Il 10 novembre “Baton for Peace”: la musica per la Pace ad Assisi

Il 10 novembre alle ore 21.00, all’interno della magnifica Basilica Superiore di San Francesco di Assisi (Piazza Inferiore di S. Francesco, per info www.batonforpeace.org) e fra gli splendidi affreschi di Giotto, Assisi Suono Sacro presenta Baton for Peace , il progetto di Andrea Ceccomori di musica per la Pace. Un grande Concerto per la Pace che vedrà protagonista, oltre allo stesso Ceccomori (flauto), l’Orchestra Giovanile di Assisi diretta da Francesco Seri ed altri solisti ospiti: Maria Chiara Fiorucci (arpa), Elisa Bovi (soprano), Ermanno Vallini (violoncello), Carlo Forlivesi (organo), Marco Testoni (handpan e percussioni). La serata intende promuovere i valori della musica e della Pace e sarà l’occasione, forti del successo della Maratona dei 42 Concerti per la Pace del 2017, per lanciare una rete di eventi e di artisti che abbiano al centro la Pace quale obiettivo culturale, spirituale e di vita.
In programma brani del repertorio classico orchestrale come l’Allegro dalla Sinfonia n.8 di Franz Schubert , l’Ave Maria di Giulio Caccini, la Suite n.2 di Bizet; alcuni brani dello stesso Ceccomori da MInimum Bach, dal Cantico delle Creature e dalla Celestine Suite. E poi ancora The Beatitudes di Vladimir Martynov nell’arrangiamento appositamente scritto dallo stesso Martynov per Assisi Suono Sacro. L’americano Jay A. Gach (Come moriamo), ma anche G.F. Haendel (Lasica che io pianga) e Vivaldi (Adagio da L’inverno) e brani più popolari ispirati alla pace come Amazing Grace di John Newton il celeberrimo Dolce sentire di Riz Ortolani, brano che ha trasferito nel pop contemporanei l’intensa ispirazione francescana. Baton for Peace è un progetto ambizioso che parte da Assisi Città della Pace per portare lo sviluppo di una cultura di Pace attraverso il linguaggio della musica. Baton è anche un simbolo: una bacchetta di ulivo, ideata dal Centro Pace, che viene consegnata ad un artista come testimonianza e impegno alla costruzione della Pace attraverso la musica in un confronto, uno scambio un dialogo tra artisti che solo la musica può attuare in maniera immediata e che solo la musica è in grado di diffondere fra gli uomini e i popoli. In occasione della serata sarà appunto lanciata e presentata una vera e propria Call for Peace rivolta ai musicisti e agli organizzatori di tutto il Mondo. Ricordiamo che l’iniziativa vede il prestigioso Patrocinio della University for Peace dell’ONU, del Comune di Assisi, della Regione Umbria, e dei Cavalieri per la Pace di Assisi.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *