AVALON ARTE, Riflessi e Riflessioni, a Salerno dal 3 all’11 Ottobre

Nel pieno rispetto delle norme anti covid, dal 3 all’11 ottobre presso l’Archivio dell’Architettura Contemporanea in Via Porta Elina a Salerno si terrà la quinta edizione della Expo d’Arte Contemporanea “Riflessi e Riflessioni”.

La manifestazione, organizzata dall’associazione culturale Avalon Arte è patrocinata dal Comune di Salerno. La direzione artistica è a cura della presidente Dina Scalera, coadiuvata da Stefania Siano.

Esporranno in un percorso suggestivo, frutto dell’allestitore Giovanni Memoli, coadiuvato da Mario Cestaro, 15 artisti, provenienti da tutta Italia, con opere in varie tecniche quali pirografia, pittura ad olio e mosaico. La critica è a cura di Luigi Sinacori che curerà la presentazione al vernissage del 3 ottobre, ore 18,30, alla presenza dell’assessore della cultura Antonia Willburger.

Alla luce dell’ultima ordinanza della Regione Campania il vernissage 3 sarà riservato ai soli artisti ed accompagnatori. Dalle 19.30 sarà possibile l’ingresso al pubblico in maniera scaglionata.

Espongono gli artisti: Felice ARCAMONE, Eter BARATTA – MEB; Manuela BORRELLI; Cono GIARDULLO; Flavia Alexandra GRATTACASO; Biagio LANDI;  Viktoryia MACRÌ; Pasquale MASTROGIACOMO; Pietro PENNA; Vincenzo RIDOLFINI; Antonio SCARAMELLA; Paola SIANO; Inna STETS; Rita TEATINI; Francesco TORTORA.

Avalon Arte si prefigge di diffondere lo studio e lo sviluppo dell’arte in tutte le sue espressioni. Riflessi e Riflessioni è una delle manifestazioni di punta di questa associazione che è al traguardo dei 10 anni di vita e che si è fatta conoscere in tutta la provincia.

Il Covid 19 ha bloccato ogni attività sia economica che culturale, ora anche l’arte deve riprendere ad alimentare lo spirito dei fruitori – afferma la presidente Dina Scalera – Abbiamo, quindi, voluto dare un segnale di normalità scegliendo un format che permetta una fruizione senza creare assembramenti e abbiamo predisposto tutte le misure per la tutela dei visitatori, seguendo le prescrizioni anche delle recenti ordinanze regionali.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *