All’eCampus Anna Ascani, Valentina Aprea e Marco Sentieri parlano di scuola, digitale e musica

Si è svolto ieri all’Università eCampus la presentazione di 2 libri dedicati al mondo dell’apprendimento e delle nuove tecnologie: ” Senza Maestri. Storie di una generazione fragile” di Anna Ascani Vice Ministra dell’Istruzione (Prefazione di Matteo Renzi) e ” La scuola dei Centennials” di Valentina Aprea, Commissione Cultura Camera dei Deputati. E’ intervenuto il finalista del Festival di Sanremo 2020 Marco Sentieri, parlando del ruolo della musica nelle scuole e nel digitale.  E’ stato un convegno in cui sono emerse molte proposte atte a migliorare e valorizzare le scuole italiane, soprattutto nell’ottica del fornire i giusti strumenti di lavoro agli insegnanti, troppo spesso ‘distanti’ dal mondo dei giovani, sia come forma mentis, sia come preparazione culturale e formazione professionale.

Con moderatore Giovanni Vinciguerra (Direttore “Tuttoscuola”), sono intervenuti la Vice Ministra Anna Ascani, in rappresentanza dei ” Millennials“: ” Faccio parte di quella generazione di chi è rimasto ‘Senza Maestri’. Con questo libro ho voluto raccontare alcune storie di miei coetanei: non sono andata a caccia di storie eccezionali, bensì di storie normali“, poi l’On. Valentina Aprea in rappresentanza dei ” Centennials“: ” Pensare di formare i giovani nati dopo il 2.000 che non hanno conosciuto il mondo senza internet con le modalità di studio del ‘900 significa non solo rendere la scuola poco attrattiva, ma soprattutto rinunciare a formarli adeguatamente alle nuove sfide di oggi e di domani“.

Poi è stato proiettato il video di Marco Sentieri, ” Billy Blu” (etichetta Diva’s Production), che ha partecipato all’ultimo Festival della Canzone Italiana di Sanremo, testo che tratta la delicata tematica del bullismo e cyberbullismo. Il cantante che nei prossimi mesi realizzerà un tour nelle scuole per sensibilizzare sull’argomento, portando la propria testimonianza ai giovani: ” In questa fase di comunicazione quasi esclusivamente tecnologica la musica, anche quella digitale, resta uno dei pochi veicoli capaci di trasmettere messaggi in modo immediato, emozionale e in alcuni casi rappresenta uno strumento pedagogico e sociale insostituibile, come sta avvenendo ad esempio con il mio progetto ‘Billy Blu’ contro il bullismo ed il cyberbullismo, che nelle scuole è divenuto un vero mezzo di insegnamento

La III H dell’I.C. “Giusti” di Terzigno difende l’ambiente e vince il Concorso di Legambiente Campania

Nell’ambito della XV^ edizione di “EcoForum Rifiuti – Comuni ricicloni ed Economia Circolare 2019” ha riscosso un grande successo di pubblico e critica la cerimonia di premiazione del  Concorso #iononconferiscochallenge indetto dalla Legambiente Campania presieduta da Mariateresa Imparato. Gli alunni della classe III H dell’Istituto Comprensivo “G.Giusti” di Terzigno, con la meravigliosa frase “Stiamo cercando di salvare il mondo… noi ci crediamo!”,  hanno fatto la differenza vincendo il concorso e guadagnandosi scroscianti applausi d’ammirazione. Gli energici e propositivi studenti hanno raccontato attraverso un intenso cortometraggio, di cui attori e registi, le buone pratiche di riduzione dei rifiuti a scuola. Il corto, girato in pochissimi giorni nel cortile e tra i banchi di scuola, è divenuto subito virale sui social grazie ai like e all’hashtag #iononconferisco condiviso da migliaia di internauti sia in Italia che all’estero. Non è stato semplice organizzare un video finalizzato all’educazione del rispetto per l’ambiente, ma l’energia positiva, la semplicità comunicativa, la voglia di “salvare il mondo” e la creatività dei ragazzi ne hanno alimentato e favorito la realizzazione con il supporto delle insegnanti referenti la prof.ssa Daniela Coppola, docente di Arte e Immagine, e la prof.ssa Brigitte Esposito, docente di Inglese. L’unica parola chiave utilizzata incondizionatamente sia dagli alunni sia dalle docenti è stata “condivisione”, ovvero offrire la propria esperienza agli altri, partecipare attivamente e collaborare in sinergia nonostante tante difficoltà. Nel corso della kermesse due interessanti convegni in materia di economia circolare dei rifiuti e best practises nazionali “Verso un green new deal campano” e “Economia Circolare, gli obiettivi europei nello scenario campano” hanno preceduto la cerimonia di premiazione che ha visto sul podio le scuole e i Comuni che nel 2018 si sono contraddistinti per una percentuale di raccolta differenziata superiore al 65%. Entusiasmante la consegna del premio, da parte di Francesca Ferro e Mariateresa Imparato rispettivamente direttore e presidente di Legambiente Campania, alla delegazione di alunni della III H (Marco Ambrosio, Michele Forte, Paola Catapano, Serena Cimmino, Miriana Pagano, Salvatore Aiello, Domenico Ranieri, Pasquale Bianco, Simona Cozzolino, Michela Amura) che ha perseguito il difficile obiettivo di migliorare la quantità e la qualità della raccolta differenziata a scuola. Orgoglioso della classe il sindaco di Terzigno, Francesco Ranieri si è mostrato davvero “molto sensibile e disponibile” nei confronti dei giovani reporter/ambientalisti e durante il viaggio verso Napoli ha così commentato: “Faccio un applauso, a nome dell’intera città di Terzigno, agli alunni della classe III H della Giusti per l’importante riconoscimento ricevuto. Hanno vinto dimostrando quali sono le buone pratiche ambientali per l’economia circolare dando una straordinaria lezione agli adulti. Il loro insegnamento è da tramandare a chi non ha ancora capito l’importanza di tutelare l’ambiente. E’ fondamentale confrontarsi con queste problematiche, responsabilizzare i giovani attraverso la conoscenza del ciclo di corretta separazione dei rifiuti e mettere in atto soluzioni semplici e adeguate. E’ stata una giornata emozionante e sono stato contento di averli accompagnati, con le docenti, a ritirare il premio.” Il consigliere Tina Ambrosio, anche lei presente alla premiazione ha aggiunto: “Voglio ringraziare i ragazzi in quanto hanno innalzato il nome di Terzigno portandolo nello storico e importante Ateneo di Napoli ovvero la “Federico II”. Al ritorno dalla cerimonia i vincitori sono stati applauditi dalla dirigente scolastica la dott.ssa Carmela Mascolo, da tutti i docenti e dagli alunni dell’Istituto Giusti.

La III H ringrazia per la disponibilità dimostrata durante le riprese del cortometraggio il prof. Giovanni Caldarelli, il prof. Giandomenico Catapano e Gerardo Tartaglia, regista della redazione di www.360gradiwebtv.it e la dott.ssa Grazia Maria Forino.  

UN GRAZIE SPECIALE A TUTTI COLORO CHE HANNO VOTATO 

E’ possibile visionare il cortometraggio sulla pagina facebook dell’ I.C. GIUSTI

#ionconferiscochallenge #istitutocomprensivogiusti #iononconferisco

Concorso "Legambiente per la Campania" #iononconferiscochallenge Istituto Comprensivo Giusti classe III H.Docenti referenti : prof.ssa Daniela Coppola e Prof.ssa Esposito Brigitte#iononconferisco #legambientecampania

Pubblicato da Istituto Comprensivo "G.Giusti" Terzigno su Martedì 15 ottobre 2019

Oppure sulla pagina ufficiale di LEGAMBIENTE CAMPANIA

#ionconferiscochallenge #istitutocomprensivogiusti #iononconferisco

Concorso "Legambiente per la Campania" #iononconferiscochallenge Istituto Comprensivo Giusti classe III H.Docenti referenti : prof.ssa Daniela Coppola e Prof.ssa Esposito Brigitte#iononconferisco #legambientecampania

Pubblicato da Istituto Comprensivo "G.Giusti" Terzigno su Martedì 15 ottobre 2019

PHOTOGALLERY DELLA PREMIAZIONE