TOUR MUSIC FEST: al via la stagione dei Music Camp

Dopo il successo del Casting Tour di Prima Fase, il Tour Music Fest, il primo Contest europeo dedicato alla valorizzazione della musica emergente, torna operativo dopo le vacanze estive, con la stagione dei Music Camp. Le esclusive full immersion formative musicali che, da dodici anni, sono ospitate dal CET del Maestro Mogol, avranno inizio con il prossimo weekend dal 23 al 25 Agosto.

Alla sua dodicesima edizione il Tour Music Fest, il primo Festival europeo dedicato alla musica emergente, sta portando avanti, in maniera ancora più incisiva, la sua mission. Il 2019 è iniziato con il Casting Tour di Prima Fase che, con le sue audizioni live, ha toccato ben 25 città italiane. 

Nella Seconda Fase di Ottobre e Novembre il TMF raggiungerà un totale di 5 Paesi (Italia, Malta, UK, Svizzera, Spagna) alla ricerca dei migliori talenti emergenti, che calcheranno il palco dell’Auditorium del Massimo il prossimo 7 dicembre a Roma per la Finale Europea con il Maestro Mogol Presidente della Commissione Artistica italiana. 

Punta di diamante del Tour Music Fest è poi da sempre la formazione. Per questo nascono i Music Camp che, da 12 anni, si tengono proprio nella bellissima cornice del C.E.T. del Maestro Mogol.

Le esclusive full immersion del Tour Music Fest, già tutte sold out, si terranno per 8 weekend consecutivi (dal 23 Agosto al 13 Ottobre), e sono dedicate agli artisti provenienti da tutta Italia che vogliono lavorare sul proprio talento. Per questo il TMF ha scelto i suoi docenti tra i migliori professionisti del settore, quelli che amano insegnare ed essere a contatto con gli artisti (Francesco Gazzè, Brunella Platania, Francesco Tosoni, Walter Sacripanti, Ioska Versari, Francesca Pignatelli, Roberto Pirami, Aliendee, Luigi De Martino…solo per citarne alcuni).

I Music Camp, aperti a tutte le età e dedicati a Cantanti, Cantautori, Rapper, Autori, Batteristi, offrono un programma di lezioni e laboratori studiato per stimolare e potenziare tutti gli aspetti artistici e tecnici di cui un artista ha bisogno per poter costruire un percorso professionale nel mondo della musica.

3 giorni completamente immersi nel canto, nella musica e nella scrittura, dalla mattina fino a tarda notte, tra lezioni, masterclass, performance dal vivo, jam session, laboratori e tanto divertimento. Un weekend di formazione artistica da vivere in un’atmosfera distesa e propositiva, con una location immersa nel verde a farle da cornice.

Oltre a migliorare l’offerta formativa, il Tour Music Fest consolida quest’anno l’importante partnership con Berklee College of Music di Boston. 

Nei due Music Camp Berklee Special Edition (20-21-22 settembre e 4-5-6 ottobre), due docenti designati da Berklee College of Music (Danielle “Queen D.” Scott e Bonnie Hayes) arriveranno direttamente da Boston per far comprendere, attraverso le loro masterclass, il lavoro che un artista può affrontare nel miglioramento delle proprie capacità, a partire dall’approccio della più prestigiosa Università musicale del mondo. 

Un’occasione unica di confronto e crescita artistica e professionale, ma anche umana, depurata dalle logiche della competizione.

“I Music Camp di quest’anno saranno davvero incredibili: abbiamo migliorato il programma, le lezioni e l’organizzazione per offrire ai nostri artisti la migliore esperienza formativa possibile che potesse dare utilità immediata, crescita artistica, confronto e una grande energia per iniziare un percorso di crescita e professionale.” ha dichiarato Gianluca Musso, direttore generale del TMF.

#deflagrazioni, l’11 settembre la VI edizione del Premio Ritratti di Territorio

Sarà un settembre esplosivo. Deflagrazioni è il claim della sesta edizione del Premio Ritratti di Territorio.
La manifestazione si terrà mercoledì 11 settembre, alle ore 20, al ristorante “Il Bagatto” in via Termine Bianco a Pagani.
Il Premio Ritratti di Territorio nasce nel settembre 2014 dalla felice intuizione di Nunzia Gargano – giornalista, specializzata in enogastronomia e promozione culturale – che in occasione dei suoi venti anni di giornalismo – ha inteso omaggiare con una manifestazione annuale il patrimonio, la cultura, le tradizioni e l’enogastronomia locale. Ritratti di Territorio è oramai un appuntamento fisso, l’occasione per evidenziare le potenzialità della Campania e del Sud. Un evento che serve anche a valorizzare tutti coloro che si sono distinti nei propri settori di interesse che hanno un minimo denominatore comune: amore e profondo legame con la propria terra di origine.
La kermesse, come per le precedenti edizioni, sarà divisa in due parti: il premio e la degustazione enogastronomica.

Se una sera d’estate un assaggiatore. Visita guidata al Giardino di Ninfa e degustazioni

Sabato 31 Agosto, dalle ore 17:00, presso il Giardino di Ninfa, si svolgerà l’iniziativa “Se una sera d’estate un assaggiatore … contro la banalizzazione delle percezioni e la globalizzazione del gusto”, organizzata dal Centro Assaggiatori Produzioni Olivicole Latina, con il patrocinio della Fondazione Roffredo Caetani Onlus, a cura del dott. Giulio Scatolini Capo panel COI (Consiglio Oleicolo Internazionale).

Ci sarà una degustazione guidata ed informata tra le essenze degli oli extravergine d’oliva di qualità, alla scoperta di alcune delle migliori cultivar italiane e spagnole: Itrana (Lazio), Moraiolo (Umbria), Coratina (Puglia), Nocellara (Sicilia) e le varietà iberiche Arbequina (Catalogna, Aragona, Andalusia), Picual (provincia di Jaén), Hojiblanca (Andalusia) e Manzanilla Cacereña (provicie di Càceres, Badajoz, Salamanca, Avila e Madrid).

L’incontro formativo sarà preceduto da una visita guidata del Monumento Naturale Giardino di Ninfa, tra resti architettonici medievali e suggestivi habitat naturalistici e paesaggiastici, e si concluderà con un buffet a base di prodotti tipici del territorio che metterà a confronto l’olfatto deciso dell’oliva delle cultivar italiane rispetto ai profumi della produzione spagnola.

“L’evento punta a educare il palato, per riconoscere un olio di qualità e alla portata di tutti – spiega il Presidente del CAPOL e capo panel Luigi Centauri – ma l’intento è anche quello di creare, nel contesto dello splendido Giardino di Ninfa, aperto per l’occasione dal Presidente della Fondazione Tommaso Agnoni, una sorta di spaesamento percettivo causato dalla bellezza del luogo e dalla piacevolezza degli oli assaggiati.”

Per la partecipazione è obbligatoria l’iscrizione entro il 28 agosto, fino ad esaurimento dei posti disponibili (massimo 100 partecipanti). Il prezzo di ingresso èdi € 22,00 a persona. Il ricavato sarà destinato alla realizzazione della nuova sala panel del Capol presso i locali del Consorzio Area Sviluppo Industriale Roma-Latina. Contatti: capol.latina@gmail.com / 329 812 0593 / 329 109 9593.

Dal 5 al 9 settembre Angri festeggia la Regina della Pace: il programma religioso e civile

Tenetevi pronti per il rientro dalle ferie perchè ad Angri fervono i preparativi per i festeggiamenti in onore della Madonna della Pace che si terranno dal 5 al 9 settembre 2019 in Via Nazionale. Un appuntamento che, da anni, incanta per il suo fascino religioso, ludico, folkloristico e per le intense atmosfere musicali capaci di richiamare in città migliaia di persone da ogni dove. Padre Antonio Cuomo, parrocco presso la Parrocchia Regina Pacis di Angri, e i giovani della Commissione Festeggiamenti hanno reso noto il ricco ed articolato programma delle serate che, intrecciando l’aspetto religioso con eventi, spettacoli ed enogastronomia, non deluderà le aspettative dei partecipanti.

A seguire il programma religioso e civile:

Giovedi 5 settembreGiornata del malato, degli anziani e dei nonni

Alle ore 19.00 accoglienza della Madonnina pellegrina. Santa Messa e preghiera per gli ammalati, anziani e nonni. Benedizione dei giovani della Commissione Festeggiamenti. Al termine inaugurazione del nuovo piazzale della della Chiesa e momento di festa e condivisione a cura della Caritas Parrocchiale.

Venerdi 6 settembre – Giornata dei bambini

Dal pomeriggio il Villaggio della Pace a cura dell’Azione Cattolica parrocchiale.

Alle ore 19.00 Santa Messa, benedizione dei picoli Angeli della pace e delle Figlie della pace, Passaggio sotto il manto.

Alle ore 21.00 la VII^ Edizione del Summer Music Festival, la grande kermesse canora organizzata dai giovani della Parrocchia con la direzione artistica del musicista di fama nazionale M° Pierpaolo Petti, un’ orchestra live, ospiti d’eccezione e una giuria di qualità.

Sabato 7 settembre – Giornata dei Giovani

Alle ore 19.00 Santa Messa e preghiera con i giovani per il nuovo anno scolastico.

In serata Marco Calone in concerto.

Domenica 8 settembre – Natività di Maria – La comunità in festa

Alle ore 7.30 Santa Messa e peregrinatio della Madonna per le strade della Parrocchia.

Alle ore 21.00 Processione solenne con inizio dalla scuola Taverna.

Alle ore 22.00 i Vaj Mò Live band in concerto

Lunedi 9 settembre

Alle ore 19.00 Santa Messa. Consacrazione alla Regina della Pace degli sposi novelli e dei bambini battezzati da settembre 2018 ad oggi.

In serata Daniele De Martino in concerto.

Giovedi 12 – SS. Nome di Maria

Alle ore 19.00 Santa Messa di ringraziamento e saluto alla Regina della Pace, la venerata statua parte per il restauro.

Nei giorni della festa verrà consegnata all’Associazione BAOBAB il frutto del digiuno quaresimale per la costruzione di una scuola e il mantenimento di 200 bambini nella Missione di Tampellin (Burkina Faso) guidata dai padri missionari di don Orione.

Inoltre ci saranno nel corso delle serate gli Stand gastronomici organizzati dai gruppi parrocchiali del Rinnovamento nello Spirito e del Cammino neocatecumenale. Si potranno assaggiare ottime specialità, in particolare il tradizionale soffritto.

PROMO

 

Il 14 e 15 settembre la XXIII Edizione de “I Cortili della Storia” a S. Egidio del Monte Albino

Sabato 14 e Domenica 15 settembre ritornano I Cortili della Storia giunti alla XXIII Edizione. Un’antica e seguitissima rievocazione Storica con un avvincente percorso gastronomico nella città di Sant’Egidio del Monte Albino in Campania.  Si narrano fatti, storie e e la festa passata del casale. Una rievocazione di quella che poteva essere una “festa popolare” dell’antichità, articolata in momenti che vanno dal basso medioevo al secolo XVI.
L’ambientazione della manifestazione, pertanto, ricrea momenti di vita di quel tempo, in modo che il visitatore possa compiere una sorta di viaggio nel tempo, tra l’atmosfera cortese dei cortili e l’allegria delle piazze in festa.
Ad accoglierlo, all’interno dei cortili, troverà figuranti in costumi d’epoca che gli proporranno l’assaggio di alcune pietanze tipiche del posto, preparate secondo antiche ricette (come il “fusillo sangiliano” fatto a mano, la pasta di “sciuanelle” e la pizza di granone farcita col pomodorino solo per limitarci ad alcuni esempi).
Inoltre, in altrettanti cortili, detti dei “cunti”, a cura della compagnia “ARTENAUTA” con la regia di Simona Tortora e della compagnia “ProLoco in Scena”, il turista assisterà alla narrazione di antichi fatti realmente accaduti nel casale. Mentre in altri cortili, come quello in cui è ambientata una scena di una classica cena medievale, il visitatore assisterà alla rievocazione di ambientazioni tipiche della vita dell’epoca. Il vero tuffo nel passato è garantito dalla fiera delle antiche arti e mestieri. Grazie alla presenza di artigiani ed artisti in costume storico medievale, che lavoreranno tutti sul posto, il visitatore, nelle due serate della manifestazione e nella mattinata di domenica, potrà assistere ad alcune estemporanee di antichi mestieri. Per l’occasione saranno presenti le macchine della tortura e macchine da guerra di epoca medievale. Con la “Dea dei serpenti” si assisterà ad un momento magico dove si avrà la possibilità di vedere da vicino serpenti di varie specie e di interagire con essi. Un arte antica e affascinante, vero intrattenimento delle antiche feste e dei mercati dei quell’epoca come quella dei falconieri, altro momento di grande svago durante le feste. A cura dell’ associazione “I Cavalieri del Giglio” e della compagnia “Compagnia Arcieri D’Oria” parteciperà a combattimenti e a scontri tra cavalieri, a dimostrazione nell’arte della spada e scudo, mentre il gruppo di arcieri, con il suoi coinvolgimento, darà vita al torneo.

PROGRAMMA

Sabato 14 Settembre

Ore 20.00 – Apertura e visita ai cortili del Centro Storico.
Musiche tradizionali e degustazioni di prodotti tipici.
Fiera delle arti e mestieri medievali.
Esibizione incantatori di serpenti e dei falconieri.
Esibizione acrobati del borgo. Combattimento arma bianca.
Spettacolo della condanna al patibolo.
Spettacoli di recitazione all’interno dei cortili.

– Domenica 15 Settembre

Ore 12.00 – Mercato medievale e degustazione di prodotti tipici presso la Corte di Palazzo Ferrajoli della Fontana. Esibizione dei Falconieri e incantatori di serpenti.

Ore 17.30 – Partenza del Corteo dei figuranti da Piazza Municipio;
Ore 18.00 – Arrivo dei figuranti alla chiesa di Maria SS. delle Grazie;
Ore 19.00 – Arrivo dei figuranti all’abbazia di Santa Maria Maddalena;
Rievocazione Storica degli eletti dell’antica Università di Sant’Egidio.
Ore 20.00 – Apertura e visita ai cortili del Centro Storico.
Musiche tradizionali e degustazioni di prodotti tipici.
Fiera delle arti e mestieri medievali.
Esibizione dei falconieri e incantatori di serpenti.
Esibizione Acrobati del borgo. Combattimento Arma Bianca.
Spettacolo della condanna al patibolo.
Spettacoli di recitazione all’interno dei cortili.

 

 

Viaggiare a 360°: Un tour nella Basilica di S. Alfonso Maria de’ Liguori e nel Museo annesso

In occasione dei festeggiamenti in onore di S. Alfonso Maria de’ Liguori, fondatore della Congregazione del Santissimo Redentore e uno dei santi più popolari e poliedrici del XVIII secolo, il programma televisivo “Viaggiare a 360 gradi con Il Salotto di Bry” fa tappa in questa puntata a Pagani presso la Basilica voluta e ideata dal Santo. La costruzione iniziò nel 1756, ultimata nel 1824 e solo nel 1908 elevata a Basilica Pontificia da Papa Pio X. Molto interessante da visitare è, poi, il Museo Alfonsiano inaugurato nel 1990 da Papa Giovanni Paolo II e che offre la possibilità di scoprire non solo la vita di S. Alfonso, ma anche l’immenso patrimonio artistico, culturale e religioso legato alla sua immensa figura. All’interno, infatti, sono conservate le vesti liturgiche, l’antico clavicembalo su cui compose il canto “Tu scendi dalle stelle”, uno splendido presepe in ceramica di Capodimonte, molti libri di preghiera, lettere autografe, gli strumenti di penitenza, una maschera di cera su cui c’è l’impronta del suo volto, una sedia a due ruote, dei dipinti della scuola napoletana e tanti altri oggetti appartenuti al Santo.

Viaggiare a 360 gradi con Il Salotto di Bry è scritto e condotto da Brigitte Esposito, regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, fotografia di Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TeleangriUno (TAone) canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO 

CLICCARE SULLA FOTO PER  ACCEDERE ALLA PHOTOGALLERY 

Angri, Parrocchia gremita per l’Alzata del Quadro della Regina Pacis e tour della Madonnina Pellegrina

Presso la gremitissima Parrocchia Regina Pacis di Angri è andata in scena, attraverso preghiere, canti, gioia e una consueta dedizione da parte dei fedeli, la suggestiva Alzata del Quadro della Madonna della Pace facendo partire così il count-down per l’attesissima festa che si terrà dal 5 al 9 settembre 2019. Durante la Santa Messa Padre Antonio Cuomo, insieme ai tantissimi giovani della Commissione Festeggiamenti tra emozioni ed applausi scroscianti, ha consegnato la dolce Madonnina Pellegrina che inizierà per tutto il mese un pellegrinaggio importante e silenzioso tra le famiglie tracciando un meraviglioso itinerario di pace.

VIDEO 

Servizio a cura di Brigitte Esposito, regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TeleangriUno (TAone) canale 639 visibile in tutta la Campania.

CLICCARE SULLA FOTO PER ACCEDERE ALLA PHOTOGALLERY 

 

Gli artisti di strada invadono Capaccio (Paestum) con la 4° edizione di Ca’pacciàm

Sabato 31 agosto, a partire dalle ore 21, le strade del centro storico di Capaccio (Capoluogo) saranno il palcoscenico naturale, con un tetto ricoperto di stelle, della 4° edizione di Ca’pacciàm, il Festival degli Artisti di Strada che vanta il patrocinio e il sovvenzionamento del Comune di Capaccio e vede la direzione artistica di Baracca dei Buffoni e Mestieri del Palco. L’organizzazione e la logistica sono a cura dell’Associazione ADC-Ca’pacciamm.

Anche questa quarta edizione sarà all’insegna dell’arte a 360° e ospiterà musicisti, poeti, acrobati, giocolieri, performer di teatro di strada e burlesque. Gli artisti, che si esibiranno in strada per tutta la serata, cattureranno l’attenzione degli spettatori di tutte le età e li coinvolgeranno nello loro performance.

L’iniziativa è ad ingresso gratuito per il pubblico di grandi e piccini.

La notte dei fuochi a Positano: spettacolo pirotecnico e cibi portafortuna

In vista del tradizionale spettacolo pirotecnico di Ferragosto, connesso ai festeggiamenti dedicati alla Madonna Assunta – la protettrice del borgo -, presso il ristorante “Rada” di Positano si terrà una cena di gala per la quale lo chef resident della struttura, Nunzio Spagnuolo, ha creato appositamente un menù à la Grande Carte composto da piatti che sono un’esplosione di gusto.
Lo spettacolo pirotecnico di Ferragosto che si svolge a Positano è uno dei più belli e suggestivi d’Italia in quanto si tiene in uno dei luoghi più magici e romantici al mondo. Il centro del Paese si anima con canti e danze popolari, e a mezzanotte tutto si ferma per ammirare i tradizionali “fuochi a mare”. La posizione del Rada è la più favorevole in assoluto per godersi lo spettacolo in quanto il ristorante è ubicato “al riparo” da tutto ciò che interferisce con la naturale bellezza di questo paradiso terrestre, avvolto da una magica atmosfera d’acqua e di luce. Non a caso il termine “rada” indica una insenatura, riparata dall’azione dei venti e dalla violenza delle mareggiate, dove le imbarcazioni possono sostare in sicurezza al riparo dalle correnti. Come è sua abitudine lo chef Nunzio Spagnuolo per l’ideazione del menù appositamente dedicato a questo spettacolare evento ha strizzato un occhio agli ingredienti di stagione (utilizzati ad esempio per gli gnocchetti di patate viola con frutti di mare, zucchine e pomodorino giallo), ai profumi del mare (che sono ad esempio sprigionati dal filetto di rombo in crosta mediterranea con purea di patate alla vaniglia e sorbetto al sedano),, e ovviamente – essendo Ferragosto – ai cibi ben auguranti (come il risotto Carnaroli, limone, ostrica e prosecco). E, sempre a proposito di cibi ben auguranti, lo chef resident del Rada ha pensato anche a un menù degustazione a base di astice (che essendo un crostaceo “ricco” si pensa che assicuri un periodo propizio) composto da: astice alla catalana; linguine con astice, pomodorino e basilico; astice alla griglia con caponatina di verdure e salsa bernese allo zafferano.

GLI ALTRI EVENTI

Fly jazz Tuesday
Con la sua vista sul maestoso panorama di Positano il Fly Bar offre ai suoi ospiti un ambiente esclusivo e raffinato ove concedersi una pausa di relax gustando un sofisticato aperitivo prima di cena o sorseggiando un cocktail serale in compagnia. La prestigiosa drink list è composta da svariati classici sapientemente rivisitati ed originali creazioni realizzate dal barman Frank Formicola – che da più di 17 anni opera nel mondo della mixology registrando notevoli consensi per serietà professionale e originalità delle sue proposte – con ingredienti di altissima qualità e talvolta “rari”.
Ad agosto al FLY Lounge Bar si terrà una serie di eventi musicali jazz organizzati da Pasquale De Rosa, resident pianist e responsabile musicale sia del FLY che del RADA. Le serate si svolgeranno ogni martedì e vedranno coinvolti molti nomi noti della musica che affiancheranno Pasquale in una serie di progetti inediti ed originali.

Martedì 13 Agosto:
Claudio Cardito (sax), Pasquale De Paola (drums), Pasquale De Rosa (piano)

Giovedì 15 Agosto:
Imma Ranucci (voce), Emiliano De Luca (bass), Pasquale De Rosa (piano)

 

Martedì 20 Agosto:
Anna Soares (voce), Fabio Nunziata (guitar), Pasquale De Rosa (piano)

Venerdì 23 Agosto:
Beatrice Valente (voce double bass), Leonardo De Lorenzo (drums), Pasquale De Rosa (piano)

 

Martedì 27 Agosto:
Leonardo De Lorenzo (drums), Guido Russo (bass), Pasquale De Rosa (piano)

 

I party del Music on the rocks 
Un agosto ricco di appuntamenti imperdibili quello della discoteca più famosa della Costiera ed una delle più belle d’Italia: tutte le settimane gli eventi saranno animati da guest e distinti da format che rendono la programmazione del club  unica e appetibile a tutte le fasce d’età. Il lunedì continuano i party a tema del MONDAYLICIOUS. Il mercoledì quest’anno vede protagonista il format AMAME POSITANO in collaborazione con il collettivo del BLACK ON: hip hop, reggaeton e house music tutta la notte. Il venerdì il party DANCE MACHINE fa fare a chi vi partecipa un salto indietro nel tempo con le selezioni musicali di  Claudio Cerchietto. Il sabato è dedicato ai format, che si alternano, SHUFFLE, SHINE ON, SUPERNATURAL, BLACK ON E MUSIC JUICE, che ospitano  guest nazionali e internazionali come JIMMY SAX, SAM DIVINE , FEDERICO SCAVO, MAMBO BROTHERS.

Il 14 agosto si svolgerà una notte italiana con il doppio live di MAURIZIO FILISDEO E MARCO ROVEZZI e il 15 si svolgerà il “Ferragosto on the rocks” che ospiterà dagli articolo 31 DJ JAD E WLADY il tutto incorniciato dai fuochi di mezzanotte e dalla cena al Rada restaurant. In consolle il sound del’art director Max Zotti si alterna a quello del dj resident Mario Iovieno. Gli eventi sono tutti organizzati dalla RDM NIGHTLIF capitanata da Raffaele Di Monda.

 

Il 12 agosto Calici di Stelle a Ravello, un viaggio sensoriale tra vino, cielo, musica e stelle

Un viaggio sensoriale tra vino, stelle, musica e cibo, dove turisti ed appassionati – lunedì 12 agosto, alle ore 20.30 – riscopriranno le bellezze paesaggistiche e storiche della città di Ravello, nell’ambito della manifestazione Calici di Stellededicata al cinquantesimo anniversario del primo sbarco dell’uomo sulla luna.

Una passeggiata di emozioni attraverso la strada nobile dei grandi alberghi di Ravello: dall’Auditorium alle spalle del Duomo a via San Giovanni del Toro, per arrivare nell’omonima piazzetta e poi proseguire nell’incantevole e panoramica via Santa Margherita, fino a giungere in piazza Fontana Moresca. E non solo.

Un ricco percorso degustativo – preparato dagli chef degli Hotel Bonadies, La Moresca, Parsifal, Belmond Caruso, Palazzo Avino, Villa Fraulo, Villa Maria e Palazzo Acampora – impreziosito dai prodotti tipici del Caseificio Il Capitano, della Tramontina e dell’Antico Forno Carrieri, e dalle prelibatezze dei maestri delle storiche pasticcerie campane Pepe, Pansa, Mennella e De Vivo.

Inoltre, camminando tra le viuzze, il belvedere e le piazzette della zona alta di Ravello, sarà possibile ammirare le stelle grazie all’osservazione telescopica guidata a cura del Centro Astronomico “Neil Armstrong” di Salerno.

Chiuderà la serata, nella suggestiva cornice di piazza Fontana Moresca, il coinvolgente concerto di Raoul & Swing Orchestra. Un incantevole mix di suoni, sapori e profumi, dunque, in un’atmosfera magica che solo Ravello può regalare.

Parteciperanno le più importanti cantine del territorio campano e della Costiera Amalfitana, l’Associazione “Le Donne del Vino“, i Consorzi “Sannio Tutela Vini” (partner del Ravello Festival 2019), “Vesuvio” e “Vita Salernum Vites”, con il coordinamento dell’AIS Costiera Amalfitana. Spazio anche all’artigianato, con i prodotti del brand “Sannio Autentico”, e alle eccellenze della Costiera Amalfitana e del Consorzio “Limoni Costa d’Amalfi”.

Picasso e l’Africa: Talk e Curator’s Tour con Marco Alfano a Cetara

Venerdì 9 agosto, alle ore 19:30, sulla terrazza del Museo Civico della Torre di Cetara, nell’ambito della mostra Picasso e l’Africa: alle origini della Forma. Omaggio a Ugo Marano, voluta dalla Regione Campania, promossa da Scabec ed organizzata dal Comune di Cetara, si terrà il primo incontro dedicato a Ugo Marano (1943-2011).
La mostra, progettata e curata da Marco Alfano, attingendo in particolare alla grafica ed alla ceramica, propone più di 40 opere di Pablo Picasso provenienti da prestigiose collezioni private ed oltre 60 opere di importanti artisti “viaggiatori” europei e africani.
La serie di incontri, in programma fino al 13 Settembre, vede come protagonisti gli artisti in mostra e rappresenta un momento di incontro e dibattito intorno alle tematiche ed alle opere esposte.
L’evento del 9 agosto, dedicato ad Ugo Marano, vedrà la partecipazione dell’artista Stefania Mazzola Marano, di Pasquale Persico, già professore dell’Università degli Studi di Salerno, di Maurizio Pesci, direttore del MUM Museo Ugo Marano di Ferrara e di Marco Alfano, storico dell’arte e curatore della mostra.

La serata partirà dall’ascolto dall’intervento-performance che Ugo Marano eseguì in occasione dell’inaugurazione della Torre di Cetara nel marzo del 2011, appena riqualificata e acquisita al patrimonio del Comune. La proposta di Marano di destinare il suo Museo Vivo alla Torre di Cetara sarà il pretesto per discutere sul futuro del Museo e delle sue possibilità di proposta culturale e sociale nei confronti del territorio della Costa d’Amalfi che, secondo la progettualità di Marano, avrebbe dovuto diventare Museo Vivo, officina di proposte interdisciplinari, in dialogo e confronto con le Comunità locali.
Un primo passo, in tal senso, è stato compiuto dalla Regione Campania che con la mostra “Picasso e l’Africa: alle origini della Forma. Omaggio a Ugo Marano” ha avviato un precorso di valorizzazione della Torre.

Tra gli interventi previsti quelli di Ferdinando Della Monica, Sindaco di Cetara e Angela Speranza Assessore alla Cultura del Comune di Cetara.
Le conclusioni sono affidate al curatore della mostra, lo storico dell’arte Marco Alfano.
Saranno inoltre presenti Mino Sorvillo, collezionista ed il regista Licio Esposito.
Conclude la serata, a partire dalle ore 21:00, un Curator’s Tour alla mostra “Picasso e l’Africa: alle origini della forma. Omaggio a Ugo Marano” con il curatore Marco Alfano e l’artista Stefania Mazzola Marano.

Primo concerto “Concerto all’Alba” all’Arena del Fuenti di Vietri sul Mare con Remo Anzovino

“C’è un momento in ciascuna alba in cui la luce è come sospesa: un istante magico dove tutto può succedere e la creazione trattiene il suo respiro”. La frase del celebre scrittore britannico Douglas Adams esprime al meglio l’idea dei concerti all’alba, che sono delle vere e proprie esperienze a trecentosessanta gradi per l’artista, per gli organizzatori e soprattutto per il pubblico. Così, domenica 8 settembre alle ore 6:00 del mattino, l’Arena del Fuenti ospiterà per la prima volta nella sua storia un “Concerto all’Alba”, nell’ottica di far vivere al pubblico una esperienza veramente unica ed esclusiva. L’atteso protagonista di questo inedito e straordinario evento sarà il compositore e pianista Remo Anzovino, considerato fra gli esponenti più affermati, innovativi ed eclettici della musica strumentale contemporanea, che sta vivendo una strepitosa ascesa a livello nazionale e internazionale. Dopo il successo dell’ultimo album di inediti Nocturne (registrato tra Tokyo, Londra, Parigi e New York e pubblicato da Sony Classical), lo scorso febbraio è arrivato il Nastro D’Argento 2019 per le colonne sonore originali dei film “Hitler contro Picasso e gli altri”, “Van Gogh tra il grano e il cielo” e “Le Ninfee di Monet” – per la serie di grande successo “La Grande Arte al Cinema” di Nexo Digital – con la Menzione Speciale “Musica Dell’Arte” per aver reso più intensa la narrazione aggiungendo emozione alle emozioni che l’Arte riesce ad esprimere al grande pubblico attraverso il successo degli eventi speciali di cui è protagonisti e che sono state accolte trionfalmente anche dalla stampa internazionale che nell’unicità del linguaggio del compositore italiano ha riconosciuto l’importanza dell’aspetto musicale del racconto, la sua forza narrativa, il talento per la melodia e l’intelligenza compositiva. A maggio è stato scelto da Pianocity Milano tra gli Ambassador del più importante festival nazionale dedicato al pianoforte e poi è volato in Giappone per i suoi primi due concerti (a Tokyo all’Auditorium Agnelli e a Osaka all’International House) che si sono rivelati un successo senza precedenti per un musicista italiano della sua generazione. Attualmente l’artista sta registrando una nuova colonna sonora cinematografica per il film “Frida Viva La Vida” che uscirà nei cinema a fine novembre e sarà in tour nelle principali rassegne estive della penisola con il suo concerto in piano solo e con lo spettacolo “La Grande Storia dell’Impressionismo”, assieme al critico d’arte Marco Goldin