Volcei Wine Jazz 2018 e Historiae Volceianae Buccino, due grandi appuntamenti per l’estate 2018

Ritorna l’appuntamento con il “Volcei Wine Jazz”, la rassegna di musica, vino e arte, giunta alla sua ottava edizione, in programma sabato 11 e domenica 12 agosto 2018 a Buccino. La location scelta sarà, ancora una volta, il chiostro del Museo archeologico nazionale di Volcei. La manifestazione, organizzata dalla Pro Loco di Buccino, è nata per celebrare il connubio tra un luogo di cultura quale il museo e la saggezza del bere buon vino, accompagnato dalle performances di ottimi musicisti jazz ed istallazioni artistiche. Vino, musica jazz, arte, storia e una location unica nel suo genere, sono gli elementi che richiamano la formula del “simposium” romano di cui il museo custodisce un importante mosaico pavimentale. Il vino, ieri come oggi, al centro della società quale viatico di socializzazione e rapporti interpersonali, dagli antichi crateri ricolmi del nettare degli Dei ai calici delle migliori cantine in formula originale e coinvolgente. Si parte sabato 11 agosto dalle ore 9:00 – 13:00 / 15:00-19:00 sarà possibile visitare il museo archeologico Nazionale di Volcei. Alle 18:30 Recital “I miei momenti Di…Versi” a cura di Michele Ferruccio Tuozzo. Alle ore 20.30 concerto diAlessandra Nicita in “Canzoni di nascosto” e degustazione guidata delle cantine Campane “Terredora” e “La fortezza”/ cantine siciliane Al-Canterà e Funaro. Per finire esibizione alle ore 22:00 del gruppo Electric Ethno Jazz Trio featuring Paola Salurso. Domenica 12 agosto, invece, si terrà alle ore 18:00, l’inaugurazione del I° Concorso Internazionale Estivo “Capitombolando”.Alle ore 21:30, concerto di Tommaso Scannapieco Trio featuring Walter Ricci e degustazione guidata delle cantine Campane Tenuta  Macellaro e Feudi di San Gregorio /cantina Siciliana  Fina. L’altro grande appuntamento dell’estate a Buccino è la 40esima edizione della manifestazione Historiae Volceianae “Passeggiando Tra La Storia”. Dal 16 al 18 agosto, il centro storico di Buccino ospiterà l’importante rievocazione storica che ogni anno porta in luce i momenti più importanti della storia dell’antica Volcei. Da anni l’idea progettuale dell’evento è quella di far conoscere il valore del “Parco Archeologico Urbano dell’Antica Volcei” e del Museo Archeologico Nazionale, rinsaldare l’identità culturale del territorio volceiano attraverso un’attività di valorizzazione, non limitata alle eccellenze storiche, architettoniche ed archeologiche, ma estesa anche alle risorse “minori” diffuse sul territorio. Per l’occasione sono previste visite gratuite al museo archeologico e al Parco Archeologico urbano di Volcei, cortei storici, buon cibo, con la pasta fatta a mano, musica popolare e diversi laboratori. L’obiettivo è quello di diffondere l’evento in tutto il territorio, raccontando un passaggio della storia medievale della cittadina, governata in quel periodo turbinoso e affascinante, dalla famiglia D’Alemagna che aveva ricevuto Buccino da Carlo I d’Angiò. Le Historiae si dividono in quattro sezioni: Storia e Archeologia; Rivisitazione Storica; Gastronomica e ricreativa; Giovanile.

#rinascitaSud, il 18 settembre la 5° edizione del Premio Ritratti di Territorio

Rinascita a Sud” sarà questo il tema della quinta edizione del premio Ritratti di Territorio, in programma il prossimo 18 settembre a Pagani. La manifestazione si svolgerà, come di consueto, al ristorante “Il Bagatto” in via Termine Bianco a Pagani.
Il premio (#ritratti2018) è l’evento organizzato e promosso da Nunzia Gargano per valorizzare il patrimonio, la cultura, le tradizioni e l’enogastronomia locale. La manifestazione è una vera e propria serata di gala nel corso della quale saranno premiate diverse personalità distintesi nei propri ambiti senza mai rinnegare il rapporto privilegiato con i territori di origine.
Ideato nel 2014, in occasione dei venti anni di giornalismo di Nunzia Gargano, il Premio da tre anni gode della preziosa collaborazione delle Edizioni dell’Ippogrifo, dell’Assostampa Campania Valle del Sarnoe dell’associazione Amici di Villa Calvanese.
Il gruppo messo insieme da Nunzia Gargano, composto da Maria Pepe Barbara Ruggiero, è al lavoro da tempo per organizzare al meglio l’evento con la consapevolezza che solo l’amore per la propria terra può guidare e far confluire energie finalizzate alla creazione di un evento unico.

La kermesse, come per le precedenti edizioni, sarà divisa in due parti. La prima parte è costituita dal premio vero e proprio, condotto da Giuseppe Candela, il giornalista più temuto dai vip, firma de Il Fatto Quotidiano e Dagospia nonché autore della manifestazione. Nella seconda parte, invece, è prevista la degustazione enogastronomica che precede la valorizzazione di chef, artigiani, produttori e ristoratori nostrani.

 

XXI edizione di Giffoni Teatro: Tandem e Arcoscenico al Giardino nel week end

Due appuntamenti ravvicinati con le compagnie stabili del territorio. Prosegue così la XXI edizione di Giffoni Teatro, l’evento organizzato dall’associazione omonima, presieduta da Mimma Cafaro.

Sabato 11 agosto tocca alla Compagnia Tandem in una commedia esilarante in due atti dal titolo “A volte ritornano” di Eduardo Barra per la regia di Ciro Rusticale.

La storia contemporanea si svolge in casa di una famiglia che ha recentemente subito una perdita:  è deceduta zia Cuncetta, sorella della madre della padrona di casa. Dopo i funerali si presenta un notaio per aprire il testamento redatto dalla defunta che prevede delle condizioni alle quali gli eredi dovranno attenersi inderogabilmente per ricevere l’eredità.

In scena un intreccio rocambolesco di “colorati personaggi” che animano la storia portandola verso un finale inaspettato: Maria Coppola, Giovanna Lambiase, Iole Musella, Lorenzo Citro, Andrea Mazzariello, Patrizia Pannullo, Antonia Bevilacqua, Mario Barone, Salvatore Rinaldi, Carmine Coppola, Lalla D’Elia, Patrizia Romano, Carmela Scarpitta, Giovanni Rosiello.

Il giorno seguente (il 12) sarà la volta della Compagnia Arcoscenico in “Nu surdato sbruffone” da Tito Maccio Plauto (regia e adattamento di Rodolfo Fornario).

Con questa commedia la compagnia salernitana si misura con una delle opere più conosciute ed emblematiche dell’autore latino “Il Miles Gloriousus”. La storia è quella di Pirgopolinice, soldato vanaglorioso e sbruffone, che viene glorificato e assecondato nelle sue follie e nelle sue convinzioni dal furbo e scaltro servo, che gira a proprio utile le farneticazioni del suo padrone. Dal titolo è chiaro che nella trasposizione è stata mantenuta l’ambientazione originale dell’epoca romana, ma l’azione è stata spostata a Napoli, traducendo e adattando il testo alla lingua partenopea.

In scena: Ciro Girardi, Antonello Cianciulli, Rodolfo Fornario, Antonella Quaranta, Margherita Rago, Patrizia Capacchione e Stefano Schiavone

“Cyrano de Bergerac”: la compagnia Controtempo theatre in scena il 18 Agosto presso l’Aperia della Reggia di Caserta.

La Compagnia Controtempo theatre , fondata e diretta da Venanzio Amoroso, Danilo Franti e Lilith Petillo, presenterà Cyrano de Bergerac con la regia di Roberto Andolfi, il 18 Agosto presso l’Aperia della Reggia di Caserta alle ore 21.

“Cyrano, prima di essere la tragedia della sincerità, è la tragedia della coerenza e innanzitutto, secondo me, la tragedia del tempo.

Guardando l’opera spesso ci chiediamo cosa sarebbe successo se lui avesse parlato in quel momento, ma l’opera di Rostand, come la vita, è implacabile, soprattutto, non torna mai indietro e così questo spettacolo scavalca decenni interi lasciandoci solo i punti salienti di un amore che non è mai esistito.

Registicamente, ho voluto raddoppiare questa unidirezionalità del tempo cercando di mettere sia l’attore che il personaggio di fronte ai bivi della vita.

Bivi sui quali Cyrano non  ha mai dubbi. Ogni volta che deve scegliere tra il bene e il male,tra l’essere se stessi o quello che gli altri si aspettano che egli sia, fra la propria felicità e quella del prossimo, sa sempre qual è la strada giusta anche se è la più faticosa ed ogni volta ha il coraggio di prenderla.

Ognuno di noi, guardando quest’opera, vorrebbe essere Cyrano proprio perché ognuno di noi, guardando indietro, vorrebbe aver avuto il coraggio di essere coerenti con se stesso, fino alla fine, di fare solo ciò che si ama e, soprattutto, di avere il coraggio di amare qualcuno più di se stesso.”

Alla scoperta della Costa D’Amalfi con il V° Raduno di Auto e Moto d’Epoca

di Brigitte Esposito

Anche quest’anno la Costiera Amalfitana è stata teatro a cielo aperto di un magnifico e spettacolare Raduno di Auto e Moto d’Epoca promosso e organizzato dal “Club I Mitici Delle 500” – II^ Memorial in ricordo della socia Carmela Casale.  Passione, entusiasmo e ottima sinergia organizzativa hanno decretato il successo partecipativo catturando l’interesse di centinaia di appassionati di motori, visitatori e curiosi. L’evento, ideato e coordinato dal presidente del Club Angelo Arpaia e dalla presidente dell’Associazione Mediterranea Carolina Di Martino, è stato concepito come un viaggio itinerante, regalando ai partecipanti l’occasione non solo di osservare da vicino veri e propri gioielli a quattro e a due ruote, ma anche di visitare luoghi custodi di culture e ricchezze, degustandone scorci unici al mondo. L’armonia dei colori, la finitura degli accessori, l’eleganza delle tappezzerie, l’originalità e la storicità sono stati gli elementi essenziali che hanno permesso ai veicoli, in sosta nel piazzale della Casa del Gusto, di pavoneggiarsi dinanzi agli obiettivi delle telecamere. Dopo l’iscrizione dei partecipanti, la degustazione dei cornetti e del gustoso Caffè Granato, al via lo start. Il serpentone, con il prezioso supporto del Comando dei Vigili, è passato in parata per il centro di Tramonti attraversando le tredici frazioni da Polvica a Pucara andando alla scoperta di Novella, Gete, Ponte, Campinola, Corsano, Cesarano, Capitignano, Figline, Paterno Sant’Arcangelo, Paterno Sant’Elia fino a Pietre quest’ultima ideale per una prima sosta presso il Panificio di Armando Imperato dove da generazioni regna l’arte del pane. Suggestivo il passaggio per Ravello, una delle gemme della Divina Costiera decretata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO per i valori paesaggistici, artistici, culturali ed architettonici. Incastonate lungo l’itinerario ricco di paesaggi mozzafiato e a picco sul mare Castiglione, Maiori e Minori. Non è mancato il tour per il Valico di Chiunzi prima di una seconda sosta, ricca di spunti gastronomici notevoli, presso l’Azienda Agricola di Antonia Rastelli. Qui i partecipanti hanno festeggiato l’evento in grande stile con canti, balli e degustazione di specialità artigianali come formaggi e mozzarella prodotti con il latte delle vacche presenti nella stalla dell’Agriturismo. Ottimi i salumi della Macelleria da Gianni, le prelibatezze della Terra di Sapori, la frutta Di Gaetano Imperato, il grande supporto dell’azienda internazionale di macchine per movimento terra Tortora Macchine s.r.l e di Del Sorbo s.r.l. Al termine della kermesse è stata consegnata una targa al presidente del raduno Angelo Arpaia, che festeggiando anche il suo compleanno ha così commentato: “E’ stata una giornata bellissima grazie al mix straordinario di storia, cultura ed emozioni. Voglio ringraziare tutti per la presenza, per il supporto e per essere stati parte di una cartolina che resterà sicuramente nei ricordi più piacevoli“.

Il Salotto di Bry è ideato e condotto da Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

IL VIDEO

 

PHOTOGALLERY

 

 

 

Okdoriafest 2018: Con Enzo Avitabile 100.000 mani ‘ncopp ‘o groove

di Brigitte Esposito

La sua voce e la sua musica sono linfa vitale, proprio come il suo avvincente tour. Enzo Avitabile ha fatto tappa all’Okdoriafest 2018 con i Bottari di Portico regalando alle 100.000 persone accorse una ventata di vita, musica, passione e straordinari messaggi di pace diretti a tutti i popoli per abbattere i confini. L’artista che ha duettato nel corso della sua meravigliosa carriera con i più grandi interpreti della world music è stato anche premiato, proprio per la sua sensibilità e per la sua innata energia, dagli organizzatori della kermesse Mimmo Esposito, Pietropaolo Coppola e Marco De Simone. Con il ritmo primitivo delle botti e con suo fratello, il sax, ha dato vita ad una coinvolgente fusione di ritmi e suoni tali da mandare in delirio il pubblico. Ha entusiasmato, infatti, alternando sul palco i suoi più grandi successi alle canzoni del suo nuovo lavoro discografico dal titolo “Pelle Differente”, il primo best of della sua carriera. Non è mancato il commovente omaggio al suo grande amico Pino Daniele a cui ha dedicato a luci spente e solo con le luci del cuore Terra Mia, defilandosi in un angolo del palco. Nell’intervista Avitabile esprime il suo parere sull’Okdoriafest, le sue emozioni e racconta del suo nuovo capolavoro.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone e fotografia Pasquale Genco. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania

IL VIDEO E L’INTERVISTA

 

PHOTOGALLERY

Enzo Avitabile, premiato all’Okdoriafest 2018 dagli organizzatori Esposito, Coppola e De Simone

Mimmo Esposito, Marco De Simone e Pietropaolo Coppola, organizzatori di Okdoriafest – Festa della Birra 2018 tenutasi presso l’immenso Parco Urbano  di San Marzano sul Sarno, nell’ultima serata della kermesse hanno premiato la leggenda della musica partenopea ed internazionale Enzo Avitabile.  L’artista  con il suo sound e la sua inconfondibile voce partendo dalla tradizione della canzone popolare partenopea, ha dato sempre spazio e risalto a tutti coloro che vivono nelle tante periferie esistenziali del mondo. “Non è l’artista che sceglie il suo pubblico – è stato scritto sul premio – è il pubblico che sceglie il suo artista. E il «rapporto» è sempre lo stesso, che siano 10, 100 o 80.000… sono sempre un’anima sola. La grande anima umana….Non c’è eroe senza pubblico….Grazie Maestro Avitabile The King”. 

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone e Pasquale Genco Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania

IL VIDEO

 

PHOTOGALLERY

“Estate…leggendo”, l’avvincente iniziativa culturale della Parrocchia Regina Pacis di Angri

di Brigitte Esposito

Il grande Petrarca diceva:Interrogo i libri e mi rispondono. E parlano e cantano per me. Alcuni mi portano il riso sulle labbra o la consolazione nel cuore. Altri mi insegnano a conoscere me stesso.” Con questa famosa citazione dal 7 luglio parte la promozione di un’interessante iniziativa ideata da Don Antonio Cuomo della Parrocchia Regina Pacis di Angri ovvero mettere a disposizione della comunità libri da leggere in estate che saranno poi riconsegnati a settembre. Quante cose straordinarie può offrirci la lettura? I libri ci permettono di volare oltre la realtà stessa delle cose e della vita, permettono di abbattere l’ignoranza e i pregiudizi, ci migliorano come persone. Esperienze, arricchimento culturale, relax, frasi che restano impresse nel cuore e apertura mentale sono semplicemente una ginnastica mentale che conducono verso immensi orizzonti. “Ho messo a disposizione da oggi più di 100 libri per la lettura estiva dei fedeli – ha dichiarato Don Antonio Cuomoperché voglio evidenziare con questa iniziativa il valore sociale della lettura nella crescita personale, culturale e civile di una comunità. Bisogna puntare con convinzione e continuità a formare sempre nuovi lettori rafforzando l’abitudine alla lettura, incommensurabile potenziale divulgativo. L’anima e la mente, oggi, non possono nutrirsi solo di internet, ma la lettura di un buon libro ha e deve avere sempre un ruolo insostituibile.”

Torna il Summer Music Festival l’8 settembre presso la Parrocchia Regina Pacis di Angri

Anche quest’anno torna, l’8 settembre 2018,  l’imperdibile e bryoso appuntamento con il SUMMER MUSIC FESTIVAL in occasione dei Festeggiamenti in onore della Madonna della Pace ad Angri. La kermesse, giunta alla VI^ edizione, è organizzata dalla Parrocchia Regina Pacis e fortemente voluta da Don Antonio Cuomo insieme al direttore artistico il M° Pierpaolo Petti.  Si offre ai giovani l’occasione di emergere in ambito canoro e un’occasione per entrare in contatto con professionisti del mondo della musica, dello spettacolo, della tv e della cultura. Il festival si propone, infatti, di coinvolgere adolescenti, giovani e appassionati dell’arte canora per creare momenti di scambio e di unione utilizzando il canto come mezzo di comunicazione, stimolando non solo il talento, ma anche la voglia di mettersi in gioco sul famoso palco. Tante le sorprese e le novità, ma soprattutto ospiti d’eccezione. Per partecipare rivolgersi a petti.pierpaolo@alice.it  cell. 328 2496107.

Con il concerto di Edoardo Bennato l’Okdoriafest diventa l’isola che non c’è

di Brigitte Esposito

Pronti a salpare” okdoriani? Con questa domanda gli organizzatori di Okdoriafest festa della birra 2018, Mimmo Esposito, Marco De Simone e Pietropaolo Coppola, hanno aperto la quinta giornata della Festa della Birra più famosa d’Italia a San Marzano sul Sarno. A rispondere con graffianti riff di chitarra non ci ha pensato due volte il “Capitano Uncino”, Edoardo Bennato, considerato uno degli artisti italiani di maggior successo. La kermesse si è trasformata subito in un’Isola che non c’è grazie al suo universo poetico-sonoro e al linguaggio favolistico presente nei suoi testi evergreen. Il cantautore ha, infatti, portato in scena, dopo 40 anni, la pietra miliare della sua discografia del ’77 Burattino senza fili raccontando la sua carriera, le sue passioni musicali, pittoriche ma anche urbanistiche. Un concerto che ha fatto intravedere nel Parco Urbano i personaggi coloriti e divertenti delle sue storiche canzoni: il Mangiafuoco, il Grillo parlante, il Gatto e la volpe, la Fata, Mastro Geppetto…e Lucignolo. Musica di qualità e location suggestiva hanno decretato, dunque, il successo di una fiammante serata a cui si è aggiunto un numerosissimo pubblico in delirio che ha dato vita ad uno spettacolo irripetibile. Insomma, un Bennato in splendida forma, molto rock and roll, che ha lanciato messaggi significativi tra una canzone e l’altra scuotendo come sempre la coscienza collettiva e dando voce all’utopia. Un artista alternativo per il suo modo di essere, apparire e per le sue poche parole, infatti con una breve dichiarazione al termine del concerto ha, “al volo” proprio come un “Peter Pan”, ringraziato tutti.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese Angelandrea Falcone e fotografia Pasquale Genco. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania.

IL VIDEO

PHOTOGALLERY

Gerardo Amarante, acclamatissima star sul red carpet dell’Okdoriafest

di Brigitte Esposito

La quarta giornata dell’Okdoriafest – Festa della Birra 2018 si è aperta con il grande fermento sul red carpet. Attesissima da fotografi e tv la star indiscussa e madrina della kermesse: Gerardo Amarante, in arte “Gerardinella”, che per l’occasione è stato accompagnato dalla sua band gli Spaccapaese. Il poliedrico artista campano, noto per l’allegra musica popolare ma soprattutto per la sua innata comicità e le sue ironiche performance, è giunto sul red carpet sfoggiando un eccentrico cappellino londinese degno della Royal Family svelando i segreti del suo summer dress code. Ha posato e sfilato con maestria prima di concedersi alla stampa e ai fotografi con garbo e allegria, per poi firmare infiniti autografi. Protagonista di migliaia di selfie in tutto il Parco Urbano di San Marzano, Geradinella ha regalato al pubblico scatenato canti, danze con nacchere e tammorre e ovviamente i suoi piccantissimi racconti prima di scattarsi il “megaselfone” per eccellenza con gli organizzatori Mimmo Esposito, Marco De Simone e Pietropaolo Coppola che sono stati entusiasti e orgogliosi di riaverlo sul famoso palco.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone e Pasquale Genco. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania

IL VIDEO 

PHOTOGALLERY

 

Tony Tammaro, con i suoi “tammarr cult”, ha spopolato con successo all’Okdoriafest

di Brigitte Esposito

Satirico, spontaneo, divertente…ma soprattutto e fantasticamente tamarro. Si, il re dei tamarri: Tony Tammaro ha conquistato, per il secondo anno consecutivo, il popolo dell’Okdoriafest – Festa della Birra. Infatti, per l’occasione 20.000 tamarri hanno raggiunto il parco urbano di San Marzano a bordo dei “Metro Agro Okdoria” e dei “Trerrote” cantando a squarciagola le sue canzoni ormai diventate cult, oltre ad essere stati tamarramente protagonisti sul palco. Una serata in cui la grammatica italiana è stata per un attimo accantonata per dare spazio all’ironica e giustificata confusione tra soggetto, verbo e complemento oggetto. Tammaro ha esordito con la sua canzone per eccellenza Patrizia per poi fare una carrellata dei suoi strepitosi successi ‘O Trerrote, Supersantos, Il Parco dell’Amore, Scalea e il Rock dei Tamarri senza dimenticare ‘O fruttajolo. Un artista amatissimo che gli organizzatori Mimmo Esposito, Marco De Simone e Pietropaolo Coppola hanno voluto fortemente sul palco per regalare al pubblico un concerto spensierato e all’insegna dell’allegria, quella che solo Tony riesce a trasmettere. Ecco la divertente e bryosa intervista.

Il Salotto di Bry è condotto da Brigitte Esposito, regia di G. Roberto Tartaglia, riprese e fotografia Angelandrea Falcone e Pasquale Genco Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con Teleangri Uno canale 639 visibile in tutta la Campania

IL VIDEO

LA PHOTOGALLERY