Gli artisti di strada invadono Capaccio (Paestum) con la 4° edizione di Ca’pacciàm

Sabato 31 agosto, a partire dalle ore 21, le strade del centro storico di Capaccio (Capoluogo) saranno il palcoscenico naturale, con un tetto ricoperto di stelle, della 4° edizione di Ca’pacciàm, il Festival degli Artisti di Strada che vanta il patrocinio e il sovvenzionamento del Comune di Capaccio e vede la direzione artistica di Baracca dei Buffoni e Mestieri del Palco. L’organizzazione e la logistica sono a cura dell’Associazione ADC-Ca’pacciamm.

Anche questa quarta edizione sarà all’insegna dell’arte a 360° e ospiterà musicisti, poeti, acrobati, giocolieri, performer di teatro di strada e burlesque. Gli artisti, che si esibiranno in strada per tutta la serata, cattureranno l’attenzione degli spettatori di tutte le età e li coinvolgeranno nello loro performance.

L’iniziativa è ad ingresso gratuito per il pubblico di grandi e piccini.

Veliateatro 2019: Dal 10 al 25 agosto la XXII edizione della rassegna sulla espressione tragica e comica del teatro antico

Dal 10 al 25 agosto torna VeliaTeatro, la rassegna sulla espressione tragica e comica del teatro antico che, anche quest’anno, si svolgerà nei teatri della Fondazione Alario ad Ascea Marina, nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano.

VeliaTeatro, rassegna nata nel 1998, propone per la XXII edizione otto appuntamenti: 10 agosto“Maccus in Fabula” (lezione/spettacolo sulla Fabula Atellana); 12 agosto, “Pentesilea vs. Achille” di Francesco Randazzo; 13 agosto, “Dyskolos” di Menandro; 16 agosto, “Lisistrata” di Aristofane; 17 agosto, “Simposio” di Platone; 18 agosto, “Apology of Socrates” by Plato; 24 agosto“Minotauro” di Emilio Cesta e Sandro Nardi; 25 agosto, “Le sette voci di Elena” di Manrico Murzi, Ambasciatore Culturale UNESCO.

La costante qualità della proposta teatrale fa di VeliaTeatro un progetto di promozione culturale integrato a tutti gli effetti coinvolgendo atenei, scuole, giovani, appassionati del genere, turisti che da vent’anni partecipano sempre numerosi alle serate che sono introdotte da studiosi provenienti da diversi atenei italiani. Tra le novità di quest’anno e per la prima volta un allestimento teatrale in lingua inglese, “Apology of Socrates” by Plato.

VeliaTeatro è organizzata dall’Associazione Culturale Cilento Arte ed è realizzata con il sostegno di Comune di Ascea, Regione Campania, Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano e Alburni; con ilpatrocinio di Università degli Studi di Milano; Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”; Fondazione IRCCS – Istituto Nazionale dei Tumori di Milano; in collaborazione con “Fondazione Alario per Elea-Velia – Impresa Sociale; Ente Provinciale per il Turismo di Salerno; Pro-Loco Ascea; Istituto di Istruzione Superiore “Parmenide” di Vallo della Lucania.

VeliaTeatro 2019 sostiene AmaRAnta, l’ambulatorio dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano dedicato alla radioterapia antalgica per i pazienti oncologici.E’ prevista una navetta gratuita da Salerno per la Fondazione Alario e rientro a cura dell’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno.

VeliaTeatro avrà anche un’appendice autunnale: la prima all’Università Statale di Milano dove l’11 ottobre presenterà “L’Apologia di Socrate” di Platone con una lectio magistralis
della Prof.ssa Iole Fargnoli della stesso Ateneo; la seconda, il 22 novembre, nell’Aula Magna del Tribunale di Milano con “L’ultima arringa di Piero Calamandrei”. Quest’ultima iniziativa rientra nell’ambito della presentazione della LAPEC, Associazione a
composizione mista di avvocati e magistrati, che inaugurerà così le
proprie attività. L’evento sarà accreditato per la formazione
degli avvocati di Milano.

Social World Film Festival: ecco i premiati della 9a edizione

Svelati durante la serata del 3 agosto i premi dell’9a edizione del Social World Film Festival di Vico Equense diretto dal regista e produttore Giuseppe Alessio Nuzzo. La “Giuria di Qualità Lungometraggi”, presieduta dal regista statunitense Abel Ferrara ha scelto come miglior film “The bra” di Veit Helmer  (Germania). La “Giuria Giovani”, composta da giovani dai 21 ai 35 anni, ha scelto come miglior regia quella di Fulvio Risuleo per “Guarda In Alto”, miglior sceneggiatura quella di Daved Wilkins e Gavin Michale Booth per “Last Call”, miglior attore Joe Capalbio per “Lucania” di Gigi Roccati, miglior attrice Sarah Booth per “Last Call” di Gavin Michael Booth, miglior montaggio Annalisa Forgione per “Lucania” di Gigi Roccati, miglior colonna sonora           Marco Antonio Davalos per “Mataindios” di Oscar Felice Sanchez Saldana e Robert Julca Motta.

La “Giuria di Qualità Cortometraggi”, presieduta dal regista Fabio Grossi, ha scelto come miglior corto “Aleksia” di Loris Di Pasquale.  La “Giuria Ragazzi”, composta da ragazzi campani dai 13 ai 20 anni, ha scelto come miglior regia quella di Nicola Abbatangelo per “Beauty”, miglior sceneggiatura di Loris Di Pasquale per “Aleksia”, miglior attore Andrea Lattanzi per “Indimenticabile” di Gianluca Santoni, miglior attrice è Maria Aliev per “Aleksia”, miglior montaggio è quell odi Alejandro Balacieda per “Los Bastardos” di Martin Posse, miglior colonna sonora a Fabrizio Mancinelli e Alexandre Rudd per “Beuty” di Nicola Abbatangelo.

La “Giuria Critica”, composta da membri della stampa, ha scelto come miglior documentario “In her shows” di Maria Iovine. La “Giuria Doc”, formata da persone diversamente abili, ha decretato come miglior regia quella di Julia Pietrangeli per “Chiudi gli occhi e vola” e miglior sceneggiatura Luigi Barletta per “Il Toro Del Pallonetto”.

Nella sezione “Focus” vincono il lungometraggio “La Sera Della Prima” di Loretta Cavallaro e il cortometraggio “Bellafronte” di Andrea Valentino e Rosario D’Angelo. Il Premio Rai Cinema Channel, che consiste nell’acquisto dei diritti pari a 3mila euro, va a “Indimenticabile” di Gianluca Santoni. Il Premio Speciale per “L’ambiente – Formaperta”va a “Lucania” di Gigi Roccati. Il concorso Vision – Virtual Reality è vinto da “Warsaw Rising” di Tomasz Dobosz, mentre il concorso Short Film – Mobile è vinto da “La fera” di Alicia Hayes.

Domani verrà decretata la vittoria della sezione Video Music, mentre “La città del cortometraggio” entro agosto e il vincitore verrà proiettato a Venezia nell’ambito della Mostra del Cinema, la “Smile” entro dicembre 2019 in un evento correlato al festival.

Giffoni Teatro, al via la 22esima edizione con nove appuntamenti

Una nuova estate al Giardino degli Aranci da trascorrere al fresco di Giffoni Valle Piana mentre sul palco si alternano i protagonisti del teatro, le giovani leve, le compagnie del territorio e i grandi rappresentanti della finzione scenica italiana. Si costruisce così la nuova edizione estiva di Giffoni Teatro, la 22esima organizzata dall’associazione omonima, presieduta da Mimma Cafaro, in programma da domenica 4 a venerdì 23 agosto.
Nove gli spettacoli in cartellone. Si parte dopodomani, domenica 4, con la Compagnia Stabile del Salone Margherita in “Le stelle del Cafè Chantant” con Anna Caso, Lucio Bastolla, Carla Buonerba e il Balletto Le Belle Epoque. La regia è di Luciano Capurro. Divertimento assicurato tra comicità, canzoni, balli, virtuosismi ispirati alle memorie di quel mondo scandito da piume, ventagli, cilindri e paillettes. In scena un revival della Belle Epoque dei primi anni del ‘900, e i primi Cafè Chantant che fecero storia e costume popolare nell’Italia post-unitaria. Lo spettacolo vuole essere un omaggio ad un genere che dedicò uno spazio alla canzone classica napoletana, vide muovere i primi passi della “Sciantosa” e divertì platee entusiaste con “la macchietta”.
Il giorno successivo, lunedì 5, il primo appuntamento con il TeatroRagazzi. Protagonista la Compagnia Stabile Felippo Sgruttendio de Scafato gruppo “Peppino De Rosa” in “Sogno di una notte di mezzia sbornia”, adattamento di una pièce tra le più esilaranti di De Filippo.
LA CHICCA Riflettori puntati sul palco del Giardino mercoledì 7 quando i protagonisti saranno Debora Caprioglio e Franco Oppini con Tonino Tosto, Barbara Bovoli e la partecipazione straordinaria di Enzo Casertano nell’Anfitrione per la regia di Livio Galassi.
Lo spettacolo restituisce il gioco degli equivoci, della perdita d’identità, dei doppi, degli dei che si fanno umani: Giove assumerà le sembianze di Anfitrione e Mercurio quelle del servo Sosia (emblematico il nome). Al centro una donna, Alcmena (Barbara Bovoli), sempre accompagnata dalla sua serva Bromia (Debora Caprioglio). Nel corso della rappresentazione, “la trama si complica, si contorce, si arrovella – dichiara il regista Galassi -. Fino al più esilarante, inestricabile, parossismo che solo il deus ex machina riuscirà felicemente a dipanare”. Renderà tutto più suggestivo, la proiezione, su fondo bianco, di alcune ombre a cura di SilviOmbre. Essenziale e toccante anche la scenografia. Musiche di Luciano Francisci. I costumi sono invece di Annalisa Di Piero. L’aiuto regia e l’organizzazione sono di Ludovica Costantini.

IL PROGRAMMA Giffoni Teatro prosegue venerdì 9 con la Compagnia Tandem In “Hollwood è tutta un’altra cosa”, spettacolo di Maurizio D’Eramo per la regia di Ciro Rusticale che racconta l’avventura in un condominio degli anni ‘60 dove si intrecciano storie di vita di tutti i giorni.
La stagione estiva riprende subito dopo Ferragosto, venerdì 16, ospitando la Compagnia Arcoscenico che sarà protagonista al Giardino di “Risate alla napoletana” (adattamento e regia Rodolfo Fornario) un omaggio ai maestri della Commedia dell’Arte, in particolar modo al grande Antonio Petito, il più grande Pulcinella della storia del teatro.
Lunedì 19 sarà la volta della Compagnia Giffoni Teatro in “Napoli – Juve? 3 a 0”, commedia di intrecci ed equivoci scritta e diretta da Rosario Muro con la partecipazione di Ciro Girardi.
TeatroRagazzi il giorno successivo, martedì 20, con la Compagnia La Pazza Idea, composta da persone con disagio psichico, volontari e operatori della Cooperativa Voloalto, in “Il Piccolo Principe 2.0”, uno spettacolo scritto appositamente per questi ragazzi speciali, la cui storia si ispira liberamente alla struttura drammaturgica della famosa favola di Antoine de Saint Exupery. Regia e sceneggiatura Rodolfo Fornario.
Mercoledì 21 toccherà alla Compagnia La Proposta in scena con “Una casa di pazzi, menti follemente equilibrate” di Roberto D’Alessandro e la regia di Alfredo Crisci. Il racconto si basa sulla legge Basaglia del 1978 che decretò la chiusura degli ospedali psichiatrici, strutture servite più ad emarginare e torturare che curare i pazienti affetti da disturbi mentali.
Con una divertentissima commedia della comicità classica napoletana che non manca di spunti di riflessione cala il sipario sulla XXII edizione di Giffoni Teatro. Ultimo appuntamento al Giardino venerdì 23 con l’Oratorio Unità Pastorale Giffoni – ANSPI con “O ditto antico nun fallisce maie…” di Gaetano e Olimpia Di Maio (regia Rosario Muro).

Il cast di “Gomorra” premiato al Social World Film Festival, in arena la proiezione del film “Il traditore”

Gli attori Luciano GiuglianoGianni Parisi e Gina Amarante sfileranno domani sera sul red carpet della nona edizione del Social World Film Festival di Vico Equense, diretto dal regista e produttore Giuseppe Alessio Nuzzo.

 In Arena Loren – Piazzale Siani, riceveranno il premio come attori rivelazione rispettivamente per il ruolo di “Michelangelo Levante”, “Don Gerlando Levante” e “Maria” nella serie evento di Sky “Gomorra”. La serata sarà inaugurata alle ore 20,30 dalla proiezione del film “Il traditore” (Italia, 145’) di Marco Bellocchio con Pierfrancesco Favino e Luigi Lo Cascio.

In contemporanea nell’Arena Magnani – SS. Trinità e Paradiso si terranno le proiezioni e incontri con i vincitori della selezione internazionale del Social World Film Festival 2018: “Tulips: love, honour and a bycicle” (Olanda, 90’) di Mike Van Diem, con Giancarlo Giannini, Donatella Finocchiaro e Giorgio Pasotti; “Nowy Bronx” (Polonia, 15’) di Filip Ignatowicz; “Ahora es cuando es” (Argentina, 15’) di Guido Mignogna.

Le attività del festival partiranno al mattino con le proiezioni dei lungometraggi del “Concorso internazionale”: dalle ore 10 al Teatro Mio nella Sala Troisi i lungometraggi “Greenfield” (Australia, 75’) di Julius Telmer e “L’Enkas (The truk)” (Francia, 85’) di Sarah Marx e, in seguito, alle ore 16 sarà la volta di “The bra” (Germania, 90’) di Veit Helmer. Contemporaneamente in Sala De Filippo, SS. Trinità e Paradiso saranno presentati “All these creatures” (Australia,13’) di Charles Williams, “Beyond us, a last story after the collapse” (Francia,5’) di Maxime Tibergien, Sylvaine Favre, Maxime Hacquard, “A place with pinwheels” (Hong Kong 13’) di Alfred Seiya Lam, “Debris – Escombros” (U.S.A, 15’), “In between two hands” (Turchia, 20’) di Osman Yazici, “Kado(a gift)” (Indonesia, 15’) di Aditya Ahmad, “Cruce”(Messico,10’) di Erik Trujillo, “L’ete’ et tout le rest (The summer and all the rest)” (Paesi Bassi,18’) di Sven Bresser, “Yao bian shao nian (on the border)” (Cina,15’) di Wei Shujun, “Live to remain” (Regno Unito,9’) di Bartek Sozanski e “Los bastardos”(Argentina,16’) di Tomas Posse.

In Sala Rosi del Museo del Cinema, sempre alle ore 16, sarà possibile visionare “In her shoes” (Italia, 20’) di Maria Iovine, “They came in crowded boats and trains” (Finlandia – Regno Unito, 20’) di Minna Rainio e Mark Roberts, “Where we belong: returning to nineveh plains” (Regno Unito – Italia, 22’) di Maren Wickwire e Dario Bosio e “Inclusive”(Belgio,73’) di Ellen Vermeulen.

In Sala Bertolucci al Castello Giusso alle ore 16 appuntamento con “Young film market”: seminario a cura di Annalisa Ciaramella sui costumi di cinema e focus Cina a cura di Hengdian Group & Hengdian World Studios. A partire dalle 17, il direttore dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, Domenico De Maio, incontrerà le giurie giovani e ragazzi per parlare delle opportunità per gli under 30 che offrono i programmi europei che gestisce l’Ang per l’Italia. In Largo Mastroianni, Piazza Umberto I, ci sarà alle ore 17 “Radio Marte Zone” per uno spazio dedicato ad approfondimenti, presentazioni e incontri con gli ospiti della giornata. In Arena Loren, Piazzale Siani alle 19 vi sarà “Street casting” per nuovi volti di cinema e tv e, a seguire, alle 19.30 “Il cinema sullo smartphone” con visione e votazione delle opere internazionali in concorso alla Selezione “Mobile”. Alle ore 20 spazio alla realtà virtuale, in Piazza Umberto I, con una partecipazione gratuita alla visione di opere in concorso alla Selezione “Vision VR”, montagne russe e giochi per i piccoli.

Abel Ferrara al gran gala di premiazione del Social World Film Festival

Abel Ferrara sarà il grande protagonista oggi  al Social World Film Festival di Vico Equense, diretto dal regista e produttore Giuseppe Alessio Nuzzo. L’autore statunitense terrà nel pomeriggio una masterclass di regia con i ragazzi, per poi salire sul palco in serata nel ruolo presidente della giuria di qualità del festival. Ferrara si racconterà al pubblico soffermandosi sulle sue ultime opere tra cui “Tommaso”, presentato al Festival di Cannes, e “Siberia”, ancora in post produzione, entrambi con protagonista l’attore William Dafoe.

 Tanti gli artisti che sfileranno dalle 20 sul red carpet in Arena Loren – Piazzale Siani per il Gran Gala di chiusura della 9a edizione: Cristina ChiriacGiacomo Ferrara, Erasmo Gensini, Michele Rosiello, Gianluca Di Gennaro, Andrea Lattanzi, Massimo Cantini Parrini, Giogiò Franchini, Eraldo Piva, Fabio Grosso e molti altri. Durante la serata verranno annunciati i vincitori delle 17 categorie del concorso con la consegna dei Golden Spike Award.

Le attività partiranno dal mattino alle 10 con le proiezioni delle opere selezionate nel concorso internazionale: i lungometraggi “Lucania – Terra, Sangue, Magia” di Gigi Roccati (Italia, 90’) e “Guarda In Alto” di Fulvio Risuleo (Italia, 90’) al Teatro Mio, i cortometraggi “Beauty” di Nicola Abbatangelo (Italia, 25’), “III” di Marta Pajek (Poland, 15’), “Aleksia” di Loris Di Pasquale (Italia, 17), “Indimenticabile” di Gianluca Santoni (Italia, 20’), “Sugarlove” di Laura Lucchetti (Italia, 9’), “Tra Fratelli” di Lidia Vitale (Italia, 11’), “Love Me Not” di Lili Fenyvesi (Hungary, 20’),  “Non È Una Bufala” di Niccolò Gentili e Ignacio Paurici (Italia – Argentina, 16’), “All Inclusive” di Corina Schwingruber Ilic (Svizzera, 10’) alla SS. Trinità e Paradiso.

 In piazzale Siani dalle 19 street casting per nuovi volti per cinema e tv, poi spazio alla visione e votazione delle opere internazionali in concorso alla Selezione “Mobile” e un’immersione nella realtà virtuale a partecipazione gratuita per gli adulti e per i più piccoli.

Ludovica Nasti e i Bowland al Social World Film Festival

L’attrice Ludovica Nasti e la band dei Bowland sfileranno domani sera sul red carpet della nona edizione del Social World Film Festival di Vico Equense, diretto dal regista e produttore Giuseppe Alessio Nuzzo. In Arena Loren – Piazzale Siani, la Nasti riceverà il premio come giovane attrice rivelazione dell’anno per il ruolo di “Lila” nella serie tv di successo internazionale “L’amica geniale” di Saverio Costanzo, mentre ai Bowland andrà il “premio Paolo Serretiello” come artisti rivelazione dell’anno nel settore musicale. La serata sarà aperta dalal proiezione di “A star is born” (Usa, 134’) con Bradley Cooper e Lady Gaga.

In contemporanea nell’Arena Magnani – SS. Trinità e Paradiso spazio ai lungometraggi e cortometraggi in concorso alla Selezione “Focus” con incontri post proiezione: “I futurieri” di Simone D’Angelo (Italia, 18’), “Cafè Sigaret” di Agostino Devastato (Italia, 14’), “Die Driem” di Walton Zed (Italia, 4’), “Ed è subito sera” di Claudio Insegno (Italia, 90’) con Franco Nero e Gianluca Di Gennaro.

Le attività del festival partiranno alle ore 11,30 al Museo del Cinema nell’Antico Palazzo di Città con il workshop Young Film Factory, mentre dalle ore 16 proiezioni e incontri per il “Concorso internazionale” con i documentari “New Lives” di Marco Fiata (Italia, 28’), “Zulu Rema Has Learned To Fly” di Gaia Vianello (Italy, 15’), “Chiudi gli occhi e vola” di Julia Pietrangeli (Italia, 38’), “Il Toro Del Pallonetto – La Vera Storia Di Joe Esposito” di Luigi Barletta (Italia, 57’). Alle ore 16 al Teatro Mio i lungometraggi in concorso alla selezione “Concorso internazionale”: “Mataindios” di Oscar Felipe Sánchez Saldaña & Robert Julca Motta (Perù, 76’), “Last call” di Gavin Michael Booth (Usa, 76’).

In piazzale Siani dalle 19 street casting per nuovi volti per cinema e tv, poi spazio alla visione e votazione delle opere internazionali in concorso alla Selezione “Mobile” e un’immersione nella realtà virtuale a partecipazione gratuita per gli adulti e per i più piccoli.

Claudio Giovannesi, Simona Tabasco e il cast della Compagnia del Cigno ospiti al Social World Film Festival

Il regista Claudio Giovannesi, l’attrice Simona Tabasco e il cast della “Compagnia del Cigno” sfileranno stasera sul red carpet della nona edizione del Social World Film Festival di Vico Equense, diretto dal regista e produttore Giuseppe Alessio Nuzzo.

 In Arena Loren – Piazzale Siani, Giovannesi riceverà il premio come regista dell’anno per aver vinto l’Orso d’Oro a Berlino con “La paranza dei bambini”, che verrà proiettato alle 20,30 per la selezione “Grande Schermo”, mentre alla Tabascoandrà il Golden Spike Award come attrice rivelazione dell’anno. A seguire un focus sulla serie tv di Rai1 firmata da Ivan Cotroneo: saliranno sul palco Emanuele Misuraca, Hildegard De Stefano e Chiara Pia Aurora. La serata sarà chiusa dal cortometraggio fuori concorso “Hand In The Cap” (Italia, 8’) di Adriano Morelli con Violante Placido.

In contemporanea nell’Arena Magnani – SS. Trinità e Paradiso spazio ai lungometraggi e cortometraggi in concorso alla Selezione “Focus” con incontri post proiezione: “Bellafronte” di Andrea Valentino e Rosario D’Angelo (Italia, 20’), “31 settimane” di Iole Masucci (Italia, 15’), e l’anteprima del film “La sera della prima di Loretta Cavallaro (Italia, 95’).

Le attività del festival partiranno alle ore 11,30 al Museo del Cinema nell’Antico Palazzo di Città con il workshop Young Film Factory, alle ore 17 alla SS. Trinità e Paradiso ci sarà il workshop di ritmo corpo e parola.  In piazzale Siani dalle 19 street casting per nuovi volti per cinema e tv, poi spazio alla visione e votazione delle opere internazionali in concorso alla Selezione “Mobile” e un’immersione nella realtà virtuale a partecipazione gratuita per gli adulti e per i più piccoli.

Anastasio e Rosalia Porcaro ospiti al Social World Film Festival

 Il rapper Anastasio e l’attrice Rosalia Porcaro sfileranno stasera sul red carpet della nona edizione del Social World Film Festival di Vico Equense, Mostra Internazionale del Cinema Sociale.

 In Arena Loren – Piazzale Siani, il vincitore dell’ultima edizione di X Factor ritirerà il Golden Spike Award come quale artista rivelazione dell’anno nel settore musicale, mentre la Porcaro viene premiata per il suo forte impegno nel sociale e per la sua poliedrica carriera. A seguire un focus sul film breve “La scelta” di Giuseppe Alessio Nuzzo con protagonista Cristina Donadio selezionato a Venezia 76 nel “Concorso Giovani Autori Italiani” della Siae. Chiude la serata un omaggio al regista Franco Zeffirelli.

 Prima dell’incontro con gli attori, verrà proiettato alle 20,30 il film “Aladdin” di Guy Ritchie (Usa, 128’) con Will Smith e Mena Massoud per la selezione “Grande Schermo”. In contemporanea nell’Arena Magnani – SS. Trinità e Paradiso spazio ai lungometraggi e cortometraggi in concorso alla Selezione “Focus”: “In zona Cesarini” di Simona Cocozza (Italia, 14’), “La musica è finita” di Vincenzo Pirozzi (Italia, 15’), “Il vizio della speranza” di Edoardo De Angelis (Italia, 90’) con Pina Turco, Massimiliano Rossi e Cristina Donadio, vincitore del premio del pubblico alla 13a Festa del Cinema di Roma, poi i cortometraggi fuori concorso alla Selezione “School”: “Vico Equense Experience” dell’Istituto Comprensivo Statale “Costiero” di Vico Equense (Italia, 3’), “Lo specchio di Orfeo” di Liceo Statale “P. Virgilio Marone” di Meta (Italia, 13’).

Le attività del festival partiranno alle ore 17 alla SS. Trinità e Paradiso con il workshop di recitazione per scene d’azione. In piazzale Siani dalle 19 street casting per nuovi volti per cinema e tv, poi spazio alla visione e votazione delle opere internazionali in concorso alla Selezione “Mobile” e un’immersione nella realtà virtuale a partecipazione gratuita per gli adulti e per i più piccoli. Cinema in verticale al Museo del Cinema: “Apnea” di Corrado Ceron (Italia, 4’), “Il nome che mi hai sempre dato” di Giuseppe Alessio Nuzzo (Italia, 8’), “The rai inside” di Corrado Ceron (Italia, 3’)

Lorenzo Richelmy e il cast dell’”Amica Geniale” ospiti al Social World Film Festival

In Arena Loren – Piazzale Siani, Richelmy ritirerà il premio come attore rivelazione dell’anno per le sue interpretazioni nei film “Ride” di Jacopo Rondinelli, “Una vita spericolata” di Marco Ponti e “Dolceroma” di Fabio Resinaro. A seguire un focus sulla serie tv firmata Hbo e Rai: sul palco saliranno Elisa Del Genio, Dora Romano, Valentina Acca, Elvis Esposito, Antonio Buonanno, Giovanni Amura, Eduardo Scarpetta, Giovanni Buselli, Anna Rita Vitolo, Alessio Gallo, Christian Giroso e Gennaro De Stefano. Chiude la serata un omaggio al regista Bernardo Bertolucci.

 

Prima dell’incontro con gli attori, verrà proiettato alle 20,30 il film “Dumbo” di Tim Burton per la selezione “Grande Schermo”. In contemporanea nell’Arena Magnani – SS. Trinità e Paradiso spazio ai lungometraggi e cortometraggi in concorso alla Selezione “Focus”: “Dei” di Cosimo Terlizzi (Italia, 90’) prodotto da Riccardo Scamarcio, Valeria Golino e Viola Prestieri, “Palla Prigioniera” Hermes Mangialardo (Italia, 3’), “L’affitto” di Antonio Miorin (Italia, 8’) e “L’etoile” di Alfredo Mazzara (Italia, 15’).

Le attività del festival partiranno alle ore 10 alla SS. Trinità e Paradiso con il convegno “Cinema e deontologia” a cura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania e dalle 17 il workshop di tecniche vocali. In piazzale Siani dalle 19 street casting per nuovi volti per cinema e tv, poi spazio alla visione e votazione delle opere internazionali in concorso alla Selezione “Mobile” e un’immersione nella realtà virtuale a partecipazione gratuita per gli adulti e per i più piccoli.

Al via con successo l’Italian Movie Award 2019 alla Cartiera di Pompei

Al via con successo l’Italian Movie Award 2019 presso l’Arena del Parco Naturale de “La Cartiera” di Pompei dal 27 luglio al 4 agosto .  Inizio col botto il 27 luglio con la consegna del premio “Crossmedialità” a Made in Sud, fortunata trasmissione televisiva della Rai, non solo come fenomeno di successo della comicità meridionale ma anche per le modalità con cui questa comicità è stata offerta al pubblico.  Meravigliosa e solare la madrina del festival  Diana del Bufalo premiata con la commedia campione d’incassi “10 Giorni Senza Mamma”.  “Questa 11esima edizione la dedichiamo a Leonardo Da Vinci, genio della conoscenza e della innovazione, a 500anni esatti dalla sua scomparsa – spiega il direttore artistico Carlo Fumo –  l’appuntamento di Pompei sarà animato da importanti cineasti, attori e registi. Domenica 28 luglio il trio composto da Sergio Muniz, Luca Ward e Paolo Conticini, premiati per il musical “Mamma Mia!”. Durante il Summer Camp (percorso formativo gratuito per 30 ragazzi) dal 29 luglio al 1 agosto, ci sarà l’incontro con il giovane regista Cristiano Anania, il regista Gianfranco Pannone docente del centro sperimentale di cinematografia e frutto della collaborazione tra il festival e il master di cinema e televisione dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Infine il premio “Leonardo” al regista Massimiliano Finazzer Flory del film “Essere Leonardo da Vinci” e tanti docenti della Scuola di Cinema di Napoli, partner essenziale del progetto formativo. Si riprenderà presso l’arena il 2 agosto con Claudia Gerini ospite e premiata per il delicato film “A Mano Disarmata”, preceduta dalla giovane attrice Ludovica Nasti protagonista della serie “L’Amica Geniale”. Sabato 3 agosto sarà la volta di Giorgio Tirabassi con la sua opera prima “Il Grande Salto” accompagnato dal produttore di Sunshine Production Bruno Frustaci. Chiusura domenica 4 agosto con Vinicio Marchioni premiato per il film “Quanto Basta”. Infine ospiti e premiati quest’anno con il “Comedy Award 2019” gli attori Maurizio Casagrande (2 agosto) Francesco Paolantoni (3 agosto) e Carlo Buccirosso (4 agosto).”

CINEMA, al via il Social World Film Festival 2019: attesi Stefano Accorsi, Abel Ferrara e l’ispettrice della “Casa di Carta”

Al via oggi la nona edizione del Social World Film Festival di Vico Equense, la Mostra Internazionale del Cinema Sociale che trasforma la città della Penisola Sorrentina nella capitale del cinema impegnato, quello che fa riflettere. Una edizione 2019 segnata dalla netta apertura ai riflettori internazionali potendo contare su un regista americano come presidente di giuria, Abel Ferrara, una super ospite direttamente dalla “Casa di Carta” di Netflix, Itziar Ituno, e un padrino di fama mondiale, Stefano Accorsi. Fino al 4 agosto a Vico Equense saranno protagoniste 500 opere tra lungometraggi, documentari, cortometraggi e opere audiovisive in concorso e fuori concorso in 17 sezioni, con una spiccata attenzione ai nuovi linguaggi come le opere delle sezioni in virtual reality, in verticale e realizzate con gli smartphone. Opere, di cui 72 in anteprima, che provengono da 60 diverse nazioni dei cinque continenti, per un totale di ben 126 proiezioni che offrono 3mila minuti di programmazione dalle 20 del mattino fino a tarda notte. E poi spazio agli omaggi ai registi Franco Zeffirelli, Bernardo Bertolucci e Ugo Gregoretti (già presidente di giuria al festival nel 2013) recentemente scomparsi.

Primo atto in musica per Social World Film Festival 2019 sabato 27 luglio dalle ore 20,30 con la Grande Orchestra Italiana di Fiati “Città di Ferentino” con 65 elementi, un medley di colonne sonore che hanno fatto la storia del cinema nel piazzale Siani. È una dei più apprezzati complessi sinfonici italiani. Nata nel 1982, si è distinta in importanti concorsi sia nazionali che internazionali vincendo premi che l’hanno proiettata tra le formazioni italiane più rappresentative in campo mondiale. Su tutti spiccano i risultati ottenuti al WMC (World Music Contest) di Kerkrade (NL) con la medaglia d’oro con menzione speciale conseguita nel 2017. La OSFCF ha inoltre collaborato con artisti di grande spessore come Gabriele Mirabassi, Antonella Ruggiero, Jo Conjaerts, Andrea Franceschelli, Fulvio Creux, Raffaello Simeoni, Vanessa Gravina, David Brutti, Marco Toro, David Short, Teresa Procaccini. La preparazione e direzione dell’Orchestra è curata dal Maestro Alessandro Celardi, uno dei pianisti e compositori più apprezzati in Italia.

Galà d’apertura domenica 28 luglio con il padrino Stefano Accorsi e la proiezione del film “Camorra” alla presenza del regista Francesco Patierno. Attesi anche Monica Guerritore, Ivana Lotito, Valentina Romani, Ester Gatta e Itziar Ituno, l’ispettrice della “Casa di Carta” serie televisiva da record firmata Netflix.

Lunedì 29 luglio focus su “L’Amica Geniale”, serie tv firmata Hbo e Rai, alla presenza del cast: ci saranno Elisa Del Genio, Dora Romano, Valentina Acca, Elvis Esposito, Antonio Buonanno, Giovanni Amura, Eduardo Scarpetta, Giovanni Buselli, Anna Rita Vitolo, Alessio Gallo, Christian Giroso e Gennaro De Stefano. Durante la serata verrà premiato Lorenzo Richelmy come attore rivelazione dell’anno per aver recitato nei film “Ride” di Jacopo Rondinelli, “Una vita spericolata” di Marco Ponti e “Dolceroma” di Fabio Resinaro.

Evento speciale Venezia 76 martedì 30 luglio con Cristina Donadio protagonista del film breve “La scelta” di Giuseppe Alessio Nuzzo selezionato nel “Concorso Giovani Autori Italiani” della Siae, e poi l’incontro con Anastasio, rapper reduce dalla vittoria di XFactor su Sky.

Mercoledì 31 luglio sarà il turno del cast della “Compagnia del cigno”, serie tv di Rai1 firmata da Ivan Cotroneo: saliranno sul palco Emanuele Misuraca, Hildegard De Stefano e Chiara Pia Aurora. Ospiti Claudio Giovannesi e Simona Tabasco che riceveranno rispettivamente il premio come regista dell’anno per aver vinto l’Orso d’Oro a Berlino con “La paranza dei bambini”, che verrà proiettato durante la serata, e attrice rivelazione dell’anno.

Giovedì 1 agosto si tornerà a parlare dell’Amica Geniale con l’attrice Ludovica Nasti, e verrà conferimento del premio alla musica sociale “Paolo Serretiello” ai Bowland.

Proiezione del film “Il Traditore” di Marco Bellocchio venerdì 2 agosto, saluteranno il pubblico anche Gina Amarante, Luciano Giuliano e Gianni Parisi protagonisti dell’ultima stagione di “Gomorra – La serie”.

Gran galà di premiazione sabato 3 agosto con sfilata sul red carpet degli autori in concorso e delle giurie, sarà presente il regista americano Abel Ferrara e gli attori Erasmo Genzini, Bianca Nappi, Giacomo Ferrara, Michele Rosiello.

Tutte le sere, inoltre, verranno proiettati sul maxischermo in 2k e audio Dolby Sorround i film più premiati della stagione come “Aladdin”, “A star is born”, “Dumbo” in arena Loren – piazzale Giancarlo Siani, mentre nel secondo schermo dell’Arena Magnani – Chiostro della SS. Trinità e Paradiso la selezione Focus con le più importanti opere nel Mezzogiorno come “Il Vizio Della Speranza” di Edoardo De Angelis, “Un giorno all’improvviso” di Ciro D’Emilio, “La Sera Della Prima” di Loretta Cavallaro, “Dei” di Cosimo Terlizzi, “Ed è subito sera” di Claudio Insegno.