AreAcustica presentano il primo album “Tower of Joy”

Una voce che penetra l’anima, tra arrangiamenti improvvisati, dal jazz classico al pop-rock alla tradizione partenopea. Giovedì 12 gennaio alle ore 21 (ingresso libero), sul palco dell’open space di via Velia per la rassegna“Vinile_Live” gli AreaCustica con il loro primo album “Tower of Joy”. Nove brani riarrangiati in acustico, di cui 3 inediti scritti da Igor Di Martino (chitarra) e Rossella Carrieri (voce),  due giovani musicisti che collaborano da molti anni con grande sintonia, coltivando idee musicali e creando nei loro concerti dal vivo un’atmosfera magica, quasi incantata. Un modo di comunicare intimo e dolce. Un progetto che nasce in duo, in ben 11 anni di gavetta tra conservatorio e live, spesso con l’inserimento del contrabbasso di Aldo Capasso. Il titolo del disco trae ispirazione dalla loro città di provenienza, Torre del Greco  (Tower) e la gioia di fare musica insieme (Joy). “L’artista rincorre l’estasi, l’abbandono totale – spiega Igor Di Martino – Quando questo avviene  e si riflette anche nel pubblico, è una sensazione meravigliosa. L’obiettivo è sempre emozionarsi ed emozionare”. Un suono che diventa vita per i due giovani, oltre gli stereotipi e i luoghi comuni: “C’è sempre una colonna sonora per ogni momento della quotidianità.  Senza la musica l’esistenza sarebbe spenta”, insiste Rossella. Scrive di loro nella prefazione dell’album il pianista Julian Oliver Mazzariello: “L’audacia nel visitare e rivisitare capolavori di pietre miliari della musica, da Billie Jean a Blackbird, da standard americani a quelli della tradizione napoletana. Grazie alla vasta conoscenza e preparazione che spazia dal jazz al rock inglese, dalla fusione americana, alla contaminazione napoletana. Un invito sincero alla loro Torre di Gioia, fatta di arrangiamenti personali e mai banali, ricchi di armonie e variazioni ritmiche, mantenendo sempre viva la loro impronta personale”.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *