“Wonderful Uno Spettacolo nello Spettacolo”, al via il nuovo bryoso programma di 360gradiwebtv battezzato eccezionalmente da Ottavio Lucarelli

L’emergenza sanitaria Covid19 ha fermato tutto per mesi, ma non i cuori delle città e degli artisti che continuano a pulsare fortemente. “Wonderful – Uno Spettacolo nello Spettacolo” è il nuovo format on the road, condotto e ideato dalla giornalista Brigitte Esposito per la regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia e fotografia di Angelandrea Falcone, realizzato e prodotto da www.360gradiwebtv.it. L’obiettivo del programma è valorizzare energicamente il patrimonio storico, artistico e culturale del nostro Paese, rilanciare e promuovere attività di turismo sociale e culturale,riaccendere i riflettori sul mondo dello spettacolo dopo la profonda crisi provocata dallo stop forzato. Gli spettatori saranno condotti in luoghi meravigliosi, veri scrigni di tesori, in compagnia di tanti protagonisti del mondo artistico e culturale. Ma non solo: racconti, leggende, curiosità, itinerari gastronomici e interviste. Primo ospite d’eccezione Ottavio Lucarelli, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, che ha battezzato e presentato il programma passeggiando in uno dei luoghi più incantevoli d’Italia, la Divina Costiera Amalfitana, apprezzandone la bellezza dei suoi paesaggi mozzafiato, i borghi pittoreschi e l’intimità dei vicoletti in un silenzio particolarmente suggestivo. “Ringrazio Brigitte – ha dichiarato Ottavio Lucarelli per avermi invitato a Wonderful, la sua ultima creatura, il programma organizzato per dare un contributo al rilancio della cultura in Campania esaltando le nostre tradizioni, l’arte, la storia, i monumenti, la natura. Ringrazio la strepitosa redazione di 360gradiwebtv. Un programma così dopo il lockdown, poteva solo chiamarsi “Wonderful”. Entusiasmante la collaborazione e partecipazione al programma dell’event planner Carolina Di Martino, dell’Associazione “Antiche Ruote Angri” presieduta da Nino La Mura e Carmine Nocera che, con le loro storiche auto d’epoca, hanno accompagnato i giornalisti in tour e della prestigiosa Scuola di Danza “Arabesque” di Tramonti, diretta artisticamente dalla spumeggiante Elisa Bove. Le dolci ballerine Katiuscia Savino, Miriam Di Mauro e Myriam Giordano, attraverso poetiche coreografie, hanno abbracciato la natura mostrando il delicato equilibrio tra la bellezza degli scenari e la perfezione della danza.

 Ogni giorno è un nuovo giorno per ricominciare e la redazione di www.360gradiwebtv.it lo farà insieme ai telespettatori spettacolarmente con “WONDERFUL

L’angrese Paolo Novi, fotografo dei grandi eventi, è il nuovo presidente di Canon Club Campania

di Brigitte Esposito

Di recente il Consiglio Direttivo di Canon Club Campania ha provveduto al rinnovo dei vertici nominando come nuovo presidente il vulcanico fotoreporter e giornalista angrese Paolo Novi. Figlio d’arte, cresciuto in una famiglia di fotografi, Paolo ha appreso l’arte della fotografia dal padre Giovanni, uno dei primi fotografi dell’Agro Nocerino Sarnese negli anni ’40, che fu il primo a mettergli in mano la prima macchina fotografica. Ciò che colpisce di Paolo e della sua arte è l’immensa dedizione, la disponibilità, la simpatia e la discrezione a cui si aggiunge quella luce meravigliosa negli occhi che pochi hanno. Ha sempre documentato gli eventi e i momenti più importanti della vita di ciascuno cogliendo, con passione ed estro, le emozioni più belle regalando ricordi indelebili destinati a rimanere nel tempo. Negli anni ’90 è stata avvincente e coinvolgente la sua esperienza professionale in Italia e all’estero. Ha vissuto, infatti, per anni in Australia per dedicarsi alla fotografia naturalistica collaborando con più riviste specializzate nel settore. Nel 1998 ha collaborato a Milano con importanti agenzie di moda. Trasferitosi nel 2000 a Roma è stato addetto stampa presso la Presidenza del Senato della Repubblica. Nel 2002 è stato nominato amministratore delegato della SD Italia Group società che opera, sia in Italia che all’estero, nell’organizzazione di convegni e grandi eventi internazionali. Nel 2007 è ritornato ad Angri per sposare l’anno successivo la compagna di sempre, Giovanna, e dal loro matrimonio sono nati Andrea e Marta. Tante le collaborazioni con fotografi e maestri di fama internazionale e ideazioni di eventi, contest e mostre in cui ha messo a disposizione la sua formazione in comunicazione visiva e fotogiornalismo.  Nel 2012 è diventato presidente dell’ACVA, Associazione per la comunicazione visiva meglio nota come Click@ngri, e nel 2013 direttore artistico del Photo Days il Salone della Fotografia e dell’Imaging del sud Italia. Nel 2015 viene nominato vice presidente della Confesercenti dando vita ad importanti manifestazioni rivolte alla divulgazione della fotografia. Nel 2016 ha fondato la PN Fotografi assieme ad altri colleghi per far risaltare, dal punto di vista fotografico, le eccellenze del territorio. Nel 2019 è stato nominato vice presidente di In Focus Associazione Culturale Fotografica. Attualmente cura una rubrica fotografica sul mensile Angri ’80 occupandosi anche della parte grafica-fotografica dello stesso. Nel corso di una piacevole chiacchierata Paolo Novi ha ringraziato gli associati per la fiducia accordatagli affermando di essere pronto a condividere con loro le varie attività che si andranno a realizzare.

Sei pronto per questa nuova esperienza e per questo importante incarico?

Rappresentare un brand come Canon, che da anni consegue primati in tutto il globo e nella sola Campania raggruppa migliaia di simpatizzanti, senza ombra di dubbio risulta essere una cosa di non poco conto. Ma quando c’è passione si è sempre pronti ad affrontare impegni di spessore.

In qualità di nuovo presidente di Canon Club Campania quali le eredità da gestire e quali gli obiettivi da perseguire?

Canon Club Campania è stato per molto tempo in stand by e gli appassionati di fotografia stavano attendendo delle novità. L’obiettivo primario sarà quello di recuperare il tempo perso, compito che svolgerò, con sacrificio e costante impegno, unitamente ai miei soci. Proporrò incontri formativi, workshop, eventi, uscite e mostre fotografiche, concorsi e tutto ciò che potrà essere utile alla diffusione e promozione della cultura e dell’arte fotografica.

Cosa ha significato per te, negli anni, saper e voler scrivere con la luce?

Io sono nato con la luce, non saprei vivere senza. La fotografia è una presenza forte e costante nella mia vita. Rappresenta il passato, il presente ed il futuro.

Come pensi sia cambiata la fotografia con l’avvento dei social network? Tutti fotografi o esibizionisti?

Nell’era digitale e dei social network, la fotografia è diventata protagonista in ogni campo, settore o categoria, ma sostanzialmente non è mai cambiata. Continua ad essere un mezzo di comunicazione, una forma visiva di espressione e si evolve come qualsiasi altro tipo di linguaggio: una volta si scriveva su carta con penna e calamaio mentre oggi si scrive su schermi touch con tastiere digitali, ma in fondo i contenuti restano sempre legati alla personalità di chi scrive e lo stesso discorso vale per le altre forme di comunicazione. Sicuramente la tecnologia ha dato modo a chiunque di avvicinarsi alla fotografia ma, così come tutti siamo in grado di scrivere senza per questo essere degli scrittori, allo stesso modo scattare foto non significa necessariamente essere un fotografo.

In questi anni qual è stato il tuo scatto più emozionate e quello più divertente?

Ho iniziato a scattare foto da piccolo essendo nato in una famiglia di fotografi. Non saprei elencare tutti gli scatti della mia vita e forse ci vorrebbe un’altra vita per raccontarli. Non esiste neanche uno scatto in particolare a cui sono legato, ma se dovessi scegliere il più emozionante e divertente sicuramente sarebbe quello scattato ai miei figli.

Un augurio a tutti i membri della community di canonisti

I miei auguri vanno a tutti coloro che amano quest’arte perché senza comunicazione visiva e senza la condivisione di essa probabilmente la nostra vita non sarebbe la stessa. Buona luce a tutti.