Angri, straordinario bagno di folla per i 50 anni di sacerdozio di Don Luigi La Mura

Auguri, ricordi, emozioni e l’abbraccio infinito riservatogli dall’intera comunità cristiana angrese: Don Luigi La Mura ha festeggiato nella sua Angri, insieme alla sua amata gente, i 50 anni di sacerdozio, mezzo secolo di ministero sacerdotale. La sentita e straordinaria celebrazione eucaristica è stata presieduta dal Cardinale Fernando Filoni e ha visto la partecipazione gioiosa di numerosi sacerdoti diocesani che hanno raggiunto la Chiesa di S. Maria di Costantinopoli per festeggiare il caro amico e confratello “Gigino”, entrato nella profondità di migliaia di cuori. Presenti anche autorità istituzionali, politiche e militari. Un sacerdote esemplare, apprezzato per la sua saggezza e per il suo filosofico magistero, per il suo esempio di vita, per le sue sfide, per il coraggio di credere nei sogni e vederli realizzati nella costruzione di una chiesa, per la sua attenzione verso il mondo dei giovani ed in particolar modo verso gli scout, per il suo forte sostegno ai meno abbienti. Ha insegnato al Liceo Scientifico di Angri con estrema semplicità la Parola di Dio, ha dato vita a straordinarie realtà aggregative ed è stato artefice di innumerevoli iniziative formative ed artistiche. Per questo suo profondo servizio ecclesiale e l’importante impegno profuso per il bene della comunità ha ricevuto anche la benedizione del Papa. I festeggiamenti si sono conclusi con il meraviglioso concerto del cantautore Don Giosy Cento, cantando il Vangelo, l’amore e la speranza. Le emozioni nell’intervista ai protagonisti.

Il Salotto di Bry è scritto e condotto da Brigitte Esposito, regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, fotografia Angelandrea Falcone. Una produzione www.360gradiwebtv.it in collaborazione con TeleangriUno canale 639 visibile in tutta la Campania.

VIDEO E INTERVISTE 

 Cliccare sulla foto per accedere alla PHOTOGALLERY

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *