Mostra fotografica, People le altre facce del mondo tra Sud e Oriente

Nel secondo weekend di ottobre Euroma2 inaugura la mostra fotografica PEOPLE- Le altre facce del mondo tra Sud e Oriente, esposizione a cura dell’Associazione Culturale Fotografica Al3photo. Il lungo viaggio del reporter Antonio Moncelsi raccontato attraverso i volti, i paesaggi, la vita delle popolazioni che vivono nelle periferie del mondo. Istantanee di vita quotidiana nei villaggi del Sudamerica, dell’Africa, della Cina e dell’India.

L’obiettivo del fotografo porterà i visitatori di Euroma2 a viaggiare nei luoghi colpiti da guerre e carestie, dove nonostante tutto la vita scorre e si arricchisce di significati profondi. Tra le mille contraddizioni del nostro tempo e attraverso immagini crude e al tempo stesso meravigliose, ogni scatto è testimonianza poetica, riflette la sensibilità con cui l’autore entra in contatto con i protagonisti dei suoi racconti fotografici.

Per nove giorni il primo piano di Euroma2 si trasforma in una galleria dove sarà possibile ammirare i 41 scatti realizzati da Moncelsi e partecipare ai tanti incontri con i professionisti dell’arte fotografica declinata in tutti i suoi aspetti.

E in occasione della mostra “PEOPLE” Euroma2 promuove il contest fotografico “I Love Eur” per mettere alla prova lo spirito di osservazione, la creatività e la fantasia dei partecipanti tramite uno scatto che racchiuda l’anima di uno dei quartieri più affascinanti della capitale: l’Eur.

Il contest è aperto a tutti, dai neofiti della fotografia ai professionisti.

I partecipanti dovranno inviare tramite mail entro il 31 ottobre un’immagine in formato jpg all’indirizzoinfo@altrephoto.it.

Lo Staff caricherà le foto ricevute sul sito dell’associazione e una selezione delle migliori proposte sarà già disponibile sulla pagina Facebook di Al3photo a partire dal 12 ottobre, con un mini-contest per scegliere sino alla fine della competizione la “foto del giorno!”.

Una giuria composta da tre fotografi professionisti individuerà le tre migliori proposte che verranno premiate nel mese di dicembre in una cerimonia allestita negli spazi di Euroma2.

DOVE: EUROMA2. Via Cristoforo Colombo angolo Viale dell’Oceano Pacifico.
PROGRAMMA:

·      Sabato 8 Ottobre ore 17.00:  Apertura della Mostra Fotografica e brindisi inaugurale

·      Domenica 9 Ottobre ore 17.00: Lancio del contest fotografico dedicato a tutti i visitatori della Mostra

·      Tutti i giorni della manifestazione (programma in definizione): Dibattiti con lo Staff di Al3Photo e opportunità di incontrare fotografi professionisti

·      Domenica 16 Ottobre ore 18.00: conclusione della Manifestazione.

Fra libri e musica, presentazione del libro di Maurizio Ponticello

Il 29 settembre alle  ore 19.00 ci sarà la presentazione del  libro “Forse non tutti sanno che a Napoli” di Maurizio Ponticello, dialoga con L’autore il giornalista Franco Bruno Vitolo accompagnato da un reading musicale e teatrale con Alessandra Ranucci ( voce narrante) Emanuele Esposito (voce cantante e Chitarra)  Gian Marco Volpe (Violino e Chitarra). A seguire Cena Conviviale con piccolo menu Napoletano del  Bistrot di Rodaviva

Dopo gli ultimi due straordinari successi (Misteri, segreti e storie insolite di Napoli e Il giro di Napoli in 501 luoghi), Maurizio Ponticello ritorna con un altro sorprendente libro sulla città partenopea e sul suo volto dalle mille anime. Spaccati inediti, storie sconosciute o alternative, focus meno noti su argomenti famosi, aneddoti, avvenimenti tratti dalle cronache dei secoli passati, misteri sepolti tra manoscritti, pietre, guglie e pareti, curiosità ed episodi dall’anno sottozero al Novecento legati a personaggi celebri e poi del tutto dimenticati: questo libro racconta ciò che spesso è stato tralasciato dalla storiografia ufficiale o è rimasto nascosto tra le pieghe della storia “autorizzata”.

In Forse non tutti sanno che a Napoli, oltre la linea dei luoghi comuni, i duemilaseicento anni circa delle avventure napoletane sono presentati sotto una luce nuova e rivelano aspetti insoliti, a volte oscuri o occultati, ma sempre affascinanti. Grazie a questi preziosi tasselli prende vita sotto i nostri occhi una rappresentazione originale, viva e sorprendente della città partenopea. Una città resa grande dalle storie minime e che ha saputo, da sempre, rendere grandi anche le storie minime.
Maurizio Ponticello vive e lavora a Napoli. Scrittore e giornalista, è stato il direttore del magazine di cultura e attualitàNike e del mensile di ecologia della mente Oikos; corrispondente freelance di testate nazionali radiofoniche e televisive nonché redattore di Napoli Oggi, de Il Giornale di Napoli e cronista de Il Mattino. Ha ideato e fondato il premio di grafica e illustrazione Imago (da circa quindici anni in collaborazione con Napoli Comicon), della cui associazione è Presidente.

Con la monografia sui riti arcaici di Piedigrotta e sul simbolismo occulto della Festa delle Feste, l’autore ha ricevuto ilPremio Masaniello, il Premio Domenico Rea e il Premio Emily Dickinson. È stato inoltre insignito dell’Oscar Scugnizzo d’Oro per la cultura 2012 dall’Accademia di Alta Cultura “Europa 2000”.

L’Afghanistan, terra martoriata e crocevia di culture, vanta un’antica e ricchissima tradizione musicale sopravvissuta a stento alle nefaste vicende storiche anche recenti.
La musica Afghana è strettamente imparentata alla grande tradizione dell’India del Nord, basandosi sul sistema modale del Raga, ma incorpora elementi provenienti dalla musica persiana e dalle tradizioni popolari dell’asia centrale.
Il Robab è il liuto a plettro nativo dell’Afghanistan, è unanimamente considerato l’antenato del sarod indiano.
La Tabla è la percussione principale della musica hindustana, è normalmente utilizzata anche in Afghanistan, dove addirittura pare sia nata.
Peppe Frana: polistrumentista specializzato nei cordofoni a plettro extraeuropei e medievali, ha appreso il robab afghano sotto la guida di Daud Khan Sadozai.
Ciro Montanari: nel 2003 intraprende lo studio della percussione indiana (tabla) sotto la guida del maestro Pandit Sankha Chatterjee (Rabindra Bharat University Kolkata) e, in seguito, presso il conservatorio A.Pedrollo di Vicenza nel corso di studi di “Tradizioni Musicali Extraeuropee ad indirizzo Indologico” con Federico Sanesi.

Alfonso Maria Fusco verso la Santità , il convegno della DoriaArt

Un gruppo di ragazzi, le suore di San Giovanni Battista, una chitarra, una sala d’epoca all’interno di una location di tutto rispetto, il Castello Doria di Angri (Sa). Tutto quello che serve per ricordare don Fusco, il sacerdote di Angri che il prossimo 16 ottobre sarà proclamato Santo. L’associazione culturale DoriaArt in Progress, in collaborazione con le Suore Battistine di Angri e Roma, organizzeranno domani sabato 24 settembre alle ore 17.30 nella Sala degli Affreschi di Palazzo Doria, al primo piano, il convegno spettacolo “Verso la Santità: Alfonso Maria Fusco da Angri al mondo”. La storia del santo di Angri raccontata attraverso un confronto tra i giovani dell’associazione e le suore della Congregazione. L’obiettivo è quello di rendere l’iniziativa una esperienza coinvolgente e dinamica con l’obiettivo di conoscere meglio don Fusco.  L’evento, organizzato nell’ambito del Palio Storico Città di Angri, vuole essere un momento importante per puntare l’attenzione sulla pedagogia e la spiritualità di Sant’Alfonso Maria Fusco partendo da aneddoti semplici e concreti. Le Suore di San Giovanni Battista oggi, nella loro missione educativa s’ispirano ai principi pedagogici del Beato, presto Sant’ Alfonso Maria Fusco, che si riassumono in un trinomio: “educazione scientifica, formazione cristiana, addestramento professionale”. Inoltre egli fu un sagace interprete del suo tempo, istituì ad Angri (SA), nel 1878, la Congregazione delle Suore di San Giovanni Battista “per la tutela e l’educazione degli orfani e dei giovani”. Tenendo conto della realtà sociale del tempo -fine ottocento – il Beato Alfonso M. Fusco, presto Santo, mirava a fare dell’educazione uno strumento di promozione e di formazione per tutti i ragazzi, futuri uomini, cristiani e cittadini della società del domani. Ancora oggi le Suore Battistine della prima comunità fondata dal Beato Fusco, continuiamo sulle sue orme, a fare dei suoi insegnamenti, bussola e guida nel nostro modo di insegnamento e di “fare scuola”. La canonizzazione di Alfonso Maria Fusco sarà un momento importante e straordinario non solo per Angri ma per l’intera diocesi di Nocera – Sarno. Parteciperanno le autorità civili e religiose, i sindaci dell’Agro Nocerino – Sarnese. L’associazione invita la cittadinanza di Angri e di tutto l’Agro Nocerino – Sarnese a partecipare.

Successo per Magie D’Estate, 15 anni di emozioni, moda, cultura e spettacolo

Uno scintillante spicchio di luna argentata, incorniciato con un manto di stelle, e suadenti note hanno trasportato il pubblico in un magico spettacolo di moda presso la suggestiva scalinata dello storico Convento di S. Francesco a Polvica di Tramonti. La XV^ edizione di Magie d’Estate, anche quest’anno ha riscosso un notevole successo. L’elegante defilè ha registrato una grande partecipazione incantando con le spettacolari coreografie e scenografie. Promotrice della kermesse l’Associazione Mediterranea, presieduta magistralmente e con energica passione da Carolina Di Martino, in collaborazione con il Comune di Tramonti e la Comunità Montana. La kermesse, presentata anche in lingua straniera dalla giornalista Brigitte Esposito, ha offerto ai numerosi turisti la possibilità di seguire l’evento promuovendolo anche a livello internazionale. In passerella le collezioni autunno-inverno dell’ Outlet e Atelier Pastore Since 1940 di Angri con abiti che hanno giocato con le atmosfere luminose e sognanti, tipiche della costiera. Capi griffati da poter combinare in modo diverso, frutto di uno mood che Pastore continua a dare tramite la sua personale ed originale interpretazione. Un tributo ad un’eleganza formale e senza eccessi, fatta di abiti sportivi, da cocktail e da haute couture sia per l’uomo che per la donna. A regalare favole con elegantissime arie musicali i magistrali Enarmonici, sei artisti (Simone Mingo, Sara Rispoli, Giovanna Petrosino, Emma Rispoli, Alessia Mingo e Monica Rispoli) che stanno riscuotendo un grande successo e ampi consensi in tutta Italia con i loro concerti operistici. Al centro della scena, poi, la sposa con le sue passioni, i suoi sogni romantici ed incantati grazie a Perchè Sposa di Nocera Superiore. Una sinfonia di eleganza e savoir-faire, uno squisito tripudio di candide sfumature che hanno rapito le emozioni. Fili di seta, di pizzo e ricami utilizzati per la creazione della nuova collezione 2017. Coinvolgente e coreografico il corpo di ballo della Scuola di Danza Arabesque di Elisa Bove che si è lasciato guidare dalle note fino a raggiungere le stelle a passo di danza o nelle lussuose auto d’epoca di Exclusive Cars. Spazio anche ai bambini con completi fashion e minidress romantici da cerimonia, accompagnati dalle spettacolari fiammate delle affascinanti magiafuoco della Puà Eventi. Apprezzate la versatilità e le doti vocali di Valeria Marrazzo e le coreografie magiche della talentuosa ballerina Clara Liguori. Determinante la presenza della giornalista di moda e fashion blogger di “Un Armadio Per..” Maria Pepe, regina dell’outfit presente a tutti gli eventi più glamour, che ha anticipato simpaticamente e con classe tutti i trend di stagione. Gustoso e dolcissimo lo show cooking in diretta dalla scalinata a cura del Maestro Pasticcere Gerardo Di Dato che ha preparato un’invitante torta per il pubblico presente. Applausi anche per tutto il team di Lello Napoli i Parrucchieri, che sempre all’avanguardia con il suo creativo stile, ha realizzato le acconciature delle modelle. Grande soddisfazione da parte del sindaco Antonio Giordano che ha ringraziato Carolina Di Martino a cui va riconosciuto il grande impegno e l’eleganza con cui porta avanti da 15 anni questo spettacolo di alto livello, catturando l’attenzione e l’approvazione del numeroso pubblico. Dinamismo ed energia le parole chiave della serata incastonata nel cuore pulsante della Costa D’Amalfi e che si è conclusa davvero col “botto”, ovvero con uno sfavillante spettacolo pirotecnico.

 

 

Regia Roberto Tartaglia, Fotodi Franco Esposito, di Fotovideosirius e di 360gradiwebtv

Solo per Amore, tanti artisti a sostegno della borsa di studio Gianni Varriale

Giovedi 22 settembre  alle ore 20, 30  presso Villa Imperiale a Marechiaro si terrà la settima edizione di “Solo per amore…”, la cena spettacolo organizzata  allo scopo di raccogliere fondi per la borsa di Studio “Gianni Varriale” che permetterà di elargire borse di studio a giovani con ridotte risorse economiche. La manifestazione organizzata da Lia, Stefania, Ciro e Dora Varriale, proprietari di Villa Imperiale, e Rosanna Stornaiuolo presidente dell’Associazione di volontariato Theotokos e Sergio Morra promotore artistico di tutte le edizioni della manifestazione,  quest’anno ha come tema la storica festa di Piedigrotta. Grazie alla scenografia preparata nello splendido scenario di Villa Imperiale,  gli ospiti spinti dall’unico intento di solidarietà, vivranno l’atmosfera festosa e saranno allietati da uno spettacolo  musicale costruito ad hoc in cui potranno ascoltare le splendida  voci di Napoli in ricordo della Piedigrotta Partenopea.  Madrina d’eccezione sarà Stefania De Francesco che con  il cantautore Andrea Sannino   (i due hanno curato la direzione artistica dello spettacolo)  introdurranno i numerosi artisti che a titolo totalmente gratuiti daranno vita allo show “Uanema live acustico”. Il cantautore Andrea Sannino sarà un po’ il padrone di casa e proporrà una sorta di  “Uanema live & Friends”. Ci saranno  il percussionista Rosario Jermano e la pianista Elisabetta Serio, Stefania De Francesco, gli attori Patrizio Rispo e Fabio De Caro, Principe e Socio.M, Rosario Miraggio, Antonio Spenillo, Tommaso Primo, da Made in Sud Pasquale Palma e  I Malincomici, Angelo Picone e il suo “Pazzariello napoletano” . Ad accompagnare gli ospiti sul palco di Villa Imperiale ci saranno Pippo Seno,Mauro Spenillo ( che curano la direzione musicale) Davide Esposito, Alessandro Anzalone, Gianfranco Campagnoli. Presenta la serata lo speker radiofonico Mario Pelliccia.

Inoltre si potranno ammirare “Le maschere del carro di Tespi” realizzate artigianalmente dai ragazzi della scuola, nata nel 1991 dal primo sodalizio tra Villa Imperiale e la Theotokos. Infatti “Solo per Amore” nasce sulla scia di una precedente manifestazione di solidarietà nata  nel 1991, i cui risultati hanno dato vita alla fondazione di una scuola d’arte presepiale che è stata attiva per oltre sedici anni, ed è oggi sita presso l’ex Istituto Ravaschieri dove si terranno corsi di formazione artigianale per giovani disabili o con disagi sociali.

Con lo stesso spirito di sempre, quindi “Solo per Amore…” vuole contribuire ad aiutare giovani a poter esercitare il diritto di avere una formazione professionale che possa essere l’arma vincente per affrontare un futuro migliore.

S.S. Addolorata di Pagani, un concerto per inaugurare le Scuole Pie Musicali

Entusiasmo e brio per i solenni festeggiamenti della S.S. Addolorata di Pagani. L’elegante e antica chiesa paganese ha ospitato il concerto dell’Orchestra “Amici di Sofia” diretta dal M° Pietro Sellitto e con la presenza del grande e carismatico soprano Sofia Trapani. Musica e cultura nella Confraternita retta dal priore Matteo Baselice con i confratelli e le consorelle che per l’occasione hanno indossato gli abiti talari dei Servi di Maria.  In tal occasione vi è stata l’inaugurazione delle “Scuole pie musicali San Giuseppe Calasanzio” che daranno la possibilità a chi ama la musica di poterla studiare ad un costo irrisorio. 

 

 

Libri all’Aperto, il 22 settembre Letizia Vicidomini al caffè letterario Foyer 900

Quarto ed ultimo appuntamento con la rassegna letteraria ‘Libri all’Aperto’. A chiudere i partecipati incontri con gli autori della Regione Campania, giovedì 22 settembre alle 20, la speaker radiofonica Letizia Vicidomini con il suo noir poetico-psicologico ‘Nero – Diario di una ballerina’.

La location è sempre la stessa, il raffinato ed accogliente caffè letterario ‘Foyer900’ di Scafati, dove, a partire dal 1 settembre, per quattro giovedì, si sono succeduti appuntamenti di alto spessore culturale, impreziositi dalla presenza di giornalisti, opinionisti, psicologi, politici, che hanno contribuito in maniera impeccabile e puntuale alla discussione sui libri.

Ad allietare ancora di più le serate,sono stati e saranno ancora i due artisti scafatesi, Orsola Supino (pittrice) che ad ogni incontro ha realizzato un quadro ispirato all’opera in discussione e Pietro Bicezio (musicista e cantautore), giovane talento.

Ma parliamo di Letizia Vicidomini: vive a Nocera Inferiore, dove è anche nata, ma è cittadina onoraria di Napoli. E’ speaker delle maggiori emittenti nazionali e regionali, RTL, 102.5, Kiss Kiss, Radio Marte, Radio Punto Nuovo. Attrice per passione e voce pubblicitaria. Diverse le sue pubblicazioni, a partire dal 2006 con il romanzo ‘Nella memoria del cuore’, fino all’ultima opera ‘Nero. Diario di una ballerina’, edito da Homo Scrivens, un noir poetico, una storia che ha tutti i colori della vita.Un viaggio emozionale ma anche geografico, alla scoperta di Napoli, di Parigi e della splendida Val D’Aosta.

Interverranno alla presentazione della sua opera, oltre all’ideatrice e moderatrice della rassegna la giornalista e scrittrice Francesca Cutino (autrice dell’opera ’28 giorni – Storie di Madri), Luca Badiali esperto di comunicazione e critico letterario, Brigitte Esposito giornalista di 360° web tv e presentatrice di molti eventi e Valeria Cioffi, psicologa.

La serata di chiusura della rassegna riserverà, inoltre, una serie di sorprese e colpi di scena.

L’attore Sergio Rubini all’Università degli Studi di Salerno

Ricomincia ufficialmente le kermesse culturale promossa dal corso di laurea di Arti Visive, Musica e Spettacolo del’Università degli Studi di Salerno. Venerdì 30 settembre, alle ore 11.30, l’Aula dei Consigli situata presso la Facoltà di Lettere, ospiterà Sergio Rubini.

Dalle esperienze in teatro, a quelle radiofoniche, Rubini è oggi uno dei nomi forti della cinematografia italiana. Conosciuto principalmente per la sua professione di attore, riesce a farsi valere anche nella regia vincendo un Nastro d’Argento e un David di Donatello nel 1991 come migliore regista esordiente per ‘La stazione’. Raggiunge poi la popolarità tra il grande pubblico nel 1994 con il film ‘Una pura formalità’, per la regia di Giuseppe Tornatore.

 L’incontro, organizzato in collaborazione con il Comune di Fisciano e al Sindaco Dottor Vincenzo Sessa, sarà l’occasione per illustrare il progetto Davimedia alla presenza delle associazioni studentesche dell’Ateneo salernitano.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti e, come tutti i nostri incontri, saranno previste file riservate ai gentili colleghi della stampa che desiderano partecipare all’evento.

Al Castello Doria la scrittrice Maria Rossi presenta Lumascuro

Domenica 18 settembre alle ore 11 nella Sala degli Affreschi del Castello Doria ad Angri (SA) ci sarà la presentazione del libro “Lumascuro, il prete della città dei ragazzi” di Maria Rossi, Edizione Centro Iniziative Culturali. La presentazione, organizzata dall’associazione culturale DoriaArt in Progress, rientra nell’ambito del Palio Storico Città di Angri. Il romanzo di Maria Rossi illustra il dolore, la forza d’animo, la caparbietà, di quel sacerdote che volle e realizzò il suo sogno chiamato “Città dei ragazzi”. È stata annunciata la beatificazione di don Enrico Smaldone da S.E. Mons. Giuseppe Giudice vescovo della Diocesi di Nocera Inferiore-Sarno, la sera del sabato 22 novembre 2014 nella Chiesa della Santissima Annunziata di Angri, durante la Celebrazione Eucaristica fatta in suo onore, per il centenario della sua nascita. Quello di Maria Rossi è il primo romanzo su una figura che ha lasciato un segno indelebile nella città di Angri e in tutta la Diocesi di Nocera – Sarno. Il perchè di quel titolo del libro, “Lumascuro”, è la stessa scrittrice a raccontarlo. «Era il crepuscolo – ha dichiarato Maria Rossi – Ma per don Enrico stava semplicemente facendo “lumascuro”, così come sua madre, quand’era bambino, definiva quella particolare ora della giornata, quando una luce ostinata, quasi magica, si insinuava nelle trame del buio e tentava di dipanarle per rendere ancora visibile, soprattutto ai bambini, il loro spensierato mondo di giochi”. Così il presidente dell’associazione DoriaArt in Progress, Fabio Russo:  “Don Enrico è una figura importante per Angri e questo romanzo trasmette tante emozioni. Un prete che ha lasciato un segno indelebile, carismatico e fortemente amato deve essere sempre ricordato. Vi aspettiamo in tanti alla presentazione”. Appuntamento, quindi, domenica 18 settembre alle ore 11 al Castello. Modera il giornalista e membro di DoriaArt in Progress Luigi Novi. Sarà presente l’autrice, Maria Rossi.

Ritratti di Territorio 2016, quando l’eleganza sposa con passione il gusto

Dio è nel particolare” con questo bellissimo claim si è aperta la terza effervescente ed elegante edizione di “Ritratti di Territorio”, il premio ideato, nel 2014, dalla giornalista Nunzia Gargano in occasione dei suoi venti anni di giornalismo in collaborazione con le Edizioni dell’Ippogrifo. L’edizione 2016 ha premiato tanti personaggi del mondo dell’arte, della cultura e dello spettacolo ed ha registrato tante novità. Infatti, oltre a premiare alcuni rappresentanti del settore food, come già accaduto nel 2015, è stata inserita una nuova macrosezione dedicata agli “innamorati” del territorio che, attraverso la loro passione, sono riusciti a far parlare dei luoghi e delle proprie potenzialità. Nunzia Gargano è stata affiancata dalle energiche ed originali giornaliste Maria Pepe e Barbara Ruggiero.

 

Giovani idee per festeggiare la Regina Pacis ad Angri. Successo e partecipazione

Elegante, popolare e intensa. Solamente tre aggettivi per descrivere la meravigliosa festa dedicata della Regina Pacis ad Angri che si è conclusa con un grande successo partecipativo di pubblico ed un sorprendente spettacolo pirotecnico dopo giorni di pioggia. Cinque giornate, dall’8 al 12 settembre, che il coinvolgente Padre Antonio Cuomo insieme alla Nuova Commissione Festeggiamenti ha voluto organizzare offrendo un ricco programma civile e religioso e chiamando a raccolta cittadini e fedeli, sia nelle cerimonie spirituali sia negli intrattenimenti. Il bilancio finale è stato molto positivo, sintesi di una programmazione meticolosa che ha proposto una filosofia popolare molto attenta ad accontentare un pubblico vasto, giovane e coerente con il volto religioso della manifestazione. L’evento religioso è stato, infatti, al centro della festa con le celebrazioni eucaristiche officiate da p. Massimo Staiano parroco di S.M. Maddalena in Armillis in S.Egidio del Monte Albino, da Don Vincenzo Buono parroco di S. Bartolomeo A .a Corbara, da Don Ciro Galisi parroco di S. Maria delle Grazie e ovviamente da Don Antonio Cuomo con la tradizionale e solenne processione che ha attraversato tutte le strade della parrocchia. Per tutta la durata dei festeggiamenti sono state organizzate gustose serate gastronomiche con stand a cura degli instancabili gruppi parrocchiali, una pesca di beneficenza il cui ricavato sarà interamente devoluto ai terremotati del centro Italia e divertimenti ludici tra cui il Villaggio della Pace per i bambini con animazione, giochi e laboratori didattici. Grande successo ha riscosso la IV^ Edizione del Summer Music Festival, organizzato e coordinato dal M° Pierpaolo Petti e condotto da Brigitte Esposito, dove giovani cantanti si sono esibiti dal vivo accompagnati da una raffinata ed energica band (Rosario Catania, Adriano Smaldone, Pierpaolo Russo e Pierpaolo Petti) che ha trasformato le note in pura poesia. Quest’anno il Festival è stato diviso in due categorie Junior (dai 7 ai 15 anni) e Senior (dai 15 ai 35) con una giuria di qualità composta da noti personaggi professionisti nel settore: il soprano Anna Corvino, il M°Alberto Barba, il M° Ciro Tarallo, il M° Annamaria Donnarumma e il M° Raffaele Petti. La vincitrice 1^ Classificata junior è stata Federica Capriglione con il brano People help the people, la 1^ Classificata Senior Daniela Vitolo con il brano Hallelujah, il Premio miglior interpretazione Junior oltre ad un premio speciale ovvero due mesi di studio presso la Planet Sound Accademy è andato a Giuseppina Pia Rosato con Adagio, mentre il Premio miglior interpretazione ai fratelli Annunziata e Carlo Catania con il brano Cu’ mme. La serata è terminata, poi, con l’arrivo di colui che ha coinvolto con la sua grinta e mandato in delirio centinaia di fans giunti da diverse località: il simpaticissimo Leo Ferrucci, affermato cantautore del panorama musicale partenopeo, seguitissimo sui social e con milioni di visualizzazioni sul web. A chiudere i festeggiamenti la Premiazione del II^ Torneo Parrocchiale di Calcio vinto dai Pisciaiuoli F.C., seguiti dai Black Bulls e dai Francescani. A premiarli con coppe e croci del Giubileo, anzichè medaglie, il Presidente dell’ U.S. Angri 1927 Giovanni D’Amaro insieme a Marco Somma e Gianluca De Martino organizzatori del torneo. A seguire anche Francesco Cicchella in concerto. “Con il cuore pieno di gioia e gratitudine a Dio – ha dichiarato con soddisfazione Padre Antonio Cuomo anche quest’anno abbiamo vissuto i festeggiamenti in onore della nostra padrona la Regina della Pace. Sono stati giorni di grazia dove, ancora una volta, abbiamo potuto toccare con mano la grande e forte devozione dei fedeli verso la Madre Celeste. Tutti hanno fatto la loro parte e possiamo ben dire che questa è la nostra festa, la festa di una comunità cristiana che esce dalle sacrestie ed allarga il cuore e le braccia verso la città creando soprattutto con i giovani nuovi ponti di dialogo e di relazioni. Dal profondo del cuore grazie a tutti e arrivederci a settembre 2017.”

 

 

 

 

 

Due libri su S. Alfonso Maria Fusco. Presentazione ed interviste

La Congregazione delle Suore di San Giovanni Battista, in collaborazione con la brillante Associazione culturale DoriaArt in Progress ha presentato, presso l’auditorium “Don Franco Alfano” della Parrocchia Santa Maria delle Grazie due libri dedicati alla figura di Alfonso Maria Fusco, che sarà canonizzato il prossimo 16 ottobre in piazza San Pietro da papa Francesco. Due volumi che raccontano la storia del fondatore delle Suore Battistine del Nazareno, che attualmente operano in tutto il mondo col nome di Suore di San Giovanni Battista. Il primo volume dal titolo “Da Angri al mondo: il sorriso di Dio”, a cura di Antonio Ricciardi e di Lina Pantano. Il secondo libro, “Sant’Alfonso Maria Fusco. Tutto per la gloria di Dio e il bene delle anime”, è una nuova biografia, scritta con amore e competenza da suor Lina Pantano, superiora della provincia italiana della Congregazione delle Suore di San Giovanni Battista.

Interviste a cura di Brigitte Esposito, riprese e regia Roberto Tartaglia.