Stasera LA RAPPRESENTANTE DI LISTA inizia a Cerveteri la 15^ edizione dell’ETRURIA ECO FESTIVAL 2021.

Stasera, 10 agosto, entra nel vivo la nuova edizione dell’Etruria Eco Festival organizzato dall’Associazione Febbre 90° con il patrocino del Comune di Cerveteri. Ad esordire sul palco della XV edizione del festival, presso il Lungomare dei Navigatori Etruschi di Campo di Mare di Cerveteri – sarà La Rappresentante di Lista che dopo l’avventura al Festival di Sanremo 2021 con il brano “Amare” continua il suo tour presentando dal vivo il quarto album “My Mamma”. Il gruppo formatosi nel 2011 a Palermo, per iniziativa di Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina, approda per la prima volta sul Lungomare di Cerveteri per un concerto che sarà anticipato prima dal live di Marco Castelluzzo in arte WEPRO e a seguire il trio Melancholia, già protagonista dell’ultima edizione di Xfactor.
I LRDL sono reduci dalla recentissima pubblicazione del nuovo singolo “VITA”, un brano che ruota sul ritornello “sei felice o sei complice”, citazione diretta di una poesia del poeta palermitano Nino Gennaro. Il brano, con il suo ritmo incalzante e suadente, è uno slogan scandito in musica e descrive di un viaggio fuori dagli schemi. Ad aprire lo show dei LRDL saranno Benedetta, Fabio e Filippo ovvero i Melancholia e Marco Castelluzzo in arte Wepro.
Il gruppo di Foligno percorre strade musicali cupe ed emozionali incrociando rock, urban, elettronica e dark. Presentano, attraverso un itinerario elettronico e catartico per la rinascita del live, il “Melted Skin Live Streaming Show” dove il tema centrale dell’esibizione è la “potenza”. Wepro, il progetto solista del cantante e autore Marco Castelluzzo, invece proporrà un rock energico con venature pop cantautorali.

L’Etruria Eco Festival quest’anno festeggia il suo 15esimo anniversario a Campo di Mare (Cerveteri), nella nuova location del Lungomare dei Navigatori Etruschi, location oggetto di una profonda opera di restyiling. Il festival è fortemente voluto dall’amministrazione comunale rappresentata del Sindaco Alessio Pascucci e dall’Assessore alla Cultura Federica Battafarano.

XXX III CIVITAFESTIVAL: Dal 25 agosto al 5 settembre 2021

Nella terra dei falisci, nella Tuscia dove risiedono le radici storiche dell’intero centro Italia, dal 25 agosto al 5 settembre torna per la sua 33° edizione il CivitaFestival : a Civita Castellana (VT) , 12 appuntamenti per una programmazione artistica arti colata e ricca di sfumature, che vedrà salire sul palco Alessandro Haber, Tosca, Elena Bonelli , ma anche i vincitori della Biennale di Venezia, del Roma Fringe Festival, mostre , performance e molto altro.

Prestigioso scenario architettonico delle proposte artistiche saranno ancora una volta tre fiori all’occhiello del patrimonio artistico del Lazio , la quattrocentesca corte del Forte Sangall o, il trecentesco chiostro di San Francesco e il Duomo dei Cosmati , inusuali palcoscenici per una rassegna che riesce a mettere a mettere a mettere a mettere in connessione e lontano incontrare slanci e incursioni artistiche nettamente contemporanee con riflessioni sulle radici culturali , musica classica e da camera, e ricerche italiane sulla grande lette ratura.

Si comincia il 25 agosto con una Lectura Dantis che vedrà protagonista  Alessandro Haber  con l’Orchestra Sinfonica Nova Amadeus diretta da Gianluigi Dettori , per un primo omaggio a Dante che proseguirà il 31 agosto con l’Ensemble Micrologus : dopo Ravenna e Spoleto , l’ Ensemble presente erà per Civitafestival un excursus fra le musiche dei più importanti trovatori del XIII sec . che il sommo poeta cita nelle sue opere. 

Due donne d’eccezione calcheranno il palco del CivitaFestival 2021. Il 28 agosto,Tosca Donati, tra le voci più significative della canzone popolare e contemporanea italiana, presenterà uno dei suoi progetti più interessanti,Tra musica e parole, un conversa/concerto in cui alternerà alla sua musica momenti di dialogo con uno dei più importanti critici musicali italiani, Ernesto Assante. Il 5 settembre Elena Bonelliambasciatrice della canzone romana nel mondo, salirà sul palco del CivitaFestival interpretando Brechtcantando e recitando squarci teatrali e canzoni tratte dalle migliori pièces del famoso drammaturgo tedesco offrendone inedite chiavi di lettura.

Significativa anche la presenza di giovani artisti che hanno già dato prova delle loro abilità. Su palco del CivitaFestival 2021 saliranno due spettacoli presentati al Roma Fringe Festival 2021 – il 26 agosto I fuochi di San Pancrazio di e conFrancesco Siggillino tratto da un testo di Rocco Scotellaro e il 2 settembre, E cammarere indagine sulla “lingua” di Napoli attraverso la riscrittura del capolavoro “Le serve” di J. Genet – e due vincitori della Biennale di Venezia: il 3 settembre Leonardo Manzan, con “It’s App to You” il primo videogioco a Teatro, una realtà virtuale immersiva a 360°, e il 29 agosto Carlo Ciceri, con la sua musica eseguita dall’Ensemble Icarus diretto da una giovane donna, Mimma Campanale

Sul palco del XXXIII CivitaFestival, il 30 agosto, anche uno sguardo doveroso  a ciò che abbiamo vissuto in questo anno e mezzo di pandemia, con un concerto in Cattedrale in memoria di tutte le  vittime del covid-19: l’Orchestra Sinfonica Nova Amadeus diretta da Arman Azemoon eseguirà il Requiem di W. A. Mozart.  

Il 1 settembre, ritornerà al CivitaFestival il Progetto Mazzocchi alla ricerca “dell’identità” musicale di Civita Castellana attraverso le esecuzioni delle musiche del civitonico Domenico Mazzocchi, rilevante personalità del barocco romano. E poi Jazz con Love is the sound of surprisee il progetto After Hours pensato da Riccardo Fassi e Carla Marcotulli che il 27 agosto vedrà, insieme a Massimo Pirone e Marco Siniscalco, il batterista Bruce Ditmas come special guest. Altro ritorno il 4 settembre con la cantante e chitarrista Stefania Placidi e il suo Trio, con “Fior d’Amaranto” che presenterà musiche della tradizione popolare di Roma e della campagna romana. 

Come da tradizione non mancherà l’appuntamento con le arti visive la mostra allestita nei locali della ex Chiesa dei Cappuccini/ArtCeram di opere dell’artista Francesco Lupo dal titolo Del divenire alla inaugurazione della quale precederà una performance della giovane artista Sara Ciuffetta dal titolo in/off. Durante tutta la durata del Festival, presso il Forte Sangallo, sarà allestita una mostra di produzioni ArtWork Italian Heritage by Kerasandel Gruppo Colavene main sponsor del Civitafestival 2021. 

“Quella del CivitaFestival 2021 è una programmazione che supera il rischio della proposta” spiega il direttore artistico Fabio Galadini, “affrancandosi dall’idea dell’intrattenimento fine a sé stesso. Un ringraziamento va alla Fondazione Carivit ancora una volta sostenitrice del Festival, all’Amministrazione Comunale di Civita Castellana  per aver concesso il Patrocinio, al Museo Nazionale dell’Agro Falisco, al Forte Sangallo e alla Curia Vescovile di Civita Castellana per continuare ad ospitare questo significativo appuntamento e, infine, un grazie a chi rappresenta il vero motore del festival: tutte le aziende che, riunite sotto il marchio IC Industria e cultura in Terra falisca, rappresentano la principale fonte di finanziamento”.

FRANCESCO RENGA in concerto a Maiori il 14 agosto

FRANCESCO RENGA finalmente live con “ACOUSTIC TRIO – ESTATE 2021”. Sabato 14 agosto alle ore 21 il cantautore è atteso in concerto al Porto Turistico di Maiori (Salerno) per una tappa della sua nuova tournée estiva prodotta da Friends & Partners e organizzata da Everlive Italia e Veragency. Sul palco l’artista sarà accompagnato da Fulvio Arnoldi (chitarra acustica e tastiere), Vincenzo Messina (pianoforte e tastiere) e Stefano Brandoni (chitarre).

Era da un po’ che ci stavamo lavorando – ha dichiarato Renga – e io morivo dalla voglia di potervelo comunicare! Questa estate finalmente dopo più di un anno potremo ritornare ad “abbracciarci” almeno con lo sguardo, e certamente con la musica. Ecco qui le prime date di questa meraviglia che finalmente può ricominciare. Sul palco saremo in quattro, sto lavorando ad una scaletta speciale con arrangiamenti speciali, tutti nuovi solo per voi. Solo per questa volta. Un modo fantastico per ricominciare insieme, per tornare ad una normalità che per tutti noi significa vita. Non aspettavo altro, e spero di potervi finalmente rivedere tutti e ricominciare il nostro viaggio tra musica e parole. Ricominciare a ridere, piangere emozionarci insieme. Un modo per ringraziarvi tutti per quanto avete fatto per me in questo periodo così triste è strano per tutti mi avete fatto sentire meno solo, mi avete fatto sentire ancora vivo! Adesso è il momento!

In occasione dell’evento è stato siglato il protocollo d’intesa tra la Everlive Italia S.R.L., Società organizzatrice del concerto di Francesco Renga e la Travelmar S.R.L., Società leader nella gestione dei servizi marittimi al pubblico in Costa d’Amalfi, con l’obiettivo di offrire maggiori servizi allo spettatore e preservare il traffico viario della Costiera amalfitana, già massiccio in occasione del ferragosto.

Gli amministratori delle Società, soddisfatti di questa nuova sinergia dichiarano:  

Quest’iniziativa rappresenta un segnale di ritorno alla normalità . In un’ottica di ripresa di tutte le attività turistiche e culturali in Costa d’Amalfi, Travelmar è lieta di sostenere questi eventi” ha dichiarato TRA.VEL.MAR S.R.L.

Segue Giampiero Fortunaro Amministratore della Everlive Italia S.R.L. “Travelmar ancora una volta conferma il suo impegno per promuovere l’organizzazione dei grandi eventi in Costiera Amalfitana, dando agli spettatori la possibilità di raggiungere, in maniera semplice ed agevole, il luogo dell’evento in periodi di grande traffico viario come il ferragosto. Voglio altresì ringraziare, insieme ai miei partners Concetta Petti e Alfonso Pastore, l’Amministratore Delegato Marcello Gambardella per aver esteso il servizio ad un lasso di tempo superiore alla stratta durata dell’evento, permettendo agli spettatori di poter vivere, seppur brevemente la Città di Maiori e le sue strutture ricettive d’eccellenza, favorendo ricadute indirette sull’economia locale.”

CARDITELLO FESTIVAL, IN MONGOLFIERA AL CONCERTO DI CACCAMO E PLACIDO

Il Real Sito di Carditello mette le ali, sabato 7 agosto, con la magia della mongolfiera e il concerto di Giovanni Caccamo, che presenterà in anteprima al Carditello Festival il nuovo concept album “Parola”. Ad accompagnare sul palco il giovane cantautore, scoperto da Franco Battiato, le finestre letterarie teatrali di Michele Placido con i contributi audio di Willem Dafoe e Aleida Guevara.

Il concerto rappresenta un vero e proprio viaggio nella “bellezza senza tempo” – spaziando tra musica, prosa, cinema e letteratura, con tematiche dedicate alla rinascita e all’evoluzione – attraverso brani strumentali, canzoni introdotte da voci d’eccezione e voli per esplorare la Reggia borbonica da un punto di vista privilegiato, vivendo una esperienza multidimensionale, multisensoriale e multigenerazionale.
A raccogliere la sfida della Fondazione Real Sito di Carditello, la nuova società “Volare sull’arte” di Emma Taricco ed Enzo Capitelli che, insieme ad altri soci, organizzeranno a Carditello i voli in mongolfiera con ascesa fino a 15/20 metri e, da metà settembre, i voli liberi con la presenza di una tra le pochissime donne pilota in Italia.“Il concetto di Volare sull’arte – spiega Roberto Formato, direttore della Fondazione – rafforza la missione del Real Sito di Carditello, che da sempre propone un approccio innovativo alla valorizzazione dei beni culturali. Riteniamo che le possibilità di fruizione di un sito si possano enormemente ampliare, passando da una classica visita passiva ad un percorso cognitivo completo, quindi da una conoscenza mono-sensoriale ad una esperienza in grado di coinvolgere tutti i sensi, e infine da una partecipazione mono-generazionale a nuovi segmenti di mercato, ad esempio proprio attraverso la mongolfiera che consente a turisti e famiglie di scoprire prima il territorio dall’alto e poi magari di visitare anche le sale interne”.

Una sfida davvero ambiziosa – nata dal progetto “Carditello Crea” della Fondazione, nell’ambito dal bando nazionale Cultura Crea di Invitalia promosso dal Ministero della Cultura – con l’obiettivo di incentivare la nascita di nuove attività imprenditoriali legate alla valorizzazione dei beni culturali.
La partnership tra Invitalia e la Fondazione Real Sito di Carditello – afferma Vittorio Fresa, responsabile Invitalia, Service Unit Imprenditorialità 3 – è strategica e ha fatto da apripista per le relazioni con gli attrattori di un territorio così difficile e colpito da una serie di eventi, che ora si riscatta attraverso un bene culturale e le iniziative imprenditoriali che lo coinvolgono, come ad esempio Volare sull’arte che con la mongolfiera consente di vedere dall’alto le nuove possibilità di sviluppo”.
Non solo musica, dunque, con un ricco pre festival per tutta la famiglia e un pacchetto speciale con biglietto integrato: sabato 7 agosto, a partire dalle ore 18, ascesa vincolata in mongolfiera con Volare sull’arte; pony per tutti i bambini; degustazioni gourmet con il Consorzio di tutela della mozzarella di bufala campana DOP e Caffè Carditello; mostra “Escapism” di Cristina Burns, organizzata da Appunti Fotografici; alle ore 21, concerto di Giovanni Caccamo con Michele Placido.

I due artisti si alterneranno sul palco, dando vita a un dialogo unico tra parole e note. Filo conduttore, le sonorità elettroniche e le sperimentazioni live del produttore e poli strumentista Leonardo Milani (“Tutti i santi giorni”, “Il Capitale Umano”, “La Pazza Gioia”).Il Real Sito di Carditello – fino a quattro anni fa simbolo del degrado e del malaffare nella Terra dei Fuochi – oggi è un modello di riscatto e rinascita per l’intero territorio della Campania Felix, ed è un sito anticamorra aperto a bambini, famiglie e rifugiati politici.

Music for Change – 12^ edizione Musica contro le mafie. Annunciati i primi ospiti.

Dal 2 al 21 Agosto è possibile, a chiunque, votare online sul sito www.musicforchange.it o (all’indirizzo https://pr.easypromosapp.com/entries/919802) il proprio artista preferito e i voti si andranno a sommare a quelli della “Giuria Casting”: Gianni Maroccolo (da pochissimo nominato Socio Onorario dell’associazione Mvsm) con la sua carriera quarantennale ha suonato e collaborato con svariati artisti del panorama italiano ed internazionale, come produttore artistico e scopritore di talenti; insieme a lui le giornaliste e critiche musicali Claudia Mazziotta di Rockit, Silvia Danielli di Billboard e Silvia Boschero di Rai Radio2 e il direttore artistico e presidente di Musica contro le mafie, Gennaro de Rosa

Insieme alla “Giuria Casting” e quella “Social” a valutare gli artisti ci sarà anche la Giuria Alpha-Zeta completamente composta da giovanissimi con una età compresa tra i 10 e i 22 anni. Sono 212 i giovani giurati, provenienti da tutta Italia, che ne fanno parte. 
Particolare di questa giuria è la componente di ragazzi dell’area penale esterna ed interna delle città di Milano, Bologna, Bari ed Airola (BN), un progetto speciale nato dalla partnership tra Musica contro le mafie e “Crisi come Opportunità” che ha coinvolto l’Associazione Nazionale Teatri e Giustizia Minorile. A rinfoltire la giuria Alpha Zeta anche il progetto “Ora di Musica” dell’Ass. Musinapoli – MayDayNews che si rivolge a ragazzi adolescenti coinvolgendoli in un percorso di formazione all’ascolto sia in ambito scolastico che associativo. Questa giuria avrà una influenza pari al 30% insieme a quella Social che permetterà a tutti i sostenitori degli artisti di esprimere la propria preferenza con un valore del 20%. 

In questa edizione è ancora più forte la voglia di trasmettere messaggi positivi attraverso la musica con un respiro internazionale ed europeo che ispiri sentimenti di libertà per una comunità solidale senza confini. E’ forte la richiesta da parte degli autori dei brani iscritti, di restituire la musica agli stati profondi dell’essere, dove nasce il desiderio di bellezza e giustizia sociale. Da questi presupposti nasce MUSIC for CHANGE – 12th Musica contro le mafie Award”.

Una delle grandi novità di questa nuova edizione è “Sound BoCS” un vero e proprio quartiere creativo nel quale musica, arte, cultura, impegno civile e contaminazione si fondono. Una comunità nella comunità, un luogo lontano dal caos della città ma comunque nel cuore del centro storico di Cosenza, città simbolo del premio.
Gli 8 finalisti vivranno all’interno dei BoCS, ognuno avrà la propria “mini casa” nella quale vivere, creare e comporre. Ad ogni artista finalista verrà assegnato  uno degli 8 temi tra “resistenza e democrazia”, “ambiente ed ecologia”, “cittadinanza digitale”,  “parità di genere”, “lavoro e Dignità”, “migrazioni e popoli”, “Disuguaglianza e diritti civili”, “Rigenerazione e futuro”. Insieme ai coach, inizierà un percorso creativo e di produzione del brano con il quale si presenterà alla finalissima del 24 settembre presso il Castello Svevo di Cosenza.

Gli artisti che arriveranno a questa fase avranno a disposizione 4 Coach che li sosterranno in tutte le fasi: da quella creativa della scrittura, al supporto nello studio di registrazione. 
La vocal coach, Cecilia Cesario, che nell 2019 ha avuto questo ruolo anche nella scuola più famosa d’Italia “Amici di Maria De Filippi”, curerà gli artisti in tutti gli aspetti e fasi della loro performance canora. 
Il Technical Coach, Vladimir Costabile, produttore, fonico già con Brunori Sas, Loredana Bertè e Enrico Ruggeri darà il supporto tecnico in fase di registrazione. 
Il Musical Coach, Stefano Amato, polistrumentista e arrangiatore, musicista di Brunori Sas fin dagli esordi, sarà una guida, sia nelle fase di creazione che nella fase di registrazione e infine il Content Coach, Dinastia (Maurizio Musumeci), artista, rapper, cantautore. Autore, tra gli altri, già per Marco Mengoni, J-Ax, Francesco Guasti. I coach saranno inoltre coadiuvati da 4 Tutor: Alfredo Bruno, Cance, Francesco Malizia, Sir & the Ivanoe. 

La prima anticipazione riguarda il vincitore del “Premio Speciale Music for Change” che viene assegnato ogni anno a tre brani di altrettanti artisti affermati, (gli altri due nomi saranno svelati in in seguito). 
 Saranno i Fast Animals and Slow Kids, con il brano “Cosa ci direbbe”, a ritirarlo in una serata speciale che si terrà il 25 settembre alle ore 21:00 presso il Castello Svevo di Cosenza. 

La band perugina prosegue il suo tour che celebra il loro primo decennio di attività, “Dammi Più Tempo – Il tour acustico” che li sta portando in giro per tutta l’Italia. Le ultime date previste saranno a Vicenza (6 agosto, Lumen music Festival), Paestum, Sa (20 agosto, Maco Festival), Catania (26 agosto, Villa Bellini) e Arezzo (31 agosto, Anfiteatro Romano). Il 17 settembre torneranno con un nuovo disco di inediti dal titolo “È GIÀ DOMANI” (su etichetta Woodworm in licenza esclusiva per Believe).
L’album conterrà anche il brano “Cosa ci direbbe” un brano contro l’incomunicabilità, un invito alla condivisone, a prendere in considerazione la voce altrui. Una critica alle parole abbaiate, improvvisate, manipolate e calunniose. Il potere della parola non asservita ad alcun potere e dunque libera di servire la verità.

Tra gli ospiti dei numeri panel e incontri che vedranno la creazione di un vero e proprio palinsesto Web/TV, il presidente onorario di Musica contro le mafie e presidente di Libera e Gruppo Abele, Don Luigi Ciotti. La giornalista e scrittrice Annalisa Cuzzocrea, riporterà l’indagine fatta nel suo ultimo libro sul perché bambini e i ragazzi non siano stati visti dai nostri dai nostri decisori politici durante l’emergenza Covid, mettendoli al margine della nostra società; Il giornalista e inviato de “Le Iene” Gaetano Pecoraro per un percorso tra le vite mafiose e le morti ordinarie del suo podcast di successo, Armisanti; Giovanni Impastato che riporterà in una chiave inedita Tutta una vita con Peppino. 

L’edizione 2021 di Music for Change si preannuncia come una delle più ricche di ospiti, novità e incontri da seguire in presenza o da remoto, in equilibrio tra reale e virtuale, due mondi ormai inscindibili. 

Altre novità di quest’anno: il 25 settembre si conosceranno i nomi dei vincitori in un momento di gala in cui ospiti, partner e artisti consegneranno il “Premio Music For Change – 12th Edizione” e gli otto brani finalisti saranno distribuiti in esclusiva per l’assegnazione del “Premio TIMMUSIC Stream” che porterà i vincitori a partecipare a Casa Sanremo 2022 durante il 72° festival della Canzone Italiana.
Numerosissimi i premi in palio concerti in 2 città europee con SMART, esibizione sul palco dell’Uno Maggio Libero e Pensante di Taranto 2022; showcase in alcuni dei più importanti Festival e Live Club Italiani grazie alla Partnership con Keepon Experience e Live; showcase presso Casa Sanremo nei giorni del Festival della Canzone Italiana; borse di studio/produzione, Secret Award e ancora premi speciali di ogni tipo da tutti i partner che saranno annunciati da giugno a settembre 2021. 

9-10 agosto, musica d’archi protagonista a Summer Concert

Musica d’archi e d’organo risuona nell’estate della Terra di Lavoro. Il Summer Concert 2021 prosegue con il doppio appuntamento del 9 e 10 agosto (rispettivamente a Casanova di Carinola e a S. Potito Sannitico) con le melodie classiche eseguite dal Quartetto Eridàno, inserito nella sezione “Focus” della rassegna musicale a cura dell’associazione Anna Jervolino e dell’Orchestra da Camera di Caserta, che propone itinerari musicali in luoghi d’arte.

Ai nastri di partenza anche il Festival Organistico nella Chiesa di S. Rocco a Pietramelara con il concerto di Giuseppe Rigliaco l’8 agosto e, a seguire, quello di Andreana Pilotti il 15 agosto.

Lunedì 9 agosto (ore 19.30  e 21.00), nel Convento di S. Francesco a Casanova di Carinola, il Quartetto Eridàno eseguirà musiche di Mozart e di Bartholdy, mentre martedì 10 agosto (ore 19.30 e 21.00), presso il Palazzo Filangieri di S. Potito Sannitico, proporrà al pubblico brani di Mozart e di Brahms.

Il Quartetto Eridàno, ovvero Davide Torrente Sofia Gimelli al violino; Carlo Bonucelli alla viola e Chiara Piazza al violoncello si è costituito all’interno del Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino sotto la guida di Claudia Ravetto e Manuel Zigante e si è perfezionato con Adrian Pinzaru del Quartetto Delian presso l’Accademia di Musica di Pinerolo, all’Accademia Chigiana di Siena con Clive Greensmith del Quartetto di Tokyo e al Festival Internazionale Sesto Rocchi con Antonello Farulli, Andrea Nannoni, Andrea Repetto e Tiziano Mealli. Nel 2016 è stato premiato all’European Music Competition.

Il Convento di S. Francesco a Casanova di Carinola, risale al XIII secolo. Fu fondato dai seguaci di Francesco d’Assisi o forse da lui stesso che di sicuro vi si fermò per diverso tempo (lo storico Luca Wadding segnala la presenza del Santo nell’anno 1222). Ancora oggi vi si trova ben conservata la grotta scavata nella roccia che fu giaciglio del Santo. Interamente costruito in muratura di tufo grigio, il Complesso si compone della Chiesa a due navate e del Convento arricchito dal pregevole chiostro.

All’interno della Chiesa spiccano l’arco trionfale a sesto acuto, la monofora sulla parete frontale dell’abside ed un affresco raffigurante l’Annunciazione di Maria.

Il Chiostro presenta una struttura quadrangolare con volte a crociera a sesto acuto che si aprono sulla corte centrale e con affreschi sulle pareti laterali i cui soggetti sono ispirati alla vita di S. Francesco. Notevoli anche gli affreschi del refettorio attribuibili alla scuola giottesca.

Il Palazzo Filangieri de Candida Gonzaga S. Potito Sannitico fu costruito sulla struttura di una villa romana di cui si conservano i cunicoli degli acquedotti, che fino a non molto tempo addietro alimentavano vasche e fontane del giardino. I proprietari del palazzo, i Sannillo, ricchi possidenti e di notevole cultura, s’ispirarono al Palazzo Borbonico di Caserta nell’ampliare ed arredare la loro dimora, servendosi degli artigiani ed artisti accorsi da tutta l’Europa a Caserta per la costruzione della Reggia. Al piano terra altri ambienti pavimentati in pietra viva conservano le antiche destinazioni a scuderia, a stalla ed a magazzini ed in uno di essi vi è allestito un Museo delle Icone, dipinte sottovetro dalla proprietaria la Contessa Filangieri.

Al primo piano si distinguono la parte rustica del ‘700 e la parte nobile dell’800, ricca di decorazioni dalle tinte e colori che ritroviamo nella Reggia di Caserta. I pavimenti in cotto sono dipinti con disegni unici, geometrici ed a finto marmo e le tele dei soffitti sono affrescate con disegni ottocenteschi. Letti a baldacchino con mobili d’epoca ed una ricca collezione d’oggetti degli Indios dell’Amazzonia e del Mato Grosso, raccolti dal Conte Filangieri, completano l’arredamento.

La rassegna è realizzata con il contributo del Mic – Direzione Generale Spettacolo e dalla Regione Campania ai sensi del DM 27 Luglio 2017 e della ex LR 6/2007, fa parte del network culturale nazionale e regionale di Aiam e Mede; si avvale della collaborazione della Direzione Regionale Musei Campania per il Museo archeologico di Teano, dei Comuni di Caiazzo, Teano, Piedimonte Matese e Carinola e di vari organismi culturali: l’Associazione Sidicina Amici del Museo di Teano, Club per l’Unesco di Caserta, Associazioni Monte Carmignano per l’Europa, Gaetano Filangieri e Byblos e del Comitato per il Centenario di Enrico Caruso di Piedimonte Matese.

L’ingresso ai concerti è con prenotazione. Ci si può prenotare inviando una e-mail a info@autunnomusicale.com. Si riceverà una e-mail di risposta contenente il link per effettuare la prenotazione.

Parallelamente a Summer Concert parte anche il Festival Organistico, interamente ospitato nella Chiesa di S. Rocco di Pietramelara e realizzato in collaborazione con la locale Associazione Amici dell’Organo.

Il primo appuntamento è per domenica 8 agosto (ore 19.30) con Giuseppe Rigliaco che all’organo eseguirà musiche di Walther, Bach, Galuppi, Padre Davide da Bergamo e Bellini.

Domenica 15 agosto (ore 18), invece, è in programma il concerto “Orgelmesse per la Festività dell’Assunta” con Andreana Pilotti all’organo, accompagnata dal coro Laudate Dominum, che eseguiranno brani di  Bach, Frisina e Frescobaldi.

Della Chiesa di San Rocco a Pietramelara, costruita su una piccola cappella preesistente dedicata a San Leonardo e risalente al XVI secolo, si ha notizia sin dal 1308. La chiesa è nota per il portale in legno interamente scolpito a mano, la statua lignea di San Rocco del ‘700, i bellissimi affreschi sull’abside del Galloppi ed il prezioso organo Inzoli, tra gli strumenti storici regionali maggiormente apprezzati.

“Wonderful” fa tappa a Pagani per festeggiare Sant’Alfonso Maria de’ Liguori

Questa settimana “Wonderful”, il programma televisivo on the road, accende i riflettori sulla città di Pagani dedicando una puntata speciale ai solenni festeggiamenti in onore di Sant’Alfonso Maria De Liguori, padre fondatore della Congregazione del Santissimo Redentore.

VIDEO

“Wonderful” è scritto e condotto dalla giornalista Brigitte Esposito, regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, fotografia di Angelandrea Falcone, produzione www.360gradiwebtv.it

Il Salotto di Bry in Tour: Ron festeggia 50 anni di carriera e si racconta a 360 gradi

Il Salotto di Bry in Tour fa tappa a Pagani per incontrare uno dei più grandi protagonisti della musica d’autore: Rosalino Cellamare, in arte Ron. Il raffinato e amatissimo artista, che festeggia i suoi 50 anni di carriera, si racconta a 360 gradi.  

Il Salotto di Bry in Tour è condotto dalla giornalista Brigitte Esposito, regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, fotografia di Angelandrea Falcone, produzione www.360gradiwebtv.it

PHOTOGALLERY

https://www.facebook.com/media/set/?vanity=360gradiwebtv&set=a.3070964063181403

“Wonderful” fa tappa a Nocera Inferiore per sbandierare l’arte a ritmo di musica

Continua il viaggio televisivo di “Wonderful – Uno Spettacolo nello Spettacolo” che, ogni settimana, propone ai telespettatori luoghi che raccontano secoli di storia. Protagonista di questa nuova puntata è la città di Nocera Inferiore. Il Complesso Conventuale di SantAntonio, grazie all’immensa ospitalità e sensibilità dei Frati Minori, ha aperto le sue porte alla troupe per un meraviglioso tour nei suoi monumentali spazi, ricchi di arte e spiritualità. La conduttrice Brigitte Esposito, accolta energicamente dagli sbandieratori e accompagnata dallo storico dell’arte Raffaele Alfano, ha acceso i riflettori sulle preziose opere d’arte di respiro internazionale conservate al suo interno e che sono il filo conduttore attraverso cui ricostruire le tappe fondamentali della storia di questo importante centro culturale dell’Agro Nocerino-Sarnese. Il regista Gerardo Roberto Tartaglia ha puntato l’obiettivo delle telecamere su capolavori dal valore inestimabile regalando immagini e sequenze decisamente intense per la loro rara e pura bellezza. L’arte, la storia e l’architettura, nelle luminose immagini fotografiche di Angelandrea Falcone, si sposano indissolubilmente con la silenziosa bellezza di questo suggestivo luogo di culto sempre pronto ad ospitare visitatori e cori di emozionicon l’Ensemble Corale Noukria.  

VIDEO

CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLA PHOTOGALLERY

https://www.facebook.com/media/set?vanity=360gradiwebtv&set=a.3068756390068837

“Wonderful” è scritto e condotto dalla giornalista Brigitte Esposito, regia e riprese di Gerardo Roberto Tartaglia, fotografia di Angelo Falcone. Produzione www.360gradiwebtv.it

Si ringrazia:

Raffaele Alfano – Storico dell’arte, Gli Sbandieratori e Musici Nocera De’ Pagani, L’ Associazione Il Vermiglio – Cultura, Fantasia & Spettacolo, L’Ensemble Corale Noukria – Presidente Antonio Rispoli e Direttore Artistico Genny Strianese, I Frati Minori Convento S. Antonio di Nocera Inferiore, De Vivo Europein Veicoli – San Valentino Torio

Per info sul format web/Tv “Wonderful Uno Spettacolo nello Spettacolo” contattare l’ufficio stampa: info@360gradiwebtv.it

PREMIO LUNEZIA 2021: giovedi 29 luglio a Roma la semifinale Nuove Proposte.

Ecco i magnifici 24 che parteciperanno alla Semifinale del Premio Lunezia Nuove Proposte 2021 al “Saxò” di Roma il prossimo 29 Luglio, ore 21.30.
La Semifinale sarà seguita da Rai Isoradio. Nel Comitato d’Ascolto, presieduto da Loredana D’Anghera, anche Dario Salvatori (critico musicale e volto televisivo), Paolo Zefferi (collaboratore di Rai News), Radio Rai e vari produttori musicali.  Ricordiamo che i finalisti entreranno in rotazione radiofonica su Rai Isoradio, mentre il vincitore accederà di diritto alle fasi finali di “Area Sanremo”.  Radio Bruno, presenziando alla finale, offrirà promozione radiofonica a uno dei finalisti.
Tra i nuovi partner “Artisti Adesso” e “Diva’s Music Production” .   
I Semifinalisti del Premio Lunezia Nuove Proposte 2021 :Valerio Alessandri in arte “Valerio Lysander” con il brano “Facile” – Mentana (RM)Alessandro Aquilini in arte “Aenea” con il brano “Lilly 23” – RomaMatteo Francesco Bonanno in arte “Francesco Bonanno” con il brano “Paura di te” – Dalmine (BG)Lisa Brunetti in arte “Helle” con il brano “2,107” – BolognaGiulia Cerasoli in arte “Braska” con il brano “Cos’è il male” – La SpeziaAmedeo Ciurgina in arte “Segreto” con il brano “E poi si vola” – TorinoLuca Civiletti con il brano “Carlotta” – PalermoAntonio Ferrari con il brano“Come me” – Travo (PC)Assia Fiorillo con il brano “Qualcosa è andato storto” – Casavatore (NA)Andrea Giraudo con il brano “Stare Bene” – Cervasca (CN)Yassmine Jabrane con il brano “Dea Fortuna” – RomaSerena Manueddu in arte “Io Sono Cobalto” con il brano “Insonnia” – Chieri (TO)Marco Martinelli con il brano “Molecole d’amore” – San Giuliano Terme (PI)Roberta Monterosso con il brano “Cerco sempre qualcosa da fare” – Albenga (SV)Daniele Miola con il brano “GPS” – Nichelino (To)Alice Olivari con il brano “Sono qua” – Polpenazze del Garda (BS)Matteo Perifano con il brano “Messiah (Matteo 12,21)” – RomaFrancesco Pesaresi con il brano “Ah! Fantasia” – Camerano (AN)Eleonora Rindi in arte “Nora” con il brano “Per nome” – PratoArianna Rozzo con il brano “La Teoria del Caos” – BergamoAnna Turrei con il brano “A mani nude” – MilanoAlessandro Zanolini con il brano “Prenditi tutto” – PiacenzaIl Segnale Wow! (Band) con il brano ”Il pensiero di Bauman” – RiminiLe Teste di Ozzak (Band) con il brano “ Mi voglio superare” – Andria (BT) 
Il 4 Agosto ad Aulla si svolgerà invece la prima serata dell’edizione 2021, con ospiti e big premiati che saranno annunciati nei prossimi giorni sui canali social, l’evento si svolgerà nella piccola e suggestiva Piazza Cavour che vide Fabrizio De Andrè e Fernanda Pivano tenere a battesimo la storica rassegna italiana dedicata al valore musical-letterario delle canzoni. L’edizione è la numero 26, per la serata aullese è prevista la diretta streaming. Di grande prestigio i partner istituzionali, in particolare il Patrocinio del Ministero della Cultura e della Regione Toscana, oltre all’epocale sostegno del Comune di Aulla affiancato di recente dal Comune della Spezia. 

Teatro in Cammino – dal 28 luglio all’8 agosto spettacoli teatrali per famiglie e ragazzi

Si inizia mercoledì 28 luglio, alle ore 21, al Castello Vinciprova a Pioppi, frazione di Pollica, con “Mascherata Universale”, prodotto da Magazzini di Fine Millennio e tratto da “La storia di tutte le storie”diGianni Rodari, per la regia diMichele Monetta, che ne cura l’adattamento con Salvatore Cipolletta e in scena Igor Canto, Valeria Impagliazzo, Paola Maddalena, Maurizio Parlati, Cristina Recupito. La compagnia mette in scena un pirotecnico testo/canovaccio, come avveniva con i comici della Commedia dell’Arte che “scrivevano in piedi”, nel senso che sviluppavano i loro testi attraverso “parole-azioni”, in un sapiente gioco di improvvisazioni da codificare e non come un componimento poetico a tavolino.  

Si prosegue venerdì 30 luglio, alle ore 19, al Campetto di Mortora al Piano di Sorrento con I Teatrini in “Come Alice…”, testo e regia di Giovanna Facciolo, con Adele Amato de Serpis, Cristina Messere, Monica Costigliola, Valentina Carbonara. Un viaggio nel mondo di Alice, incontrando personaggi che assomigliano molto a quelli incontrati nella famosissima storia, ma che non sono esattamente come loro. Sarà perché stanno in un parco pubblico, tra alberi e piante curiose.

Domenica 1 agosto, alle ore 19, alla Villa Cerulli a Sant’Agata sui due Golfi ritorna in scena Muricena Teatro in “Don Quijote: errare è umano, perseverare è cavalleresco”,scritto da Carlo Boso e Raffaele Parisi, diretto da Antonio Perna, con Gabriella Errico, Raffaele Parisi e Antonio Perna. Don Quijote andrà in cerca di giganti che rubano il vento alla Terra e deturpano il nostro paesaggio, sfiderà il temibile Cavaliere dello Specchio, parteciperà alle nozze del ricco Camacho, cercherà di libererà un migrante dalla schiavitù del lavoro, incontrerà la potentissima Duchessa catalana e vivrà altre avventure spinto dal desiderio di sconfiggere il Mago Frestone e le ingiustizie di questo nostro mondo.

Venerdì 6 agosto, alle ore 18, a piazzetta San Nicola a Lacedonia Teatro Eidos presenta “La cicala, la formica e…”,liberamente tratto da “La favole” di Jean de La Fontaine, scritto e diretto da Virginio De Matteo e con Raffaella Mirra, Mimmo Soricelli e Virginio De Matteo. Lo spettacolo, pensato appositamente per i più piccoli, è un omaggio a Jean de La Fontaine e si snoda con freschezza e ritmicità. Con insuperabile ironia e acutezza e attraverso gli animali, La Fontaine tratta la natura delle cose e analizza la complessità della natura umana mettendone a nudo debolezze, pregi e difetti. Subito dopo La Mansarda dell’Orco va in scena con “Passeggiando tra le fiabe”, scritto da Roberta Sandias e diretto da Maurizio Azzurro. Due abitanti magici del bosco introdurranno i personaggi delle fiabe più famose e care ai bambini: Cappuccetto rosso alle prese con il lupo, Hansel e Gretel, La Principessa ed il Principe Ranocchio, e molti altri personaggi in un susseguirsi di sorprendenti ed inaspettati incontri.

Sabato 7 agosto, alle ore 18, a piazzetta San Nicola a Lacedonia il pubblico di Teatro in cammino potrà assistere a “Le favole della saggezza” de I Teatrini, scritto da Giovanna Facciolo, da Esopo, Fedro e La Fontaine, con Annarita Ferraro, Adele Amato de Serpis, e Melania Balsamo e con le percussioni dal vivo di Dario Mennella. Ai piedi di un bellissimo albero prendono vita le più famose favole di animali parlanti che dall’antichità hanno attraversato i secoli e le civiltà. Le percussioni e le giocose sonorità dialogano dal vivo con i divertenti e ironici personaggi che da Esopo a La Fontaine tramandano sagaci insegnamenti. A seguire, Teatro Eidos in “Pulcinella e il mistero del castello”, scritto e diretto da Virginio De Matteo, che è anche in scena con Raffaella Mirra, Mimmo Soricelli e Vincenzo De Matteo. Pulcinella e il Capitano Villars, arrivando per caso in un castello disabitato, si trovano a combattere con dei fasulli spiriti: essi altro non sono che ladruncoli in cerca di bottino. Pulcinella, finto coraggioso, scopre la sua vera arte che è quella di fuggire appena appena sente odore di pericolo. “Armamoce e …gghiate!” è il suo motto preferito. Sarà, infatti, il Capitano Villars a sgomberare il castello dagli “spiriti” e a liberare la bella muta prigioniera dei malviventi. La messa in scena, piena di azioni sceniche, lazzi e battute che ricalcano da vicino le modalità usate dai Comici dell’Arte, è una farsa fresca e deliziosamente divertente.

L’ultimo appuntamento della seconda edizione della rassegna è domenica 8 agosto, alle ore 18, sempre a piazzetta San Nicola a Lacedonia con Magazzini di Fine Millennio in “Mascherata Universale”.

Musica, l’Omaggio a Caruso dell’Artemus Ensemble

Proseguono gli appuntamenti musicali dell’Artemus Ensemble diretta dal maestro Alfonso Todisco, reduce dalle recenti esibizioni alla guida della Nuova Orchestra Scarlatti di Napoli e della KLK Symphony Orchestra di Lviv (Ucraina).

Il 4 agosto 2021 le note dell’orchestra da camera riecheggeranno nel cielo di Piano di Sorrento (in piazza Domenico Cota) sulle musiche di Zimmer, Williams, Piovani e Morricone.

Si prosegue il 7 agosto 2021 a Pompei (ore 21) con il Galà Lirico “Omaggio a Caruso”, in occasione dei cento anni dalla scomparsa del grande tenore napoletano (1921-2021). Il concerto, secondo appuntamento della IV Stagione Concertistica Artemus, si terrà nella cornice immersa nel verde della tenuta Bosco de’ Medici di Pompei. L’evento vedrà la partecipazione di quattro cantanti lirici d’eccezione: Concetta PepereKeta NinoFranco Cerri e Michael Alfonsi.

Il 14 agosto 2021 l’Artemus Ensemble si esibirà al Tempio della Maddalena di Capranica Prenestina (Roma), in collaborazione con il Coro Mysterium Vocis di Napoli diretto del Maestro Rosario Totaro, per un concerto che vedrà protagonisti alcuni dei più importanti compositori del ‘700 Napoletano, con musiche di Durante, Sala, Traetta e Porpora.

Dunque un’estate densa di impegni per il direttore dell’Artemus, il maestro Alfonso Todisco, che ha inciso in luglio il suo prossimo disco con la KLK Symphony Orchestra di Lviv (Ucraina), e prima ancora ha diretto in due occasioni la Nuova Orchestra Scarlatti, il 10 luglio a Napoli e l’11 luglio a Roma, in una serata al Pantheon dedicata alla musica sinfonica.

«Quest’anno – ha commentato il maestro Todisco – abbiamo avuto la possibilità, con la Nuova Orchestra Scarlatti, di esibirci nella stupenda cornice del Pantheon che è la massima espressione della gloria di Roma, un monumento che ha più di duemila anni di storia. In prima assoluta abbiamo eseguito un brano di Pericle Odierna: Mythos, composto e ispirato all’eterna storia del Pantheon. L’evento, andato sold-out malgrado sia iniziato poche ore prima della finale degli Europei di calcio, si è concluso con un omaggio a Piazzolla, nel centenario della sua nascita. Ho voluto fortemente che fosse ad ingresso gratuito perché cerco di lavorare tanto sulla divulgazione della musica d’arte».

L’Artemus Ensemble di Pompei, fondata l’11 novembre del 2017 da due giovani musicisti, Alfonso Todisco e Francesco D’Aprea, si è esibita in varie tipologie di formazioni orchestrali, ma si è specializzata nel repertorio cameristico per orchestra d’archi. All’interno del progetto sono coinvolti alcuni dei più talentuosi strumentisti ad arco della Campania. Inoltre dal 2018 i due giovani maestri hanno fondato anche un’Accademia musicale nel cuore della città.

Ad oggi si può considerare l’Artemus Ensemble una realtà, che si è imposta nel panorama musicale regionale e nazionale a suon di concerti e di applausi. Si tratta di un progetto costruito e composto da giovani in continua crescita, che è riuscito a creare un ampio movimento di interesse intorno alla musica d’arte: impresa a dir poco ardua oggi in Italia.