VI Edizione Okdoriafest-Beer Park Edition: interviste ai protagonisti e al pubblico

Numerosa la partecipazione del pubblico all’Okdoriafest 2017 che in tale occasione si è complimentata con la grande organizzazione capitanata da Mimmo Esposito, Pietropaolo Coppola e Marco De Simone in collaborazione con il Comune di San Marzano sul Sarno. Un pubblico che nel Parco Urbano ha degustato ottime pietanze, birre di tutti i tipi e musica di grande qualità. Ecco le interviste…

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone, produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

Al via S. Gennaro Day V edizione: premi a Fiorella Mannoia, Alessandro Siani, Luisa Ranieri e Carlo Croccolo

Lunedi 25  settembre, dalle ore 20.30 sul sagrato del Duomo ritorna il San Gennaro Day, il premio che riconosce il  miracolo che premia nomi dell’ imprenditoria, della musica, della cultura e della meridionalità. Una vera e propria festa laica accanto alle celebrazioni religiose in onore del santo patrono, una Kermesse che vede avvicendarsi ospiti che ogni giorno rappresentano la parte positiva e produttiva della città di Napoli. Giunto alla quinta edizione, il San Gennaro Day, sarà una grande maratona di suoni, emozioni e grandi momenti di spettacolo. Il primo tra i premiati è stato il cantautore Fabio Concato che a sorpresa, durante il concerto a Napoli nel complesso monumentale di San Lorenzo è stato raggiunto sul palco da Gianni Simioli che gli ha consegnato la prima statuetta (griffata Fratelli Scuotto) del premio San Gennaro Day  2017  con questa motivazione ” 40 anni di carriera per Fabio Concato, 40 anni di musica “diversa”, libera e mai prigioniera. Storie che hanno raccontato amori, amicizia, affetti della vita, giorni bestiali e sentimenti di cui non vergognarsi. Un premio perché ha saputo ricambiare il grande affetto che Napoli gli riserva da sempre, regalandole “Canzone di Laura”, il brano scritto con Pino Daniele e cantata da Roberto Murolo che è entrata di diritto, nell’infinito canzoniere della città che ha contribuito ad inventare la canzone italiana”.
Ritornando alla kermesse, tra i  nomi annunciati dal direttore artistico Gianni Simioli c’è la cantautrice Fiorella Mannoia, grande estimatrice della città partenopea, L’attrice Luisa Ranieri, in sala con  film “Veleno”,  l’attore Alessandro Siani, campione di incassi al botteghino e ci sarà un premio alla carriera per Carlo Croccolo di cui il direttore artistico ne spiega la motivazione: “ Siamo orgogliosi di consegnare il premio alla carriera San Gennaro Day 2017 a Carlo Croccolo per aver fatto sorridere generazioni diverse grazie al suo stile inconfondibile e alla sua comicità mai banale che ci rappresenta al meglio. Ripercorreremo insieme a lui le tappe della sua lunga carriera ringraziandolo anche per essere stato la voce del grande Principe della risata, nel periodo in cui Toto’ aveva gravi problemi di vista. Ma avremo tante altre sorprese che faranno felici il pubblico del San Gennaro Day 2017, quindi non resta che venire ad applaudirli in uno spettacolo totalmente gratuito pensato per la città di Napoli”. 
Nelle precedenti edizioni la Kermesse ha ospitato nomi nazionali ed internazionali, come Aldo Masullo, il compianto avvocato Gerardo Marotta, Belen Rodriguez, Ferzan Ozpetek, Vincenzo Salemme, Lina Sastri, Gigi D’Alessio, Sal Da Vinci, Leopoldo Mastelloni, The Kolors, Giampaolo Morelli, i Manetti Bros, Liliana De Curtis, Clementino solo per citarne alcuni. Anche questa edizione regalerà grandi momenti di spettacolo che, nelle scorse edizioni, ha registrato un grande successo di presenze e una grande attenzione da parte dei media e tanta curiosità anche tra gli addetti ai lavori. Ad accogliere i premiati come sempre ci sarà Gianni Simioli, direttore artistico della Kermesse organizzata e prodotta Jesce Sole nell’ambito di  “Naviganti, eroi, poeti e santi della città di Napoli ” con la direstione artistica di Luigi Necco, finanziato dal POC 2014/2020

Le cinque giornate dell’Okdoriafest 2017: emozioni e divertimento

Cinque giornate di musica, allegria, convegni, laboratori, incontri, divertimento, enogastronomia, spettacolo e ovviamente birra. Ecco le immagini che fanno rivivere l’Okdoriafest 2017 con grande plauso per l’organizzazione a cura di Mimmo Esposito, Marco De Simone e Pietropaolo Coppola, per l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Cosimo Annunziata e per il professionale staff.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone, produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

‘O Revotapopolo protagonista a Gaeta: spopola Lord Anthony con la sua ilarità

Entusiasmo e grande partecipazione a Gaeta in occasione dei solenni festeggiamenti in onore di San Nilo Abate, amatissimo dai suoi fedeli. Ad animare ancora di più la ridente città ci ha pensato il gruppo folkloristico internazionale ‘O Revotapopolo di Angri che, presieduto dall’infaticabile operosità di Peppe D’Ambrosio, ha fatto un’esuberante ed effervescente irruzione a suon di triccheballacche ed ironici strumenti musicali. Ma a capitanare la scatenatissima e spassosa banda musicale l’amatissimo ed impeccabile Lord Anthony, mitico pulcinella scoperto dal programma tv Il Salotto di Bry, che con il suo esilarante “English” ha riscosso un grande successo anche nel Lazio meridionale. Le sue divertenti e mirabolanti performances, miscelate al suo sfrontato e spensierato “Welcome to Gaeta”, hanno appassionato e coinvolto a tutto ritmo il pubblico presente.

Anche il regista Duccio Forzano per i 30 anni di carriera di Claudio e Diana

Ad Ottobre, a Salerno verrà presentato il nuovo videoclip di Claudio e Diana in “O’surdat nnamurat” con la regia di Duccio Forzano e l’artista ballerina Simona Atzori. Claudio e Diana festeggeranno i primi 30anni di carriera dedicati totalmente alla musica, e lo faranno in gran stile: con una festa in teatro ricca di ospiti, di amici, di musica ovviamente. In quest’occasione presenteranno il loro nuovo video con il regista Duccio Forzano alla guida del progetto visivo della loro rivisitazione di “O surdato nnamurato”, brano del 1915 di Califano-Cannio che nella magnifica Anna Magnani in La Sciantosa, trovò una struggente interpretazione, oltre che fama universale, occasione che gli artisti hanno colto, anche per porgere l’attenzione alle guerre nel mondo. Reduce da quattro Sanremo, Che Tempo Che Fa, Vieni Via Con Me, Stasera Pago Io di Fiorello, Verissimo, Duccio ha guidato questa eterna storia d’amore sussurrata dalle parole di Diana Ronca e musicata da Claudio De Bartolomeis con Massimiliano Essolito e Pasquale Faggiano, interpretata dagli attori Antonino Masilotti e Letizia D’Angelo, e danzata dalla splendida artista e ballerina Simona Atzori, che, con Beatrice Mazzola e MariaCristina Paolini, ha già emozionato tutto il set che si è concluso ieri. “Ci siamo innamorati di Duccio e Simona prima ancora di conoscerli, e grazie al nostro programma radiofonico” raccontano i due artisti campani <<siamo riusciti a confermare i nostri sentimenti, poiché oltre ad essere straordinari professionisti, sono persone immense>>. Nel corso della serata dei festeggiamenti, prevista a Salerno per fine Ottobre, Claudio e Diana presenteranno anche la loro biografia scritta dal giornalista Luigi Coppola che racconta loro aneddoti di vita e di lavoro, ripercorrendo la crescita del duo a partire dagli anni ’80 sino ad oggi, in cui si sono affermati ormai anche grazie alla loro passione per i classici napoletani, rivalutati nel loro immenso repertorio, più volte presentati in programmi televisivi ultimo dei quali Il Maurizio Costanzo Show.

Coinvolgente la Processione in onore di Maria Regina della Pace ad Angri

Anche quest’anno la Festa di Maria Regina della Pace ad Angri è stata un grande successo oltre le aspettative. L’afflusso di pubblico ha premiato l’egregio lavoro del Comitato Festeggiamenti e dei Gruppi Parrocchiali, coadiuvati e guidati magistralmente dal sorridente animo di don Antonio Cuomo. Gli appuntamenti religiosi, che hanno caratterizzato le giornate di festa con l’importante presenza anche del Vescovo S.E. M. Giuseppe Giudice, don Gerardo Coppola, Rev.do P. Aniello Panzariello, don Enzo Leopoldo, don Luigi La Mura e don Pasquale Incoronato, hanno coinvolto con momenti toccanti tutta la comunità particolarmente devota alla Madonna. Coinvolgente ed intensa, infatti, l’emozione respirata nella tradizionale e suggestiva processione, straripante di fedeli, che ha animato spiritualmente le strade della Parrocchia.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone, produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

Le Orme dei Pooh in un suggestivo concerto per la Regina Pacis di Angri

Don Antonio Cuomo e i giovani della Parrocchia Regina Pacis hanno voluto accontentare il pubblico presente ai festeggiamenti della Madonna con un suggestivo concerto della band Le Orme dei Pooh. Una band che mette d’accordo giovani e meno giovani sulla scia di sonorità e canzoni che hanno coinvolto e fatto tornare anche un pò indietro nel tempo attraverso successi indiscutibilmente intramontabili. Due ore di musica ed emozioni, due ore di pura poesia tali da immobilizzare la grande folla davanti il palco che ha accompagnato in un coro coinvolgente e appassionante i successi evergreen riproposti dagli artisti.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone, produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

Un viaggio nel tempo a Sant’Egidio con i Cortili della Storia.

Torna nel week end una delle più attese feste medioevali: a Sant’Egidio del Monte Albino sabato 16 e domenica 17 settembre ci sono “I Cortili della Storia”. L’evento, che per due giorni anima con atmosfere medioevali e rinascimentali il caratteristico centro storico della cittadina, è arrivato alla XXI edizione. Dal 1997, anno della prima messa in opera dalla Pro Loco di Sant’Egidio del Monte Albino, ad oggi, si è consolidata una formula che ha richiamato nella cittadina della Valle del Sarno decine di migliaia di persone. Con “I Cortili della Storia” viene rievocata una festa popolare, articolata ricostruendo momenti che vanno dal basso medioevo fino al Sedicesimo secolo. Nei cortili e nei vicoli del centro storico di Sant’Egidio del Monte Albino, Patrimonio Unesco dell’Umanità, si susseguono spettacoli tratti da reali fatti della storia cittadina, dodici punti di degustazione di prodotti tipici locali, siti di interesse artistico e culturale aperti per l’occasione (Come la millenaria Abbazia di Santa Maria Maddalena in Armillis, che custodisce opere dei Solimena e di Luca Giordano.)

La mostra di macchine della tortura medioevali è una delle novità introdotte per l’edizione 2017. All’interno dei cortili per due giorni saranno esposti, in maniera gratuita, alla curiosità del pubblico strumenti che in altre epoche venivano utilizzati per punire, col dolore o con la morte, chi era sospettato di stregoneria, aveva violato dogmi morali, donne che erano state infedeli ai mariti, debitori bancarottieri e altro ancora.

Tra i piatti tipici locali in degustazione sabato e domenica a partire dalle 20.00 in 12 diversi cortili, gestiti da figuranti in abito d’epoca, il più caratteristico ed apprezzato è il fusillo sangiliano. È realizzato da secoli dalle casalinghe del posto, avvolgendo a mano, uno per uno, maccheroni di grano duro attorno ad un fuso, che gli dà la forma a ricciolo. Un piatto caratteristico che solo a Sant’Egidio, in occasione de I Cortili, è dato di assaggiare al grande pubblico. Così come solo in questa occasione è possibile degustare un’altra pietanza tipica: la pasta di sciuanelle. Gustose fette di farina di granturco e sugna di maiale, cotte nel forno a legna e servite a corredo di una zuppa di fagioli e funghi porcini. Anche per questa edizione a I Cortili della Storia viene presentato l’omaggio alla cittadina fatto dal maestro dolciere Alfonso Pepe: la delizia a base dell’arancio biondo di Sant’Egidio, da degustare nel cortile dei dolci.

Tra i diversi spettacoli in programma, a cura di Artenauta, la novità della XXI edizione è data dal cortile dell’impiccato. Lì verrà inscenato il cunto ispirato ad una vicenda giudiziaria realmente accaduta nei secoli addietro, conclusasi con l’impiccagione di un uomo di Sant’Egidio, accusato di aver abusato di una giovane.

Uno squarcio sul medioevo sarà aperto anche dalla “Fiera delle Arti Antiche e Mestieri Medioevali”. Letteralmente si passeggerà tra artigiani in abiti d’epoca, appartenenti all’associazione “Vita Antiqua” che mostreranno tecniche antiche di lavorazione della pergamena, della rilegatura, della lavorazione della seta, della tintura dei tessuti, la filatura, la realizzazione di strumenti di uso quotidiano e altro ancora.

Al Campo Medioevale in piazza Giovan Battista Ferrajoli, i Cavalieri del Giglio e gli Arcieri Doria coinvolgeranno i visitatori in scontri tra cavalieri, combattimenti con spada e scudo, ed un torneo d’arco medioevale. Sempre all’ombra dell’Abbazia, i Falconieri dell’Irno mostreranno domenica mattina alle 12.00 l’antica arte della falconeria, con falchi, gufi, gheppi ed altri rapaci, che si esibiranno in dimostrazioni di caccia secondo gli insegnamenti del De Arte Venandi con Avibus di Federico II di Svevia. Nello stesso momento, la piazza ospiterà anche il mercato medioevale.

Il viaggio nel tempo si completa con il corteo storico, che parte alle 17,30 della domenica da Piazza Municipio e rievoca l’elezione dei reggenti dell’antica Universitas Sancti Aegidii. Alle 18 il corteo arriva al sagrato della Chiesa di Santa Maria delle Grazie, dove si inscena il saluto del Sindaco Universale dell’Università di Nocera, per poi dirigersi attraverso tutto il centro storico verso l’Abbazia di Santa Maria Maddalena in Armillis, dove si svolge l’elezione del Sindaco Particolare dell’Università di Sant’Egidio. Dopo il corteo, i figuranti si dirigono nei cortili, che alle 20 vengono aperti per accogliere i turisti con i piatti tipici locali, musica o spettacoli medioevali.

Il presidente della Pro Loco di Sant’Egidio del Monte Albino Salvatore Ferraioli così saluta la ventunesima edizione dell’evento: “ I Cortili della Storia non è solo una manifestazione dove tradizione, storia e gastronomia si fondono per dar vita a qualcosa di bello a Sant’Egidio. È la manifestazione che ridà ad ogni suo singolo abitante l’orgoglio e la consapevolezza di appartenere ad un posto speciale. Ancora oggi, come nel 1997, coltiviamo un sogno che si chiama Sant’Egidio. Un paese che probabilmente da troppo tempo aspetta un riscatto e che ogni anno fa parlare di sé, solo grazie ai suoi abitanti che in maniera appassionata ed encomiabile partecipano alla realizzazione de I Cortili della Storia

IL PROGRAMMA

Sabato 16 Settembre

Ore 20.00 – Apertura e visita ai cortili del Centro Storico.

Musiche tradizionali e degustazioni di prodotti tipici.

Fiera delle arti e mestieri medievali.

Esibizione dei falconieri.

Spettacoli di recitazione all’interno dei cortili.


Domenica 17 Settembre

Ore 12.00 – Mercato medievale e degustazione di prodotti tipici presso la Corte di Palazzo Ferrajoli della Fontana. Esibizione dei Falconieri.

Ore 17.30 – Partenza del Corteo dei figuranti da Piazza Municipio.

Ore 18.00 – Arrivo dei figuranti alla chiesa di Maria SS. delle Grazie.

Ore 19.00 – Arrivo dei figuranti all’abbazia di Santa Maria Maddalena; Rievocazione Storica degli eletti dell’antica Università di Sant’Egidio.

Ore 20.00 – Apertura e visita ai cortili del Centro Storico.

Musiche tradizionali e degustazioni di prodotti tipici. Fiera delle arti e mestieri medievali. Esibizione dei falconieri. Spettacoli di recitazione all’interno dei cortili.

Festeggiamenti Regina Pacis ad Angri: un successo frutto della semplicità di unire e costruire

Anche quest’anno la Festa di Maria Regina della Pace ad Angri è stata un grande successo oltre le aspettative. L’afflusso di pubblico ha premiato l’egregio lavoro del Comitato Festeggiamenti e dei Gruppi Parrocchiali, coadiuvati e guidati magistralmente dal sorridente animo di don Antonio Cuomo. Gli appuntamenti religiosi, che hanno caratterizzato le giornate di festa con l’importante presenza anche del Vescovo S.E. M. Giuseppe Giudice, don Gerardo Coppola, Rev.do P. Aniello Panzariello, don Enzo Leopoldo, don Luigi La Mura e don Pasquale Incoronato, hanno coinvolto con momenti toccanti tutta la comunità particolarmente devota alla Madonna. Coinvolgente ed intensa, infatti, l’emozione respirata nella tradizionale e suggestiva processione, straripante di fedeli, che ha animato spiritualmente le strade della Parrocchia. E’ stato poi un crescendo di appuntamenti volti allo svago e quattro serate di spettacolo, condotte dalla giornalista Brigitte Esposito, che hanno fermato anche la pioggia: istruttivo grazie ai laboratori ricreativi il Villaggio della Pace allestito dai giovani della parrocchia in collaborazione con Il centro per l’Infanzia Mulan per istruire e far divertire i bambini insieme ai genitori e ai nonni; simpatico e acclamatissimo lo spettacolo di Magic Pilly, il mago che con le sue illusioni ha incantato i bambini per poi lasciare il posto alle coreografie spettacolari dell’A.S.D. Evoluzione Danza 2; standing ovation per l’organizzazione della V^ Edizione del Summer Music Festival diretto artisticamente dal talentuoso M° Pierpaolo Petti e con una giuria di qualità composta dal soprano Anna Corvino, dalla cantante Rosy D’Angiò, dalla musicista e docente Barbara Guida, dal musicista Raffaele Petti e dall’esperto musicale don Carmine Cialdini. Ospiti la violinista internazionale Ilaria Maria Zarra, il cantante Neddy Coppola finalista alla 23^ edizione del prestigioso Premio Mia Martini e il ballerino angrese che ha debuttato al Teatro Alla Scala di Milano Mattia Tortora. Molto interessante la presenza del Presidio di Libera ad Angri “Dino Gassani e Giuseppe Grimaldi” associazione, nomi e numeri contro le mafie e le testimonianze di Giuseppe Vitiello e Sergio Ruggiero Perrino, l’intervento di Adele Giaquinto che ha presentato Trame Africane e l’emozionate incontro con i giovani della Locanda di Emmaus di Ercolano, il progetto sociale di recupero di minori, giovani e famiglie contro la camorra. Acclamatissimo il concerto di Emiliana Cantone, affermata cantautrice del panorama musicale partenopeo, che ha visto la presenza anche di fans provenienti da paesi limitrofi e suggestivo il concerto della band Le Orme dei Pooh. Due ore di musica ed emozioni, due ore di pura poesia tali da immobilizzare la grande folla davanti il palco che ha accompagnato in un coro coinvolgente e appassionante i successi evergreen riproposti dagli artisti. Ottime e gustose le pietanze cucinate con amore e dedizione dai gruppi parrocchiali negli stand gastronomici allestiti nel corso delle serate. Un ringraziamento speciale a tutte le forze dell’ordine: carabinieri, polizia municipale, 118 Associazione Castello, protezione civile e i volontari per il lavoro svolto a tutela della sicurezza. Ringraziando Dio e la nostra celeste patrona, la Regina della Pace, con la parola GRAZIE – ha dichiarato don Antonio Cuomovorrei esprimere la mia gratitudine a tutti coloro che ci hanno aiutato e sostenuto perché questa festa sia la festa di tutti e perché ciascuno nella casa di Maria si senta sempre accolto con gioia e con il sorriso. Insieme ai giovani della commissione festeggiamenti e ai gruppi parrocchiali vi diamo appuntamento al prossimo anno.”

La Parrocchia Regina Pacis ospita la Locanda di Emmaus: la Cultura contro la camorra

Emozioni, Riflessioni e Cultura presso la Parrocchia Regina Pacis di Angri durante la Santa Messa presieduta da don Antonio Cuomo e da don Pasquale Incoronato, fondatore della Locanda di Emmaus di Ercolano. Un grande progetto sociale e spirituale di recupero di minori, giovani e famiglie che pone come obiettivo l’integrazione di ragazzi definiti a rischio attraverso la socializzazione e l’istruzione. Un rifugio che offre la possibilità ai figli dei clan camorristici di compiere scelte di vita consapevoli. Un gemellaggio importante verso un grande ed unico obiettivo: istruire e trasformare la paura in un’emozione che, metabolizzata, diventa coraggio. Dopo la preghiera di affidamento degli studenti alla Regina della Pace per il nuovo anno scolastico e l’emozionante consegna ai ragazzi della Locanda del frutto annuale della solidarietà da parte di giovani della Regina Pacis, don Pasquale Incoronato e i suoi giovani hanno raccontato le loro emozionanti esperienze in questa intervista. La forza dell’amore vince con l’aiuto di Dio.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone, produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

Il Villaggio della Pace della Regina Pacis di Angri: bambini entusiasti e felici

Giochi istruttivi, animazioni divertenti, giocolieri, trampolieri, laboratori, artisti con bolle di sapone e spettacoli hanno entusiasmato i bambini del Villaggio della Pace in occasione della festa in onore della Madonna della Pace ad Angri. Un’iniziativa, a cura dei gruppi Parrocchiali Regina Pacis e della Commissione Festeggiamenti splendidamente guidati da Padre Antonio Cuomo in collaborazione con il Centro per l’Infanzia Mulan, pensata e strutturata per coinvolgere i bambini e i ragazzi nella doppia dimensione del gioco e del percorso didattico. Nell’intervista la gioia e l’euforia dei bambini ma anche degli animatori.

Interviste a cura di Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone, produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

OkdoriaLab: la birra si fa cultura con Sal De Riso e Alfonso Del Forno

La proposta culturale dell’Okdoriafest quest’anno è stata davvero appetitosa. Cinque giornate all’insegna dell’ OkdoriaLab presso il Parco Urbano di San Marzano sul Sarno. La Birra si è fatta cultura grazie agli organizzatori Marco de Simone, Mimmo Esposito e Pietro Paolo Coppola accompagnati in questo a tutta birra da Alfonso Del Forno, tester ufficiale di Unionbirrai (la più grande associazione di categoria italiana) e Giudice di Birra dell’Anno e il grande maestro Sal De Riso, Ambasciatore del Gusto della Costiera Amalfitana che nell’intervista ci hanno descritto gli interessanti laboratori.

Intervista a cura di Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone, produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.