Successo per Natale al Castello di Lettere: record di visite presso gli scintillanti Mercatini

Il Salotto di Bry, fino al 6 gennaio 2019, condurrà visitatori e spettatori alla scoperta degli spettacolari e imperdibili mercatini di Natale al Castello di Lettere, kermesse nazionale ideata e realizzata dall’Amministrazione Comunale e dalla Pro Loco cittadina.  Un viaggio alla scoperta del gioioso Castello medievale dalle cui torri è possibile ammirare un panorama unico al mondo, la fascinosa piana campana, l’imponente Vesuvio, Napoli, il suo Golfo e le straordinarie isole. Una manifestazione iniziata tre anni fa con l’obiettivo di promuovere i prodotti dell’agricoltura e dell’artigianato locali che sta riscuotendo eccellenti successi di pubblico e critica con immensa soddisfazione del sindaco Sebastiano Giordano, del vicesindaco e ideatore dell’evento Gerardo Vuolo, dell’architetto Paola Marzullo direttrice del Parco Museale e direttrice artistica, del creativo coordinatore artistico Alfonso Del Sorbo  e di Antonio Ruocco presidente della Pro Loco con tutti i suoi membri. Un plauso va a tutti i giovani impegnati nell’organizzazione e negli allestimenti artistici che stanno accogliendo migliaia di persone in una speciale e avvolgente atmosfera natalizia. Un attraente percorso tra golosità, delizie, profumi, sapori e curiosità dove poter scegliere tante idee regalo, addobbi, prodotti tipici locali il tutto accompagnato da musica, dolci e divertimento per grandi e piccini.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia, riprese e fotografia di G. Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone, fotografia Pasquale Genco, riprese drone Carlo Tortora. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangriuno canale 639 visibile in tutta la Campania

Terza edizione di “Natale al Castello di Lettere” tra storia e magia

La città di Lettere, già ammaliante con la sua spettacolare natura prorompente, si impreziosisce ed affascina i visitatori con la terza grande kermesse nazionale “Natale al Castello” grazie alla direzione artistica, la sceneggiatura, la regia e il coordinamento artistico dell’Amministrazione Comunale e della Pro Loco.  Il Salotto di Bry ha condotto gli spettatori in un viaggio spettacolare nell’affascinante e fantastico Castello medievale, intriso di storia e magia. Ogni week end, fino al 6 gennaio, spettacoli indimenticabili attenderanno bambini e genitori che, accolti dagli Elfi, saranno accompagnati nella suggestiva location, negli accoglienti mercatini, ma anche nella calda dimora di Babbo Natale. Tanti gli spettacoli interattivi degli Artisti Distratti che coinvolgeranno nell’azione scenica il pubblico, meravigliose le creazioni della tradizioni natalizia e i presepi da scoprire nelle aree nobili del castello e poi ottime ed eccellenti specialità culinarie: dolci di Natale, vino novello e deliziosi profumi che rendono incantevole e piacevole questa festa dei sensi. Soddisfatti del primo week end il sindaco Sebastiano Giordano, il vicesindaco Gerardo Vuolo assessore delegato all’organizzazione dell’evento, l’architetto Paola Marzullo direttrice del Parco Museale e direttrice artistica, Alfonso Del Sorbo coordinatore artistico.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia, riprese e fotografia di G. Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone, fotografia Pasquale Genco, riprese drone Carlo Tortora. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangriuno canale 639 visibile in tutta la Campania.

 VIDEO 

PHOTOGALLERY 

Buon viaggio Rita… il tuo sorriso per sempre nel cuore!

Il direttore responsabile Brigitte Esposito, il regista Roberto Tartaglia e tutta la redazione di www.360gradiwebtv.it  partecipano affranti all’immenso dolore che ha colpito l’amico Gerardo Di Dato, titolare della rinomata ed omonima pasticceria angrese,  per la prematura scomparsa dell’amatissima moglie Rita Russo. Eccellente e pluripremiata barlady, dolcissima madre di tre splendidi ragazzi, determinata imprenditrice Rita ha fatto della sua professione una pagina importante di storia cittadina. I suoi cocktail d’amore, la giovialità, la disponibilità, la dolcezza e i sorrisi che sapeva donare rimarranno indelebili nei cuori di tutti.

Buon viaggio dolce amica!

 

Natale al Castello di Lettere: Amministrazione Comunale e Proloco presentano l’evento nel Salotto di Bry

Esiste un luogo senza tempo dove tutti i sogni diventano magicamente realtà: il Castello fiabesco di Lettere. Un tripudio scintillante di luci, imperdibili mercatini, musiche tradizionali e spettacoli suggestivi, la mitica Casa di Babbo Natale, la slitta guidata dagli elfi e tante leccornie dal 10 novembre 2018 al 6 gennaio 2019 catapulteranno grandi e piccini in un’esperienza natalizia unica, tra cultura e tradizione. Tutto pronto, infatti, per la terza magica e spettacolare edizione di “Natale al Castello” a cura dell’Amministrazione Comunale di Lettere in collaborazione con la Pro Loco Cittadina. A presentare televisivamente nel Salotto di Bry la kermesse e a svelare minuziosamente il programma il Sindaco Avv. Sebastiano Giordano, il vicesindaco Gerardo Vuolo assessore delegato all’organizzazione dell’evento, l’architetto Paola Marzullo responsabile della sicurezza, direttrice del Parco Museale e direttrice artistica della kermesse, Alfonso Del Sorbo coordinatore artistico, il dott. Antonio Ruocco presidente della Proloco di Lettere e Guido Spagnoletta membro della Proloco. I momenti aggregativi e culturali saranno il cardine di un evento nazionale senza precedenti realizzato da persone dinamiche ed originali pronte a mettere in gioco le loro professionalità.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia, riprese e fotografia di G. Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangriuno canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO PRESENTAZIONE UFFICIALE 

PHOTOGALLERY

“Natale al Castello”: Lettere magica protagonista dal 10 novembre al 6 gennaio

Nello splendido Parco Archeologico del Castello di Lettere, meraviglioso esempio di archeologia medievale dei Monti Lattari e della valle del Sarno, si svolgerà dal 10 novembre 2018 al 6 gennaio 2019, l’evento “Natale al Castello”. La manifestazione giunta alla terza edizione è diventata parte integrante della tradizione natalizia del territorio, meta preferita da adulti e bambini che nei giorni festivi si raccolgono al Castello di Lettere per trascorrere un momento davvero speciale, tra tradizione, giochi e degustazioni tipiche. Per l’occasione, il Castello di Lettere sarà allestito secondo un tradizionale Mercatino di Natale, con l’ubicazione lungo i percorsi di chioschetti mobili, tipo casette di Natale, nelle quali Hobbisti, Artigiani, Maestri dell’Arte del Presepe Napoletano, Produttori e Aziende Agricole, presenteranno e proporranno le loro “Creazioni”. Nel rispetto della tradizione dei Monti Lattari e dell’intera Valle del Sarno, nell’ottica della valorizzazione e della promozione degli usi e costumi, durante il percorso saranno previsti veri e propri itinerari di Food con piatti e dolci tipici del territorio e della tradizione Natalizia.  L’Amministrazione Comunale di Lettere, promotrice dell’iniziativa “Natale al Castello”, in collaborazione con la Pro Loco Cittadina, conscia dell’importanza della promozione del territorio locale, ha previsto per il mese di Novembre due iniziative principali:

  • nei primi due week-end del 10-11 e del 17-18 Novembre sì potrà degustare il famoso Vino Novello di Lettere: un vino giovane che ha riposato poco nelle botti, ma che riserva sorprese olfattive e gustative grazie al suo intenso sapore.

Anche per questa edizione, grande importanza è stata riservata ai bambini con l’allestimento della Casetta di Babbo Natale, addobbata e curata nei minimi particolari, dove i più piccoli verranno accolti dagli Elfi ed invitati a scrivere la letterina che potranno consegnare direttamente a Babbo Natale con la possibilità di fare anche una foto ricordo. Il Parco Archeologico del Castello di Lettere sarà impreziosito dalle decorazioni delle sfavillanti Luci d’Artista con i loro giochi di colore, e il percorso del visitatore sarà allietato da spettacoli di Artisti di Strada, con la tradizionale musica natalizia. Quest’anno, in virtù del protocollo d’intesa sottoscritto con il Parco Archeologico di Pompei, sarà possibile visitare il Museo Medievale in allestimento presso la Torre del Grano, mentre nel “Mastio” si potrà ammirare un Presepe Artistico unico nel suo genere, forgiato interamente a mano. Nel Museo Medievale sono esposti una piccolissima parte dei reperti archeologici rinvenuti durante le diverse campagne di scavi svolte al Castello. Le indagini archeologiche condotte nel 2016 all’interno della Torre Quadrata, sul limite orientale dell’abitato del Castello, hanno portato alla scoperta di scarichi databili alla metà del XII sec. che coprivano le fondazioni di una torre più antica e costituiti da ceramica da cucina, ceramica invetriata, oggetti in metallo e ossa animali, interpretabili come resti di pasto. Lo studio, tuttora in corso presso il Parco Archeologico di Pompei, sta rivelando importantissime informazioni sull’alimentazione e sulle modalità di cottura di suini, ovini, e bovini oltre che sui contenitori utilizzati quotidianamente sulla tavola e in cucina dagli abitanti di Lettere.

Uno Chef nel Salotto di Bry: la nuova stagione direttamente dalle cucine dei telespettatori

Al via la prima puntata della nuova stagione di Uno Chef nel Salotto di Bry…direttamente a domicilio. Dopo il successo delle precedenti edizioni televisive si riaccendono i fuochi del frizzante e seguitissimo format gastronomico, condotto dalla giornalista Brigitte Esposito con la regia e riprese di Roberto G. Tartaglia e riprese di Angelandrea Falcone, che ritorna più gustoso e coinvolgente. Quest’anno gli chef nazionali ed internazionali non saranno solo alle prese con i fornelli del proprio ristorante ma in più occasioni giungeranno, già forniti di spesa, direttamente a casa dei telespettatori per organizzare una cena o un pranzo con prodotti di qualità. Sarà divertentissimo cimentarsi in cucina a colpi di ricette, padelle, pentole…e non mancheranno colpi di scena! In questa puntata è giunto a casa di Bry, direttamente dal Piemonte, un grande interprete della cucina internazionale lo chef Corrado Coviello la cui arte culinaria è semplicemente una straordinaria metafora di vita, arricchita da creatività, fantasia, voglia di sperimentare e di stupire con sapori e saperi. Docente presso ALMA la Scuola Internazionale di Cucina Italiana, dopo un eccellente carriera di successo è pronto per essere ambasciatore della gastronomia italiana ad Antigua in un noto ed esclusivo Resort dell’isola caraibica. A Casa di Bry lo chef Coviello ha creato un piatto dal connubio perfetto tra tradizione e innovazione senza tralasciare la genuinità facendo assaporare i suoi Scialatielli con pesto di noci al miele di castagne, funghi cardoncelli e provola affumicata. Un affondo nel sapore e nell’architettura di ogni ingrediente per un’esperienza mistica dei sensi.

LA RICETTA
SCIALATIELLI PESTO DI NOCI AL MIELE DI CASTAGNO CON FUNGHI CARDONCELLI E PROVOLA AFFUMICATA
INGREDIENTI PER 4 PERSONE
400 g Scialatielli di Gragnano, 250 g noci sgusciate, 25 g miele di castagno, 150 ml Olio extravergine di oliva, 100 ml parmigiano grattugiato, 10 g prezzemolo tritato, 300 g funghi cardoncelli cubettati, 1 spicchio di aglio, 100 g provola affumicata, 40 g noci fresche sgusciate, 4 fettine di cardoncelli per guarnizione, 4 foglie di prezzemolo sbianchito Q.b,. sale fino e grosso Q.b., ghiaccio
PROCEDIMENTO: Inserire le noci sgusciate in un frullatore con il miele, l’olio extravergine di oliva, il ghiaccio, una fettina di aglio, il parmigiano e il sale. Mixare fino ad ottenere una crema. In una padella trifolare con olio extravergine di oliva e l’aglio i funghi cardoncelli tagliati a dadini. Aggiustate di sapiditá. In una pentola di acqua bollente e salata cuocere gli scialatielli fino a completa cottura. Scolare la pasta e versare nella bowl con il pesto di noci e miele e i funghi trifolati. Mescolare bene in modo da distribuire la salsa omogeneamente. Aggiungere il prezzemolo tritato.
FINITURA E PRESENTAZIONE: Disporre la pasta in piatti individuale. Guarnire con noci fresche Affettare la provola affumicata a bastoncini. Decorare con le fette di funghi cardoncelli freschi e foglioline di prezzemolo.

VIDEO 

PHOTOGALLERY 

Al via la nuova stagione televisiva de “Il Salotto di Bry: entusiasmo, brio e tante novità

Si riaccendono le telecamere de Il Salotto di Bry, che vede alla conduzione per il quarto anno consecutivo la giornalista Brigitte Esposito. Il format web/ Tv, con la regia di Roberto Gerardo Tartaglia e le riprese di Angelandrea Falcone, si presenta all’appuntamento autunnale con una nuova veste per offrire ai telespettatori immagini inedite. Ospiti e persone comuni saranno accolti, infatti, in uno studio dalla scenografia totalmente rinnovata per ricreare l’atmosfera di un salotto familiare dove potersi confrontare, con un alto livello tecnologico, grafico, social ed innovativo. Visto l’ottimo successo di ascolti della scorsa stagione è stata confermata la linea contenutistica con ampie rubriche riguardanti cultura, spettacolo, moda, turismo, arte, eventi, musica, danza, teatro, cinema, enogastronomia, wedding e tante altre avvincenti novità che saranno svelate durante le dirette. Il programma andrà in onda tutti i giorni non solo sul sito web www.360gradiwebtv.it ma anche sull’emittente TV TAone Teleangriuno canale 639 del digitale terrestre visibile in tutta la regione Campania.

PROMO SIGLA IL SALOTTO DI BRY 2018- 2019

 

Al via la 40^ Sagra della Castagna di Calvanico

Due ori olimpici, giovani talenti emergenti del food, turismo rurale, showcooking, trekking, sport, focus tematici su Calvanico sostenibile tra dieta mediterranea e città slow, laboratori didattici per bambini: sarà un evento multiforme la Sagra della Castagna di Calvanico che, per festeggiare la 40esima edizione, si sdoppia  si sdoppia in due week end consecutivi, dal venerdì alla domenica, tra il 5, 6, 7 e 12, 13, 14 ottobre 2018. Promossa dalla Parrocchia SS. Salvatore, in sinergia con il Comune di Calvanico, la kermesse gode del patrocinio morale della Regione Campania e dell’Ept – Ente Provinciale per il Turismo di Salerno, per i valori che l’iniziativa racchiude in sé nei suoi quarant’anni di storia e di identità collettiva.Una festa contadina, con stand enogastronomici dove degustare piatti tipici e ricette della tradizione tramandate di madre in figlia, di nonna in nipote. Un’idea che dalla sua fondazione, nel 1978, si è allagata divenendo veicolo di promozione delle eccellenze delle produzioni agricole e della vocazione rurale del territorio, che racchiude in sé il termine contemporaneo di “glocal”, ovvero radicato al locale ma in una visione contemporanea. Un paese che cresce, che guarda al futuro, ma vuole difendere le sue tipicità e per la sua bellezza ambientale, con l’ambizioso obiettivo di poter recuperare il patrimonio storico-architettonico: il ricavato, infatti, sarà devoluto per la ristrutturazione del complesso ecclesiale del S. S. Salvatore,  il cui impianto originale risale al Duecento.“Il 40ennale è un evento eccezionale – spiega Don Vincenzo Pierri, parroco della Parrocchia SS. Salvatore promotrice dell’evento e rettore del Santuario di san Michele – Quest’anno sarà la festa della sagra della Castagna. Oltre ad essere un contenitore di aggregazione sociale, cultura, ambiente e territorio, ha unna finalità importante, perché tutti i proventi della manifestazione saranno destinati alla ristrutturazione dell’antichissimo complesso parrocchiale di Calvanico che ha in sé, purtroppo, le ferite del terremoto. Purtroppo le nostre zone portano ancora le tracce, i segni del sisma del 1980. È un recupero importante, perché in un centro piccolo come il nostro, la chiesa diventa il cuore pulsante della comunità”.Il cartellone della 40esima edizione è stato presentato in conferenza stampa all’università di Salerno, ospitata in Sala Stampa Biagio Agnes. In apertura anche i saluti del magnifico rettore Aurelio Tommasetti“L’università è al fianco e al servizio dei territori – ha sottolineato il rettore – È essenziale che una manifestazione ponga al centro l’interesse delle comunità”.Un’edizione 100% green da vivere a contatto con l’ambiente, in una natura incontaminata: per tale motivo sono stati organizzati 2 percorsi di trekking in programma la domenica mattina (partenza ore 9), in sinergia con Legambiente Valle dell’Irno: il primo a Pizzo San Michele a 1.567 metri di altitudine e il secondo al santuario di San Michele di mezzo.“Abbiamo accolto molto volentieri questo invito – spiega Antonio D’Auria, presidente di Legambiente Valle dell’Irno – È una manifestazione che si distingue dalle altre sagre per il recupero artistico della chiesa che assume un valore centrale. E poi c’è l’aspetto naturale, con  gli itinerari del trekking per scoprire gli antichi sentieri e le bellezze paesaggistiche della Valle, tra cui l’Oasi di Frassineto. Valorizzazione e conoscenza, ma soprattutto salvaguardia dell’ambiente”.Al fianco del comitato organizzatore anche le istituzioni e i sindaci della Valle dell’Irno, stretti in una rete sempre più fitta che la sagra sta realizzando per la tutela del territorio. “La finalità che la sagra persegue, con il recupero del complesso ecclesiale, è nobile e importante – sottolinea la senatrice Eva Longo – Un grosso plauso va a Don Vincenzo e a tutto il comitato. Quarant’anni sono un traguardo importante per l’intera comunità di Calvanico che partecipa, si riconosce e si identifica nella manifestazioni. Aggregazione e bellezza paesaggistica sono i punti di forza della Valle dell’Irno. È indispensabile che le istituzioni siano al fianco dei cittadini e dei giovani, per favorire lo sviluppo e per garantire un futuro ai nostri ragazzi, creando occasioni di dialogo, confronto e cultura”.In platea anche il sindaco di Fisciano, Vincenzo Sessa“Complimenti a tutto il comitato, per aver realizzato un’edizione fantastica della sagra e per aver messo in rete enti comunali, associazioni e territori di tutta la Valle dell’Irno per la buona riuscita di una manifestazione che non è solo enogastronomia. Come amministratori dobbiamo aspirare a fare squadra”.A portare i saluti del comune di Pellezzano e del Sindaco Francesco Morra, presente anche il consigliere Ivan Facenda“La nostra amministrazione è vicina al comitato organizzatore della Sagra della Castagna di Calvanico, una delle feste più attese in tutta l’area irnina. Siamo orgogliosi di sostenere un’idea cresciuta negli anni, espressione della comunità calvanicense che da 40 anni di impegna con dedizione alla sua riuscita”.Taglio del nastro venerdì 5 alle ore 19, con le autorità e i giovani chef Stefano Biondi e Francesco Rozza reduci da Masterchef Italia. Domenica come ormai da tradizione pranzo all’aperto, mentre il sabato pomeriggio alle ore 15.30 spazio alla “creative factory lab” per i bambini. Domenica 14 ottobre sarà dedicata allo sport con esibizione di scherma dei campioni Valerio Aspromonte e Daniele Garozzo, mentre alle ore 11 spazio al talk sulle prospettive di sostenibilità di Calvanico, accompagnato da showcooking e degustazioni di vini. Tanta musica con l’etnofolk dei Popular Art e dei Miranda Unplugged.

DiVin Castagne 2018: successo per il primo weekend, soddisfatti gli organizzatori

L’VIII^ edizione di DiVin Castagne a S. Antonio Abate ha chiuso il primo weekend in Piazza Don Mosè Mascolo con il sold out: 100 chef, 30 cantine, 300 produttori, un pubblico assolutamente soddisfatto.  Presi d’assalto, infatti, gli stand con pentole e pentoloni ricchi di piatti preparati con maestria e passione. Eccellenti i virtuosismi di alcuni degli chef stellati del panorama nazionale ed internazionale che hanno selezionato le materie prime con cura ed attenzione proponendo ai visitatori solo cibi sicuri e dal sapore inconfondibile. E’ stata combinata sapientemente la cucina tradizionale  con quella moderna dando vita a preparazioni gustose che hanno regalato al palato un piacere del tutto inaspettato. Entusiasta Giovanna Mascolo, presidente dell’ Associazione Napoli E’ ed organizzatrice della kermesse, e Andrea D’Auria, storico organizzatore insieme a Carmine D’Aniello che hanno dichiarato: “ DiVin Castagne è un festival all’insegna della spensieratezza, della leggerezza, del gusto e della salute a tavola. Vogliamo ringraziare tutti e in particolar modo l’efficiente e instancabile staff composto da 250 persone.” Straordinaria anche la performance artistica di Arianna Greco, ambasciatrice dell’arte enoica in Italia e nel mondo che ha presentato un’estemporanea di pittura, ispirata appunto al vino.

Il Salotto di Bry è condotto e scritto da Brigitte Esposito, regia e riprese di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO E INTERVISTE

 

Aziende agricole, alimentari e vinicole protagoniste degli show a DiVin Castagne 2018

S. Antonio Abate con l’VIII^ edizione di DiVin Castagne Food &Wine Festival conquista il pubblico. Decine di migliaia di cittadini e visitatori, provenienti anche da paesi limitrofi, hanno sciamato tra gli stand gustando le centinaia di specialità dal dolce al salato. Soddisfatti i produttori campani, i ristoratori, i cantinieri e ovviamente gli originali chef che, nel corso della tre giorni, si sono cimentati  nella realizzazione di svariate ricette presentando sul banco d’assaggio bontà, gusto e creatività. Durante gli show cooking realizzati dal Salotto di Bry sono stati raccontati i sapori e i profumi di piatti strepitosamente gourmet.

Il Salotto di Bry è condotto e scritto da Brigitte Esposito, regia e riprese di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania

 

 

DiVin Castagne Food&Wine Festival: show cooking, prodotti di qualità e musica

DiVin Castagne Festival dell’Arte e del Gusto continua a conquistare consensi positivi per la perfetta riuscita delle serate, con grande soddisfazione di ospiti e protagonisti del comparto enogastronomico. S. Antonio Abate è divenuto infatti luogo d’incontro di grandi nomi del comparto gastronomico campano, ma anche palestra per palati sopraffini. Molto contento l’art director della kermesse Salvatore Caputo, il quale ha dichiarato che il Festival rende vive le tradizioni di un tempo valorizzando i frutti della terra autunnali, in particolare la “castagna” considerata per secoli uno dei nutrimenti principali nell’economia contadina. Non solo itinerari gastronomici, ma anche musica di livello con I Neapolitan Soul Funky Blues parte integrante dell’evento e della sua filosofia. Il Salotto di Bry ha intervistato gli chef durante gli show cooking e gli artisti.

Il Salotto di Bry è condotto e scritto da Brigitte Esposito, regia e riprese di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania

VIDEO E INTERVISTE 

DiVin Castagne Food &Wine Festival: Taglio del nastro col pieno di visitatori a S. Antonio Abate

DiVin Castagne Food &Wine Festival ha aperto quest’anno i battenti nel primo week end con migliaia di visitatori che hanno celebrato i sapori e le tradizioni di un territorio ricco di cultura gastronomica e prodotti salutari made in Campania. Una gustosa festa per i palati con un ricco programma di eventi, convegni ed interessanti novità rispetto alle passate edizioni.  Uno degli organizzatori Carmine D’Aniello, ha dichiarato che l’intento del Festival è quello di rivalutare il territorio basando il tutto sulla consapevolezza delle tradizioni, il recupero dell’identità e l’attrattività culturale, valorizzandone la prima forma di espressione: la cucina, in tutte le sue forme.  Un carrellata di cibi tradizionali dolci e salati, piatti gourmet, vini, liquori e birre artigianali, produttori locali, chef prestigiosi, rappresentanti delle scuole di cucina, sommelier e le tante persone che hanno potuto seguire il prelibato itinerario enogastronomico. Il cibo è poi diventato spettacolo attraverso i numerosi show cooking, realizzati nelle casette con cucina a vista, raccontati e realizzati dagli chef, col supporto de Il Salotto di Bry, e dedicati ad una platea attenta e preparata.

Il Salotto di Bry è condotto e scritto da Brigitte Esposito, regia e riprese di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania

VIDEO – INTERVISTE E SHOW COOKING

PHOTOGALLERY – CLICCA SULLA FOTO