Cake fredda alle fragole…cremosa e gustosa

Ingredienti: Per la base: 300 gr di biscotti secchi, 150 gr. burro, Per la crema: 500 gr di yogurt fragole, 500 gr. panna da montare zuccherata, 6 fogli colla di pesce, Per la copertura: 1 bustina di tortagel. 250 gr. acqua, 400 gr. fragole,  50 gr. zucchero,  colorante rosso

Per la base: Tritare i biscottini, amalgamarli con il burro precedentemente fuso e ricoprire con il composto una teglia apribile rivestita di carta forno. Conservare in frigo. Intanto, preparare la crema: montare la panna, amalgamarla con lo yogurt ed aggiungere la colla di pesce  sciolta in poca acqua in un pentolino. Versare questo composto sulla base di biscotti, livellare e rimettere in frigo a solidificare. Preparare la gelatina seguendo le istruzioni del torta gel ed aggiungere del colorante rosso. Decorare la superficie della torta con le fragole ed aggiungere la gelatina rossa sopra. Rimettere in frigo la torta e gustarla dopo qualche ora.

 

Degustazione rosso sangue al Rodaviva per la presentazione di “Tango Down”

Un brindisi ‘rosso sangue’ di aglianico e piedirosso dell’Antica Tenuta “Il Trignano” per il giornalista e scrittore Gianluca Durante che presenta al Rodaviva di Cava de’ Tirreni (via Montefusco, 3), venerdì 8 luglio alle ore 20, il suo nuovo thriller “TANGO DOWN – Nella mente dell’assassino” (Leone Editore 2016). Dopo l’esordio nazionale a “Salerno Letteratura” l’autore continua il tour di presentazioni del thriller psicologico dai tratti cyberpunk a sfondo ambientalista, con un monologo/performance insieme a TED, il cadavere inquietante, che svela numerosi indizi, grazie ai quali il pubblico arriva  ad un passo dalla soluzione del giallo. Riusciranno i presenti a scoprire chi è l’autore dell’omicidio di TED e di una strage apparentemente priva di senso? Protagonista del romanzo è ancora una volta il crime reporter Stefano Mombelli, alle prese con un triplice omicidio di cui diventerà il principale sospettato. Tra virus informatici, servizi segreti e una storia d’amore dal sapore amaro, la caccia all’assassino è aperta.
L’autore: Gianluca Durante, salernitano, classe 1980, giornalista dal 2000, ha condotto programmi televisivi a sfondo politico ed economico, e ha lavorato per quotidiani, radio e agenzie di stampa occupandosi di cronaca, cultura e sport. Nel 2007, il suo romanzo d’esordio, “Altravita”, ha vinto il Premio Tedeschi ed è stato pubblicato nei Gialli Mondadori. Nel 2012 ha pubblicato “Altravita 2.0” (Leone Editore). “Tango down – Nella mente dell’assassino” (Leone Editore 2016) è il suo terzo romanzo.

Sagra della Pennetta all’arrabbiata a Marigliano 2 e 3 luglio

A  Marigliano in provincia di Napoli , dal 2 al 3 Luglio 2016 , si da il via alla Sagra della Pennetta all’arrabbiata .  la Pennetta all’arrabbiata, sara’ cucinata dai migliori chef locali,si potra’ gustarla in diversi sapori anche per quelli che amano i sapori piu’ delicati ,  infatti potrete gustarla in tanti gusti: Pennetta alla scintilla con pomodorini, rucola, pancetta e provola, pennetta alle melanzane, alle patate, alle zucchine, ai fagioli, ai funghi, salsiccia alla Wellington con patate al forno, patatine fritte, pizzette e dolci caserecci faranno la loro ghiottafigura facendosi degustare anche dai palati più raffinati. Il tutto accompagnato dall’ottimo vino, serate danzanti e buona musica. Insomma una Sagra che promette fuoco e fiamme!

Visioni e Sapori: I fuochi di San Pietro dalla Torre Vicereale

L’estate cetarese inizia con un evento esclusivo: “Visioni e Sapori: I fuochi di San Pietro dalla Torre Vicereale”, che solo 150 persone potranno godersi viste le esigue dimensioni dello storico edificio. L’evento è organizzato dal comune di Cetara insieme alla Pro Loco e alle associazioni Amici del Forum e Ambientarti.  Mercoledì 29 giugno a Cetara, prima del  tradizionale spettacolo dei fuochi d’artificio, fissato per le ore 24.00, alle ore 23 sarà possibile trascorrere una serata degustando eccellenze tipiche del territorio a cura del ristorante Vinile. Alici, colatura, bottarga, tonno, mozzarelle di bufala e pizze saranno alla base del menu proposto, che utilizza in dettaglio la colatura di Acquapazza Gourmet, i filetti di tonno e la bottarga di tonno della Iasa, la crema di pesto alla cetarese di Delfino, le alici di Nettuno, la pasta Antonio Amato e la mozzarella del Consorzio mozzarella Doc e i limoni dei terrazzamenti di Luigi Di Crescenzo, usati come condimento di alcuni piatti locali. Non mancherà il vino, dell’azienda vini Borgodangelo, Campi taurasini 2011. Gli ospiti della serata potranno inoltre visitare il Museo Civico ubicato nella Torre, con una visita guidata a cura dei ragazzi del Forum dei giovani. Anche i ristoratori di Cetara – Acquapazza, Pane e coccosa, La Cianciola, San Pietro e Al Convento – parteciperanno all’evento. “Prende il via l’estate cetarese con questo evento suggestivo ed esclusivo, destinato per motivi di spazio solo a 150 persone. E’ un’occasione davvero unica – che invito a non perdere – perché  non capita tutti i giorni di vedere i fuochi dalla terrazza della Torre Vicereale”, ha detto l’assessore alla Cultura e al Turismo Angela Speranza, impegnata in questi giorni a fissare le ultime date  del cartellone dell’estate. “E’ un evento che abbina cultura e territorio e promuove le nostre eccellenze”.

Paccheroni al formaggio e spinaci con mele all’aceto balsamico

Ingredienti: 12 paccheri, 1 mela, aceto balsamico q.b., olio extravergine d’oliva q.b., sale, 400 millilitri latte tiepido, 40 grammi burro, 60 grammi farina tipo 0 150 grammi grana padano, 50 grammi spinaci.

Frullare gli spinaci con un mixer o un frullatore. Intanto, sciogliere il burro in un tegamino e unirlo la farina. Continuare a cuocere, a fiamma media, amalgamando gli ingredienti e piano piano versare il latte tiepido mescolando per evitare la formazione di grumi. In seguito unire gli spinaci frullati e continuare a cuocere fino a quando la crema non si sarà addensata. Togliere dal fuoco e aggiungere il Grana Padano grattugiato e mescolare per far sciogliere il formaggio. Far raffreddare la salsa a temperatura ambiente e poi conservarla in una sacca da pasticcere. Nel frattempo cuocere i paccheri in acqua salata e scolarli al dente. Tagliare la mela a spicchi e poi a piccole fettine sottili. Condire ogni fetta con goccia di aceto balsamico, olio extravergine di oliva e sale. Riempire ogni pacchero con la crema al formaggio. Decorare il piatto con le fette di mela all’aceto balsamico e servire.

Il 18 e 19 giugno a Lauro la IV edizione di C’era una volta al Borgo

“C’era una volta al borgo… ” il 18 e 19 a Fontenovella di Lauro (AV) al via la IV Edizione della manifestazione che si ripropone di preservare la tradizione e gli antichi mestieri e sapori, organizzata dall’Associazione Culturale Fonte Nova. Rendendosi custode di un antico sapere legato al mondo rurale, alla semplicità, alle arti, ai racconti, alle danze e ai sapori genuini  il piccolo borgo che sorge alla periferia di Lauro e che si è sempre distinto per il dinamismo e la creatività dei suoi abitanti. Si propone l’idea di ricreare l’ atmosfera tipica di un villaggio contadino con le sue botteghe, i suoi artigiani, le massaie, i piatti tipici, gli scorci, i profumi e i colori di un tempo. I visitatori si ritroveranno proiettati nella semplice e genuina realtà del tempo che fu.

Al via il 10 giugno la II^ Edizione di Striando il Festival e Il Cantiere del Gusto

Una tre giorni dedicata al cibo di qualità, all’arte e allo sport.‪ Un percorso enogastronomico che coinvolgerà aziende del territorio con prodotti a km zero,e  prodotti  presidio slow food .  Un calendario ricco di eventi che vedrà sul palco tanti artisti:
 Venerdì 10 Giugno direttamente  da ‪Made in Sud  Paolo Caiazzo e la musica del grande Dj Decibel Bellini;
Sabato 11 Giugno  
La II Maratonina e  a seguire sul palco la straordinaria: Giusy Ferreri;
 
Domenica 12 Giugno
Si balla con la Nuova Compagnia  Sole e Luna  e tanti Ospiti a sorpresa. Striano continuerà a far parlare d sè
Il 13 e il 14 Giugno, infatti, prenderà il via   Il Cantiere del Gusto un format innovativo nato dall’imprenditore Giulio Gerli: “11 aziende d’eccellenza “top player” scenderanno in campo per un B2B, un format dove gli addetti ai lavori  del settore Ho.Re.Ca. si confronteranno e dialogheranno tra loro e con i loro clienti ristoratori.
Ci saranno conferenze, dibattiti, provocazioni e innovazioni da discutere. Insomma, un cantiere sempre in fieri : “Il Cantiere del Gusto”.

Napoli: Successo l’Aperipizza con Johnnypizzaportafoglio e beerETTA

Circa 300 hanno risposto al richiamo dell’“Aperipizza” a Palazzo Caracciolo, un happy hour da leccarsi i baffi con la pietanza candidata a diventare patrimonio dell’Unesco. Il progetto nasce dall’incontro tra Giovanni Kahn della Corte, già ideatore di Johnnypizzaportafoglio e beerETTA, e Marco Zuppetta, responsabile commerciale di Palazzo Caracciolo MGallery by Sofitel, che si sono dichiarati “soddisfatti di aver portato il rito dell’aperitivo con la pizza in un meraviglioso hotel del centro storico di Napoli dove poter trascorrere un paio d’ore nel salotto buono della città degustando una birra e rimanere affascinati da un luogo senza tempo”. I maestri pizzaiuoli Aniello Buonocore, Antonio e Giuseppe Tammaro hanno preparato Margherite e Marinare a portafoglio grazie ai due apecar con forno a legna by Johnnypizzaportafoglio parcheggiati in bella mostra nel giardino. In tanti per abbeverarsi hanno scelto di montare in sella a “beerETTA” ovvero la birra in bicicletta, per spillarsi la propria Nastro Azzurro ghiacciata. Gli amanti del vino, invece, hanno scelto un ottimo Gragnano delle Cantine Astroni. E come dolce “Babana”, una rivisitazione del babà a cura della pasticceria e cioccolateria “Capriccio” di Raffaele Capparelli. L’evento è stato scandito dalla musica selezionata da Radio Yacht. Erano presenti tra gli altri Raffaele Del Gaudio, Ugo Marchionne, Antonio Olivieri, Gemma Buiano, Domenico Sermiento, Guido Cerchia, Giovanni D’Amore, Mariarosaria Cascio, Gianni Carta, Sandro Buonocore, Ernesto Di Maio, Francesco Masi, Ciro Iengo, Gennaro D’Aria.“Il cibo di strada è in continua evoluzione – spiega Giovanni Kahn della Corte – ed allora abbiamo pensato di sdoganare la pizza a portafoglio e portarla anche in orario aperitivo. Vivremo un momento di vero social network, perché in attesa della preparazione, che avviene davanti ai propri occhi, ci si prende del tempo, si parla di cucina e non solo”. “Portare la pizza in un palazzo storico è la conferma che Palazzo Caracciolo è il salotto buono del centro storico di Napoli – così Marco Zuppetta – dopo moda, calcio, arte, eventi, siamo contenti di poter ospitare un evento culinario che coniuga tradizione ed innovazione”. “La Pizza e il Palazzo Caracciolo: intrecci di storia, cultura, arte e gastronomia –  dichiara Armando Salvemini, direttore di Palazzo Caracciolo MGallery by Sofitel – che si ritrovano per guardare al futuro, per continuare a scrivere la Storia di Napoli”.

Sicme Energy e Gas stregata dalla grande Festa a Vico

Pierluigi Punzi stregato da “Festa a Vico”. Anche quest’anno l’amministratore delegato dell’azienda leader nella fornitura di gas ed energia elettrica ha fortemente voluto sostenere la manifestazione enogastronomica di beneficenza ideata e promossa dallo chef Gennaro Esposito. “E’ un evento che ci piace molto perché è come noi: punta dritto al cuore della gente, ai bisogni dei cittadini. I più grandi chef dell’intera penisola hanno voluto esserci, con le proprie mani e il proprio cuore, per portare il loro messaggio di amicizia e professionalità e anche noi non potevamo mancare: anche per l’edizione 2016 siamo stati sponsor della Festa”, ha affermato Punzi. “Anzi, dirò di più, la Sicme Energy e gas è grata a Gennaro Esposito che gli ha consentito di partecipare, fin dal 2015, ad una manifestazione in sostegno dei più deboli. Siamo noi, che abbiamo appunto energia, a dovere trasmettere la giusta carica a chi in questo momento si trova in difficoltà” ha continuato l’amministratore delegato, che ha portato a Vico Equense la cabina “Energia Libera”, progettata per la Sicme Energy e Gas, dove è possibile caricare gratuitamente qualsiasi telefono cellulare.

Giornalisti, food blogger e produttori al Cetara Experience

Perfettamente riuscita la “Cetara Experience” di Festa a Vico, la tappa cetarese della nota kermesse che unisce la buona tavola e la solidarietà, inventata dallo chef Gennaro Esposito. In 150 tra giornalisti, food blogger, chef e produttori – giunti in gran parte via mare – hanno fatto tappa a Cetara oggi per conoscere le eccellenze enogastronomiche del territorio. Il gruppo ha visitato le aziende che offrono tonno, alici, colatura, limoncello…, ma anche la Torre vicereale e i terrazzamenti di limoni, prima di fare tappa a piazzetta Grotta, dove è stato accolto con entusiasmo dagli operatori del territorio – bar, ristoratori, pasticcerie, pizzerie e stuzzicheria – che insieme ai produttori locali hanno fatto gustare agli ospiti le eccellenze cetaresi. Il sindaco di Cetara, Secondo Squizzato, ha accolto i visitatori sul molo. “Proseguiamo con questo evento nel solco tracciato da anni per ribadire che Cetara deve avere un ruolo di primo piano nella promozione della propria identità di borgo di pescatori, con i suoi prodotti del mare e della costiera, eccellenze che attirano nel nostro territorio un turismo di qualità”. L’assessore alla Cultura, Angela Speranza, che insieme a Domenico Napoli, consulente “Festa a Vico”, ha curato l’evento spera che in futuro la kermesse, che per Cetara rappresenta una grande opportunità di visibilità, possa essere ripetuta, creando un filo unico con Vico Equense, all’insegna dell’enogastronomia, dell’accoglienza e della solidarietà.

A Gragnano la IV edizione della Sagra della ciliegia

Al via la IV edizione della Sagra della Ciliegia a Gragnano dal 10 al 12 giugno 2016 presso Borgo di Castello, un evento a cura dall’associazione “I custodi del Borgo di Castello” e la parrocchia Maria S.S. Assunta di Castello per valorizzare il borgo e i prodotti tipici del posto.  I visitatori potranno recarsi nella Valle dei Mulini per ammirare gli antichi mulini per poi giungere nel Borgo Castello dove, nei vicoli e nei cortili, verrà ricostruita un’atmosfera del passato: figuranti in abiti d’epoca, illustrazioni, mostre fotografiche, artisti di strada, gruppi amatoriali e illustri artisti della canzone antica napoletana allieteranno la serata. A tagliare il nastro Don Antonio Polese, il Boss delle Cerimonie.  Degustazioni, gustosi menu e deliziose ciliegie vi attendono al Borgo.