“Vivere la strada…in sicurezza e responsabilità”: il 24 novembre grande iniziativa a Pagani

Al via l’iniziativa promossa dall’associazione “Social – Disco”  realizzata in collaborazione con l’amministrazione comunale, in programma per sabato 24 novembre, presso il teatro auditorium Sant’Alfonso di Pagani, dal titolo: “Vivere la strada…in sicurezza e responsabilità”. L’appuntamento si snoderà per l’intera giornata, con una serie di momenti finalizzati alla sensibilizzazione sulla sicurezza stradale, in concomitanza con la Giornata Mondiale ONU del Ricordo delle Vittime della Strada. “Fare informazione, promuovendo il rispetto della strada per se e gli altri, questo l’obiettivo dell’iniziativa che si lega ai precedenti appuntamenti della “discoteca della prevenzione” realizzati anche nella città di Pagani. A tal proposito, ringrazio l’amministrazione per la disponibilità e l’interesse dimostrato anche in questa occasione” queste le parole del presidente dell’associazione, Maurizio Schettino, che si sono unite a quelle dell’assessore alle politiche giovanili, Carmela Pisani, che ha affermato: “Il lavoro dell’associazione di Maurizio Schettino è costante ed è in sinergia con l’operato di un amministratore comunale. Abbiamo accolto, sin da subito, questa iniziativa ritenendola importante e formativa per tutti, giovani e non, considerando anche la possibilità offerta dal presidente nel renderla ad ingresso libero e aperto a tutti. Bisogna dare merito a ciò, sulla base dell’investimento, anche economico, profuso dall’associazione medesima.” L’iniziativa prevede un incontro al mattino, presso la pinacoteca Tommaso Maria Fusco, alle ore 10,00 con varie personalità del mondo dell’associazionismo, come l’Associazione Genitori Campania, AGE,  esperti e rappresentanti delle forze dell’ordine e della polizia stradale del comprensorio dell’agro, in particolare di Angri, il tutto unito alla presenza delle scuole del territorio comunale. Inoltre, per l’intera giornata, nel foyer del teatro, vi sarà l’esposizione di una mostra tema, con circa 16 opere a firma di talentuosi artisti locali, con la partecipazione degli studenti del liceo “A.Galizia” di Nocera Inferiore. In serata, nell’auditorium, spazio allo spettacolo, a partire dalle 20,30, con l’esibizione di quattro scuole di ballo della provincia di Salerno: New Carmen Dance, Divina Dance, Dance Secrets, Studio Danza. Inoltre, la musica intramontabile partenopea sarà eseguita dalla voce di Enzo Gambardella, accompagnato al piano da Massimo Marrazzo. Testimonial d’eccezione, reduce dal successo del format tv Rai Made in Sud, Enzo Fischetti. Quest’ultimo e tutti gli artisti presenti, saranno essi stessi promotori di messaggi sociali rivolti ai presenti, al fine di prevenire episodi drammatici, legati anche alle cosiddette “stragi del sabato sera”, puntualmente verificate sulle strade ed autostrade italiane. Un evento che, quindi, intende parlare di sociale, unendo lo spettacolo alla riflessione.

 

“I Venerdì dell’Arte” a Nocera Inferiore: concerti, convegni e mostre

Prendono avvio i Venerdì dell’Arte, a partire da venerdì 23 novembre 2018, presso lo Sporting Club Casino Sociale di Nocera Inferiore. L’evento, patrocinato dal Comune, prevede un concerto inaugurale alle ore 20.30, in presenza dell’assessore alla Cultura e Politiche giovanili Federica Fortino, del direttore artistico della manifestazione Pietro Sellitto e del presidente Sporting Club Andrea Oliva, con la presentazione di Giulia D’Alessandro. Un ciclo di concerti, convegni, eventi, tesi alla promozione della musica e dell’arte in generale, fino a giugno 2019.

Il concerto inaugurale di venerdì 23 novembre prevede diverse perfomance, con protagonisti lo stesso Pietro Sellitto, insieme al tenore Achille Del Giudice e al pianista Pierluigi Labraca.

«Un percorso che inizia a novembre, ogni venerdì, a cadenza mensile – spiega il direttore artistico Pietro Sellitto – Stiamo già organizzando un convegno di musicoterapia, padre Paolo Saturno farà approfondimenti sulla storia della musica. Daremo valore all’arte in generale, anche se l’attività concertistica sarà il perno centrale di tutto. L’obiettivo è fare degli spazi dello Sporting Club un luogo di raccoglimento per studiosi, artisti e appassionati di cultura, in cui possano nascere nuove tendenze e manifestazioni».

 Pietro Sellitto, pianista, concertista e docente, ha fondato l’Accademia musicale nocerina, coordina la direzione artistica dell’orchestra laPaganini (nata nel 2016) ed è l’ideatore del CIMN-Concorso Internazionale Musicale Nocera.

 

Per info

Ufficio stampa, Davide Speranza: cel. 3397263428 | spesdavide@gmail.com

Euro Photo 2019: la grande kermesse nazionale torna il 16 e 17 febbraio a S. Antonio Abate

Fotografi e videomakers siete pronti? Euro Photo, l’affermato laboratorio culturale nazionale dedicato all’arte dell’immagine ideata e organizzata da Euro Photo (Angri, SA) di Vincenzo Tortora e da Vittorio Trodella ritorna spumeggiante più che mai il 16 e 17 febbraio 2019 presso il rinomato e meraviglioso Castello La Sonrisa a S. Antonio Abate (Na). Una kermesse, rivolta ai professionisti e agli appassionati di fotografia e video, che metterà a fuoco linguaggi e aspirazioni dialogando con la gente attraverso lo sguardo, l’obiettivo e l’originalità.  Protagoniste le grandi aziende nazionali ed internazionali che proporranno un’intera gamma di prodotti, applicazioni e servizi di rilevanza per la fotografia tradizionale e digitale; ampio spazio sarà offerto all’editing, al retouching, al post processing e alla post production; aree dedicate ai videomakers; coinvolgenti photoshow e live shooting, meeting, mostre, seminari e performance in cui saranno coinvolti gli operatori del settore nonché il pubblico. Imperdibile il workshop con il pluripremiato fotografo internazionale Luigi Fedeli il cui stile fotografico rappresenta al meglio il ritratto fotografico, la fotografia artistica di matrimoni insieme al reportage in stile foto giornalistico. Non mancheranno novità e sorprese. Euro Photo 2019 punterà, dunque, sulla creatività e sulla sperimentazione con particolare attenzione alla voglia di emozionare, catturare e scoprire.

Per partecipare al workshop info: 081 946859 – 3478621547

Bucalone: esce in radio Keep me in love, il nuovo singolo del cantautore formiano

Marco Viccaro Bucalone è un chitarrista, polistrumentista, cantautore, docente di musica e chitarra in Toscana. Vanta un’esperienza lunga 20 anni suonando dal vivo nei pub, teatri, piazze e stadi di tutta Italia, Inghilterra, Irlanda, Olanda, Francia, Germania, Romania e soprattutto America. Tra le numerose esperienze musicali è stato concorrente nel format televisivo XFACTOR ROMANIA, ha partecipato al programma televisivo “Mezzogiorno in famiglia” su RAIDUE, “CELEBRITY The Talent Show” su SKY VIVO, all’Umbria Jazz Clinics, a Sanremo Lab dedicato ai giovani del Festival di Sanremo nel 2009. Tra i tanti concorsi e festival musicali nel 2017 e 2018 è stato partecipe al GASPARILLA PIRATE FESTIVAL, uno dei più grandi festival d’America rappresentando l’Italia in qualità di chitarrista “One Man Band”.

Ha avuto importanti collaborazioni con Arisa, Ricchi e Poveri, Donatella Rettore, Little Tony, Silvia Salemi, Jimmy Fontana e tanti altri.

Keep me in love è il singolo che presenta il nuovo eponimo album dell’artista formiano, una canzone scritta nel 2009 durante l’esperienza a Sanremo Lab (Sanremo Giovani – Festival di Sanremo 2009) e completata nel 2011 durante l’esperienza americana a New York. La ballata, cantata e suonata con la chitarra acustica e accompagnata da una sezione d’archi appropriata, racconta la storia di due innamorati che dopo una lunga pausa di riflessione, divisi l’uno dall’altro, si ritrovano confermando così il bisogno di nutrirsi d’amore e di essere fatti per stare eternamente insieme.

Terza edizione di “Natale al Castello di Lettere” tra storia e magia

La città di Lettere, già ammaliante con la sua spettacolare natura prorompente, si impreziosisce ed affascina i visitatori con la terza grande kermesse nazionale “Natale al Castello” grazie alla direzione artistica, la sceneggiatura, la regia e il coordinamento artistico dell’Amministrazione Comunale e della Pro Loco.  Il Salotto di Bry ha condotto gli spettatori in un viaggio spettacolare nell’affascinante e fantastico Castello medievale, intriso di storia e magia. Ogni week end, fino al 6 gennaio, spettacoli indimenticabili attenderanno bambini e genitori che, accolti dagli Elfi, saranno accompagnati nella suggestiva location, negli accoglienti mercatini, ma anche nella calda dimora di Babbo Natale. Tanti gli spettacoli interattivi degli Artisti Distratti che coinvolgeranno nell’azione scenica il pubblico, meravigliose le creazioni della tradizioni natalizia e i presepi da scoprire nelle aree nobili del castello e poi ottime ed eccellenti specialità culinarie: dolci di Natale, vino novello e deliziosi profumi che rendono incantevole e piacevole questa festa dei sensi. Soddisfatti del primo week end il sindaco Sebastiano Giordano, il vicesindaco Gerardo Vuolo assessore delegato all’organizzazione dell’evento, l’architetto Paola Marzullo direttrice del Parco Museale e direttrice artistica, Alfonso Del Sorbo coordinatore artistico.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia, riprese e fotografia di G. Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone, fotografia Pasquale Genco, riprese drone Carlo Tortora. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangriuno canale 639 visibile in tutta la Campania.

 VIDEO 

PHOTOGALLERY 

Il Salotto di Bry contro la violenza sulle donne: il rapper Domity canta “Doppia Identità”

Nel Salotto di Bry è ospite il seguitissimo rapper Marco Montanino, in arte Domity, che dopo il successo di brani quali “Domiziana” e “Pagine su pagine” presenta “Doppia Identità” in cui si affronta un tema sociale di grande attualità, il femminicidio.  Un testo crudo che racconta la storia di una donna, apparentemente persa, etichettata dalla gente come una sbandata che forse conclude la sua vita terrena inciampando nel tunnel dell’alcool o della droga. Una ragazza come tante, che da ragazzina sognava l’amore ma che poi purtroppo si ritrova nella trappola di un amore malato che la conduce alla morte. Domity avverte quasi un’urgenza, un segnale da dare alle nuove generazione di innamorati, fidanzati, amici, amanti, la voce di un giovane che parla ai giovani raccontando l’ennesima brutta storia di violenza sulle donne.

Il giovane cantautore muove i primi passi nella scena musicale nel 2008, ma scrive musica e testi a partire dal 2014 curando anche le produzioni dopo aver appreso l’arte del beatmaking. Un progetto discografico registrato, mixato e masterizzato nello Studio Emme61 di Alessandro Sgambati, musicista e tecnico con esperienza ventennale nel settore. Per i primi mesi del 2019 è prevista l’uscita dell’album. Nel Salotto Domity si racconta invitando le donne a denunciare perché il silenzio aiuta il carnefice, ma mai la vittima.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia, riprese e fotografia di G. Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangriuno canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO E INTERVISTA 

PHOTOGALLERY 

Natale al Castello di Lettere: Amministrazione Comunale e Proloco presentano l’evento nel Salotto di Bry

Esiste un luogo senza tempo dove tutti i sogni diventano magicamente realtà: il Castello fiabesco di Lettere. Un tripudio scintillante di luci, imperdibili mercatini, musiche tradizionali e spettacoli suggestivi, la mitica Casa di Babbo Natale, la slitta guidata dagli elfi e tante leccornie dal 10 novembre 2018 al 6 gennaio 2019 catapulteranno grandi e piccini in un’esperienza natalizia unica, tra cultura e tradizione. Tutto pronto, infatti, per la terza magica e spettacolare edizione di “Natale al Castello” a cura dell’Amministrazione Comunale di Lettere in collaborazione con la Pro Loco Cittadina. A presentare televisivamente nel Salotto di Bry la kermesse e a svelare minuziosamente il programma il Sindaco Avv. Sebastiano Giordano, il vicesindaco Gerardo Vuolo assessore delegato all’organizzazione dell’evento, l’architetto Paola Marzullo responsabile della sicurezza, direttrice del Parco Museale e direttrice artistica della kermesse, Alfonso Del Sorbo coordinatore artistico, il dott. Antonio Ruocco presidente della Proloco di Lettere e Guido Spagnoletta membro della Proloco. I momenti aggregativi e culturali saranno il cardine di un evento nazionale senza precedenti realizzato da persone dinamiche ed originali pronte a mettere in gioco le loro professionalità.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia, riprese e fotografia di G. Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangriuno canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO PRESENTAZIONE UFFICIALE 

PHOTOGALLERY

Grande teatro nel Salotto di Bry con l’attore e regista Antonio Grimaldi e la Compagnia del Grimaldello

La passione fa teatro e l’amore per il teatro diventa un laboratorio. Un regista, una compagnia, attori professionisti e gente comune, un laboratorio teatrale. Tutto questo è il cuore del Teatro Grimaldello. Nel Salotto di Bry è ospite il poliedrico, eccellente e versatile attore e regista Antonio Grimaldi che, formatosi al di là di percorsi accademici, ha saputo fare suoi gli insegnamenti di grandi esponenti della drammaturgia contemporanea in Italia e all’estero come Emma Dante, Luca Ronconi, Danio Manfredini, Michele Monetta, Davide Iodice, Yves Lebreton, Judith Malina. Destreggiandosi abilmente e con successo sui principali palcoscenici nazionali ed internazionali nei suoi spettacoli ha sempre dato spazio ad comunicazione diretta, energica che pone al centro di tutto una recitazione basata non solo sull’intonazione e sui gesti, ma sui sentimenti dell’anima in grado di trasformare le parole in immagini ed emozioni. Teatro Grimaldello è una palestra di vita attraverso laboratori stabili rivolti alla formazione attoriale e in generale alla condivisione di esperienze artistiche rivolto a bambini, ragazzi e adulti, professionisti e non.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia, riprese e fotografia di G. Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Taone Teleangriuno canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO E INTERVISTA 

PHOTOGALLERY 

Si suona musica classica nel Salotto di Bry con il M° Pietro Sellitto, direttore d’orchestra e pianista internazionale

La soave musica classica arriva nel Salotto di Bry inebriando i cuori e suscitando emozioni e sentimenti nonostante il trascorrere del tempo e dei secoli. In questa puntata è ospite nel seguitissimo e bryoso Salotto televisivo il M° Pietro Sellitto, immenso compositore, pianista e direttore d’orchestra a livello internazionale. Affascinato dalle sette note sin dalla tenera età dopo eccellenti studi, applauditissimi concerti nei teatri più prestigiosi e riconoscimenti nazionali ed internazionali è fondatore dell’Accademia Musicale Nocerina e Paganese nonchè direttore artistico dell’Orchestra La Paganini. Oltre all’attività didattica e ad un’intensa attività concertistica la sua missione è quella di riavvicinare i più giovani alle infinite sfumature del mondo della musica classica. Un’intervista in cui emerge l’amore a 360° per la musica il cui scopo è di far vedere con l’anima ciò che non si riesce a spiegare con le parole.  L’esperienza sensoriale della musica classica oltre a riflettere la profondità dell’animo umano, insegna il rispetto e l’ascolto, il gusto delle simmetrie e la ricerca costante della linearità. E proprio in Salotto il M° Pietro Sellitto accarezza i tasti bianchi e neri accompagnando con dolcezza e trasporto i passaggi emotivi dello scorrere incessante della musica proprio come una firma di un celebre pittore su un quadro.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia, riprese e fotografia di G. Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone.Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Taone Teleangriuno canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO E INTERVISTA 

PHOTOGALLERY 

Energico sound nel Salotto di Bry con l’originale chitarrista Sebastiano Esposito

Direct Impact…è esattamente l’impatto che si ha con il talentuoso Sebastiano Esposito una volta ascoltato il suo lavoro discografico “24”. Ospite nel Salotto di Bry l’originale e brillante chitarrista partenopeo ha raccontato la sua passione per la chitarra, strumento che gli ha permesso negli anni di tirare fuori non solo il suono che aveva in mente, ma soprattutto nel cuore. Dopo aver studiato al Conservatorio S. Pietro a Majella di Napoli e poi sotto la guida di Marco Sfogli, Ciro Manna e Pietro Condorelli, si dedica anima e corpo alla musica. Partecipa a numerose masterclass con i più grandi nomi della scena chitarristica: Steve Vai, Paul Gilbert, Steve Lukather, Guthrie Govan, Scott Henderson e molti altri. A soli 16 anni vince il Premio Miglior Chitarrista al Vomerock nell’ambito del Festival di Napoli. Nel 2012 collabora con la band The Motel come turnista, e poi come arrangiatore e produttore nel 2016. Diventa testimonial per Iovinella Handmade Guitars. Nel 2014 inizia una collaborazione con Dino Vitola come arrangiatore e co-produttore. Nel 2015 suona in qualità di dimostratore per Mezzabarba Custom Amplification e Reference Laboratory all’Elettrika Guitar Festival di Roma, SHG di Milano e altre manifestazioni settoriali italiane. Inizia, poi, una collaborazione come turnista con Ivan Granatino che accompagnerà in Tour fino al 2018. Ha condiviso il palco in open act con grandi artisti della musica jazz internazionale come Diana Krall, Alain Caron, Michael Chapdelaine, Eric Gales e molti altri. 24 è un coinvolgente progetto autoprodotto che miscela stili ed influenze dando vita ad un album molto interessante ed elegante patrocinato anche dall’ Assessorato allo Sviluppo e Promozione del Turismo della Regione Campania

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia, riprese e fotografia di G. Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Taone Teleangriuno canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO E INTERVISTA

PHOTOGALLERY 

Il 9 novembre Maria Carolina Siricio in mostra con “Sibilla: Donna, Mito e Passione”

Venerdì 9 novembre 2018 dalle ore 18 presso Movimento Aperto, via Duomo  290/c Napoli si inaugura la personale di Maria Carolina Siricio, intitolata SIBILLA: DONNA, MITO E PASSIONE, curata da Francesca Vitelli. Resterà aperta fino al 30  Novembre, lunedì e martedì ore 17-19, venerdì ore 10.30- 12.30 e su appuntamento. La mostra è promossa da Il mondo di Suk, portale dedicato alla cultura creato dalla giornalista e scrittrice Donatella Gallone e dall’associazione EnterprisnGirls nata per valorizzare il talento di imprenditrici, libere professioniste e donne del terzo settore insieme con l’associazione MA per la seconda tappa del progetto artistico sviluppato con l’artista Maria Siricio: le figure mitiche femminili del territorio napoletano. Dopo la mostra dello scorso anno dedicata a Partenope è la volta della Sibilla Cumana.

In mostra un ciclo di dodici dipinti (4 acquerelli, 8 acrilici su tela) e quattro sculture in terracotta, il cui soggetto è la Sibilla Cumana. La proiezione di un video introdurrà il visitatore nel senso dell’esposizione.

 

“Le umane passioni delle figure mitiche femminili napoletane sono entrate, attraverso le mani, nei pensieri di un’artista che ama sperimentare e creare opere arricchite con tecniche miste stupefacenti per l’ardire nella scelta dei materiali e l’originalità del risultato”, esordisce il testo di Francesca Vitelli, che poi prosegue:” Il dinamismo, le cromie e l’inaspettato diventano i codici per rappresentare la natura, il mondo e le umane passioni. Le figure mitiche femminili ritratte esprimono gioia, ira, dolore, paura, incertezza, amore, stupore, curiosità attraverso il movimento nello spazio e il diluirsi o l’accentuarsi del colore. Ciò che accomuna queste opere della maturità artistica in continua crescita ed evoluzione è l’intensità. I volti, i corpi e le espressioni ne sono permeati, catturano per la forza che trasmettono, una potenza visiva che colpisce lo stomaco, prima del cervello. Una espressione dell’arte di tipo emozionale che cede il passo ai sensi per giungere, in seguito, alla razionalità. L’istinto e la memoria vengono sollecitati dalla proposta di una esperienza immersiva in cui le opere nelle loro linee, ora nette ora evanescenti, evocano atmosfere, stati d’animo e pensieri”. Ed infine precisa che:” Un percorso evolutivo nel quale il tratto figurativo si fonde con quello astratto senza che l’opera smarrisca la sua concretezza, l’evanescenza delle linee è compensata dalla forza del colore e dal contrasto tra la luce e l’ombra.

Maria Siricio dopo gli studi presso l’Istituto Palizzi e l’Accademia di Belle Arti di Napoli si è resa esperta di tecniche di decorazione per l’arredamento in legno, la decorazione parietale, il trompe-l’oeil e la gioielleria contemporanea, dando vita all’atelier di pittura e decorazione Arte di creare.

 

Sanremo Giovani: sono 69 gli artisti scelti per le audizioni del 12 novembre

Il Festival della Canzone Italiana  e cominciano le audizioni  per la sezione Giovani. Saranno 24 i finalisti che parteciperanno, il 20 e il 21 dicembre, alle due prime serate su Raiuno in cui solo due si esibiranno a febbraio al 69^ Festival di Sanremo.

Saranno dunque 69 gli artisti che lunedì 12 novembre nella sede di Radio Rai in Via Asiago a Roma potranno essere esaminati dalla Commissione Musicale del Festival, presieduta dal direttore artistico Claudio Baglioni, insieme a  Claudio Fasulo,  Massimo Giuliano,  Massimo MartelliDuccio Forzano e Geoff Westley.

Di seguito i 69 artisti scelti dalla Commissione per le audizioni del 12 novembre:

Albert – Libertà
Andrea Vigentini – Magari
Andrea Biagioni – Alba piena
Argento – Mescolare
Banda Rulli Frulli – L’imitazione del male
Cannella – Nei miei ricordi
Chiara Scalisi – Voglio smettere di fare musica
Cimini – Anime impazzite
Ciuffi Rossi – Ti dedico tutto
Cobalto – Fuorigioco
Cordio – La nostra vita
Cristiano Turrini – Irrazionale
David – Padre
Diego Conti – 3 gradi
Easy Funk – Lobotomia
Ego – Sembrava facile
Einar Ortiz – Centomila volte
Fabio De Vincente – Come nelle favole
Federica Abbate – Finalmente
Federico Angelucci – L’uomo che verrà
Federico Baroni – Non pensarci
Filo Vals – Occasionale
Flo – Se move
Fm 93 – Lara (Ho fatto un pezzo indie)
Forlenzo – Non canto jazz
Fosco17 – Dicembre
Frances Alina – Forse mi va
Giacomo Eva – Errore bellissimo
Giacomo Voli – Senza l’autotiun
Giada D’Auria – Sola si sta bene
Giulia Mutti – Almeno tre
Icaro – Vivo sopra un’astronave (A Mina)
Jole – La turista e il gondoliere nelle sfere di vetro con neve
La Rua – Alla mia età si vola
La Zero – Nina è brava
Laura Ciriaco – L’inizio
Le Larve – Semplice
Le Ore – La mia felpa è come me
Liberementi – Datemi spazio
Libero – Anime a gas
Lilian More – Antieroi
Loomy – Coriandoli
Luce – Uguale a te
Mahmood – Gioventù bruciata
Maria (Vincitore Festival di Castrocaro 2018) – L’amore non si cancella
Marte Marasco – Nella mia testa
Maryam Tancredi – Con te dovunque al mondo
Michele Merlo – Non mi manchi più
Miriam Masala – Ops
Molla – 21 orizzontale
Morgan Ics – Io sono Alessandro
Nico Arezzo – Gorilla
Nomercy Blake – Che noia
Nyvinne – Io ti penso
Orler – Qualcosa di unico
Raphael – Figli delle lacrime
Rasmo & Jsnow – Sotto le mie suole
Ros – Incendio
Samuel Pietrasanta – Deja vu
Sarah Dietrich – Per venirti a cercare
Seba – Cuore bomba innescata
Symo – Paura di amare
Tr3ntan9ve – Low cost
Valentina Astolfi – A volte
Valentina Tioli – Giungla
Vittorio Sisto – Oltre
Wepro – Stop/Replay
Ylenia Lucisano – Il destino delle cose inutili
Zic – Torta