A Terzigno gli studenti dell’Istituto Comprensivo “G. Giusti” vanno a scuola di Legalità

Un notevole e meritato successo ha riscosso l’incontro – dibattito organizzato dall’ Istituto Comprensivo “G. Giusti” di Terzigno sul tema “Libertà e Legalità a Scuola per futuri uomini e cittadini” che ha visto il coinvolgimento delle classi terze. Gli ospiti intervenuti, l’On. Edmondo Cirielli, il notaio dott. Nicola Prisco, il Presidente del Consiglio Comunale di Terzigno Sig. Giuseppe De Simone e il presidente Lions Club di San Giuseppe Vesuviano Lina Capone Di Mauro, hanno offerto stimolanti testimonianze agli studenti che hanno gremito la palestra e hanno partecipato intervenendo attivamente con domande estremamente interessanti. Il convegno è stato aperto dal dirigente scolastico, la dott.ssa Rosanna Rosa che, dopo aver portato i saluti e i ringraziamenti a tutte le autorità intervenute, ha illustrato le finalità dell’incontro sottolineando il lavoro sinergico messo in atto da tutto il personale docente sull’importanza del tema e la vitale funzione che la scuola svolge per educare ed inculcare nei giovani il concetto di legalità. “Il tema proposto è assolutamente centrale per le sfide che siamo chiamati a combattere ogni giorno, a cominciare dalla lotta per una società democratica e giusta, in cui tutti i cittadini possano essere uguali di fronte allo stesso sistema di diritti e doveri. Queste iniziative assumono grande rilevanza nel contesto scolastico, perché è proprio nelle aule, nel costante rapporto con i docenti e con i compagni che gli alunni scoprono l’importanza delle regole. L’educazione alla legalità può realizzarsi con l’impegno di tutti coloro che operano sul territorio per la convivenza civile e solidale creando una rete di collegamenti tra scuola, famiglia, istituzioni, enti locali ed associazioni. Il nostro Istituto è molto attento a tali tematiche – ha continuato – e attraverso progetti, concorsi, convegni cerchiamo di innescare negli alunni quel processo di consapevolezza che li induca a riflettere. Ai microfoni de Il Salotto di Bry le dichiarazioni dei protagonisti. 

Il Salotto di Bry è condotto dalla giornalista Brigitte Esposito per la regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone canale 639 visibile in tutta la Campania

© Copyright -All rights reserved – Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, delle immagini e dei contenuti inseriti nel presente portale. 

VIDEO INTERVISTE 

Cliccare sulla foto per accedere alla PHOTOGALLERY 

 

Il tour “Donna Roma” della cantautrice Nicole Riso parte dalla storica Antica Stamperia Rubattino

Al via il 17 maggio il tour della cantautrice romana cantastorie Nicole Riso vincitrice dell’ultima edizione del concorso “Dallo Stornello al  Rap” su Rai Radio Live. Nel cuore di Roma, a Testaccio, nella location Antica Stamperia Rubattino, erede del leggendario FolkStudio, dove riecheggiano i ricordi della storica campana suonata da Bob Dylan, De Gregori, Venditti e tanti altri grandi nomi della musica italiana ed internazionale, nell’ambito
della rassegna “Sopra c’è gente”, arriva l’anteprima di “Donna Roma Live Tour”, dove la Roma di ieri e di oggi si fonde per dare vita ad uno  spettacolo tra musica e teatro che approderà in seguito nelle piazze. Un incontro unico tra la musica romana tradizionale con omaggi a  Gabriella Ferri, Franco Califano, Anna Magnani, Alberto Sordi e Nino Manfredi, fino ad arrivare al cantautorato di oggi con Mannarino e quello di domani con il giovanissimo Valerio Porrovecchio con la sua “Tra ‘n sampietrino e l’artro”. Ospite insieme a Porrovecchio, anche la cantautrice fiorentina Giulia Ventisette, finalista quest’anno al Premio De André all’Auditorium Parco della Musica.
Sul palco accompagnano Nicole quattro musicisti d’eccezione: Samuel Stella alla chitarra, Ruggero Giustiniani alla batteria, Mattia Micalich al basso ed Alessio Guzzon alla tromba. Il tour sarà l’occasione per presentare i due nuovi brani della cantautrice Nicole Riso che con “Damme na carezza” racconta la sua storia d’amore nata sulle sponde del Tevere, mentre con “Fortunella” narra la vita da precaria di una mamma che, nonostante l’amore per i suoi figli, in un momento di sconforto, decide di porre fine alla sua esistenza. Un’anticipazione del nuovo album in preparazione, incentrato su storie  di vita nella Roma di oggi. Dopo Rubattino, la prima data ufficiale  nelle piazze sarà domenica 19 maggio nell’antico borgo di Isola Farnese.

Grande come una Città presenta Il suono dei sensi. Laboratorio di percussioni per bambini sordi e udenti

Sabato 18 Maggio presso 238 Hangar delle Arti (via Monte Berico, 5 – RomaMarco Testoni, compositore e percussionista, dirigerà Il Suono dei Sensi: un laboratorio di percussioni che mette insieme bambine e bambini sordi ed udenti. Un evento organizzato dal Gruppo Musica e dal Gruppo AccessibiLis di Grande come una città, in collaborazione con CODA – Children of Deaf Adults . Si inaugura così con la musica un percorso che vuole rendere la cittadinanza attiva sempre più integrata con il mondo e la cultura sorda.

Un incontro con le percussioni, coadiuvato da alcuni interpreti segnanti, dove le vibrazioni sonore saranno la chiave di accesso ad un mondo intimo in cui i bambini possono non solo ascoltare la musica, ma sentirla, e produrla con tutto il proprio corpo.

Più nel concreto si tratta di un’esperienza che, attraverso il contatto con gli strumenti a percussione e alcuni esercizi e tecniche di body percussion, vuole far vivere senza alcuna barriera la forza e l’intensità del linguaggio musicale.

Arena del Fuenti – Presentata da Peppe Servillo la rassegna “Passaggio a Sud-Ovest”

Presentata oggi a Salerno, a Palazzo Sant’Agostino, sede della Provincia, la rassegna “Passaggio a Sud-Ovest”. L’Arena del Fuenti ospiterà quest’estate, dal 28 giugno al 13 settembre 2019, “Passaggio a Sud-Ovest”, che si terrà nella prestigiosa location della Costiera amalfitana. La direzione artistica della manifestazione è affidata a Peppe Servillo, cantante, attore, compositore e voce storica degli Avion Travel e a Michelangelo Busco, direttore  del teatro “Forma” di Bari e del Teatro Comunale “Fusco” di Taranto, che ha al proprio attivo l’organizzazione di moltissimi concerti in tutta Italia. Sei gli appuntamenti in programma, tutti alle ore 21. Il primo concerto si terrà venerdì 28 giugno. Sul palco dell’Arena del Fuenti si esibiranno due dei più grandi talenti del jazz italiano: Paolo Fresu e Danilo Rea che, in “Duo 2019”, spazieranno da brani di autori e cantautori italiani agli standard di jazz, per un’esibizione all’insegna di un dialogo musicale a forte vibrazione, che cattura per la sua grande generosità. La magia di Fresu e della sua tromba incontra i virtuosismi di Rea al pianoforte per uno spettacolo degno di un pubblico in cerca di forti ed indimenticabili emozioni. Venerdì 5 luglio un evento straordinario: il grande attore Toni Servillo, vincitore di 5 David di Donatello, 4 Nastro d’Oro,  3 Ciak d’Oro e 2 European Film Awards, senza tralasciare l’Oscar come migliore film straniero assegnato a “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino che lo ha visto protagonista assoluto della pellicola, sarà all’Arena del Fuenti con “Servillo legge Napoli”, un sentito omaggio alla cultura partenopea, che l’attore rende immergendosi nella sostanza verbale di dieci poeti e scrittori che di Napoli hanno conosciuto bene la carne e il cuore. Il terzo appuntamento è giovedì 18 luglio con la cantante americana Dee Dee Bridgewater, che proporrà al pubblico dell’Arena del Fuenti lo spettacolo “J’ai Deux Amours”, ispirato a Josephine Baker. La cantante icona del jazz, vincitrice di Grammy e Tony Award, nel corso della sua folgorante carriera è stata custode della tradizione musicale ed esploratrice del jazz, del quale ha abilmente rivisitato i classici. Si è esibita con artisti del calibro di Max Roach, Sonny Rollins, Dexter Gordon e Dizzy Gillespie. Venerdì 26 luglio Peppe Servillo ed Enzo Avitabile presentano “Acoustic World”. Enzo Avitabile, cantante, compositore e polistrumentista, ha nel sangue il Neapolitan Sound che ha abilmente rivisitato alla ricerca di un suono inedito e originale, contaminato dalle sue esperienze di studio, fatte di conservatorio, musica pop e ritmo afro-americano. Vincitore di due David di Donatello, ha collaborato con artisti pop e rock di tutto il mondo, da James Brown a Tina Turner, a David Crosby. All’Arena, con Avitabile, Gianluigi Di Fenza e Emidio Ausiello e l’inconfondibile voce di Peppe Servillo, special guest della serata. Venerdì 9 agosto sarà il cantante Mario Incudine, con lo spettacolo “Mimì”, a trascinare il pubblico sull’onda delle suggestioni e della nostalgia. Mimì è un viaggio da sud a sud, sulle note delle canzoni di Domenico Modugno, uno spettacolo denso di emozioni ideato da Sabrina Petix, per la regia di Moni Ovadia e Giuseppe Cutino: dedicato a  chi desidera Volare ma non sempre sa di avere le ali per poterlo fare. Chiude la rassegna venerdì 13 settembre l’Orchestra di Piazza Vittorio con “OPV all’Opera”, ovvero 12 straordinari musicisti e cantanti che, con la direzione artistica e musicale di Mario Tronco, propongono una versione del tutto nuova di alcune opere, come Il Flauto Magico, e il Don Giovanni di Mozart o la Carmen di Bizet, mettendo a nudo le composizioni liriche, esaltando le zone delle partiture di maggiore ispirazione popolare, per uno spettacolo di grande intensità.

MADE IN SUD, casting al Vulcano Buono e show di Nello Iorio e Mariano Bruno

Entrare a far parte del cast di “Made in Sud” è il sogno di tanti comici. La fortunata trasmissione di Rai2 è alla ricerca di nuovi talenti ed ha organizzato un casting venerdì 17 maggio dalle ore 16 al Vulcano Buono di Nola. Gli aspiranti comici verranno esaminati da una giuria composta da Nando Mormone, patron del format, eVincenzo Russolillo, titolare della Grandi Eventi che produce insieme alla Tunnel questo evento che rientra nel progetto di direzione artistica del maestro Carlo Morelli. Dalle 18 poi spazio a due personaggi fissi nel cast del fortunato format, uno show con Nello Iorio e Mariano Bruno per la prima tappa in Campania. Per potersi iscrivere ai casting è necessario inviare una mail a iniziative@sa.gruppoeventi.org.

Si è concluso con successo il Premio Città di Angri

La sezione inaugurale della 16° edizione del Premio Città di Angri decolla. La cerimonia di consegna premi è stata un successo in termini di pubblico e soprattutto di critica. Per il terzo anno consecutivo la partnership tra l’Evento Angrese ed il Liceo La Mura continua a raccogliere consensi positivi. E ci sono già altri Enti territoriali che si sono proposti per stipulare appositi accordi al fine di organizzare ulteriori manifestazioni culturali a favore del loro territorio di riferimento. È il caso della Comunità Montana degli Alburni, che intervenendo alla rassegna Angrese tramite il suo Presidente del Consiglio Martino Di Rosario ha prospettato un evento simile nella parte più a Sud della Provincia di Salerno. Ad aprire il momento della premiazioni ufficiali è stata L’Onorevole Virginia Villani che portando il saluto istituzionale della Commissione Cultura della Camera dei Deputati ha omaggiato la Rettrice dell’Università “L’Orientale” di Napoli Elda Morlicchio per aver elevato sensibilmente il livello culturale dell’Ateneo Partenopeo. La BIMED Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo – altro partner del Premio – ha invece conferito l’Ambito Trofeo – raffigurante una riproduzione fedele e parziale del Castello Doria, emblema della Città di Angri – al Direttore della Biblioteca Nazionale di Napoli Francesco Mercurio. Questi ha promesso ai numerosi angresi presenti in sala di impegnarsi personalmente per far nascere una vera e funzionale biblioteca anche nel cuore dell’Agro Nocerino. Il Consigliere Provinciale Giovanni Guzzo ha premiato l’U.S. Angri 1927 a nome della Provincia di Salerno. È toccato poi al consigliere dell’ordine dei giornalisti Prof. Salvatore Campitiello gratificare, a nome dell’Assostampa Valle del Sarno, il mensile cittadino “Angri 80” in occasione dei suoi primi 35 anni di ininterrotta pubblicazione. Siparietto simpatico e divertente quando Il Padre Spirituale dell’Evento, Don Luigi La Mura, ha premiato il Professor Paolo Sessa, front man della rock band “Malatja”: il diavolo e l’acquasanta costruttivamente a confronto. Gradito ritorno all’evento è stato quello di Giuseppe De Caro: il giornalista della RAI Campania dopo aver ricevuto un apposito riconoscimento nella passata edizione della manifestazione, è tornato quest’anno in veste di premiante al fine di omaggiare la sua collega della RAI Basilicata – ma angrese DOC – Viviana Pentangelo. Standing Ovation per Enrica Bonaccorti che è ritornata al Premio Città di Angri dopo 15 anni. Era il 2004 quando nell’ambito dello stesso evento le veniva attribuito il titolo simbolico di “Ambasciatrice della cultura Angrese in Italia e nel mondo”. Oggi, la “sua” Angri, terra dei suoi nonni e di sua mamma ha voluto attribuirle un Premio alla Carriera. A consegnarglielo è stato il “padrone di casa”, il Dirigente Scolastico del Liceo La Mura Professor Filippo Toriello che ha già prospettato novità per le future edizioni del Premio sottolineando come il binomio “scuola – cultura” funziona alla perfezione per r il territorio e per chi lo vive quotidianamente. Un Premio Speciale è andato alla più forte realtà economica ed imprenditoriale locale, vale a dire il colosso industriale La Doria S.p.A. E’ stata infine omaggiata, dall’Assessore Comunale Maria D’Aniello, la memoria del compianto Professore del Liceo Gerardo Atipaldi. La cerimonia di consegna premi – trasmessa in diretta streaming sui canali social dell’organizzazione oltre che sul sito ufficiale – è stata magistralmente condotta dal “Patron” del Premio Giuseppe Novi. Tutti i presenti hanno dimostrato di gradire ancora una volta, l’ormai collaudata formula di spettacolo-premiazione-riflessione che il Premio offre, ma, ancor più, hanno apprezzato il coinvolgimento diretto dei ragazzi che, oltre a partecipare attivamente all’organizzazione dell’evento, sono stati protagonisti assoluti alla premiazione sia con domande rivolte agli illustri partecipanti sia con performance artistico-culturali live.

A Cori la Seconda Sagra del prosciutto cotto al vino

Il Prosciutto di Cori cotto al Vino sarà il protagonista della Seconda Sagra che si terrà nel paese lepino il 24 e 25 maggio in un contesto storico architettonico di grande bellezza: piazza del Tempio d’Ercole. VENERDÌ 24 MAGGIO, alle ore 17:30, l’evento sarà aperto dagli Sbandieratori dei Rioni di Cori e dal saluto istituzionale del Sindaco di Cori Mauro De Lillis, dell’Ass.re all’Agricoltura della Regione Lazio Enrica Onorati, dall’Ass.re all’Agricoltura del Comune di Cori Simonetta Imperia e dalla consigliera delegata alla Promozione del Territorio Sabrina Pistilli.

Sarà possibile degustare il Prosciutto di Cori accompagnato da vini, pane, dolci e olive acquistando un ticket con calice annesso. Sarà possibile assaggiare il prosciutto delle aziende che hanno ottenuto il riconoscimento De. Co.: Le Bontà e F.lli Saccucci, oltre quello prodotto dalla macelleria Bernardi. I prodotti sott’olio dell’Az. Agnoni, Ortocori e Francesco Lucarelli, il pane del forno Angela Pistilli ed i vini delle cantine Cincinnato, Carpineti, Pietra Pinta e Filippi e della costituenda cantina Molino700.

I prodotti De.Co. potranno essere anche acquistati, insieme a quelli di altri produttori: il prosciutto dell’azienda Pietro Trocchi, il rinomato pane di Cori dei forni Alessi, Trifelli, Arciulo, Pietrosanti. La pasticceria di Maciste, i prodotti caseari di Costantino Giordani, lo zafferano di Quinto Marafini ed il Mercato Contadino. Nella serata di venerdì la musica dei Light Blue Quartet e del duo AmoRdiVino. SABATO 25 MAGGIO, oltre alle degustazioni, la giornata sarà animata da pizziche e saltarelli de I Trillanti. Saranno allestiti anche mercatini di hobbistica.

La manifestazione enogastronomica rappresenta una delle iniziative sulle quali l’amministrazione comunale sta puntando per valorizzare le produzioni e le tipicità locali – spiegano De Lillis, Imperia e Pistilli – sin dall’inizio del nostro mandato abbiamo creduto nelle potenzialità di questo territorio e vogliamo continuare a valorizzarlo con azioni mirate, di promozione e soprattutto di attribuzione di marchi di provenienza territoriale, come IGP, DOP e De.Co. I prossimi progetti di riconoscimento sui quali stiamo lavorando sono il pane e la ciambella scottolata di Cori”.

Peppe Servillo presenta Passaggio a Sud-Ovest.

Mercoledì 15 maggio, alle ore 10,30, si terrà, presso la Sala Giunta della Provincia di Salerno, la conferenza stampa di presentazione della Rassegna 2019 “Passaggio a Sud-Ovest” che si svolgerà all’Arena del Fuenti, in Costiera amalfitana. La direzione artistica della manifestazione è affidata aPeppe Servillo, cantante, attore, compositore e sceneggiatore e voce storica degli Avion Travel e aMichelangelo Busco, direttore  del teatro “Forma” di Bari e del Teatro Comunale “Fusco” di Taranto, che ha al proprio attivo l’organizzazione di moltissimi concerti in tutta Italia. Alla conferenza stampa prenderanno parte Peppe Servillo, Michelangelo Busco e Giovanni De Simone, assessore alla Cultura, Turismo e Ceramica del comune di Vietri sul Mare. Seguirà aperitivo a cura dello chef Michele De Blasio.

La Legalità si impara a scuola: il 15 maggio grande convegno all’I. C. “G. Giusti” di Terzigno

Mercoledi 15 maggio, alle ore 11.30, presso la palestra dell’Istituto Comprensivo “G. Giusti” di Terzigno si terrà il convegno “Libertà e Legalità a scuola: per futuri uomini e cittadini” fortemente voluto e ideato dal Dirigente Scolastico Dott.ssa Rosanna Rosa. Radicare nei giovani il concetto di legalità, avviare un percorso di sensibilizzazione e contribuire a diffondere un’autentica cultura dei valori civili attraverso principi quali libertà, rispetto, condivisione di regole, onestà, solidarietà e cittadinanza attiva è il compito prioritario ed educativo della scuola. Il convegno, preceduto dai saluti istituzionali del D.S. Dott.ssa Rosanna Rosa, prevede l’intervento dell’On. Edmondo Cirielli, del notaio Dott.Nicola Prisco e del Presidente del Consiglio Comunale di Terzigno Sig. Giuseppe De Simone. “Ho voluto organizzare un incontro su questa fondamentale tematica, ampiamente trattata e discussa in classe nel corso dell’anno da tutti i docenti, – ha dichiarato il D.S. dott.ssa Rosanna Rosa affinchè la scuola diventi parte attiva della comunità civile terzignese. La regolamentazione dei rapporti interpersonali formali ed informali, la conoscenza e il rispetto delle leggi garantiscono e tutelano la libertà. Bisogna, dunque, investire continuamente in incontri formativi e divulgativi per la diffusione dei valori che costituiscono le fondamenta della società civile. Spero che l’I.C.“G. Giusti”si ponga sempre come volano di crescita per le future generazioni del territorio e si riveli fucina di idee e di iniziative.”

Il giornalista Pippo della Corte presenta nel Salotto di Bry il libro “Il fiore e le baionette”

Il Salotto di Bry ha ospitato uno scrittore e giornalista tra i più attenti e preparati che, oltre ad aver fornito negli anni i suoi articoli a testate di chiara fama, è sempre stato animato da un’inesauribile curiosità intellettuale, da quel gusto di andare a scavare nella notizia, di sviscerarla e di presentarla al lettore attraverso molteplici interrogativi. Pippo Della Corte presenta, con il suo modo di essere e scrivere, la nuova ed interessante opera Il fiore e le baionette edito dall’Associazione Culturale Il Mediterraneo. Un libro, che si fregia della prefazione firmata dall’On. Stefano de Luca, Presidente Nazionale del PLI e direttore responsabile di R.L, e del ventaglio di coinvolgenti articoli su diverse tematiche scritte per la testata online Rivoluzione Liberale.it, organo di informazione del Partito Liberale Italiano. Un pamphlet che fornisce al lettore spunti di riflessione attraverso uno stile dinamico, immediato, incisivo. L’autore si racconta nel Salotto a 360 gradi.

Il programma è condotto dalla giornalista Brigitte Esposito, regia Gerardo Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TAone canale 639 del digitale visibile in tutta la Campania.

VIDEO INTERVISTA 

Cliccare sulla foto per accedere alla PHOTOGALLERY 

09.05 C’era una volta… Fabrizio De André

La grande fiction riscopre Faber e lo consegna alle nuove generazioni: prende l’avvio il 9 maggio ore 17.00, via Michelangelo Caetani 32 a Roma, ingresso gratuito , proprio dal dialogo con il Cinema, un ciclo di sei incontri mensili ideato da Chinaski Edizioni e realizzato in collaborazione con l’Istituto Centrale per i Beni Sonori e Audiovisivi: sei tappe per raccontare il grande Fabrizio De André a cui Chinaski, attraverso la bella penna di Sara Boero, ha dedicato un bel volume, Fabrizio De André e i pellegrini sulla cattiva strada. Ospiti di questa prima tappa Marco Testoni e Renato Marengo. Ad aprire l’incontro la Direttrice dell’Istituto Sabina Magrini.Lo spunto della prima tappa, infatti, è offerto dalla fiction che ha fatto riscoprire il grande Faber alle nuove generazioni:  Fabrizio De André – Principe Libero. A parlarne saranno Marco Testoni, music supervisor esperto di colonne sonore. E Renato Marengo, direttore di Cinecorriere e docente dell’Accademia di Cinema e Televisione Griffith. Per l’occasione Marengo racconterà anche di alcuni inediti che la rivista Prog ha scoperto e, proprio nel mese di maggio, offrirà al grande pubblico.

DAF – Digital Art Festival. A Napoli il 21-22-23 Giugno 2019 per indagare il passato, il presente e il futuro.

20 ore di musica, 9 live, 3 progetti di videomapping, 2 workshop, 3 talks, VJ, installazioni site specific, creatività digitale per i più piccoli. In una location mozzafiato nel Centro Storico di Napoli per indagare il passato, il presente e il futuro.  Napoli torna a dettare le regole dell’avanguardia elettronica. Come sul finire degli anni novanta, grazie all’esperienza dell’innovativo “Sintesi – festival delle arti elettroniche”, nasce oggi, in collaborazione con Magmart | international videoart festival DAF – Digital Art Fest the freed emotion

Nella straordinaria location dello Scugnizzo Liberato – un antico monastero del ‘600, in pieno centro storico di Napoli,  si susseguiranno momenti di approfondimento (workshop, laboratori, tavole rotonde), a mostre, videoproiezioni, concerti, e molto altro ancora.
DAF è una nuova occasione per indagare le trasformazioni che la rivoluzione digitale ha impresso al mondo dell’arte, in tutte le sue manifestazioni, e in questa prima edizione darà spazio alle realtà Partenopee e Campane che girano il mondo; ma ci saranno anche ospiti internazionali di pura eccellenza.