“Integralisti e sognatori”, il 13 settembre la Quarta edizione del Premio Ritratti di Territorio

È partito il conto alla rovescia per la quarta edizione di “Ritratti di Territorio”, il premio ideato da Nunzia Gargano nel 2014 in occasione dei suoi 20 anni di giornalismo

Integralisti e sognatori” è il claim di quest’anno. Come tradizione, la manifestazione si svolgerà il prossimo 13 settembre, alle ore 20, presso il Ristorante “Il Bagatto” in via Termine Bianco a Pagani.

Anche per il 2017 l’evento è organizzato in collaborazione con le Edizioni dell’Ippogrifo e patrocinato dal Movimento Unitario Giornalisti, dall’Assostampa Campania Valle del Sarno e dall’associazione Amici di Villa Calvanese.

Ritratti di Territorio (#ritratti17) è ormai un appuntamento atteso da tutti. In tre anni e quattro edizioni il messaggio lanciato da Nunzia Gargano e dai tre folli che collaborano con lei è stato percepito nel modo giusto.

La nostra idea è dimostrare che per organizzare cose belle basta un po’ di fantasia. Molto spesso – spiega Gargano – si inventano problemi economici solo per nascondere la mancanza di volontà e impegno. D’altronde, è un mio vecchio vizio pensare che il bello e il buono siano ovunque e che non esistano luoghi di serie A e di serie B”.

Del “gruppo dei pasionari” fanno parte Maria Pepe e Barbara Ruggiero, al lavoro da tempo per organizzare al meglio l’evento con la consapevolezza che solo l’amore per la propria terra può guidare e far confluire energie finalizzate alla creazione di un evento unico.

Giuseppe Candela, il conduttore, è il giornalista più temuto dai vip, firma di punta di Excite Dagospia e di Oggi nonché autore della manifestazione.

Il premio è articolato in tre momenti: il primo durante il quale saranno premiate personalità del mondo della cultura, della musica, della scrittura, del giornalismo; il secondo in cui si omaggeranno i protagonisti dell’enogastronomia che più si sono distinti nel corso dell’ultimo anno; il terzo ovvero la festa vera e propria durante la quale chef, wine maker, maestri pasticceri e artigiani del cibo delizieranno il pubblico con le proprie creazioni.

È possibile partecipare alla serata solo su invito.

Gli accrediti per stampa e blog possono essere richiesti –  tassativamente entro il 7 settembre  –  a questo link:  http://www.ritrattiditerritorio.it/accrediti-ritratti17/.

La risposta di conferma dell’accredito, ricevuta via mail entro pochi giorni, dovrà essere presentata all’ingresso la sera del 13 settembre. 

Premiati 2014

Nino Buonocore, Salvatore Campitiello, Daryia Derkach, Pino Imperatore, Mimmo Falco, Salvatore Misticone, Emma Petrillo, Nicolantonio Napoli, Roberto Ritondale.

Premiati 2015

Laura Cozzolino, Simone Di Meo, Gaetano Del Mauro, Brigitte Esposito, Gianni Maddaloni, Pinella Passaro, Sandro Ruotolo, Maurizio Schettino, Nunzia Schiano, Lucia Trotta.

Ritratti di Territorio Food Award 2015

Luciano Bifulco, Vincenzo Di Prisco, Gianfranco Iervolino, Luca Ingenito, Lorenzo Montoro, Francesco Vorraro.

Premiati 2016

Cloris Brosca, Raffaella Cardaropoli, Eugenia Carfora, Rino Cesarano, Tommaso Esposito, Gianni Ferramosca, Mauro Forte, Giuseppe Gallizzi, Renato Giordano, Giuseppe Giorgio, Vincenzo La Femina, La Locandina, Myriam Lattanzio, Antonio Lubritto, Nicolangelo Marsicani, Anna Mazza, Antonella Morea, Gianfranco Nappi, Mario Porfito, Roberto Rubino, Nino Ruggiero, Rossella Russo, Raffaele Sacchi.

Ritratti di Territorio Food Award 2016

Mafalda Amabile, Nando Bifulco, Luigi Cippitelli, Gerardo Figliolia, Massimiliano Malafronte, Alfonso Pepe, Vincenzo Piacente, Giuseppe Pignalosa, Lorenzo Principe, Ristorante Il Trifoglio, Agostino Scarpa, Aniello Somma.


Magie d’Estate 2017: il 3 settembre moda, cultura e spettacolo nel cuore di Polvica a Tramonti

Per il sedicesimo anno consecutivo l’Associazione Mediterranea di Carolina Di Martino in collaborazione con il Comune di Tramonti e la Comunità Montana, sceglie di rendere protagonista ancora una volta Polvica attraverso la cultura in tutte le sue sfaccettature: moda, arte, musica, danza, spettacolo. A condurre il pubblico in un elegante sogno sotto le stelle la giornalista televisiva Brigitte Esposito. Alle 19.30 sulla scalinata del Convento di S. Francesco a Tramonti si accenderanno, infatti, i riflettori su uno degli eventi più attesi in Costiera Amalfitana: Magie d’Estate. In passerella l’Haute Couture della Boutique Eden, la Linea Sposa di Palma Sicignano e i Gioielli Malet che racconteranno la moda attraverso le loro meravigliose creazioni accompagnati dall’hair style e dal make-up di Salvatore Coppola e Annamaria Eulogio, dalle creazioni della Boutique des Fleurs di Garofalo, dalle squisitezze della Pasticceria di Carmine Carrelli e Granato Caffè. A bordo delle Exclusive Cars di Arpaia arriveranno la cantante Giusi Sabatino, gli Artisti Distratti, l’Arabesque di Elisa Bove e tanti altri. E per chi volesse lezioni di stile ed eleganza può aprire l’Armadio tutto per sé della fashion blogger Maria Pepe o magari discutere di arte con la creative artist Nadia Tramontano. Polvica sarà, dunque, un set a cielo aperto luogo speciale di grandi prospettive culturali, commerciali e turistiche. “Quest’anno, nonostante gli incendi infernali che hanno martoriato la nostra splendida e verdeggiante vallata della Costiera Amalfitana, la kermesse sarà ancora più incisiva – ha dichiarato il presidente Carolina Di Martino – con la presenza di tanti ospiti che uniti valorizzeranno il territorio già splendido di per sé. Sono amareggiata e condanno la mano criminale per la distruzione di boschi e bellezze paesaggistiche uniche e tanto invidiate al mondo, ma contenta per l’impegno e l’intervento tempestivo del Comune di Tramonti e la sinergia instaurata con la Comunità Montana. Ringrazio i Vigili del fuoco, la Protezione civile e i tanti volontari che stanno lavorando ininterrottamente per domare le fiamme e far battere di nuovo il cuore e il polmone verde del nostro territorio. Tanti i turisti che negli anni sono rimasti affascinati dall’elegante cornice offerta dalla nostra Tramonti e quest’anno cercheremo tutti insieme di lanciare un messaggio molto forte ed offrire ancora una volta il miglior biglietto da visita della città con iniziative volte a raccontare la storia e le tradizioni.”

Il 13 settembre al via la IV edizione della kermesse “Ritratti di Territorio”

“Integralisti e sognatori”: è questo il claim della quarta edizione di Ritratti di territorio. La manifestazione si svolgerà il prossimo 13 settembre, alle ore 20, presso il Ristorante “Il Bagatto” in via Termine Bianco a Pagani.
Ritratti di Territorio (#ritratti17) è l’evento organizzato e promosso da Nunzia Gargano per valorizzare il patrimonio, la cultura, le tradizioni e l’enogastronomia locale. La manifestazione è una vera e propria serata di gala nel corso della quale saranno premiate diverse personalità distintesi nei propri ambiti senza mai rinnegare il rapporto privilegiato con i territori di origine.
Il Premio è stato ideato nel 2014, in occasione dei venti anni di giornalismo di Nunzia Gargano. Da tre anni gode della preziosa collaborazione delle Edizioni dell’Ippogrifo e del patrocinio del Movimento Unitario Giornalisti, dell’Assostampa Campania Valle del Sarno e dell’associazione Amici di Villa Calvanese.
Il gruppo messo insieme da Nunzia Gargano, composto da Maria Pepe e Barbara Ruggiero, è al lavoro da tempo per organizzare al meglio l’evento con la consapevolezza che solo l’amore per la propria terra può guidare e far confluire energie finalizzate alla creazione di un evento unico.
La kermesse, come per le precedenti edizioni, sarà divisa in due parti. La prima parte è costituita dal premio vero e proprio, condotto da Giuseppe Candela, il giornalista più temuto dai vip, firma di punta di Dagospia e di Oggi nonché autore della manifestazione. Nella seconda parte, invece, è prevista la degustazione enogastronomica che precede la valorizzazione di chef, artigiani, produttori e ristoratori nostrani.

Ravello Costa D’Amalfi 2020 verso la Capitale Italiana della Cultura

Martedì 8 agosto alle ore 18, presso l’Auditorium di Villa Rufolo sarà presentata ufficialmente la candidatura di Ravello Costa D’Amalfi a Capitale della Cultura 2020. Alla presenza del Sindaco di Ravello, Salvatore Di Martino, e dei primi cittadini di tutti gli altri paesi della Costiera, sarà reso noto il logo disegnato da Manuel Cargaleiro, artista portoghese molto legato al territorio e sostenitore dell’iniziativa. Nel corso del pomeriggio, il responsabile del dossier, Secondo Amalfitano, illustrerà il concept della candidatura, la piattaforma digitale ed i nomi degli “Ambasciatori di Ravello 2020” che hanno scelto di sostenere e promuovere il progetto. Previsto anche un focus dedicato al lancio di una manifestazione di interesse per individuare sponsor e partner.  al termine dell’incontro, è invitata a seguire il concerto di Roberta Gambarini & Salerno Jazz Collective, in programma alle ore 21.30 nell’ambito del Ravello Festival 2017. 

“Premio Cicas Turismo”: il 4 agosto al Castello di Torraca la consegna dei premi

Terza edizione per il “PREMIO CICAS TURISMO”, riconoscimento assegnato ai tanti salernitani che, con il proprio operato, si sono distinti nei vari settori di competenza, ponendosi all’attenzione nazionale ed internazionale. Negli anni scorsi, a Sapri, tanti sono stati gli ospiti illustri premiati, tra gli altri il presidente di Confindustria VINCENZO BOCCIA. Anche il parterre di quest’anno è di prim’ordine. Oltre al tradizionale Premio Cicas Turismo, consegneremo anche dei riconoscimenti speciali a personaggi che hanno legato il proprio lavoro e la propria attività in rappresentanza del proprio territorio di appartenenza in giro per la penisola. Ancora un nuovo riconoscimento quest’anno, ad una personalità, se pur non nativa delle nostre terre, che ben incarna lo spirito degli abitanti delle Terre del Bussento.

Questi i premiati dell’edizione 2017, secondo la giuria di qualità presieduta dall’Avvocato FRANCO MALDONATO:

 CLAUDIO GUBITOSI, fondatore e direttore artistico del Giffoni Film Festival

NELLO PEPE, Regista RAI

GIOVANNA VORIA, Ambasciatrice della dieta Mediterranea 2017 nel mondo

FRANCESCO PINTO, Direttore centro di produzione RAI TV di Napoli

LUCIANO PIGNATARO, Giornalista e Critico Enogastronomico

 

Riconoscimenti speciali anche per:

 

ENZO CRIVELLA, Chef Glacier

NICOLANGELO MARSICANI, Olivicoltore

MAURO ROSATI, Giornalista e Foodwriter, presidente fondazione “Qualivita”

 Durante la serata CARLO MARIA TODINI, accompagnato alla chitarra da Leo Coppola, ricorderà Totò in occasione del suo 50° anniversario di morte. L’evento sarà preceduto da “TERRE DEL BUSSENTO FOOD EXPERIENCE” previsto per le ore 21.00 nella corte del Castello Palamolla. Undici aziende del territorio metteranno in mostra i loro prodotti per poi offrirli agli ospiti del premio.

 Sempre nella serata del 4 nascerà a Torraca “L’ACCADEMIA DELLA CUCINA CONTADINA” della quale ne è direttore creativo ENZO CRIVELLA. Lo scopo di tale iniziativa è custodire gelosamente i sapori e i saperi delle Terre del Bussento. Fanno parte del comitato scientifico dell’Accademia giornalisti, ristoratori, docenti universitari, sommelier, cultori di storia locale, produttori, nutrizionisti e antropologi.

 

Okdoriafest 2017 – Beer Park Edition… uno spot tutto da sorseggiare!

Ritorna, più spumeggiante che mai e con tantissime novità, l’attesissima VI^ Edizione dell’ OKDORIAFEST – Beer Park Edition 2017, l’inimitabile festa della birra organizzata da tre originali ed instancabili amici Mimmo Esposito, Marco De Simone e Pietropaolo Coppola. L’evento, che negli anni si è affermato come il più seguito e il più grande a livello nazionale, quest’anno si svolgerà dall’ 1 al 5 settembre presso il Parco Urbano a San Marzano sul Sarno (SA) offrendo fantastiche attività ed intrattenimenti in grado di soddisfare tutti i gusti e le esigenze di un pubblico ampio e con la voglia di trascorrere ore di svago.  Ecco lo “spot” che vi invita a non prendere impegni in quelle date….perché senza di voi non diamo inizio alla festa. OK?

Lo spot è stato realizzato e prodotto da www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Taone canale 639 visibile in tutta la Regione Campania. Conduttrice e giornalista Brigitte Esposito, regia G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone. Protagonisti: Mimmo Esposito, Marco De Simone e Pietropaolo CoppolaSi ringrazia per la bryosa partecipazione e concessione dell’apecar la signora Giovanna Ambrosio e il proprietario del trattore.

IV Raduno Tramonti-Costa d’Amalfi: Motori e Sapori confermano il successo de “I Mitici delle 500″

Nonostante la meravigliosa e caldissima domenica di sole e le spiagge affollate in tantissimi, compresi i turisti, hanno scelto di trascorrere la mattinata partecipando al IV^ Raduno di auto e moto d’epoca “I° Club I Mitici Delle 500” – I^ Memorial della socia del club Carmela Casale. Un’organizzazione impeccabile e un evento ben riuscito, organizzato dal presidente del club Angelo Arpaia e da Carolina Di Martino, presidente dell’Associazione Mediterranea. Il raduno ha avuto inizio alle ore 9.00 con l’iscrizione dei partecipanti e la degustazione della colazione a base di cornetti e caffè Granato presso la Casa del Gusto di Tramonti. Una lunga colonna di particolarissime moto, auto storiche, veicoli d’interesse collezionistico e anche una carrozza trainata da cavalli ha reso originale questa edizione. La location unica e il panorama mozzafiato sono stati i veri protagonisti di un percorso itinerante davvero molto suggestivo: tra le tappe Ravello, Castiglione, Minori, Maiori, Amalfi per poi ritornare a Tramonti. L’Associazione ha voluto celebrare la cultura automobilistica ed enogastronomia del territorio coinvolgendo appassionati provenienti da tutta la regione e non solo. Il lunghissimo ed effervescente serpentone si è snodato per la Costiera Amalfitana tra rombi e colpi di clacson dando il via al divertente raduno, facendo sosta presso il Caseificio di Giordano Riccardo e presso il rinomato Liquorificio Tentazioni per le degustazioni di prodotti d’eccellenza del territorio come formaggi di pecora, limoncello e concerto. I partecipanti hanno, inoltre, attraversato e ammirato i curatissimi vigneti, che si estendono tra cielo e mare da Tramonti alla Costa D’Amalfi, dalle cui viti viene prodotto il famoso vino Piedepalumbo e Tintore. Lungo la strada hanno destato tantissima curiosità le storiche Fiat 500 di ogni colore e foggia, dalla 500 da corsa alla 500 cabrio. A bordo della Fiat 124 Spider le bryose telecamere hanno ripreso tutto il percorso a 360gradi. Il tour si è concluso facendo tappa presso il Ristorante Antichi Sapori dove lo chef Giuseppe Francese ha deliziato i palati con ottime specialità e dove l’assessore al Turismo presso il Comune di Tramonti Vincenzo Savino ha consegnato una targa di riconoscimento ad Angelo Arpaia.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone, account manager Carolina Di Martino, produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

L’11 agosto gli Enarmonici in concerto a Cava de’ Tirreni

Venerdì 11 agosto, alle ore 20.30, sotto i portici di Cava De’ Tirreni la musica sarà protagonista con Gli Enarmonici. L’amore e la passione ha unito danza, musica e teatro in un legame indissolubile nella vita come nel lavoro. L’essenza che lega due note, seppur diverse, in un unico suono è lo stesso motore che  muove questi straordinari artisti che daranno vita ad un repertorio molto vasto  puntando sull’intreccio delle varie arti che li caratterizzano. 

A’ Sagliuta a Sant’Anna 2017, al via la VIII edizione il 29 luglio

In occasione della festa patronale del Comune di Lettere, anche quest’anno il Comitato Sant’Antuono organizzerà “A’ Sagliuta a Sant’Anna”. L’evento, giunto alla sua VIII edizione, rievoca l’antica tradizione abatese di andare in pellegrinaggio, per rendere omaggio alla Santa Patrona, risalente ai tempi in cui il Comune di Sant’Antonio Abate era ancora la “Contrada Sant’Antonii” di Lettere. Pellegrinaggio fatto percorrendo l’antica mulattiera che collegava i territori pedemontani ai Monti Lattari. 
Come ormai consuetudine, il Comitato Sant’Antuono, coinvolgerà istituzioni e parroci di entrambe i comuni per tenere vivi i legami storici, religiosi e associativi. 

Quest’anno, in seguito all’avvio del processo di definizione delle Contrade Abatesi, si è ritenuto opportuno renderne protagonisti i rappresentanti proponendo ai parroci e ai capi contrada di partecipare con la propria comunità all’evento, condividendone i vari momenti e consegnando alle istituzioni e al parroco di Lettere un proprio simbolo di fede e di amicizia.
I corsi e ricorsi storici ci rievocano concetti passati che, con la giusta prospettiva, possono rappresentare le basi per il consolidamento dello spirito identitario dei nostri territori e, poiché associazione culturale preposta per statuto al recupero di storia e tradizioni locali, il Comitato Sant’Antuono non poteva trascurare questo importante passaggio storico.

L’evento si svolgerà sabato 29 luglio a partire dalle ore 19.00. Ci si radunerà in Piazza Don Mosè Mascolo, dove i membri del Comitato Sant’Antuono intratterranno i pellegrini offrendo loro granite e melonata. Alle ore 21.30 si partirà verso il Santuario di Sant’Anna percorrendo Via Lettere, arrivati alla frazione San Nicola ci si fermerà per una breve sosta per poi ripartire alla volta del Castello Medievale. Qui troveremo ad attenderci gli amici della Pro Loco Lettere, che come ogni anno ci accoglieranno con grande affetto. Al Castello, simbolo per eccellenza del legame storico e affettivo dei due Comuni protagonisti, il presidente del Comitato Sant’Antuono e i rappresentanti delle Contrade Abatesi, procederanno alla consegna delle ampolline d’olio d’oliva (anticamente utilizzato per alimentare le candele accese per Sant’Anna) al sindaco di Lettere Nino Giordano e all’Amministrazione Comunale affinché possano, a loro volta, consegnarle al parroco del Santuario. Dopo la consueta ritualità, si entrerà all’interno delle mura per un breve rinfresco al quale farà seguito il lancio di lanterne di carta di riso in segno di amicizia.
Terminata la sosta, si proseguirà verso il Santuario di Lettere dedicato a Sant’Anna per prender parte alla Santa Messa delle ore 24.00.

Giffoni Teatro: Al via l’edizione 2017 tra prosa e comicità

Millenovecento novantasette, duemila diciassette. Giffoni ed il teatro festeggiano le nozze di cristallo: un amore della città con la finzione scenica lungo 20 anni. È lo straordinario traguardo che taglia quest’anno Giffoni Teatro, l’evento organizzato e promosso dall’associazione omonima presieduta da Mimma Cafaro. Quella alle porte è la ventesima estate di prosa e comicità al Giardino degli Aranci, un palco sul quale si sono alternati tantissimi artisti, i più rappresentativi del teatro italiano, i grandi comici e gli emergenti che da lì hanno spiccato il volo.
Per celebrare tutti loro il Giardino si prepara ad accogliere nuovi protagonisti. Dieci le date fissate dall’associazione che non senza difficoltà e sempre con il sostegno del Comune di Giffoni Valle Piana, ancora una volta, scommette sul teatro, nella convinzione che resti sempre la pillola di cultura più innovativa di cui la platea possa beneficiare, una serata conviviale da trascorrere al fresco di un aranceto che ha scritto la storia del teatro nella valle picentina.
Si comincia giovedì 3 agosto con Francesco Cicchella, protagonista di “Millevoci”, uno show comico -musicale nel quale l’artista, versatile e poliedrico, mostra le sue doti di cantante ed intrattenitore. Sul palco, oltre allo showman, Vincenzo De Honestis (storica spalla di Cicchella in tutti i suoi spettacoli ed in molte delle sue apparizioni televisive), ed una band di sei elementi capitanata dal maestro Paco Ruggiero. Il titolo, che strizza l’occhio al celebre varietà televisivo degli anni ’70, è uno stratagemma per far vivere i suoi cavalli di battaglia: Massimo Ranieri, Michael Bublé, Gigi D’Alessio.
Si prosegue lunedì 7 con Pasquale Palma in “Dottor Futuro”, brillante commedia che vede la partecipazione di Gennaro Scarpato, Oreste e Mirko Ciccariello, meglio conosciuti come i “Malinconici”, trio prodigio del cabaret napoletano. Palma, che quest’anno ha lasciato Made in Sud per intraprendere un percorso artistico diverso, vanta già la partecipazione a film che hanno sbancato al box office in Italia, su tutti “Si accettano miracoli” di Alessandro Siani.
In cartellone anche una parentesi di teatro classico in cui campeggerà il genio e la creatività di Sofocle. Accadrà mercoledì 9 con Antonio Salines e Barbara Bovoli in “L’Antigone”, una nuova traduzione del testo dell’autore, integrale in tutte le sue parti, nel quale si inseriscono anche due brani tratti dall’Edipo a Colono dello stesso Sofocle. Uno spettacolo tutto da ammirare, in cui la pregevole e chiara traduzione di Roberto Lerici riesce a fondere magistralmente lirismo ed epicità che la regia di Livio Galassi asseconda.
Teatro sì ma napoletano venerdì 11 agosto. Sul palco la Compagnia Tandem in “Ce penza mammà”, la commedia intelligente scritta a quattro mani dai fratelli Di Maio, pronta a far ridere e sorridere lo spettatore con una trama articolata dove non si riesce a fare a meno di affezionarsi ai personaggi. Il riso si mescola con il pianto, emozioni in scena che saziano l’anima.
Mercoledì 16 agosto momenti di puro sagaci battute cabarettistiche con la Compagnia Fuori dalle Quinte in “E a mme, me danno a’ pensione – ovvero Tonino Cardamone giovane in pensione”, una farsa che attinge dalla vita reale. La comicità irriverente di Caiazzo è l’elemento principale di questa commedia, rappresentata magistralmente dalla compagnia teatrale battipagliese che conta nel suo organico ottimi e giovani interpreti che coinvolgeranno il pubblico in un vortice d’ilarità.
Appuntamento con il TeatroRagazzi domenica 20: in scena 23 giovani di AssoTeatro in “Alice nel paese delle meraviglie” per la regia di Vito Cesaro. Una messa in scena spettacolare, che va oltre il musical, in cui il regista tiene conto dei trucchi, delle scene, e delle musiche originali del film di Tim Burton con una contaminazione anni ’70 e l’originale inserimento delle canzoni degli Abba.
Il giorno successivo, lunedì 21, l’appuntamento è con Debora Caprioglio in “Callas d’incanto”. L’attrice sarà Bruna, la fedele governante della “divina”, al suo servizio per oltre 20 anni e quindi memoria storica di una grande donna e di una grande artista. L’opera, scritta e diretta da Roberto D’Alessandro, si pone quasi come un romanzo attraverso il quale è possibile ripercorrere la storia della Callas, la sua vita, il suo privato.
Mercoledì 23 si ride con la Compagnia Giffoni Teatro in “Tre pecore viziose”, testo di Eduardo Scarpetta riadattato da Giacomo D’Agostino e Rosario Muro che ne cura anche la regia. Divisa in due atti la trama ci regala intrecci amorosi ed equivoci, commedia dell’arte e humor napoletano.
Giovedì 24 tocca a Claudia Balsamo in “Frida Kahlo Viva la Vida”. Lo spettacolo, che sarà accompagnato dalla mostra fotografica “Dentro la vita di Frida Kahlo”, i momenti migliori e peggiori di una esistenza intensa e travagliata, ripercorre la vita di questa artista prodigiosa, fragile, indomita, rivoluzionaria. Lei, donna minuta, appassionata e sofferente che amava la vita e si augurava di uscirne “gioiosa e di non tornare mai più”, rivive in questo monologo colorato, sensuale e sorprendente così come i suoi quadri.
Ultimo appuntamento venerdì 25 agosto con i fratelli Gianfranco e Massimiliano Gallo due partenopei divenuti ormai nomi di spicco delle produzioni televisive, cinematografiche e teatrali, in “Sette vizi napoletani”, uno spettacolo di teatro canzone in cui si raccontano i vizi del popolo al quale entrambi appartengono in modo viscerale. Autore della commedia è Gianfranco Gallo, che ha già scritto oltre 20 spettacoli teatrali ed è stato interprete di fortunate soap opera (veste i panni di Rocco Giordano in “Un posto al sole”) e di diverse pellicole che hanno ottenuto successo a livello nazionale tra cui “Fortapasc” e il più recente “Indivisibili”. Non è da meno il percorso artistico del fratello Massimiliano che ha collaborato al cinema, tra gli altri, con Edoardo De Angelis, Ferzan Ozpetek e Vincenzo Salemme, recitando inoltre in serie tv come “Il clan dei camorristi”, “I bastardi di Pizzofalcone” e “The Young Pope” di Paolo Sorrentino.

Kit Harington re del GFF 2017: la star di Game of Thrones premiata con il Giffoni Experience Award

di Benedetta Ferrara – photographer Alessandra Scarpa

L’inverno è arrivato… a Giffoni e con Jon Snow in persona. Il suo interprete Kit Harington, protagonista assoluto della serie dei record Il trono di spade, si è divertito ad incontrare il pubblico e i giovani giurati del Festival rispondendo al loro entusiasmo con altrettanto slancio: a chi gli diceva un emozionato “I love you”, con voce tremante rispondeva subito con la stessa frase o si batteva il pugno all’altezza del cuore salutando poi con la mano e sorridendo timidamente. E quando una ragazza dal Qatar gli ha citato la frase cult di Ygritte ‘You know nothing, Jon Snow’ è scoppiato a ridere. Non sono mancati neppure i momenti di silenzi emozionati, tra cori da stadio e poster con foto che lo ritraggono in versione bionda-Daenerys (tratti dai suoi finti provini corredati di parrucca e andati in onda durante una puntata del talk show di Jimmy Kimmel). E una giurata australiana gli ha portato i saluti della mamma, a suo dire una delle più grandi fan de Il trono di spade al mondo. Prima d’iniziare la chiacchierata con il pubblico, l’attore britannico ha fatto una richiesta, prendendola in prestito da una scritta di un cartellone in sala: “Niente spoiler sulla stagione sette”. Le nuove puntate, in onda in contemporanea anche in Italia su Sky Atlantic HD, stanno macinando record su record, con oltre 16 milioni di spettatori totali in America per l’esordio del nuovo ciclo di episodi, il più visto nella storia del canale HBO per una premiere (tra i titoli battuti anche cult come I Soprano e Sex and the city). Davanti a queste cifre Harington continua a sorridere sornione e carico di orgoglio, anche se c’è stato davvero un momento in cui ha temuto che la sua avventura seriale fosse arrivata al capolinea: “Ho letto il copione della stagione cinque che si concludeva con una frase del genere, ‘Jon Snow muore con i suoi ricciolini neri’. Ho cercato di reagire senza andare nel panico, aspettando una mail ufficiale di licenziamento dalla produzione. È passata la prima settimana, poi la seconda, poi la terza senza che nulla accadesse, finché i creatori mi hanno convocati. Ho pensato: ‘Ecco, ora o mi danno il benservito o mi dicono che in qualche modo Jon risorge’. E per fortuna l’ipotesi giusta era la seconda, ma mi hanno imposto una totale riservatezza perché solo in quattro sapevamo l’evoluzione della storia. Ho fatto un salto enorme e ho esclamato. ‘Yeah!’. Che sollievo!”.

In italiano ha imparato solo ‘ciao’ e ‘grazie’ ma gli si legge in faccia una gratitudine immensa: “Mi chiedono sempre come sia cambiata la mia vita con la fama – aggiunge – ma io non mi aspettavo niente del genere, speravo di diventare attore, non di trasformarmi in celebrity, una parola che per inciso non mi fa impazzire. Dopo tutto la fama non è legata a me personalmente ma alla serie Il trono di spade. Nella mia carriera potrei non trovare mai un progetto di questo spessore e non potrei essere più riconoscente di averlo fatto, anche se dovesse dire rimanere intrappolato nei panni di Jon Snow per sempre. Dopo nove anni insieme, lui fa parte di me e credo resterà sempre così”.

Blindatissimo sulle anticipazioni di trama, l’attore si è però concesso un desiderio sugli sviluppi sicuri di trama e ad un ragazzo che gli ha chiesto chi vedrebbe bene seduto sul famoso trono di spade ha risposto senza esitazione: “Secondo me se lo merita Tyrion”. E se lo dice lui…

“Peace of HeART” Grande successo per la Rassegna d’Arte, visitabile gratuitamente presso l’Università popolare di Sarno

Arte e Creatività. Colori e forme. Emozioni e riflessioni. Tutto questo e tanto altro nel mix vincente che rende la Rassegna d’Arte “Peace of heART” un evento da non perdere.

Ingresso libero da lunedì 17.07.2017 (dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 15 alle 18) a sabato 22.07.2017 (dalle ore 10 alle 13) presso la splendida Sede dell’Università popolare sita a Sarno (SA) in Via Abignente.

Il Presidente dell’Istituto, Dott. Nicola Troisi, ha inteso aprire le porte del Polo formativo ad una serie di appuntamenti squisitamente culturali che riescano a parlare al cuore dei cittadini; dunque, un fitto calendario di manifestazioni, in programma anche dal mese di Settembre fino a Natale.

 “Peace of heART” è un’iniziativa targata MediaVox: titolo emblematico, un gioco di parole, per un Progetto che è riuscito ad unire nella stessa Collettiva d’Arte ben 22 Artisti provenienti da tutta Italia.