Osteoporosi nella Donna e Oculistica screening gratuito organizzato dalla CRI di Sarno 23-24 ottobre

L’osteoporosi nella donna è una malattia delle ossa che le rende più fragili e soggette a frattura. È una malattia “silenziosa” che non da alcun segno di esistenza fino a quando non compaiono dolori e fratture. Prevenire è meglio che curare motivo per il quale è importante sottoporsi ad uno screening per capire come affrontare le difficoltà causate da questa malattia.

Il comitato della Croce Rossa di Sarno, che ha pianificato una serie di progetti a sostegno della comunità, ha predisposto lo screening gratuito per la prevenzione e il trattamento dell’Osteoporosi nella donna per sabato 23 ottobre dalle ore 9.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00 presso la sede della CRI di Sarno in via Acquarossa 63 alla presenza dei medici Crescenzo Mancusi e Antonio Ricciardi. Per prendere appuntamento è possibile telefonare al numero 392.9593687.

Domenica 24 ottobre, dalle ore 9.30 alle ore 13, lo screening gratuito per l’oculistica si terrà a Scafati, presso la parrocchia San Francesco di Paola – Cavalcavia Longobardi – con i dottori Antonio Casillo Ortottista ed Ass. Oftalmologia e Veronica Annunziata, Ortottista ed Ass. Oftalmologia.

“Le donne che prendono appuntamento per la giornata di sabato presso la sede della Cri di Sarno saranno con me e con il dottore Ricciardi per un totale di 20 minuti al massimo, devono compilare un questionario per una indagine epidemiologica – spiega il dottore Crescenzo Mancusi, fisiatra – utile per illustrare quali sono le difficoltà a cui porta l’osteoporosi tra cui problematiche vertebrali, possibili fratture del femore. L’Osteoporosi è una malattia che provoca progressiva perdita di massa ossea: le ossa diventano fragili e  sono più soggette a fratture. Lo screening organizzato dalla Cri di Sarno è importante anche per spiegare quali sono le cause che portano all’insorgenza dell’osteoporosi. L’invecchiamento, la menopausa, l’ipertiroidismo, ma anche l’abuso di fumo e alcool, la scarsa assunzione di calcio, la limitata attività fisica. Io consiglio una buona dieta, ma soprattutto bere nel corso della giornata. Due litri di acqua al giorno non eliminano l’osteoporosi, ma sicuramente ritardano i tempi e offrono maggiori possibilità di mantenere le ossa in buona salute”

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *