battezzati da settembre 2018 ad oggi.

In serata Daniele De Martino in concerto.

Giovedi 12 – SS. Nome di Maria

Alle ore 19.00 Santa Messa di ringraziamento e saluto alla Regina della Pace, la venerata statua parte per il restauro.

Nei giorni della festa verrà consegnata all’Associazione BAOBAB il frutto del digiuno quaresimale per la costruzione di una scuola e il mantenimento di 200 bambini nella Missione di Tampellin (Burkina Faso) guidata dai padri missionari di don Orione.

Inoltre ci saranno nel corso delle serate gli Stand gastronomici organizzati dai gruppi parrocchiali del Rinnovamento nello Spirito e del Cammino neocatecumenale. Si potranno assaggiare ottime specialità, in particolare il tradizionale soffritto.

PROMO

 

A Cinecittà World il più grande evento interforze Viva l’Italia

Dal 6 al 15 Settembre il più grande evento Interforze mai realizzato in un parco a tema.
Gazzelle, volanti, auto storiche, laboratori della scientifica, mezzi militari, simulatori di navi, unità cinofile, fanfare e atleti dei gruppi sportivi si radunano tutti insieme a Cinecittà World, dal 6 al 15 settembre 2019, con un suggestivo ed imponente spiegamento di forze, per un evento unico in Italia. Le Forze Armate e le Forze dell’Ordine Italiane, a cui da quest’anno si è aggiunto anche il corpo dei Vigili del Fuoco, danno vita a Viva L’Italia, manifestazione benefica giunta alla quarta edizione. Al parco divertimenti del Cinema e della TV, sfileranno uomini, donne e mezzi che, senza sosta, ogni giorno, garantiscono la nostra sicurezza.

Un’occasione unica per scoprire, da dietro le quinte, il lavoro quotidiano e le tecniche utilizzate dai Corpi che operano sul nostro territorio e nelle missioni internazionali. Quest’anno saranno devoluti 2 euro per ogni biglietto speciale legato all’evento a Enti Assistenziali Familiari di Forze Armate e Forze dell’Ordine. Il tema prescelto sarà “Campioni di vita, campioni di sport” per focalizzare le storie di uomini e donne che sono contemporaneamente atleti olimpici e paraolimpici, servitori dello Stato. Ecco alcune delle attività previste nelle aree a tema del parco:

L’Esercito Italiano allestirà una mostra statica con un VTLM Lince e VTTMM Orso e farà vedere come si muove un robot sminatore. Inoltre sarà possibile cimentarsi con la simulazione di guida di moto militari.
La Marina Militare sarà presente con uno stand informativo e con due simulatori, tra cui quello dell’Unità Navale Fremm, Fregate europee multi-missione, frutto di un progetto di collaborazione tra Italia e Francia.

L’ Aereonautica Militare regalerà al pubblico esibizioni degli atleti nelle discipline più rappresentative. Inoltre allestirà un’area Frecce Tricolori, dove sarà possibile scoprire la particolarità dei mezzi usati, le uniformi indossate dai piloti e come gli aerei rilasciano i colori in cielo.

L’Arma dei Carabinieri sarà presente con un’esposizione di auto storiche e moderne tra cui la Fiat 600D, l’Alfa Romeo “Giulia Super” e le moto Guzzi Super Alce e California Touring. Saranno presenti anche le unità cinofile, atleti del centro sportivo carabinieri e le Fanfare del 4° Reggimento a cavallo e quella della Legione Allievi di Roma.
La Polizia di Stato esporrà la Lamborghini Huracan e le moto della Polizia Stradale, nonché veicoli storici più significativi degli ultimi decenni. Saranno inoltre presenti il Moving Lab e Full Back, mezzi speciali con tecnologie in uso alla Polizia Scientifica. Il 6 settembre si esibiranno i cinofili, il 7 la Fanfara a Cavallo, mentre l’8 l’appuntamento sarà con gli atleti delle Fiamme Oro e con le loro dimostrazioni. Sarà inoltre presentata YOUPOL, l’applicazione della Polizia di Stato dedicata ai ragazzi per contrastare il fenomeno del bullismo e dello spaccio di sostanze stupefacenti.
I Vigili del fuoco saranno presenti con “che spettacolo!” Una mostra fotografica che ha come tema l’attività di soccorso vista attraverso una telecamera o un obiettivo. I più piccoli saranno accolti nel villaggio di Pompieropoli, dove potranno cimentarsi con scale, pertiche, muri e fuoco per diventare pompieri per un giorno. La banda del Corpo Nazionale suonerà il 14 settembre tra le vie di Cinecittà World.
Nella centralissima Piazza della Televisione saranno esposti mezzi, auto e attrezzature di soccorso del Reparto Militare, delle infermiere volontarie della Croce Rossa e del CSE Comitato Scientifico di Soccorso e l’Associazione Donatorinati che si occupa del tema della donazione di sangue per promuovere una sempre maggiore cultura della donazione come gesto civico in favore di chi ne ha bisogno. La Guardia Ambientale Nazionale sarà nell’area Roma vicino all’Installazione dell’Eco-compattatore Greeny installato da Cinecittà World per la raccolta differenziata e incentivante della Plastica nel rispetto e la salvaguardia dell’ambiente. “Come in un Parco, il divertimento e la sicurezza degli ospiti sono il frutto di tanto lavoro, infrastrutture, tecniche e investimenti mirati” commenta Stefano Cigarini, Amministratore Delegato di Cinecittà World “così la protezione dei cittadini è garantita dal lavoro costante di uomini e mezzi specializzati. Perciò è importante, attraverso eventi come questo, svilupparne la consapevolezza e la conoscenza”.
Lo Stato Maggiore della Difesa è lieto di partecipare, anche quest’anno, a “Viva l’Italia a Cinecittà World” l’evento a scopo benefico dedicato alla solidarietà, in una collaborazione ormai consolidata e condivisa, quest’anno a sostegno degli Enti Assistenziali Familiari Forze Armate. Un’occasione interessante anche per approfondire la conoscenza del mondo militare e delle Forze dell’Ordine.

Da Venezia a Bellizzi: Buccirosso apre il premio letterario “Fabula 10”

Ieri in laguna, domani a Bellizzi. Protagonista del fumettone cinematografico con Toni Servillo e Valeria Golino “5 è il numero perfetto”, opera prima del romanziere Igort, unico film italiano alle Giornate degli Autori del Festival del Cinema di Venezia, Carlo Buccirosso domani sera, domenica 1 settembre alle 19.30, taglierà il nastro di Fabula 10, Premio letterario dedicato alla scrittura per ragazzi, ideato da Andrea Volpe, in programma fino a venerdì 6 settembre.
Preso dai suoi mille impegni, l’attore napoletano non ha voluto rinunciare all’abbraccio dei giovani creativi che lo attendono in Arena Troisi per sapere qualcosa in più su questo cinecomics, un piccolo affresco napoletano nell’Italia degli anni Settanta, che a Venezia è piaciuto tanto, specie per il ruolo che Buccirosso interpreta: l’attore veste i panni di Totò detto o’ Macellaio, braccio destro di spietato killer in pensione (Servillo), sicario anche lui. «Commuovente», a detta del regista l’incastro tra i tre attori (la Golino è donna Rita, l’amore di una vita) che sul set ha visto «il prodigio che si fa carne, a racconto».
Comico, ma prima di tutto uomo dal poliedrico talento, l’attore partenopeo vanta una carriera lunga 40 anni, iniziata con Tato Russo, che ha preso il volo con Vincenzo Salemme fino ad arrivare al grande successo de “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino. Oggi è uno dei volti più noti e familiari della televisione, del cinema e del teatro ed è stato insignito del David di Donatello per il miglior attore non protagonista per “Noi e la Giulia’” (2015). Veste spesso i panni del mediocre, interpretando pregiudizi e napoletanità con la grande maestria di chi è consapevole di essere questo e molto altro. Complice una storia tutta teatrale e una presenza scenica che lo rende meno stereotipato di quanto si possa pensare, Buccirosso è un caratterista d’altri tempi, simbolo della buona scuola d’arte partenopea. Al suo rientro tornerà a dedicarsi al suo prossimo progetto: “Sono solo fantasmi”, una sorta di versione tutta all’italiana di ‘Ghostbusters in uscita il prossimo 14 novembre, diretto e interpretato da Christian De Sica, con la partecipazione di Gianmarco Tognazzi.
Per l’opening di Fabula 10 ci sarà anche lo storytelling Federico Buffa, secondo Aldo Grasso, capace di «essere narratore straordinario, di fare vera cultura, stabilire collegamenti, creare connessioni, aprire digressioni». Il giornalista, e telecronista sportivo si tratterrà anche il giorno successivo per incontrare i creativi lunedì 2 settembre alle 19.30 in Arena Troisi.
PRIMO PROTAGONISTA DEGLI INCONTRI “SPECIALI” IN ARENA Ad inaugurare la sezione degli incontri speciali in Arena Troisi sarà il Professor Andrea Monda, Direttore Osservatore Romano e Presidente di BombaCarta (domani alle 18.30). Scrittore e saggista, Monda è laureato in Giurisprudenza presso l’Università La Sapienza di Roma e ha conseguito la laurea in Scienze Religiose presso la Pontificia Università Gregoriana. Ha lavorato per alcuni anni presso l’Ufficio Legale dell’Esattoria del Comune di Roma per conto di un Istituto bancario. Dal 2000 è docente di religione e da circa un decennio tiene seminari su cristianesimo e letteratura presso le Pontificie Università Lateranense e Gregoriana. Una vita, la sua, spesa al servizio e a fianco dei giovani, prima di tutto come insegnante di religione.

Tramonti, la classe 1969 festeggia con un mega party i primi 50 anni

Il favoloso e bucolico scenario di Tramonti ha fatto da cornice ai festeggiamenti dei nati nel 1969 che si sono riuniti per celebrare, in grande stile, il mezzo secolo di vita. Cinquantenni scatenati, pieni di voglia di fare e di divertirsi si sono concessi una serata davvero esclusiva e spumeggiante. La classe ’69 ha ritrovato nei piacevoli ricordi, che sembravano dimenticati, esperienze, storie ed emozioni collettive. La speciale reunion è avvenuta inizialmente presso la Chiesa dell’Ascensione a Parterno Sant’Arcangelo dove è stata celebrata la messa di ringraziamento per il dono della vita da don Piotr Wojciechowski che ha ricordato anche chi, purtroppo, ha dovuto salutare prematuramente questo mondo. Al termine i festeggiati si sono spostati in Piazza Treviso a Polvica per l’alzabandiera recante il numero “69” al suon di tromba, seguito dal tradizionale passaggio del testimone dai predecessori della classe ’68 alla presenza dell’Amministrazione Comunale rappresentata dal consigliere Luigi D’Antuono. Infine un’elegantissima cena spettacolo a Campinola presso l’Azienda Agrituristica “Antichi Sapori”, gestita dall’eccellente chef della Costa D’Amalfi Giuseppe Francese e dalla rinomata sommelier Antonietta Mandara, ha dato il via ad una festa all’insegna di un menu gourmet ricercato, canti, balli, divertimento e solidarietà. Dopo il taglio della spettacolare torta, su un fiume di champagne e un volo meraviglioso di palloncini colorati, i festeggiati si sono dati appuntamento al prossimo traguardo.

I primi 50 anni sono stati piuttosto incredibili, quindi la redazione di 360gradiwebtv non vede l’ora di vedere quello che combineranno Carolina Di Martino, Antonio Vuolo, Salvatore Vuolo, Luigi Giordano, Giovanni Borrelli, Giovanna Imperato, Rino Pisacane, Salvatore Iovino, Rosetta Imperato, Giovanna Imperato, Antonio Marrazzo, Anna Giordano, Giovanni Mandara, Santina Romano, Aniello Cuccurullo, Tiziano Coppola, Corrado Romano, Vincenzo Savino, Carmela Francese e Mariano Esposito nei prossimi 50 anni. A tutti questi amici di Tramonti auguriamo un felice compleanno!

Il Salotto di Bry” è scritto e condotto dalla giornalista Brigitte Esposito, regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, fotografia di Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri1 (TAone) canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO E INTERVISTE 

CLICCARE SULLA FOTO PER ACCEDERE ALLA PHOTOGALLERY 

Festival del Cinema di Venezia 2019: il 31 agosto verrà consegnato il Premio Cinema Campania

Sabato 31 agosto alle ore 13 nello Spazio Ente dello Spettacolo della 76esima Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia (Sala Tropicana 1 al piano terra dell’Hotel Excelsior di Venezia Lido) verrà consegnato il Premio Cinema Campania 2019 al regista Mario Martone, in corsa per il Leone d’Oro 2019 con “Il sindaco del Rione Sanità”, Piera Detassis, presidente e direttore artistico dei David di Donatello, il pluripremiato direttore della fotografia Luca Bigazzi, gli attori Francesco Di Leva e Massimiliano Gallo protagonisti del film “Il sindaco del Rione Sanità”, Ippolita Di Majo, sceneggiatrice di “Capri-Revolution”, e l’attrice Ester Gatta. Hanno già ritirato il premio a maggio, durante un evento speciale a Cannes, l’attrice Ludovica Nasti e la giornalista Laura Delli Colli, Presidente della Fondazione Cinema per Roma e Presidente dei Nastri d’Argento.

Giunto alla quarta edizione, il Premio Cinema Campania è un riconoscimento alle Istituzioni, aziende, personalità che nel corso dell’anno si sono profuse con il loro lavoro nello sviluppo, nella crescita e nella promozione dell’attività cinematografica ed audiovisiva in Campania.

Durante l’evento il direttore generale del Social World Film Festival Giuseppe Alessio Nuzzo annuncerà i temi, le date, i bandi e le novità dell’edizione 2020, la numero dieci, mostrando in anteprima le immagini più emozionanti della passata edizione tra le letture di cinema internazionale di Stefano Accorsi e il red carpet di Itziar Ituno della “Casa di Carta”, disponibili in realtà virtuale con i visori VR.

Inoltre, sarà conferito il Golden Spike Award a “La vita che ti aspetta” di Ginevra Barboni, vincitore della Città del Cortometraggio, sezione dedicata a giovani registi under 40 del Social World Film Festival in collaborazione con Rai Cinema.

5-7 Settembre: la maratona del Biella Festival Music Video 2019

Sarà una 3 giorni, dal 5 al 7 settembre, dedicata alla musica, al cinema musicale e ad immagini e musica quella del 21° Biella Festival Music Video 2019. Centro della Maratona, da quest’anno, sarà Candelo: cittadina alle porte di Biella che ruota attorno ad uno splendido Ricetto, intatto nelle sue vestigia e nel suo fascino antico, descritto dalla CNN come la Pompei medievale. Una maratona che si chiuderà il 7 settembre al Cinema Verdi con la Finale del Festival.

Si aprono quindi le danze il 5 settembre al Cinema Verdi di Candelo con la proiezione di Woodstock, tre giorni di pace, amore e musica, il documentario diretto nel 1970 da Michael Wadleigh e vincitore nel 1971 dell’Oscar al miglior documentario: la cronaca puntuale del concerto dell’agosto 1969 a Bethel nello stato di New York, un evento che ha cambiato totalmente la storia della musica.

Venerdì 6 settembre, nel cuore del Ricetto di Candelo, in programma il Pramaggiore Multikulti Experience, un concerto di Gian Piero Pramaggiore, grandissimo autore e polistrumentista che ha accompagnato la propria storia musicale con personaggi come Don Cherry e Trilok Gurtu. Al suo fianco ci sarà Moussa Sanou dal Burkina Faso, a sua volta polistrumentista specializzato in arpa africana.

Sabato 7, giornata della finale del Festival e del suo Premio, si aprirà alle 17 alla Sala Cerimoniale del Ricetto con un Convegno dedicato a La musica nelle immagini: a trattare questo tema interverranno, coordinati dal Direttore Artistico del Festival Giorgio Pezzana: Maurizio Pellegrini (amministratore delegato di VideoAstolfosullaLuna), Marco Testoni (music supervisor e autore di due volumi sul tema, musicista, compositore, presidente della Giuria di Biella Festival Music Video) e Lorenza Somogyi Bianchi (ufficio stampa Biella Festival). Alle 21.00 si torna al Cinema Verdi per la 21a edizione del Biella Festival Music Video che altro non è se non la nuova veste del Biella Festival Autori e Cantautori, giunto lo scorso anno alla 20° edizione, che in questo modo si apre definitivamente al vasto mondo del video musicale. Due le sezioni: la prima destinata a valorizzare la creatività visiva di un videoclip già realizzato offrendogli un contributo e una distribuzione; la seconda a premiare con il finanziamento per la realizzazione di un video professionale la qualità musicale di un brano indipendente, fedeli alla tradizione ventennale del festival.
La serata prevede anche altri momenti musicali: a cominciare dal felice ritorno di Suzanne Cook, ospite storica de Una finestra sul mondo, la finestra dedicata a raccontare la canzone d’autore indipendente nel mondo. Nel corso della serata verranno anche assegnati i premi Gozzano per il miglior testo tra quelli dei brani finalisti e Musica Mag 2019 per il miglior album/video tra quelli recensiti dalla rivista online Musica Mag – Un’altra Music@ negli ultimi dodici mesi.

Ricordiamo i dodici i finalisti della prima sezione: da Marte con Across my Universe a Larocca con Contorni; da Christian Frosio con Apri la finestra a Maria Laura Ronzoni con Don’t tell – Gatta nera. E ancora: Giuseppe Novelli con Alti e colorati, Jenny Gandolfi con Come l’Acqua, Francesco Lettieri con Il circo delle tue verità, Adolfo Durante con  E’ questa la notte, Pamela Guglielmetti con Il viaggio, Lisa Chieregatti con Luci d’Inverno, PCP (Piano che Piove) con Tango sbagliato, Chiara White con Chiedimi ancora.

Cinque i finalisti, invece della seconda sezione: Francesca Romana Fabris con Falling down, i Presi per caso con Amore in trans…ito, Novagrande con C’è un punto, Alessandro Hellmann con Uno due tre, Lino Gaetano con Come ti vaI.

La Giuria che decreterà i nomi dei vincitori di Biella Festival Music Video sarà formata da: Marco Testoni (presidente, musicista e compositore), Maurizio Pellegrini (regista, amministratore delegato di VideoAstolfosullaLuna),  Arrigo Tomelleri (presidente Agis-Anica Piemonte e Valle d’Aosta), Tim Devereaux (autore, musicista) e Maurizia Vaglio (Associazione Artistica AnniVerdi).

Al vincitore della Sezione A, quindi, andrà un premio di 500 euro, la circuitazione del proprio lavoro nelle sale Anec-Agis convenzionate, la promozione stampa del proprio video e della propria canzone. Al vincitore della sezione B andrà la copertura finanziaria necessario per la realizzazione del video del proprio brano con criteri professionali (da produrre in Candelo a sostegno della promozione del territorio), affidato alla Società di produzioni cinematografiche VideoAstolfoSullaLuna di cui è amministratore delegato il regista Maurizio Pellegrini che ha collaborato con la Direzione Artistica di Biella Festival nell’individuazione dei lavori finalisti.

 

Ravello Festival, Lorenzo Viotti e la Filarmonica della Scala chiudono la 67esima edizione

Dopo due mesi di programmazione e 13 concerti, gran finale per “Orchestra Italia”, cuore sinfonico della 67esima edizione del Ravello Festival 2019. La sezione curata in collaborazione con il Teatro di San Carlo di Napoli, partner istituzionale della Fondazione Ravello, ha offerto al pubblico della Città della Musica la possibilità di apprezzare in un’unica stagione il suono e la personalità delle più prestigiose compagini orchestrali italiane che hanno portato alla ribalta, assieme a grandi classici del sinfonismo europeo, la grande tradizione strumentale italiana, attualmente poco frequentata: da Casella a Sgambati passando per Martucci, Ghedini, Smareglia e Respighi riscontrando un crescente interesse da parte del pubblico.

Per il gran finale, in cartellone sabato 31 agosto (ore 19.30) con l’Orchestra Filarmonica della Scala diretta da Lorenzo Viotti, previsto il sold out in prevendita.

Viotti, classe 1990, figlio del direttore d’orchestra Marcello Viotti, è stato designato miglior direttore emergente agli International Opera Awards del 2017 ed è conteso dalle maggiori orchestre europee. Il successo del suo debutto alla conduzione della Scala lo scorso ottobre lo ha accreditato come una delle più talentuose giovani bacchette in circolazione. Nel concerto di Ravello, il maestro condurrà l’ensemble fondato da Claudio Abbado in un programma che accosta il Rossini della sinfonia de Il barbiere di Siviglia e ilPuccini del Preludio sinfonico con la Sinfonia “Dal nuovo mondo” di Dvořák.

Il campo strumentale dove i compositori d’opera potevano farsi notare era la sinfonia prima dell’opera e, in forma più breve, il preludio. Spesso erano gli ultimi brani scritti di fretta. Gioachino Rossini quando dovette pensare a cosa anteporre al Barbiere di Siviglia, prese a prestito la sinfonia di Elisabetta, regina d’Inghilterra(a sua volta rielaborazione di Aureliano in Palmira). Con mutazioni nell’orchestrazione cambiò carattere al brano: da tragico a comico. Giacomo Puccini scrisse il suo Preludio sinfonico quando era ancora studente del celebre violinista Antonio Bazzini al Conservatorio di MilanoAntonin Dvořák si appassionò a tal punto all’idea di utilizzare melodie dei nativi americani che decise di scrivere la sua Nona sinfonia, mettendo insieme alcuni temi ‘indiani’ (ispirati dalle vicende narrate dal poeta William H. Longfellow nel poema Hiawatha) e afroamericani. Decise anche, fatto storicamente rivoluzionario, che la musica nera fosse ‘americana’. Fu però un passo decisivo per la musica in America: si passava dall’asilo (la mera imitazione dei modelli europei) alla scuola, in attesa che il jazz, idioma musicale popolare appartenente a tutti gli americani, realizzasse la musica del “Nuovo Mondo”.